User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree1Likes
  • 1 Post By sofico

Discussione: L'eroismo del perdono: i Martiri.

  1. #1
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito L'eroismo del perdono: i Martiri.

    I martiri ci insegnano l'eroismo del perdonodi Massimo Introvigne27-12-2015AA+A++






    Nell’Angelus della festa di Santo Stefano, il primo martire, del 26 dicembre 2015, Papa Francesco ha nuovamente ricordato i «tantissimi martiri di oggi», i cristiani perseguitati, rilevando che non c’insegnano soltanto l’eroismo della disponibilità a testimoniare la propria fede con la vita ma anche l’eroismo straordinario del perdono.«Il ricordo del primo martire» Santo Stefano, ha notato il Papa, «segue immediatamente la solennità del Natale. Ieri abbiamo contemplato l’amore misericordioso di Dio, che si è fatto carne per noi; oggi vediamo la risposta coerente del discepolo di Gesù, che dà la vita. Ieri è nato in terra il Salvatore; oggi nasce al cielo il suo testimone fedele». Ieri come oggi, «compaiono le tenebre del rifiuto della vita, ma brilla ancora più forte la luce dell’amore, che vince l’odio e inaugura un mondo nuovo».La luce dell’amore è la luce di chi è disposto a dare la vita per la sua fede. Succede anche oggi nell’esperienza dei cristiani – «e sono purtroppo tantissimi – che come santo Stefano subiscono persecuzioni in nome della fede, i nostri tanti martiri di oggi». Ma «c’è un aspetto particolare, nell’odierno racconto degli Atti degli Apostoli, che avvicina santo Stefano al Signore. È il suo perdono prima di morire lapidato».Santo Stefano imita Gesù, che sulla croce aveva detto: «Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno» (Lc 23,34). Così Stefano «piegò le ginocchia e gridò a gran voce: “Signore, non imputare loro questo peccato”» (At 7,60). «Stefano – commenta il Pontefice – è dunque martire, che significa testimone, perché fa come Gesù; è infatti vero testimone chi si comporta come Lui: chi prega, chi ama, chi dona, ma soprattutto chi perdona, perché il perdono, come dice la parola stessa, è l’espressione più alta del dono».«Ma – ci potremmo chiedere – a che cosa serve perdonare? È soltanto una buona azione o porta dei risultati?». Stefano muore comunque. Il dono del perdono non serve a nulla, è solo retorica? «Troviamo una risposta – suggerisce Francesco – proprio nel martirio di Stefano. Tra quelli per i quali egli implorò il perdono c’era un giovane di nome Saulo; costui perseguitava la Chiesa e cercava di distruggerla (cfr At 8,3). Saulo divenne poco dopo Paolo, il grande santo, l’apostolo delle genti. Aveva ricevuto il perdono di Stefano. Possiamo dire che Paolo nasce dalla grazia di Dio e dal perdono di Stefano».Il perdono è sempre fecondo. I suoi frutti non si vedono subito, ma sono reali. «Anche noi nasciamo dal perdono di Dio. Non solo nel Battesimo, ma ogni volta che siamo perdonati il nostro cuore rinasce, viene rigenerato». Anche per noi, «ogni passo in avanti nella vita di fede porta impresso all’inizio il segno della misericordia divina. Perché solo quando siamo amati possiamo amare a nostra volta».Il Papa allude ancora una volta – è un grande tema dell’Anno Santo – al sacramento della confessione: «se vogliamo avanzare nella fede, prima di tutto occorre ricevere il perdono di Dio; incontrare il Padre, che è pronto a perdonare tutto e sempre, e che proprio perdonando guarisce il cuore e ravviva l’amore. Non dobbiamo mai stancarci di chiedere il perdono divino, perché solo quando siamo perdonati, quando ci sentiamo perdonati, impariamo a perdonare».Certo, anche dopo la confessione per noi perdonare «non è cosa facile, è sempre molto difficile». Come sempre, Francesco invita a cominciare dalle piccole cose, dallo «scusare i piccoli o grandi torti che subiamo ogni giorno». Per questo occorre partire «dalla preghiera, come ha fatto Stefano. Si comincia dal proprio cuore: possiamo affrontare con la preghiera il risentimento che proviamo, affidando chi ci ha fatto del male alla misericordia di Dio: “Signore, ti chiedo per lui, ti chiedo per lei”. Poi si scopre che questa lotta interiore per perdonare purifica dal male e che la preghiera e l’amore ci liberano dalle catene interiori del rancore».Vivere nel rancore è brutto. Ma «ogni giorno abbiamo l’occasione per allenarci a perdonare, per vivere questo gesto tanto alto che avvicina l’uomo a Dio. Come il nostro Padre celeste, diventiamo anche noi misericordiosi, perché attraverso il perdono vinciamo il male con il bene, trasformiamo l’odio in amore e rendiamo così più pulito il mondo». È una delle lezioni di Santo Stefano, e dei tanti martiri dei giorni nostri

