User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33
Like Tree19Likes

Discussione: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

  1. #1
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,338
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Nella vita ed anche nel piccolo microcosmo di questo forum è sempre evidente l'incapacità della maggioranza dei "credenti atei" di sopportare una sana presa in giro della loro credenza?

    Non è questo un chiaro segnale della loro incapacità alla convivenza civile con chi è estraneo alla loro visione della realtà?
    Haxel likes this.
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,338
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    A me è persino capitato di vedere gente che ha perso le staffe, arrivando addirittura alla richiesta di cancellazione dal forum, solo perché gli ho fatto notare cosa comporti ad esempio il materialismo in ambito etico.
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

  3. #3
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    5,858
    Mentioned
    96 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Sono veramente dei credenti ciechi nella dea scienza assolutamente mal compresa, nell'ego.

    Non concepiscono che l'uomo fa parte di un corpo sociale, non è solo individuo come credono loro,
    non è solo specie come credono altri tra loro. Ma è relazione tra tutte le parti.

    Dobbiamo imparare la pazienza.

    Rimandare la tentazione di sfoggiare la nostra sicurezza su certi argomenti.

    Dobbiamo procedere per gradi.

    E' un occasione per migliorarci.

    La maggior parte di loro, ma direi un po' tutti sono cristiani dentro (e non può che essere così).

    Ma giudicano la Chiesa attraverso filosofie sballate recepite dal mondo esterno.

    Ma è segno che hanno grandi attese verso il Cristianesimo e anche proprio verso la Madre Chiesa.

    Perchè non vanno mai a sgonfiare i protestanti? O le religioni orientali? Perchè cercano sempre noi? Perchè sanno che c'è la Verità.

    In loro di brutto c'è questo sentimento adolescienziale di accusa al Padre.

    Bisogna aiutarli a crescere.

    Soffrono molto quando lì si costringe a riflettere però noi abbiamo un dovere di testimomoniare nel Forum.

    Dobbiamo cercare di diventare più amici di alcuni di loro, fraternizzare, ognuno di noi dovrebbe "adottarne" uno.

    E sentirlo come una piccola responsabilità. Nei limiti del rapporto e del mezzo si intende.
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19


  4. #4
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    119 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    alcuni di loro criticano, perché non si riconoscono ai principi, considerati magari troppo severi
    altri per ignoranza o disinformazione creata da loro stessi, dicono cose sulla Chiesa che non esistono
    spesso hanno pure loro, dei veri e propri dogmi

    insomma ho notato anche io che fanno di fatto parte di una religione
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    19 Oct 2015
    Messaggi
    889
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Sono veramente dei credenti ciechi .
    Tu scrivi : La maggior parte di loro, ma direi un po' tutti sono cristiani dentro -


    Domandina: che "significa " cristiani " dentro " ?


    -------------------------------------------
    Tu scrivi : Perchè non vanno mai a sgonfiare i protestanti?


    Parlo a titolo personale - evidenziando che " anche loro " hanno scheletri nell' armadio ( il tema riguardava le nefandezze del passato commesse dai " cristiani " senza etichetta " ) - mi hanno semplicemente "bannato" -


    ----------------------------------------
    Tu scrivi: Perchè cercano sempre noi? Perchè sanno che c'è la Verità.


    Perchè in Italia la religione " dominante " è il cristianesimo di Roma ( forse ancora per poco ) mentre " cresce " / e di molto il vostro grande antagonista.. l' islam -


    La Verita' ? Quale verita' ?
    e ancora: siete sicuri di detenere ( SOLO voi ) l' Unica Verita' ??
    ---------------


    Tu scrivi : Soffrono molto quando lì si costringe a riflettere -


    Spiegami quale " riflessione " causerebbe la sofferenza ?
    amaryllide likes this.

