User Tag List

Pagina 1 di 21 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 210
Like Tree20Likes

Discussione: Accade in America centro meridionale.

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,585
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Accade in America centro meridionale.

    Da tempo avrei voluto aprire anche su questa parte del mondo, dove ovviamente gli USA non potevano mancare con la loro demokrazia.

    Caracas. Gli Stati Uniti cercano i soliti pretesti "umanitari" per intervenire in Venezuela - ALBA LATINA - L'Antidiplomatico
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    mutualista in saor
    Data Registrazione
    18 Nov 2013
    Località
    Venetorum angulus
    Messaggi
    14,058
    Mentioned
    335 Post(s)
    Tagged
    76 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Da tempo avrei voluto aprire anche su questa parte del mondo, dove ovviamente gli USA non potevano mancare con la loro demokrazia.
    Beh, per la dottrina Monroe è il loro giardino di casa, ovvio che intervengano lì (col risultato che tutta l'America latina li odia).

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,585
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    Far cadere l'Argentina nel caos economico per applicare misure neoliberiste. Shock economy e neoliberismo nel programma di Macri








    Il candidato del Frente para la Victoria Scioli chiude al neoliberismo e ribatte: «Non chiederemo mai più denaro al Fondo Monetario Internazionale»

    Notizia presa dal sito L'Antidiplomatico visita L'Antidiplomatico

    Creare uno shock economico per tornare ad applicare in Argentina le ricette neoliberiste che portarono il paese alla bancarotta nel 2001. Questa la denuncia di Axel Kicillof, Ministro dell'Economia nel governo presieduto da Cristina Fernández de Kirchner. «Vogliono gettare nel caos l'economia argentina per applicare i piani di aggiustamento strutturale – speiga il ministro - perché sono sempre stati il partito del mercato e del neoliberismo. Questa è la prima volta che in campagna elettorale di promette una svalutazione. In pratica, stanno promettendo il calo dei salari reali».

    Kicillof ha poi rispedito al mittente - con l'ausilio di dati statistici - le accuse di aver provocato una stagnazione dell'economia argentina. Il ministro ha infatti ricordato che sono in crescita i consumi e le entrate fiscali, così come gli occupati e i salari reali. Tutti indicatori di un'economia in buona salute. Mentre ha ammonito che la ricetta proposta da Alfonso Prat-Gay, mente economica di Cambiemos e Mauricio Macri, che prevede una forte e repentina svalutazione del peso, provocherebbe un rialzo dell'inflazione e conseguente calo dei salari reali.

    «Affermano che la situazione è catastrofica perché non hanno un piano. Non esiste una novità chiamata piano 'cambiemos', ma solo un piano 'volvemos': il ritorno agli aggiustamenti strutturali, al neoliberismo, alla maxisvalutazione, all'economia senza sussidi, al rialzo indiscriminato delle tariffe. Il loro piano è sempre lo stesso: svalutazione e apertura indiscriminata alle importazioni».

    All'attacco di Macri e della sua volontà di riportare l'Argentina ai tempi del neoliberismo, un'epoca conosciuta a queste latitudini come 'larga noche neoliberal', si lancia anche il candidato del Frente para la Victoria Daniel Scioli, che afferma: «Macri pensa di affidare tutto alla logica del mercato, tornare a un neoliberismo che getta nel caos l'economia reale».

    Daniel Scioli ha inoltre sottolineato come il candidato della destra abbia imposto il silenzio ai propri economisti di riferimento, in quanto ogni loro uscita pubblica «perché generano paura nei cittadini. Il popolo ha preso coscienza di cosa significa il neoliberismo».

    Infine, l'esponente del kirchnerismo ha ribadito la totale chiusura verso un organismo internazionale tristemente conosciuto in Argentina come il Fondo Monetario Internazionale: «Grazie agli accordi stretti con Russia, Cina, Banco del Brasile, BID e Banca Mondiale, a marzo avremo 20 miliardi in più di riserve. Non chiederemo mai più denaro al Fondo Monetario Internazionale. Questa è l'agenda di Macri: Fondo Monetario, fondi avvoltoio, lasciare l'economia in balia del mercato. Mentre io ribadisco la presenza dello Stato come garante degli equilibri».
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  4. #4
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,665
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    almeno fosse neoliberismo ... purtroppo quello che si sta imponendo ad ogni latitudine è l'oligarchia (oligopolio) delle multinazionali e della finanza, solitamente made in USA, ma sostanzialmente apolide e senza alcun legame territoriale e/o nazionale

    il liberismo classico qui proprio non c'entra nulla, anzi siamo proprio al contrario, sarebbe come dire che l'itaglia è un paese federale
    pomo-pèro likes this.

  5. #5
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,585
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    secondo me, il venezuela dovrebbe sganciarsi dagli usa appoggiandosi all'europa occidentale, germania in primis.
    gli serve un compratore per i propri prodotti.
    la russia non può aiutarlo in questo essendo praticamente un concorrente.
    poi dovrebbe smettere di dare soldi a cuba. la solidarietà panamericana chavista è stata un bel sogno ma è sostanzialmente fallita.
    infine dovrebbe cedere un po' verso la classe media. non può sacrificare la classe media (tra l'altro gli italovenezuelani sono inseriti in questa classe) a favore dei poveri. bisogna portare avanti entrambi.

