User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 60
Like Tree13Likes

Discussione: Materia e cristianesimo

  1. #1
    sofico
    Ospite

    Predefinito Materia e cristianesimo

    Apro questo post con citazioni sul significato filosofico e religioso del concetto di materia. Soffermandosi sulla dottrina cristiana cosa ne pensate di questo sempre interessante argomento anche alle luce del pensiero di cristiani come S.Agostino, S.Tommaso, l'anglicano Berkeley e il suo immaterialismo puro e il neoplatonismo cristiano di Cusano...

    Inserisco 3 "incipit" enciclopedici per far meglio capire l'argomento che ho pensato di trattare.

    -Benché la materia, nei suoi diversi livelli di organizzazione, sia oggetto di studio di varie discipline scientifiche, l'analisi filosofica di tale concetto rimane un compito di primaria importanza. Quale realtà attribuire alla materia è ad esempio oggetto di studio della metafisica, dell'ontologia, della cosmologia; oltre a ciò spesso le filosofie si differenziano proprio in base alle diverse caratterizzazioni concettuali e ontologiche attribuite alla materia e alle realtà che (eventualmente) non si ritengono riconducibili ad essa. La storia della filosofia può essere vista anche come un continuo susseguirsi di sistemi filosofici nei quali alla materia è stata spesso opposta una qualche altra sostanza o manifestazione dell'essere di natura non materiale. Ad esempio se il materialismo riconduce tutto all'esistenza della materia, l'idealismo riconduce tutta la realtà a principi di carattere ideale o spirituale.

    -Il concetto di materia nel Cristianesimo assume la funzione di discrimine tra la patristica orientale e quella occidentale. Per i Padri della Chiesa orientale seguendo il neoplatonismo, dando un senso spirituale a tutta le realtà, concepiscono la materia come puro non essere. Per la patristica occidentale questa tesi vanificava la dottrina creazionistica cristiana, elemento essenziale di differenziazione rispetto al paganesimo: perciò la materia è rivalutata e va intesa come realtà sostanziale al punto che Tertulliano estende questa materialità anche a Dio. Così Alberto Magno e Tommaso d'Aquino, rifacendosi al pensiero aristotelico, rendono compatibile il principio materiale con il dogma cristiano della immortalità dell'anima.

    -Materia e forma ,termini correlativi e complementari che indicano i principi costitutivi della realtà. Con Aristotele la struttura degli enti si spiega in termini di materia e forma in quanto ogni cosa consta di un principio indeterminato e di un principio determinante: corrispondono a potenza e atto nel senso che ogni ente ha un movimento, un divenire che è passaggio dalla materia alla forma, cioè consiste nel realizzare una forma. Solo Dio è totalmente atto, quindi soltanto forma, e non presuppone una materia. Tale concezione della struttura delle cose è detta appunto ilemorfismo, e dopo Aristotele rimane nella filosofia occidentale, utilizzata sia dal platonismo successivo sia dal pensiero cristiano. Nel Medioevo si sviluppa la teoria dell'ilemorfismo universale, secondo la quale materia e forma non sono entità sussistenti separatamente, ma ogni realtà immateriale o materiale è sia materia che forma: gli angeli hanno una materia così come la corporeità ha una forma che nella tradizione francescana è identificata nella luce. San Tommaso si oppose a questa dottrina affermando che mentre potenza e atto sono concetti che valgono per tutti gli enti, materia e forma valgono solo per quelli corporei: la materia è connotazione propria dell'elemento che costituisce la realtà sensibile.

    Mi scuso in anticipo per i possibili mal di testa, ma essendoci molto saggezza in questo forum ho pensato di approfittarne.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Interessante questione e direi anche impossibile da esaurire. Certo il concetto di materia fa parte della tradizione filosofica occidentale, forse più di ogni altra cosa. L'Occidente fin da subito pensò la "materia", ma il significato che oggi diamo ad essa è completamente opposto a quello di ieri. Oggi materia significa tutto/nulla. Si dice che tutto è materia ma non si riesce a dare una definizione della stessa, e alle volte la si confonde con la massività e quasi sempre la si sostanzializza in un qualcosa che poi si scopre essere un composto di altri enti che a loro volta hanno materia ma non sono solo materia. E' il risultato di una secolare confusione terminologica che nasce già a a partire da Suarez se non da prima.
    L'unico modo di pensare veramente la materia è quello di rifarsi alla sua concezione primordiale (e dunque quella più corretta) io penso, oltre le stratificazioni e le incrostazioni successive. La materia è, nel suo significato originale, matrice. Quel che permane oltre le mutazioni e che conserva in sè la potenzialità somma. ( Il vuoto stesso possiamo pensarlo come materia, anzi come sinolo di forma e materia, poichè il vuoto conserva potenzialità nette, come la capacità di trasportare onde elettromagnetiche e di far emergere le cosiddette fluttuazioni quantistiche.)
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  3. #3
    Idealismo da bere
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Località
    Quaternario
    Messaggi
    9,546
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Io mi sento più vicino alla visione orientale
    L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio

  4. #4
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Lo sappiamo gnostico
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  5. #5
    Idealismo da bere
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Località
    Quaternario
    Messaggi
    9,546
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Citazione Originariamente Scritto da Draigo Visualizza Messaggio
    Lo sappiamo gnostico
    Per come la vedo io, la centralità della materia nella sfera teoretica equivale a quella del tronista di turno nella sfera antropologica. E per me tale posizione e' inaccettabile. Poi mi rendo anche conto che si tratta di una semplificazione, ma l'impressione di fondo è questa.
    L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio

  6. #6
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Questo è un file di Strumia sull'argomento, noto studioso delle connessioni tra scienza, filosofia e teologia. Non è propriamente un articolo, ma è sicuramente molto interessante.
    http://www.albertostrumia.it/present...ia/Materia.pdf
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  7. #7
    Idealismo da bere
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Località
    Quaternario
    Messaggi
    9,546
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Comunque io non sono un estremista, non penso che la materia sia male in se', ma indubbiamente non è nemmeno il bene in se', diciamo che va trasfigurata per raggiungere un livello di comprensione spirituale superiore. Dunque in quanto mezzo la materia va curata, ma tenendo bene in mente che essa non è il fine.
    L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio

  8. #8
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Citazione Originariamente Scritto da Logomaco Visualizza Messaggio
    Io mi sento più vicino alla visione orientale
    Senza scomodare l'oriente propongo un appunto di visione idealista cristiana.

    "Pervenendo a una concezione (riportabile al prologo del Vangelo di San Giovanni)dell'essere come logos, come unità originariamente indistinta e anteriore alla duplicazione tra coscienza e realtà, all'urto o sforzo della prima contro la seconda, quindi al divino presente nel mondo come vita totale. si viene a concepire Dio come principio attivo, "causa ordinans"del mondo, fonte di ogni libertà cui eleversi con il pensiero e con l'azione.
    L'obiettivo della ricerca e' una riformulazione del concetto di Assoluto che lo depuri da ogni equivoco soggettivo, facendogli assumere, da un iniziale significato trascendentale, una valenza etico-religiosa la cui intuizione si trasforma in quella dell'essenza unitaria dell'uomo."

    Io l'interpreto come materia soggetta allo Spirito e in funzione di esso. Se l'Io pone se stesso secondo un passo di idealismo crea anche il non-IO ovvero cio' che lo limita nel contingente.
    L'unione dei due come terzo passo sarebbe l'attuazione mentale ed etica del messaggio cristiano.
    Ultima modifica di sofico; 04-12-15 alle 22:18
    Logomaco and Ucci Do like this.

  9. #9
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Il punto in questione è quello di pensare la materia o come principio antitetico a Dio (gnosticismo) oppure come creazione di Dio(cattolicesimo e cristianesimo in generale).
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  10. #10
    Idealismo da bere
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Località
    Quaternario
    Messaggi
    9,546
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Materia e cristianesimo

    Citazione Originariamente Scritto da Draigo Visualizza Messaggio
    Il punto in questione è quello di pensare la materia o come principio antitetico a Dio (gnosticismo) oppure come creazione di Dio(cattolicesimo e cristianesimo in generale).
    Piu' che antitetico e' un principio inferiore (ontologicamente) rispetto a Dio.
    L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Mente o materia?
    Di donerdarko nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 12-08-11, 13:48
  2. materia preferita e materia odiata al liceo
    Di cacomassi nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 29-01-10, 01:36
  3. Che materia è Religione?
    Di Nik Machiavelli nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 205
    Ultimo Messaggio: 23-02-08, 20:23
  4. Materia ed Antimateria...
    Di Danny nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-07-05, 20:26
  5. Materia e antimateria
    Di Tomás de Torquemada nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 16-09-03, 13:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226