  6. #6
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    La Fede non è comunicabile. Come non si può spiegare a un cieco dalla nascita com'è il colore rosso, così non si può spiegare allo scettico la Fede. Esattamente come per il vedente il colore rosso è un evidenza mentre per il cieco dalla nascita non c'è, così vale per la nostra esperienza religiosa. L'appercezione (in tutte le sue forme, non solo religiose) è incomunicabile, e ciò è lo scacco matto per ogni razionalismo.
    Viviamo in un tempo in cui questa esperienza non è più patrimonio comune, dove l'elemento più importante e più convincente per la conversione, L'ESEMPIO, è sparito. Ciò si traduce in quella che è l'irreligione naturale, come la definiva Del Noce, che si alimenta di filosofie sballate, come ha detto emv, di acidità, di rancori, di odio represso, e di nuovi miti, nuovi costrutti, nuove visioni del mondo. Caduche, illusorie, contraddittorie.
    Miles and FRUGALE like this.
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  7. #7
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Citazione Originariamente Scritto da toros Visualizza Messaggio
    La Verita' ? Quale verita' ?
    e ancora: siete sicuri di detenere ( SOLO voi ) l' Unica Verita' ??
    La Verità è una, per cui "quale" non ha senso. E nessuno di noi detiene la Verità, la Verità la si scopre e la si testimonia. Che sia di ordine razionale (comunicabile) che di ordine esperienziale (incomunicabile).
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    19 Oct 2015
    Messaggi
    889
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Citazione Originariamente Scritto da Draigo Visualizza Messaggio
    così non si può spiegare allo scettico la Fede. .
    Tu scrivi : non si può spiegare allo scettico la Fede.


    Lo scettico / il dubbioso pone domande ( anche scomode ) -
    Sa cosa è la fede / fiducia in un' " astratto / virtuale " entita' - di cui nessuno ha visto - nè sentito la sua voce - ( come vorrebbero far credere gli autori dei testi biblici ).

    Piuttosto lo scettico non è convinto / non accetta piu' per oro colato quanto gli veniva ( al tempo della sua fanciullezza - candida, immacolata, pura ) imposto, in modo coercitivo, una credenza, dei dogmi irrazionali, illogici, senza poter " ragionare " / comprendere il significato.
    Lo scettico domanda, chiede, ricerca, indaga, riflette, confronta / e via dicendo --


    E comunque - per nostra fortuna - non viviamo piu' in quei terrificanti anni ove Onnipresente era lo strapotere del clero. ( e tu sai a cosa mi riferisco ).


    Di certo il terrore religioso - ora - non fa piu' paura -
    Piuttosto vi siete mai chiesto: perchè mai cresce il disinteresse per il vostro credo, perchè mai le chiese sono sempre piu' vuote, perchè mai i seminari sono deserti / tanto da dover "importare " preti ( suore ) di colore per sopperire e coprire le vistose carenze delle vs. parrocchie ? Quale misteriosa causa ha prodotto questo scenario da incubo ??
    amaryllide likes this.

  9. #9
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Citazione Originariamente Scritto da toros Visualizza Messaggio
    1)Sa cosa è la fede / fiducia in un' " astratto / virtuale " entita' - di cui nessuno ha visto - nè sentito la sua voce - ( come vorrebbero far credere gli autori dei testi biblici ).


    2)Piuttosto lo scettico non è convinto / non accetta piu' per oro colato quanto gli veniva ( al tempo della sua fanciullezza - candida, immacolata, pura ) imposto, in modo coercitivo, una credenza, dei dogmi irrazionali, illogici, senza poter " ragionare " / comprendere il significato.
    Lo scettico domanda, chiede, ricerca, indaga, riflette, confronta / e via dicendo --




    3)E comunque - per nostra fortuna - non viviamo piu' in quei terrificanti anni ove Onnipresente era lo strapotere del clero. ( e tu sai a cosa mi riferisco ).
    Di certo il terrore religioso - ora - non fa piu' paura -


    4)Piuttosto vi siete mai chiesto: perchè mai cresce il disinteresse per il vostro credo, perchè mai le chiese sono sempre piu' vuote, perchè mai i seminari sono deserti / tanto da dover "importare " preti ( suore ) di colore per sopperire e coprire le vistose carenze delle vs. parrocchie ? Quale misteriosa causa ha prodotto questo scenario da incubo ??