  7. #7
    Forumista junior
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Messaggi
    37
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    Caro ventusettembre, io da 15 anni in America latina ci vivo. E per mia disgrazia l'Argentina la conosco. Per chiarire io sono rimasto al motto "yankee in mare, yankee in mare, del vostro aiuto non sappiamo cosa fare". Detto ciò, l'onestà intellettuale deve venire prima di tutto. La dinastia Kirschner non è nulla più che una volgare cleptocrazia. E non poteva essere diverso. Il peronismo, poi Justicialismo, (quasi intraducibile) è stato un magma che confondeva socialismo e nazionalismo, ma nè rosso nè nero, solo un sistema assistenziale burocratico che ha affossato la nazione, una potenza alla fine della seconda guerra mondiale. la povera Cristina sperava di potersi trasformare in una nuova Evita, la sindrome di un popolo che si autoaffondato nella convinzione che lo Stato, il peronismo, cioè la stessa cosa, era una vacca da mungere. Tutti ciucciano, nessuno produce. Un karma senza uscita. D'altra parte la genia italiana non poteva produrre nulla di meglio...
    Gaudente likes this.

  8. #8
    Forumista junior
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Messaggi
    37
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    Pardòn ma altra cagata...ma l'hai mai ascoltato Maduro. Mettiti su Telesur e ascolta le sue sei ore di discorso che fa ad ogni piè sospinto. Non è nemmeno politica, sono solo castronerie, un miscuglio di slogan da anni '70, da centro sociale okkupato. E intanto lui e il suo partito stato sono la nuova borghesia venezuelana. Genio è un genio; affossare economicamente un paese tra i maggiori produttori di petrolio non è facile...ci vogliono qualità speciali. insomma il vecchio socialismo reale in chiave buzzurra: burocrati milionari e carta igenica come bene di lusso...avanti popolo!

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,929
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    Ciao Wotan. Fatti sentire più spesso.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  10. #10
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,585
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Accade in America centro meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da Wotan Visualizza Messaggio
    Caro ventusettembre, io da 15 anni in America latina ci vivo. E per mia disgrazia l'Argentina la conosco. Per chiarire io sono rimasto al motto "yankee in mare, yankee in mare, del vostro aiuto non sappiamo cosa fare". Detto ciò, l'onestà intellettuale deve venire prima di tutto. La dinastia Kirschner non è nulla più che una volgare cleptocrazia. E non poteva essere diverso. Il peronismo, poi Justicialismo, (quasi intraducibile) è stato un magma che confondeva socialismo e nazionalismo, ma nè rosso nè nero, solo un sistema assistenziale burocratico che ha affossato la nazione, una potenza alla fine della seconda guerra mondiale. la povera Cristina sperava di potersi trasformare in una nuova Evita, la sindrome di un popolo che si autoaffondato nella convinzione che lo Stato, il peronismo, cioè la stessa cosa, era una vacca da mungere. Tutti ciucciano, nessuno produce. Un karma senza uscita. D'altra parte la genia italiana non poteva produrre nulla di meglio...
    Dal tuo inizio intervento pare che tu voglia quasi rimproverarmi qualcosa, e francamente non capisco quali colpe io possa avere.
    In questo piccolo spazio ho cercato nel tempo di creare un qualcosa di nostro, senza dover per forza andare a ficcanasare su qualcosa di nazziunale, termine che qui odiamo per principio.
    Quindi un nostro mondo, con le nostre discussioni, che nel tempo sono arrivate a toccare sempre più argomenti vari, e a volte a giudicare dai visitors, pare siano pure interessanti.
    Io confesso che della situazione dell'America latina conosco poco, infatti se hai notato ho tardato ad aprire il thread su quel continente.
    Poi ho deciso di colmare il buco, ma io qui sono uno (per l'amor di Dio!, cosa ho scritto ), e scrivo più degli altri solo per due specifiche ragioni: ho, penso, più tempo degli altri, e forse una maggior determinazione sulla necessità di tenere in piedi il discorso indipendentista per la nostra terra, in ogni modo possibile.
    In quest'ottica non posso che essere felicissimo se tu coi tuoi interventi ci puoi fornire notizie e punti di vista di chi vive la situazione in prima persona.
    Io per aprire il thread mi sono limitato a riportare qualche articolo preso qua e là, ma lo scopo come sempre è uno solo: stimolare la discussione.
    A volte non si può andare molto avanti, per mancanza di conoscenze specifiche serie o persone con la voglia di scrivere.
    Altre volte purtroppo veniamo invasi da maleducati di prima linea che non vedono l'ora di provocare od offendere, e il rischio è che venga mandato in vacca il poco lavoro portato avanti.
    Ma interventi intelligenti sono, come è facile immaginare, sempre e comunque ben accetti.
    Ti invito quindi anch'io, come già ha fatto Eri, a continuare a fornirci i tuoi contributi.
    Ma non farlo in contrasto coi miei. Non avrebbe proprio senso, credimi.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

 

 
Pagina 1 di 21 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Centro america e caraibi...tocca a noi !
    Di paulhowe nel forum Politica Estera
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 29-11-14, 04:53
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-12-11, 13:57
  3. Elezione Estero Circ. Usa-canada-centro America - Unione X Prodi
    Di SPYCAM nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 03-04-06, 03:07
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-12-04, 23:37
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-11-03, 22:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226