User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 57
Like Tree33Likes

Discussione: Il laicismo ignorante

  1. #1
    libero
    Data Registrazione
    22 Nov 2012
    Messaggi
    24,860
    Mentioned
    585 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Il laicismo ignorante

    Leggevo questa intervista al laico prof. Zecchi che personalmente condivido e che condivido con voi.

    Occorre secondo me appuntare e smascherare questa basilare caratteristica del laicismo che sovente viene accantonata: la sua ignoranza.

    Con l'ignoranza ci facciamo i conti tutti quanti e tutti giorni, ma l'ignoranza laicista è subdola e pericolosa poichè, fasciata e strutturata da ideologia materialista e da quegli "ismi" che possono fungere da sponda alla loro visione del mondo, rimane fulcro centrale e "nascosta" fondamenta.

    Mi viene da dire che proprio in funzione di questo tipo di ignoranza sono disposti a tutto: aborto, distruzione dei valori tradizionali ed identitari, relativismo che crea accrocchi teorici e pratici per sostituire qualsivoglia ordine naturale.

    Ed ancora non abbiam visto tutto...dopo la modernità cìè la post-modernità e dopo ancora ci saranno spazi di agibilità per relativizzazioni progressiste.

    Sono pronti a tutto...ad agire sulle menti in via di sviluppo,alle pratiche degeneranti ed atroci quali l'aboro e l'affitto di corpi, l'idolatria dell'ego e della materia, etc.

    Un laico e liberale puntualizza alcuni aspetti di questa ignoranza laicista, noi Cristiani dovremmo riflettere su prospettive "operative" di Reazione.


    Stefano Zecchi, a muso duro contro il laicismo ignorante




    Da laico e liberale, Stefano Zecchi si ribella alla propaganda Lgbtper gli alunni. «Trasformano una questione culturale in un fatto ideologico.È il risultato di un laicismo ignorante che pensa di poter arrivare a un’educazione scientifica tale da garantire a tutti i bambini e poi a tutte le persone una libera criticità. Questa è una delle supposizioni più arroganti e sbagliate del pensiero scientifico, perché distrugge la simbolicità della vita. »

