User Tag List

Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 94
Like Tree38Likes

Discussione: La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

  1. #1
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    4,732
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

    L'argomento ha implicazioni metafisiche non indifferenti ma anche morali gravi.
    Ha accompagnato parte della civiltà cristiana pur trattandosi di cosa nient'affatto cristiana.

    Proviamo a parlarne, siamo nel Forum cattolico quindi chiedo solo che chi partecipa
    cerchi di confrontarsi col cristianesimo, e la Chiesa, con rispetto.
    Ultima modifica di emv; 15-01-16 alle 00:59
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19

    "Eva fu creata dalla costola di Abramo"

    Giordi


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Papessa
    Data Registrazione
    11 May 2009
    Messaggi
    12,698
    Mentioned
    114 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

    Citazione Originariamente Scritto da Ucci Do Visualizza Messaggio

    Schiavi siamo a meno che un accomulo di virtù che non compete a noi non ci ha già liberato precedentemente.



    E magari in un giro di carte o nei movimenti degli astri vai ricercando tracce di questo fili che ci muovono e che noi solo subiamo.

    Guarda che sfondi porte aperte dalla notte dei tempi.
    Se vai dall'astrologo tibetano (o anche indiano) egli saprà dirti molto anche sulla tua vita spirituale: se progredirai, se raggiungerai o no la moksha, quali saranno le caratteristiche della tua prossima reincarnazione e così via.

    Il termine "libertà" li fa sorridere.

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Gli astri condizionano ma non determinano.
    Frasi fatte.
    Gli astri esprimono con le loro posizioni la tua determinazione originaria. Indicano la via del destino che ti è stata assegnata, il contrappasso per i peccati commessi in precedenza, ciò che potrai o non potrai raggiungere.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Tu per libertà intendi poter disporre di tutte le infinite possibilità. Ma si pone il problema di qual'è il limite che ti poni. Siamo liberi se possiamo disporre di tutte le facoltà mentali o fisiche?

    Dio decide che certe persone non potranno mai diventare giocatori di pallacanestro perchè li ha fatti bassi, altre che non potranno mai fare le modelle o i modelli perchè non sono belli. Non sono liberi?
    No, non sono liberi. Mio figlio è alto 1,96 e ha praticato pallacanestro fin da bambino con passione. Era nella Neutro Roberts. Ma io sapevo che non avrebbe fatto il professionista di questo sport. E infatti non lo ha fatto.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Ma avessimo a disposizione tutte le possibilità come potremmo esercitare la libertà? E' un paradosso.

    Se uno avesse l'intelligenza di Einstein, la bellezza di Alain Delon, il talento artistico di Picasso, la bontà di Madre Teresa e aggiungiamo l'attitudine alla filosofia, la sensibilità di uno psicologo, la forza muscolare per diventare un sollevatore di pesi, l'agilità per fare il salto in alto, la precisione per fare il ragioniere, la curiosità per fare il microbiologo, l'amore per gli animali per fare lo zoologo, l'attitutidine a stare con molte persone che ha l'insegnante, il dirigente, il politico, l'attitudine alla spiritualità del monaco, dell'asceta...

    Tutte le potenzialità dell'uomo pienamente disponibili in un solo essere umano ideale lo renderebbero totalmente incapace di decidere chi essere poichè sviluppando un'attitudine necessariamente dovrebbe rinunciare a realizzarsi in tutte le altre in cui è ugualmente libero di esprimersi.

    Allora vedi che cos'è la libertà?
    Questi sono discorsi capziosi. Nessuno ha a disposizione infinite possibilità perchè nasce in un determinato luogo, in determinati assetti sociali, in una famiglia geneticamente predeterminata dalla quale eredita alcuni geni e non altri. Nasce con un carattere e un temperamento e tendenze precise, con alcune inclinazioni e non altre. E in base a ciò le sue scelte saranno predeterminate.

    Dimmi dov'è la libertà.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Perchè senti di doverti giustificare?
    Giustificare? Ma dove?



    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    C'è forse bisogno del catechismo per fare esperienza del dolore e del male?
    No di certo. Ma il dolore e il male incontrati dall'uomo non hanno carattere di gratuità, sono sempre effetto di cause pregresse.
    "Così penseremo di questo mondo fluttuante: una stella all'alba; una bolla in un flusso; la luce di un lampo in una nube d'estate; una lampada tremula, un fantasma ed un sogno:"
    (Sutra di diamante)

  3. #3
    Papessa
    Data Registrazione
    11 May 2009
    Messaggi
    12,698
    Mentioned
    114 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

    Citazione Originariamente Scritto da Ucci Do Visualizza Messaggio

    Schiavi siamo a meno che un accomulo di virtù che non compete a noi non ci ha già liberato precedentemente.



