l Papa festeggia il compleanno
con i bambini dell'Acr























Giornata ricca di gioia e auguri affettuosi quella di oggi per Papa Francesco, che compie 79 anni.

FAI QUI GLI AUGURI A PAPA FRANCESCO

Una normale giornata di lavoro... con tre torte al limone
Tre torte al limone per Papa Francesco. È l'unica concessione al festeggiamento dei suoi 79 anni. Messa in privato a Casa Santa Marta, mattinata regolare di udienze nel palazzo apostolico, pomeriggio di lavoro in vista dei prossimi appuntamenti, a partire dalla visita all'ostello Caritas intitolato a don Luigi di Liegro vicino alla stazione Termini, domani pomeriggio, dove il Papa aprirà la "porta della misericordia", e i successivi, intensi giorni di cerimonie diNatale.

La festa con i ragazzi di Acr
Un invito a percorrere la strada del bene, del perdono, della pace e della solidarietà e a dire no al male, alla vendetta, alla guerra e all'egoismo. Lo ha proposto il Papa ai circa 60 ragazzi dell'Azione Cattolica ricevuti in Vaticano per il tradizionale scambio di auguri natalizi, che per una felice coincidenza ha coinciso con il compleanno di Bergoglio. Da Francesco anche l'esortazione all'accoglienza dei migranti. Da parte loro i bambini gli hanno portato una torta, con un corale "Auguri Papa Francesco!".

Il Papa, riferisce la Radio Vaticana, li ha ricevuti con l'allegria e la gioia che sempre riserva ai più piccoli e ha lodato l'impegno dell'Azione Cattolica nel favorire nei ragazzi una conoscenza da vicino del Vangelo stimolando quella missionarietà che a lui sta tanto sta a cuore. "Siamo tutti in viaggio verso il Signore, ma tanti non ci pensano", ha detto il Santo Padre citando il motto "Viaggiando verso Te" scelto per quest'anno dall'Acr: "Ma che cosa significa viaggiare verso il Signore? Significa percorrere la strada del bene, non quella del male; la strada del perdono non quella della vendetta; la strada della pace, non quella della guerra; la strada della solidarietà, non quella dell'egoismo".

Francesco ha anche lodato l'iniziativa di carità che i ragazzi dell'Acr hanno scelto di portare avanti in favore dei migranti nella diocesi di Agrigento: "Ieri nell'udienza mi è stato presentato dai genitori un bambino di colore, un bambino che avrà cinque mesi, e mi hanno detto: 'È nato sul barcone al largo della Sicilià. Tanti, tanti! Tanti bambini riescono ad arrivare, altri no. E tutto quello che voi farete per questa gente è buono, grazie di farlo".

"Voi ragazzi - ha detto Francesco - potete dare un contributo speciale a questa iniziativa con l'entusiasmo, la preghiera, qualche rinuncia per condividere il necessario con altri vostri coetanei che ne sono privi e l'entusiasmo: "Ma questo della rinuncia... Vorrei fare una domanda, ma rispondete voi ragazzi, non i grandi, eh! Se voi avete due caramelle e tu hai accanto a te il tuo amico o la tua amica che non ne ha, cosa fai? Cosa fate? (Un bambino risponde: 'Le do!') Le date! E se voi avete
una caramella e lui niente, cosa fate? (Un bambino risponde: 'A
metà!') La metà... (Il Papa ride) Va bene!".

Gli auguri da tutto il mondo
Messaggi augurali stanno giungendo al Papa da tutto il mondo. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, gli ha fatto pervenire un messaggio nel quale gli esprime "fervidi auguri per il Suo compleanno e per le prossime festività natalizie, cui unisco con grande piacere quelli di tutti gli italiani la cui stima nei Suoi confronti è sincera e profonda".
Auguri di "un lungo pontificato" dal cardinale brasiliano Claudio Hummes, legato a Jorge Mario Bergoglio da grande amicizia, dalla Famiglia Orionina, le Acli, ga Fondazione Banco Farmaceutico
onlus, l'Unitalsi, dalle famiglie che hanno ricoverato i figli
all'ospedale pediatrico 'Bambino Gesù' e che sono ospitate dal
Progetto Bambini dell'Unitalsi, le quali hanno voluto affidare a un
video messaggio gli auguri di un "sereno compleanno" al Papa
chiedendogli "un grande regalo: di pregare per i loro figli che stanno
vivendo l'esperienza della malattia".



Auguri dall'Associazione Medici Cattolici Italiani. Infine, tanti i messaggi da autorità politiche e civili.


La sue origini
Nato in una famiglia di origini piemontesi (il bisnonno Francesco è nativo di Montechiaro d'Asti, mentre il nonno Giovanni Angelo era nato in località Bricco Marmorito di Portacomaro Stazione, frazione di Asti), Papa Francesco è il primogenito di cinque figli.

Suo papà Mario era un funzionario delle ferrovie, il quale nel 1928 salpò dal porto di Genova per cercare fortuna a Buenos Aires. Sua mamma si chiamava Regina Maria Sivori, era casalinga e la sua famiglia materna era originaria di Santa Giulia di Centaura, frazione collinare di Lavagna (Genova).