    1) NO. Lo scettico non sa cos'è la Fede, così come il cieco dalla nascita non sa cos'è il colore. RIPASSO FILOSOFIA DEL LICEO: appercezione.
    2) NO. Ripasso sul concetto di dogma, che non è né illogico né irrazionale, come fu evidenziato sia dai Padri greci che latini, correttamente inteso alla luce del pensiero razionale, sia nella sua controparte sub ratione Dei che sotto quella di ragionamento filosofico (distinzione tra eresia ed errore, ecc ecc). STUDIO FILOSOFIA CRISTIANA.
    Stai parlando con un ex-ateo convinto, per cui ti consiglio di risparmiarti la retorica moralistica sulla coercizione eccetera eccetera, dei pistolotti morali ne facciamo volentieri a meno. Nella fattispecie, nella mia famiglia di fatto agnostica, non ho mai vissuto nessuna imposizione religiosa.
    Sempre parlando da ex-ateo, io ,le domande, me le sono poste. Tantissime, fin troppe. Ho passato (e passo) giorni e giorni a riflettere su singoli concetti. Ho cercato di erodere il più possibile, con l'acido dello scetticismo, ogni fondamento, ogni verità. Ed è lì, nell'elenchos, che l'ho ritrovata, questa verità. Nella luce del Logos, della struttura razionale del mondo, del Verbo. E soltanto più avanti ho trovato la Fede, il Dio di Gesù Cristo, che è il Dio dei filosofi, ma che si rivela a noi al di là di ciò che la ragione può intendere. E che non è irrazionale, bensì sovrarazionale. Non contro ragione, ma oltre i limiti della finitezza del discorso umano. Che io non posso dimostrarti, ma soltanto testimoniarti.
    Abelardo, cristianissimo, diceva che non si può credere a ciò che non si conosce. Sembra un pò contrastare con questa tua visione stereotipata del credente che accetta senza "comprendere", ma non mi stupisce che tutto ciò che dici trabocchi di luoghi comuni, sentiti e risentiti.
    3) I tuoi arbitrari e soggettivi giudizi / aggettivi relativi al "terrore" dei tempi andati non mi interessano. Io - per mia sfortuna - non ci vivo in quei fantastici anni.
    O sei così ingenuo da venire qui sul forum cattolici a parlarci di "morale laica"? Di che scuola sei, di quelli dei dirriddi dell'uomo scritti nei geni? Di quelli che ancora pensano che la materia organica debba dotarsi di norme morali? Non prendiamoci vicendevolmente in giro.
    4) Tantissimi libri sono stati scritti su questo argomento, non è il caso di sviscerarlo. Se tu pensi che il disinteresse per il nostro credo sia dovuto al fatto che la gente di sta "svegliando", ancora sei libero di crederlo, ma sarebbe estremamente superficiale, finanche banale, indegno della tua intelligenza. Si sprecano le confutazioni possibili di questa lettura. Dalla crescita del cristianesimo nei paesi sviluppati (vedesi la Corea del Sud) al semplice fatto che tra i credenti ci sono sia persone ignoranti che persone dalla notevole caratura intellettuale (come tra gli atei, come tra i comunisti, come tra i fascisti, come tra i nazisti...): se sei così ritardato (ma sono SICURO che tu non lo sia) come tanti altri utenti che popolano questo forum (spesso loro stessi analfabeti a dir poco) che scrivono " i gristhiani ignorandi che gredono alle favole", allora puoi anche andartene. Ma ti invito a restare, perchè non mi sembri di quella schiatta.
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  10. #10
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    31,037
    Mentioned
    586 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito Re: Perchè i "credenti atei" non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?

    Citazione Originariamente Scritto da Draigo Visualizza Messaggio
    1) NO. Lo scettico non sa cos'è la Fede, così come il cieco dalla nascita non sa cos'è il colore.
    solo che il cieco non può camminare senza bastone o qualcuno che gli indichi la strada, senza fede si campa benissimo.
    2) NO. Ripasso sul concetto di dogma, che non è né illogico né irrazionale, come fu evidenziato sia dai Padri greci che latini,
    oste, è buono il vino?

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Perchè i credenti non sopportano che si prenda in giro la loro credenza?
    Di Darwin nel forum Discussioni laiciste sulle religioni
    Risposte: 1123
    Ultimo Messaggio: 08-12-15, 14:06
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-02-10, 19:55
  3. "CREDERE" E "CREDENZA". Una breve riflessione.
    Di Kiricrate nel forum Hdemia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-05-04, 15:05
  4. Quante storie, solo perchè sono "loro"
    Di pensiero nel forum Padania!
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 25-03-04, 21:36
  5. Atei o credenti?
    Di Wyatt Earp nel forum Padania!
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 08-08-03, 22:16

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226