    E magari in un giro di carte o nei movimenti degli astri vai ricercando tracce di questo fili che ci muovono e che noi solo subiamo.

    Guarda che sfondi porte aperte dalla notte dei tempi.
    Se vai dall'astrologo tibetano (o anche indiano) egli saprà dirti molto anche sulla tua vita spirituale: se progredirai, se raggiungerai o no la moksha, quali saranno le caratteristiche della tua prossima reincarnazione e così via.

    Il termine "libertà" li fa sorridere.

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Gli astri condizionano ma non determinano.
    Frasi fatte.
    Gli astri esprimono con le loro posizioni la tua determinazione originaria. Indicano la via del destino che ti è stata assegnata, il contrappasso per i peccati commessi in precedenza, ciò che potrai o non potrai raggiungere.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Tu per libertà intendi poter disporre di tutte le infinite possibilità. Ma si pone il problema di qual'è il limite che ti poni. Siamo liberi se possiamo disporre di tutte le facoltà mentali o fisiche?

    Dio decide che certe persone non potranno mai diventare giocatori di pallacanestro perchè li ha fatti bassi, altre che non potranno mai fare le modelle o i modelli perchè non sono belli. Non sono liberi?
    No, non sono liberi. Mio figlio è alto 1,96 e ha praticato pallacanestro fin da bambino con passione. Era nella Neutro Roberts. Ma io sapevo che non avrebbe fatto il professionista di questo sport. E infatti non lo ha fatto.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Ma avessimo a disposizione tutte le possibilità come potremmo esercitare la libertà? E' un paradosso.

    Se uno avesse l'intelligenza di Einstein, la bellezza di Alain Delon, il talento artistico di Picasso, la bontà di Madre Teresa e aggiungiamo l'attitudine alla filosofia, la sensibilità di uno psicologo, la forza muscolare per diventare un sollevatore di pesi, l'agilità per fare il salto in alto, la precisione per fare il ragioniere, la curiosità per fare il microbiologo, l'amore per gli animali per fare lo zoologo, l'attitutidine a stare con molte persone che ha l'insegnante, il dirigente, il politico, l'attitudine alla spiritualità del monaco, dell'asceta...

    Tutte le potenzialità dell'uomo pienamente disponibili in un solo essere umano ideale lo renderebbero totalmente incapace di decidere chi essere poichè sviluppando un'attitudine necessariamente dovrebbe rinunciare a realizzarsi in tutte le altre in cui è ugualmente libero di esprimersi.

    Allora vedi che cos'è la libertà?
    Questi sono discorsi capziosi. Nessuno ha a disposizione infinite possibilità perchè nasce in un determinato luogo, in determinati assetti sociali, in una famiglia geneticamente predeterminata dalla quale eredita alcuni geni e non altri. Nasce con un carattere e un temperamento e tendenze precise, con alcune inclinazioni e non altre. E in base a ciò le sue scelte saranno predeterminate.

    Dimmi dov'è la libertà.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Perchè senti di doverti giustificare?
    Giustificare? Ma dove?



    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    C'è forse bisogno del catechismo per fare esperienza del dolore e del male?
    No di certo. Ma il dolore e il male incontrati dall'uomo non hanno carattere di gratuità, sono sempre effetto di cause pregresse.
    "Così penseremo di questo mondo fluttuante: una stella all'alba; una bolla in un flusso; la luce di un lampo in una nube d'estate; una lampada tremula, un fantasma ed un sogno:"
    (Sutra di diamante)

  4. #4
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    4,732
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: immigrati, portatori di sub-cultura...

    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    Quello che voi chiamate "grazia" è semplicemente il portato di meriti pregressi relativi a esistenze precedenti della creatura, di cui non si sa nulla, ma che efficientemente agisce nel presente.
    Rimandi all'infinito il problema. E' il solito discorso che si risolve con una causa "incausata"

    Questo portato di "meriti pregressi relativi a esistenze precedenti della creatura" presuppone un certo pieno che viene trasmesso da una creatura all'altra di generazione in generazione.
    Ma se questo pieno è un accumulo allora all'inizio è un vuoto, o un quasi vuoto? E come fa a determinarsi la prima creatura se non ha ancora acquisiti dei limiti da un'altra creatura precedente
    poichè non vi è nulla prima di essa? La prima creatura non avendo limiti pregressi può scegliere di essere qualsiasi cosa e quindi per il paradosso che ti ho prima esposto non può scegliere.