    ***
    Le fiabe gay propinate ai bambini dell’asilo per “sensibilizzarli” sulla causa Lgbt cambieranno in positivo il mondo? Non lo possono sapere nemmeno quelli che lo sperano. Di certo l’indottrinamento infantile nella scuola pubblica italiana su un tema che non gode di largo consenso – e che spesso si contrappone all’educazione impartita in famiglia – fa infuriare tanto i genitori cattolici e religiosi quanto i laici come Stefano Zecchi. Il noto giornalista e docente di Filosofia estetica all’Università statale di Milano ha scritto di recente un articolo infuocato contro il Comune di Venezia per aver proposto la lettura di fiabe gay agli asili cittadini. A suo parere, la diffusione di libelli sulle famiglie omosessuali nelle scuole dell’infanzia producono «una violenza psicologica» sui bambini. «Quello che ha fatto il Comune di Venezia è stato superato soltanto dalle linee guida dell’Unar». «Mette i brividi questo tentativo di sottrarre i bambini all’educazione dei genitori, contrapponendo ai valori e alle tradizioni della loro famiglia, qualcosa di imposto dallo Stato e di aleatorio». «Una cosa degna del peggior comunismo stalinista», commenta.Professor Zecchi, la proposta della presidenza del Consiglio di portare la “teoria del gender” nelle scuole pubbliche è passata quasi inosservata fino a pochi giorni fa. Come mai?
    Anch’io mi chiedo perché si sia subita questa iniziativa senza che nessun politico abbia fatto nulla. È mai possibile che a livello governativo ci sono funzionari che portano avanti queste azioni di propaganda, senza che i ministri sappiano nulla, o non dicano niente? Questi documenti sono il frutto di un lavoro partito quando c’era al governo Berlusconi, poi proseguito sotto Monti e infine sotto Letta. Possibile che chi non è d’accordo, come non dovrebbe esserlo il centrodestra, non abbia strumenti di conoscenza da contrapporre a questa deriva?Si dice che l’omosessualità è naturale. Che non c’è nulla di male nell’insegnare la naturale diversità delle scelte sessuali ai bambini.
    I progressisti hanno sostituito il marxismo con la teoria del gender e ora vogliono imporla anche ai bambini. Quale sostenibilità scientifica abbia non lo so e la cosa non mi interessa. Quello che mi importa è la questione culturale. Il vero problema è trasformare una questione culturale in un fatto ideologico che entra a far parte dell’educazione del bambino in contraddizione con il diritto di una famiglia a educare i figli come crede. La cosa è grave anche perché questa proposta culturale si oppone a un’idea di famiglia, quella tradizionale, che comunque rimane il cardine della società.La teoria del gender sostiene che il modello di famiglia tradizionale non sia l’unico e che andrebbe superato in nome della libertà sessuale.
    Gli omosessuali possono benissimo fare ciò che vogliono. Le proprie propensioni sessuali uno se le gestisce come crede. Dal punto di vista culturale, però, per quanto riguarda la libertà sessuale, bisogna porre dei limiti. Se questa teorizzazione libertaria sulle propensioni sessuali contempla la pedofilia non è lecito opporsi? Se in questa teoria che propaganda l’assoluta libertà di scelta sessuale c’è anche l’incesto, bisogna tacere? La libertà sessuale, che noi accettiamo, è comunque anch’essa un fatto culturale. Non è un fatto naturale. Se è naturale la pedofilia, non credo che la nostra cultura debba accettarla. Non credo che la nostra cultura debba accettare l’incesto. Se per qualcuno queste sono propensioni naturali, non significa che si debbano accettare e propagandare. Questa richiesta di assoluta libertà sessuale è valida fino a un certo punto.In Svizzera si è tentato di sperimentare le “sex box”, scatole contenenti fra gli altri gadget anche peluche a forma di organi sessuali, per educare i bambini sotto i cinque anni a una libera e consapevole sessualità. Cosa ne pensa?
    È il risultato di un laicismo ignorante che pensa di poter arrivare a un’educazione scientifica tale da garantire a tutti i bambini e poi a tutte le persone una libera criticità. Questa è una delle supposizioni più arroganti e sbagliate del pensiero scientifico, perché distrugge la simbolicità della vita. Quando la scienza pensa di avere la capacità di ridefinire la razionalità dell’uomo nel suo complesso si arriva sempre a una visione totalitaria della vita delle persone. In queste cose ci vedo un principio di violenza simile a quello nazista.
    Non è inutile opporsi? Ormai sembra che questo sia il futuro che ci attende.
    Non direi. Bisogna fare una battaglia culturale. A posizioni di questo tipo bisogna contrapporsi con forza: difendere la famiglia, la sessualità, che è uno degli elementi e non l’elemento fondamentale della vita dell’uomo. A una cultura ideologica così forte, bisogna contrapporre un’altra cultura, non ideologica, ma critica, mitico-simbolica se si vuole, della vita della persona. Dal punto di vista cristiano-ebraico ci sono elementi molto forti per combattere questa battaglia. Sono i laici che non mi sembrano determinati. C’è una forte determinazione da parte di chi abbraccia questa ideologia laicista, progressista, scientista, invece dall’altra parte c’è una visione sempre dimessa, che si limita al lamento, a parlare dell’egemonia culturale della sinistra, a rivolgere canti pietosi al cielo. Bisogna agire, non aspettare. E per farlo bisogna contrapporre idee forti.
    Ultima modifica di Miles; 14-12-15 alle 17:06
    Miles, Haxel and emv like this.
    se non ci metterai troppo io ti aspetterò tutta la vita...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    Parole condivisibili, che soprattutto evidenziano che anche tra i cosiddetti "laici" il buonsenso rimane.
    La cultura progressista odierna si nutre di contraddizioni, da una parte propagandando il relativismo culturale, dall'altra imponendo con violenza ideologica nuovi paradigmi che vengono dipinti come assolutamente veri ed assolutamente giusti. Ma che questi cortocircuiti mentali siano tipici del pensiero postmoderno-progressista non è una novità. La cultura sinistrorsa non ha rinunciato alla propria missione universalistica e finanche escatologica, al proprio sentirsi "unta dal non-Signore", al proprio sentirsi eletta. Non è riuscita è smarcarsi dalla matrice ideologica che l'ha fomentata fin dalle origini, e oggi, dopo il marxismo, ripiega su altre dottrine, molto più squallide e meschine della prima, che quantomeno si fondava su una filosofia di tutto rispetto. La cosa più triste, la cosa veramente ignorante oggi, è che dietro a queste nuove (in realtà vecchie) visioni del mondo (e tanto per la cronaca, a ben pochi frega qualcosa realmente dei ricchioni, chi sostiene queste ideologie lo fa soltanto in funzione anti-tradizionale e anti-cristiana ) c'è il vuoto, il nulla. Solo parole al vento, anzi, peti, slogan scritti su cartelloni e frasi fatte, banali e inconsistenti.
    Logomaco, Ucci Do and Miles like this.
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  3. #3
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    In pratica dietro a delle maschere aggressive e violente, ideologicamente assolutistiche e totalitarie, si nascondono delle facce grigiastre ed evanescenti, che si proteggono dietro al finto scudo del "relativismo culturale", tirato in ballo ogni qualvolta le persone intelligenti chiedono loro di render conto dei fondamenti dei propri pensieri, che non esistono e che non sono nemmeno ragionevoli.
    Logomaco, Indra88 and Miles like this.
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  4. #4
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    La Chiesa e i valori tradizionali sono l'ultimo baluardo contro questi signori. Non si fermeranno finche' non avranno raggiunto il loro obbiettivo ovvero distruggere i valori fondanti delle società storiche . Ammetto che la mia visione e' alquanto dura ma a mio parere non esiste compromesso o ammodernizzazione di sorta che possa fermarli nei loro obbiettivi.
    In quanto pseudo-ideologie programmate e ben strutturate (non e' che uno si sveglia alla mattina e porta nel mondo l'ideologia gender, l'oversessualizzazione ecc..) sta alla Casa del Signore vigilare, condannare ed evitare che fumini vari possano passare da sotto la porta...
    In tutto questo caos spero che la Provvidenza faccia il suo corso nel migliore dei modi possibili!
    Ucci Do, Draigo, Indra88 and 1 others like this.

