Se De Magistris si fosse dimesso da subito, come nei dettami della Severino, un errore giudiziario in primo grado avrebbe allontanato un innocente eletto dal popolo.

Assurdo che per i parlamentari si aspetti giustamente la sentenza definitiva, mentre per gli amministratori degli Enti locali basti una condanna in primo grado per sospendere un eventuale innocente votato dal popolo.
Peraltro condanna in primo grado per un reato amministrativo e non di tipo finanziario.

Why Not, assolto de Magistris: "E' la fine di una profonda sofferenza" - Repubblica.it