    So che tu rimandi tutto all'infinito di infiniti respiri di Brama ma tra un respiro e l'altro, da un universo all'altro come passano le informazioni per incominciare? Te lo sei mai chiesta?

    Il nostro universo sarebbe la reincarnazione di un'altra universo?




    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    La "volontà", non essendo mai libera, ma costantemente viziata e condizionata dalle determinazioni d'origine della creatura vivente, non c'entra nulla. Essa agirà (o non agirà) conformemente a quelle che sono le caratteristiche della persona e dalle quali essa non può prescindere in nessun caso. La volontà non rappresenta un assoluto: nel mondo degli uomini di assoluti non ve ne sono e ciascuno userà la propria volontà in base al terreno d'origine che l'ha determinata.
    La volontà e la capacità di volere (assoluto) tra le cose che sono possibili (relativo).




    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    Gli astri esprimono con le loro posizioni la tua determinazione originaria. Indicano la via del destino che ti è stata assegnata, il contrappasso per i peccati commessi in precedenza, ciò che potrai o non potrai raggiungere.



    Tanti anni fa mi ero interessato per alcuni anni di astrologia e avevo compiuto molte osservazioni su me stesso. Ho potuto constatare che esiste sicuramente la trama del cosmo che connette tutte le cose. Questo l'ho appurato con certezza perchè ho visto accadere cose con precisione sconcertante considerando che le mie conoscenze erano ridottissime. Ma ho visto anche che non è possibile in alcun modo gestire il futuro. Esso accade e basta che tu sappia tutto o nulla proprio perchè è già accaduto inevitabilmente accade e se hai i mezzi per prevederlo il futuro già lo sa e ti inganna apposta perchè tu non possa fare nulla per impedirlo o favorirlo. Attenzione, non perchè, erroneamente come si crede, debba per forza accadere ma perchè è già accaduto (vedi Spazio-tempo).

    Quindi sono riuscito a capire il problema sfruttando diverse discipline, non solo l'Astrologia ma anche la Fisica.

    L'astrologia non permette di prevedere quel che accadrà ma quello che è accaduto domani.

    Per questo è più utile per capire gli eventi accaduti e passati anzichè quelli accaduti ma futuri.

    Ma quel che è accaduto domani è stato liberamente scelto oggi, pur tra i condizionamenti.

    Come vedi non parto affatto dal Catechismo ma ci arrivo, che è diverso.






    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio

    Nessuno ha a disposizione infinite possibilità perchè nasce in un determinato luogo, in determinati assetti sociali, in una famiglia geneticamente predeterminata dalla quale eredita alcuni geni e non altri. Nasce con un carattere e un temperamento e tendenze precise, con alcune inclinazioni e non altre. E in base a ciò le sue scelte saranno predeterminate.
    Mi sembra che sei incline ad una visione rigidamente araba dell'astrologia o no?



    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    Dimmi dov'è la libertà.
    La libertà è quel che rimane.

    Mi pare che confondi la potenza, l'essenza, con l'esistenza.

    In astrologia sei più ferrata in metafisica un po' meno...




    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    No di certo. Ma il dolore e il male incontrati dall'uomo non hanno carattere di gratuità, sono sempre effetto di cause pregresse.
    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    Su questo come cattolico non posso che essere d'accordo anche se do spiegazioni diverse.
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19

    "Eva fu creata dalla costola di Abramo"

    Giordi


  5. #5
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: immigrati, portatori di sub-cultura...

    [QUOTE]
    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Rimandi all'infinito il problema. E' il solito discorso che si risolve con una causa "incausata"

    Tanti anni fa mi ero interessato per alcuni anni di astrologia e avevo compiuto molte osservazioni su me stesso. Ho potuto constatare che esiste sicuramente la trama del cosmo che connette tutte le cose. Questo l'ho appurato con certezza perchè ho visto accadere cose con precisione sconcertante considerando che le mie conoscenze erano ridottissime. Ma ho visto anche che non è possibile in alcun modo gestire il futuro. Esso accade e basta che tu sappia tutto o nulla proprio perchè è già accaduto inevitabilmente accade e se hai i mezzi per prevederlo il futuro già lo sa e ti inganna apposta perchè tu non possa fare nulla per impedirlo o favorirlo. Attenzione, non perchè, erroneamente come si crede, debba per forza accadere ma perchè è già accaduto (vedi Spazio-tempo).