  5. #5
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,254
    Mentioned
    96 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    Riporto qui un breve intervento sull'argomento, prima che sparisca, dato che i soliti censori laicisti sui loro forum stanno minacciando di mettere mano al bavaglio:
    Citazione Originariamente Scritto da Cuordy Visualizza Messaggio
    Per fede state negando l'evidenza.
    È infatti evidente che se domani un imam del progressismo iniziasse a diffondere uno studio scientifico falsato e assurdo dove "si dimostra" qualcosa che conferma la vostra dottrina sull'omosessualità ci sarebbero milioni di fedeli omosessualisti che gli crederebbero ciecamente senza porsi la minima domanda, e condividerebbero questo studio per fare proselitismo.

    Nei modi non siete molto differenti dagli evangelici e dai maomettani.
    sofico and Miles like this.
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

  6. #6
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordy Visualizza Messaggio
    Riporto qui un breve intervento sull'argomento, prima che sparisca, dato che i soliti censori laicisti sui loro forum stanno minacciando di mettere mano al bavaglio:
    E cosa ci sarebbe da censurare? Riviste ed esperti ci stanno gia' girando attorno da un po' sulla "felicità" dell'essere liberi, libera espressione sessuale che migliora la vita" e minchiate varie.
    In quanto al bavaglio ,detto da quelli che a ogni post rompono le xxxxx scatole con l'inquisizione e le crociate, dimostrano una volta di più quello che sono.

  7. #7
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano Zecchi Visualizza Messaggio


    I progressisti hanno sostituito il marxismo con la teoria del gender e ora vogliono imporla anche ai bambini.
    Caduto er gommunishmo in Unione Sovietica, Cuba ridottasi un puttanaio per turisti, Cina & Vietnam proiettati nel capitalismo dirigista confuciano e la Corea del Nord divenuta una monarchia assoluta molti sono rimasti disoccupati e qualcosa bisogna fare per riciclare i propri sogni sbagliati. Ecco allora "l'ideologia della sostituzione" con la lotta tra i sessi che sostituisce la lotta di classe (il femminismo cioè) e l'analisi del ceto proletario sostituita dallo pseudoceto omosessuale (il paradigma che è l'ambiente che crea l'uomo - che di per sè è quindi solo un serbatoio vuoto)

    Noto però una cosa , ma proprio a livello comunicativo, che uno dei punti di forza ogni qualvolta che si propone qualche deriva ideologica delirante c'è il preambolo più o meno esplicito "Anche se la Chiesa è contraria noi proponiamo X ed Y"
    Certo c'è anche un tentativo di proporsi come rivoluzzzzyonari.
    Ma spesso si percepisce come la proposta delirio del caso (dall'aborto alla teoria frogender) non sia un fine, ma un mezzo.
    E' un po' come quando si nota, non tanto nel forum che è un mondo a se, ma nella vita reale, che ad una festa, al bar, in treno col vicino chiacchierone, a parlare di Dio non è nè il cattobigotto ma il testimone di genova dell'UAAR.
    Preferisco di no.