    I martiri ci insegnano l'eroismo del perdono
    Preferisco di no.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: L'eroismo del perdono: i Martiri.

    Preghiera dei Martiri
    Supplica alla Santissima Trinità
    Per la Chiesa che soffre

    Dio Onnipotente ed Eterno,
    Padre e Figlio e Spirito Santo
    veglia sui Tuoi ministri.
    Dona loro pace, serenità, abbondanza di grazie
    affinché da loro,
    con il tuo aiuto, si riversino sui Tuoi figli
    perseguitati, abbandonati, tormentati
    e su coloro che portano l’impronta di Cristo
    nel loro cuore e nel loro spirito,
    perché non cedano alle paure
    che il dragone maledetto istiga e sparge intorno a sé.
    Aiuta o Dio Onnipotente la tua Chiesa che soffre
    nel cuore e nello spirito,
    affinché coloro che a Te si rivolgono
    con questa preghiera,
    possano beneficiare del Tuo aiuto,
    e la Chiesa di Dio si espanda su tutta la terra.
    Amen.
    Miles likes this.

  3. #3
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: L'eroismo del perdono: i Martiri.

    C'è chi ha detto che il terzo segreto di Fatima era mancante e mutilato in quanto sostanzialmente "normalista".
    Ma l'immagine degli Angeli che raccolgono il sangue dei martiri per irrogarvi le anime, è agghiacciante e vera.
    Preferisco di no.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,023
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'eroismo del perdono: i Martiri.

    potresti , per favore, spiegare meglio quel che hai scritto sul terzo segreto di Fatima?


    Inviato da Anthos

  5. #5
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: L'eroismo del perdono: i Martiri.

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    potresti , per favore, spiegare meglio quel che hai scritto sul terzo segreto di Fatima?


    Inviato da Anthos
    Certamente, mi scuso per non averlo fatto nel precedente post.

    Dopo le due parti che già ho esposto, abbiamo visto al lato sinistro di Nostra Signora un poco più in alto un Angelo con una spada di fuoco nella mano sinistra; scintillando emetteva fiamme che sembrava dovessero incendiare il mondo; ma si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla sua mano destra verso di lui: l'Angelo indicando la terra con la mano destra, con voce forte disse: Penitenza, Penitenza, Penitenza! E vedemmo in una luce immensa che è Dio: “qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti” un Vescovo vestito di Bianco “abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre”. Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni. Sotto i due bracci della Croce c'erano due Angeli ognuno con un innaffiatoio di cristallo nella mano, nei quali raccoglievano il sangue dei Martiri e con esso irrigavano le anime che si avvicinavano a Dio.

    Il Messaggio di Fatima

    Che poi è il riproporsi di un qualcosa già percepito da Tertulliano. Che il sangue dei martiri è il seme della Chiesa.
    Preferisco di no.

  6. #6
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,951
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: L'eroismo del perdono: i Martiri.

    Santa Maria Goretti, martire, perdonò il suo assassino
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  7. #7
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    30 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9
    Preferisco di no.

 

 

Discussioni Simili

  1. Eroismo mafioso
    Di ZEUS nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-05-08, 16:22
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-03-07, 12:51
  3. L'eroismo rivoluzionario
    Di Rodolfo (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 17-01-03, 20:26
  4. L’eroismo Della VeritÀ
    Di Österreicher nel forum Hdemia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 14-06-02, 16:41
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-04-02, 16:04

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226