    Anch'io mi interessai parecchio agli astri. Più che altro al simbolismo degli stessi, agli archetipi tanto per intenderci, e alle caratteristiche che influenzavano il tema natale. Sulle previsioni sono sempre stato più scettico, sulle caratteristiche psicologiche riscontri effettivamente ,anche allargando l'orizzonte alle altre persone che conoscevo, ve ne erano. Come conciliarlo con il cristianesimo onestamente non lo so, e non penso si possa almeno essotericamente, esotericamente invece si fanno a toccare tasti pericolosi; ammetto il ragionamento un po' contorto, sara' che sono aquario

    Certo mi e' sempre sembrata una disciplina slegata e non conciliabile con il cristianesimo, la frase di Emv mi ha incuriosito molto (in positivo), soprattutto detta da lui. Quindi, vedi influenza degli astri e cristianesimo conciliabili, @emv?

  6. #6
    Papessa
    Data Registrazione
    11 May 2009
    Messaggi
    12,698
    Mentioned
    114 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Rimandi all'infinito il problema. E' il solito discorso che si risolve con una causa "incausata"

    Questo portato di "meriti pregressi relativi a esistenze precedenti della creatura" presuppone un certo pieno che viene trasmesso da una creatura all'altra di generazione in generazione.
    Ma se questo pieno è un accumulo allora all'inizio è un vuoto, o un quasi vuoto? E come fa a determinarsi la prima creatura se non ha ancora acquisiti dei limiti da un'altra creatura precedente
    poichè non vi è nulla prima di essa? La prima creatura non avendo limiti pregressi può scegliere di essere qualsiasi cosa e quindi per il paradosso che ti ho prima esposto non può scegliere.

    So che tu rimandi tutto all'infinito di infiniti respiri di Brama ma tra un respiro e l'altro, da un universo all'altro come passano le informazioni per incominciare? Te lo sei mai chiesta?

    Il nostro universo sarebbe la reincarnazione di un'altra universo?
    a tu davvero credi di essere capace di concepire l'inizio del tempo quando il tempo non ha mai avuto inizio perchè illusione?
    La "creazione" è un atto eterno, svincolato da ogni pastoia temporale, è un atto metafisico ancor prima che materiale. Non esiste una "prima creatura" che discende priva di attributi. Tu sei chiamato a confrontarti con il fenomeno in sè così come lo vedi e lo percepisci dalla tua dimensione umana.

    E' ovvio che prima di questo vi siano stati infiniti universi, poichè ogni creazione ha un inizio e una fine ed è seguita incessantemente da un rinnovamento creativo

    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    La volontà e la capacità di volere (assoluto) tra le cose che sono possibili (relativo).
    Assurdo. Non c'è nulla di assoluto nel nostro mondo manifesto: è la sua specifica caratteristica.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio
    Tanti anni fa mi ero interessato per alcuni anni di astrologia e avevo compiuto molte osservazioni su me stesso. Ho potuto constatare che esiste sicuramente la trama del cosmo che connette tutte le cose. Questo l'ho appurato con certezza perchè ho visto accadere cose con precisione sconcertante considerando che le mie conoscenze erano ridottissime. Ma ho visto anche che non è possibile in alcun modo gestire il futuro. Esso accade e basta che tu sappia tutto o nulla proprio perchè è già accaduto inevitabilmente accade e se hai i mezzi per prevederlo il futuro già lo sa e ti inganna apposta perchè tu non possa fare nulla per impedirlo o favorirlo. Attenzione, non perchè, erroneamente come si crede, debba per forza accadere ma perchè è già accaduto (vedi Spazio-tempo).

    Quindi sono riuscito a capire il problema sfruttando diverse discipline, non solo l'Astrologia ma anche la Fisica.

    L'astrologia non permette di prevedere quel che accadrà ma quello che è accaduto domani.

    Per questo è più utile per capire gli eventi accaduti e passati anzichè quelli accaduti ma futuri.

    Ma quel che è accaduto domani è stato liberamente scelto oggi, pur tra i condizionamenti.

    Come vedi non parto affatto dal Catechismo ma ci arrivo, che è diverso.