  8. #8
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Caduto er gommunishmo in Unione Sovietica, Cuba ridottasi un puttanaio per turisti, Cina & Vietnam proiettati nel capitalismo dirigista confuciano e la Corea del Nord divenuta una monarchia assoluta molti sono rimasti disoccupati e qualcosa bisogna fare per riciclare i propri sogni sbagliati. Ecco allora "l'ideologia della sostituzione" con la lotta tra i sessi che sostituisce la lotta di classe (il femminismo cioè) e l'analisi del ceto proletario sostituita dallo pseudoceto omosessuale (il paradigma che è l'ambiente che crea l'uomo - che di per sè è quindi solo un serbatoio vuoto)

    Noto però una cosa , ma proprio a livello comunicativo, che uno dei punti di forza ogni qualvolta che si propone qualche deriva ideologica delirante c'è il preambolo più o meno esplicito "Anche se la Chiesa è contraria noi proponiamo X ed Y"
    Certo c'è anche un tentativo di proporsi come rivoluzzzzyonari.
    Ma spesso si percepisce come la proposta delirio del caso (dall'aborto alla teoria frogender) non sia un fine, ma un mezzo.
    E' un po' come quando si nota, non tanto nel forum che è un mondo a se, ma nella vita reale, che ad una festa, al bar, in treno col vicino chiacchierone, a parlare di Dio non è nè il cattobigotto ma il testimone di genova dell'UAAR.
    Hai centrato 2 punti fondamentali per la rovina programmata dei valori e della civiltà cristiana.

    Il primo e' la contestazione della donna come madre e moglie. "Contaminando" la donna con idee di liberalizzazione si intacca la famiglia tradizionale permettendo lo sdoganamento di ogni vizio e perversione. Inoltre si creano uomini confusi, distrutti (divorzi,delusioni ecc..) e disillusi, quindi perfetti per essere ammaestrati al progressismo 2.0. Non parliamo poi dei poveri bimbi sballottati come cellulari da padre1, padre2, madre 3, madre 4.

    Il secondo e' ovviamente l'attacco alla Chiesa come custode millenaria di questi valori.
    Attenzione, mai a Dio ma alla Chiesa e c'e un motivo: oltre che a essere politicamente più facile, crea una spaccatura mentale fra Cristo e Chiesa (il famoso credo in Gesu' ma non nella Chiesa e alle sue leggi morali) per preparare il passo successivo, ovvero l'adattamento di Dio e Cristo ai loro comodi sul modello moderno-protestante.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,023
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Il laicismo ingnorante

    che la donna debba essere solo madre e moglie non credo sia giusto e, comunque, giusto o non giusto e' un dato di fatto irreversibile che possa ambire ad essere anche altro . non so quale vizio o perversione sia l'essere avvocato, magistrato, ingegnere, medico, poliziotto o manager.



    Inviato da Anthos

  10. #10
    libero
    Data Registrazione
    22 Nov 2012
    Messaggi
    24,860
    Mentioned
    585 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Il laicismo ingnorante

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    che la donna debba essere solo madre e moglie non credo sia giusto e, comunque, giusto o non giusto e' un dato di fatto irreversibile che possa ambire ad essere anche altro . non so quale vizio o perversione sia l'essere avvocato, magistrato, ingegnere, medico, poliziotto o manager.


    Inviato da Anthos
    O mi sfugge qualcosa o non capisco dove tu abbia letto che la donna non debba ad esempio lavorare...


    ...comunque guarda che l'essere padre o madre, marito o moglie non è limitante eh?

    Se già parti da questo, siam messi male...
    sofico likes this.
    se non ci metterai troppo io ti aspetterò tutta la vita...

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. la fine del laicismo ?
    Di lucrezio (POL) nel forum Repubblicani
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 06-05-08, 02:33
  2. Il Laicismo
    Di Affus nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-10-06, 23:05
  3. 88 - Laicismo (1)
    Di Cortes nel forum Monarchia
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 10-07-05, 19:47
  4. I sottofondi del laicismo
    Di krentak the Arising! nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-12-03, 21:02
  5. Laicismo vero o laicismo a senso unico?
    Di Ichthys nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-10-03, 22:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226