User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Mar 2010
    Messaggi
    502
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Buffonate sioniste per Shalit

    CONTINUA LA CAMPAGNA INTIMIDATORIA, ACCOMPAGNATA DALLE SOLITE PERFIDE MENZOGNE:

    MENTRE ALEMANNO SPEGNE LE LUCI PER IL SOLDATO SHALIT, UNICO SOLDATO PRIGIONIERO IN MANI PALESTINESI,

    SI TACE DELLE MIGLIAIA E MIGLIAIA DI PRIGIONIERI PALESTINESI, MOLTI MINORI, IN MANI ISRAELIANE, SENZA PROCESSO E SOTTO SISTEMATICA TORTURA.

    UNA CLASSE POLITICA, BIPARTISAN, COMPLETAMENTE E COLPEVOLMENTE CIECA E SUCCUBE DEI DIKTAT SIONISTI,

    PER NON DIRE ABIKLMENTE E SUBDOLAMENTE RICATTATA NEI SUOI INTERESSI PRIVATI...



    per visualizzare le foto:

    EIDON Agenzia Fotografica



    UN'AGGRESSIONE AD OPPOSITORI ANTISIONISTI DA PARTE DI SQUADRE ADDESTRATE DI PICCHIATORI EBRAICI, IL NUOVO BETAR, CHE SI SENTONO PROTETTE E INTOCCABILI, VIENE PRESENTATA ALL'OPINIONE PUBBLICA COME "LEGITTIMA DIFESA" DA ATTACCHI "ANTISEMITI".

    QUESTA E' LA MISURA DI COME IL NOSTRO PAESE SIA PREDA DI CERTE LOBBY, CHE SI FANNO SEMPRE PIU' ARROGANTI E SPAVALDE, SAPENDO DI POTER CONTARE SULL'APPOGGIO E COPERTURA DI POLITICI E FUNZIONARI BEN INTRODOTTI NELL'AMMINISTRAZIONE E VEZZEGGIATI DALLA COMUNITA' EBRAICA ROMANA.


    --------------------------------------------------------------------------------
    SHALIT, RETE PALESTINA: «SPORTO DENUNCIA CONTRO AGGRESSIONE»

    (OMNIROMA) Roma, 26 giugno 2010 - Una denuncia ai carabinieri sugli incidenti scoppiati la sera di giovedì scorso sulla scalinata del Campidoglio, è stata presentata ieri da quattro attivisti della Rete romana per la Palestina che parlano apertamente di «aggressione subita» e non di rissa e che «i responsabili dell'aggressione vengano individuati e perseguiti a termini di legge per i reati compiuti».

    Lo fa sapere la stessa Rete che ha già nominato i suoi legali che seguiranno il corso delle indagini.

    Giovedì 24 giugno, mentre era in corso al Colosseo una manifestazione per la liberazione del soldato israeliano Gilad Shalit, a cui erano presenti, oltre alla comunità ebraica romana anche il sindaco Alemanno e il presidente della Provincia di Roma, Zingaretti, sulla scalinata del Campidoglio una quarantina di attivisti filo-palestinesi accendevano dei lumini per ricordare gli oltre 10mila palestinesi nelle carceri israeliane.

    "Denunciamo l'aggressione subita da un gruppo di squadristi riconducibili alla comunità ebraica romana - dice la Rete in un comunicato - di questo si è trattato e non di una rissa. Due attivisti sono stati ricoverati in ospedale, uno deve essere operato e l'altro ha riportato un trauma cranico. Almeno altre quattro persone hanno subito percosse e contusioni".

    La Rete ha fatto sapere di avere un video della manifestazione in Campidoglio (in realtà non si vede l'aggressione perché, come detto dagli attivisti della Rete, fino ad allora tutto si stava svolgendo pacificamente poi al momento del presunto raid l'operatrice con la telecamera non ha potuto filmare).

    «Abbiamo sporto denuncia per poter utilizzare le registrazioni delle telecamere del Campidoglio», ha detto un'altra attivista.

    Diversa la versione della comunità ebraica che ha parlato di aggressione da parte dei militanti filo-palestinesi armati di coltelli e catene.

    «Strano, però - ribattono dalla Rete - in realtà le forze dell'ordine hanno scortato noi fino alle nostre automobili e motorini. In genere sono le vittime ad essere protette e non gli aggressori».

    La Rete romana per la Palestina ha fatto sapere che «chiederà un incontro urgente con il Prefetto e il Sindaco di Roma affinché venga tutelato il diritto di espressione a sostegno della Palestina senza consentire impunità a nessuno».

    (OMNIROMA) Roma, 26 giugno 2010 - gca 261146 giu 10


    --------------------------------------------------------------------------------

    Spegnere le luci per il soldato israeliano Gilad Shalit per oscurare i crimini israeliani
    ISM -Italia



    Gaza gennaio 2009: mentre le milizie sioniste bombardano la città, facendo circa 1500 morti (di cui circa 500 bambini),

    ebrei aske-nazi si godono lo spettacolo.



    Oggi, per iniziativa dei rispettivi sindaci e delle locali comunità ebraiche, complici gli uni e le altre dei crimini israeliani, verranno spente, per ricordare la cattura nel 2006 del soldato israeliano Gilad Shalit da parte di un commando palestinese, a Roma le luci del Colosseo, a Milano quelle del Castello Sforzesco, a Torino quelle della Mole Antonelliana.

    C’è da supporre che cerimonie simili siano state decise anche in altre città.