    Tu fai una terribile confusione. L'astrologia è in grado di collocarti nel tempo e nello spazio: il momento in cui vedi la luce è espresso dal cielo natale il quale "fotografa" lsa tua realtà interpretandola secondo un sistema di simboli che l'astrologo è chiamato a decifrare. Il futuro, quello che noi chiamiamo così, è già. E' già determinato come effetto del passato e del presente agente, non è una dimensione oscura e inesistente. Quella che è difettosa è la nostra percezione, la nostra prospettiva falsata, viziata dalla dimensione temporale della mente. Passato, presente e futuro sono in realtà una striscia continua che poche persone dotate percepiscono linearmente per particolare loro struttura, continuum esplorabile e indagabile con mezzi di vario genere, tra cui l'astrologia.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    Mi sembra che sei incline ad una visione rigidamente araba dell'astrologia o no?
    Ho una visione deterministica dell'astrologia, si. E' la cosiddetta astrologia moderna che lascia lo spazio all'indeterminato perchè l'uomo moderno teme grandemente il destino e rifiuta di sentirsi condizionato.


    Citazione Originariamente Scritto da emv Visualizza Messaggio

    La libertà è quel che rimane.

    Mi pare che confondi la potenza, l'essenza, con l'esistenza.

    In astrologia sei più ferrata in metafisica un po' meno...
    Ah, amico mio! La libertà è quel che rimane?

    Anche la volontà può essere utilmente analizzata nelle sue caratteristiche all'interno di un'analisi astrologica. Essa non è che una delle componenti.

    Ci fu un tempo in cui su un forum conobbi un uomo, il quale mi chiese di interagire con lui al di fuori di esso. Poichè non sapevo nulla di lui, nonostante mi piacesse non poco, gli chiesi di comunicarmi i suoi dati di nascita perchè potessi conoscerlo meglio ed egli acconsentì.

    Vidi subito gli enormi ostacoli che aveva incontrato nella vita, sia nel campo del lavoro che sentimentale. La carta era fortemente disarmonica e bloccata anche nella derivata navamsha, il frutto dell'albero come la chiamano gli indù. Il destino non gli lasciava porte aperte, i suoi sforzi vanificati, la sua volontà frustrata. Ovviamente non mi dilungai in particolari, il resoconto che gli redassi era forzatamente sintetico dal momento solo con un colloquio privato si possono sviscerare tanti particolari, ma ricordo bene il suo Marte (simbolo astrologico della volontà). Il pianeta si trovavain segno di fuoco (Sagittario), strettamente congiunto a Saturno e maleficato da ben 4 quadrature da segni a 90° di distanza. In più si trovava collocato nella casa ottava. La quasi sovrapposizione con Saturno sortiva due effetti: rendeva al contempo quest'uomo capace di perseguire obiettivi con estrema fermezza, costanza e e determinazione mentre d'altro canto paralizzava la sua volontà all'interno di un determinato ambito rendendolo incapace di liberarsi da quell'ambito stesso. Ciò valeva sia in campo lavorativo che emotivo. la quadratura con la Luna e Venere, pianeti che presenziano alla vita amorosa ed emotiva, bloccavano questi settori, mentre quella con Plutone e Giove immobilizzava le sue energie più profonde impedendo ogni buon fine perseguito. Se aggiungiamo a questo il fatto che costui era dominato altresì da Saturno per segno solare possiamo valutare quanto il suo sforzo volitivo fosse sostanzialmente inefficace e frustrato. E i riscontri confermarono questo in buona sostanza.

    Tu che vedi la volontà come un qualcosa di quasi svincolato da altre influenze, sei fuori strada del tutto, credimi.





    "Così penseremo di questo mondo fluttuante: una stella all'alba; una bolla in un flusso; la luce di un lampo in una nube d'estate; una lampada tremula, un fantasma ed un sogno:"
    (Sutra di diamante)

  7. #7
    sofico
    Ospite

    Predefinito Re: La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

    Questo articolo sembra che spieghi la cosa, fate voi


    Spero sia attinente e consono alla discussione, altrimenti ignoratelo o toglietelo; non avendo una gran cultura di queste cose non vorrei postare roba inutile o peggio.
    Ultima modifica di emv; 15-01-16 alle 14:42

  8. #8
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    4,732
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

    Citazione Originariamente Scritto da sofico Visualizza Messaggio
    Questo articolo sembra che spieghi la cosa, fate voi


    Spero sia attinente e consono alla discussione, altrimenti ignoratelo o toglietelo; non avendo una gran cultura di queste cose non vorrei postare roba inutile o peggio.
    Si era peggio, Sofico...
    sofico likes this.
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19

    "Eva fu creata dalla costola di Abramo"

    Giordi


  9. #9
    emv
    emv è offline
    Moderatore Cattolico
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    4,732
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: immigrati, portatori di sub-cultura...