    L’ipersionismo militante della destra, del centro e della sinistra, uniti nel sostenere uno stato coloniale, razzista e fascista1, non ha limiti. Uno Stato, la cui follia omicida e suicida è una minaccia contro tutta l’umanità, dovrebbe preoccupare ogni coscienza civile e democratica

    Quando fossero indotti ad accorgersi della pulizia etnica della Palestina, del genocidio in corso a Gaza, delle distruzioni del Libano fino a quella del 2006, dei crimini commessi dall’esercito israeliano durante l’operazione Cast Lead (Piombo fuso), dell’assassinio di nove attivisti turchi della Freedom Gaza Flotilla, nella notte tra il 30 e il 31 maggio 2010, che cosa faranno questi signori?

    Che cosa faranno quando fossero indotti ad accorgersi dei circa 7.500 prigionieri palestinesi, chiusi da anni nelle carceri israeliane, molti in detenzione amministrativa, cioè senza accuse specifiche, fra cui donne e bambini?

    Spegneranno le luci per sempre o arriveranno a demolire il Colosseo, a bruciare il Castello Sforzesco o a bombardare la Mole Antonelliana?

    Non pretendiamo ovviamente nulla di tutto questo. Pretendiamo solo un minimo di serietà.

    Degli ipersionisti di casa nostra denunciamo il cinismo, l’ipocrisia e la menzogna sistematica.

    A Torino del sindaco Chiamparino e dell’ineffabile Beppe Castronovo, a Milano della signora Moratti, a Roma di ex fascisti doc come la signora Polverini, il signor Alemanno et similia.



    “Verrà il tempo in cui i responsabili dei crimini contro l’umanità che hanno accompagnato il conflitto israelo-palestinese e altri conflitti in questo passaggio d’epoca, saranno chiamati a rispondere davanti ai tribunali degli uomini o della storia, accompagnati dai loro complici e da quanti in Occidente hanno scelto il silenzio, la viltà e l’opportunismo.”



    Fonte: ISM-Italia, 24 giugno 2010



    1. Baruch Kimmerlimg, Politicidio – Sharon e i Palestinesi, Fazi 2003, pag. 11

    2. I prigionieri palestinesi attualmente nelle prigioni israeliane sono circa 7.500. 37 sono donne, 330 i bambini, 15 i deputati del Consiglio Legislativo Palestinese (CLP). 5.000 sono i prigionieri palestinesi condannati tra i quali 790 stanno scontando ergastoli plurimi, come Marwan Barghouti, uno dei leader di Fatah.


    Link a questa pagina: http://www.terrasantalibera.org/buff...per_shalit.htm

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Buffonate sioniste per Shalit

    Quello di Roma è un municipio davvero triste...
    ma è sempre stato così.
    Quando fu assolto Priebke il sinistro-radicale-cattolico(?)
    Rutelli fece spegnere tutte le luci a tutti i monumenti eccetto quello delle Ardeatine.
    Quando Tareq Aziz si rifiutò di rispondere a un giornalista dell'entità sionista(che stava per scatenare una guerra contro l'Iraq) il sindaco Veltroni si rifiutò di incontrarlo(il papa invece lo ricevette.).
    Povera Roma..

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Mar 2010
    Messaggi
    502
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up La risposta di Hamas!

    Hamas: non libereremo Shalit e rapiremo altri soldati
    Lunedí 28.06.2010 160


    Il caporale Shalit

    Hamas minaccia di rapire altri soldati "sionisti" e avverte che non libererà Gilad Shalit finché lo Stato ebraico non "rilascerà i nostri prigionieri". Il giovane caporale israeliano, sequestrato quattro anni fa dall'organizzazione islamica "non sarà il solo", ha minacciato da Damasco il leader di Hamas in esilio, Khaled Meshaal: "Continueremo a rapire altri soldati e ufficiali del nemico finche' (Israele) non liberera' i nostri prigionieri", ha aggiunto.

    Migliaia di israeliani si erano uniti domenica ai genitori di Shalit per una marcia che durera' 12 giorni e si concludera' di fronte all'abitazione di Benjamin Netanyahu per chiedere un maggior impegno del governo affinche' raggiunga un accordo per la liberazione del soldato. "Shalit non sara' rilasciato finche' Netanyahu non rispondera' alle nostre richieste", ha avvertito Meshaal. "Israele capisce solo il linguaggio della forza e i nostri fratelli riusciranno a ripetere l'esperienza della cattura di soldati sionisti", ha aggiunto accusando la leadership israeliana di aver interrotto i negoziati per lo scambio di progionieri.

    "Stiamo dicendo ai mediatori che noi vogliamo riprendere i negoziati (indiretti per lo scambio di prigionieri), ma non rinunceremo alle nostre richieste", ha sottolineato il leader dell'organizzazione islamica. Tuttavia, Hamas non ha ancora risposto alla proposta avanzata da Israele attraverso i mediatori egiziani e tedeschi per la liberazione di centinaia di prigionieri palestinesi in cambio di Shalit.

    Hamas: non libereremo Shalit e rapiremo altri soldati - Affaritaliani.it

 

 

Discussioni Simili

  1. Gilad Shalit è liberoooooo!!!
    Di salvo.gerli nel forum Politica Estera
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 20-10-11, 14:04
  2. Mille palestinesi per Shalit
    Di zwirner nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-11-09, 22:16
  3. Buffonate
    Di Dario nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 20-05-08, 20:35
  4. shalit:Accordo Israele-Hamas
    Di King Z. nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-01-07, 21:39
  5. Mo: 1000 detenuti in cambio Shalit
    Di King Z. nel forum Politica Estera
    Risposte: 90
    Ultimo Messaggio: 06-09-06, 22:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226