    [QUOTE=sofico;15093610]


    Anch'io mi interessai parecchio agli astri. Più che altro al simbolismo degli stessi, agli archetipi tanto per intenderci, e alle caratteristiche che influenzavano il tema natale. Sulle previsioni sono sempre stato più scettico, sulle caratteristiche psicologiche riscontri effettivamente ,anche allargando l'orizzonte alle altre persone che conoscevo, ve ne erano. Come conciliarlo con il cristianesimo onestamente non lo so, e non penso si possa almeno essotericamente, esotericamente invece si fanno a toccare tasti pericolosi; ammetto il ragionamento un po' contorto, sara' che sono aquario

    Certo mi e' sempre sembrata una disciplina slegata e non conciliabile con il cristianesimo, la frase di Emv mi ha incuriosito molto (in positivo), soprattutto detta da lui. Quindi, vedi influenza degli astri e cristianesimo conciliabili, @emv?


    Premessa.

    Era da molto tempo che desideravo affrontare la questione avendone fatta esperienza,
    ma era necessario che passasse molto tempo perchè la cosa fosse adeguatamente digerita e compresa
    in uno schema filosofico più solidamente cattolico. Adesso mi sono accorto che mi è possibile parlarne
    senza rischio di venire frainteso e senza pericoli spirituali per chi legge.



    Che cos'è l'astrologia.

    E' un costrutto umano che ha per oggetto una materia che è reale.
    Un conto è l'"Astro" un'altro è la sua "Logia". L'idea di base metafisica è che, essendovi un solo principio d'ordine nel cosmo, tutte le cose devono essere legate. Non possono essere slegate ognuna a sè stante, poichè così avrebbero ognuna il proprio principio, il che è assurdo.
    Anche se Dio ha creato le cose separatamente le ha create in questa mondo fisico con un'unica legge.

    E' reale ma questo non significa che sia vera. Non lo è perchè il suo spirito è falso, perchè false sono le sue premesse,
    che poggiano sulla metafisica monista e panteista. Non è necessario esporre quali siano gli intendimenti dell'astrologia perchè
    noti a tutti.

    Essa permette di osservare le impronte di Dio nella creazione. E' inevitabile che queste impronte restino e che siano osservabili, di per sè questo non può essere male ma bisogna saper restare a livello meramente contemplativo, perchè il problema è l'uso che se ne fa.

    Tecnicamente il farsi un'oroscopo, il consultarne uno è seppur a livello minimale un atto magico, e quindi qualcosa di gravissimo se fatto ovviamente in piena consapevolezza.


    Piccolo preambolo. Come funziona l'astrologia, secondo i concetti dell'esoterismo.

    In quanto gli angeli che presiedono alla forza con cui Dio agisce nel mondo, per potere agire sulla materia e veicolare la volontà di Dio nel mondo, sono connessi alla rete di relazioni che connetteno le cose. Per cui gli angeli sono connessi con pianeti, segni, e ore del giorno. Per questo i maghi usano l'astrologia per decidere quando fare le loro operazioni e ciò va ad intralciare il regolare flusso di informazioni che da Dio passa tramite gli angeli. Perciò è gravissima la magia. L'astrologia (tempo), con l'alchimia (sostanze) e la cabbala (parole e numeri e metafisica di base) ne costituiscono le tre parti. L'ermete Trimegisto, tre volte grande. (Magia significa "grandezza", sia perchè permetterebbe al mago il dominio sulla natura sia perchè più prosaicamente veniva dalla terra dei Medi, la Media, una vasta terra, la Persia, da cui i Magi). A generare l'influenza degli astri non sono le luci o la gravità ma le coordinate geometriche tra i punti.
    Quindi non è questione di corpi, di pesi, di distanze dei corpi celesti, ma di invisibili relazioni spaziali e numeriche. Materia indagata
    dal pitagorismo e dalla cabbala.
    Chi usa argomenti scientistici alla CICAP, argomentando che le luci sono debolissime e trascurabili, che la gravità idem,
    non ha capito ovviamente nulla. Spesso anche uomini di Chiesa usano questi argomenti puerili e fanno quanto di peggio si possa fare.
    Indurre al materialismo e per contro-effetto alla ricerca dell'esoterismo.




    Perchè predire il futuro è condanato dalla Bibbia.

    La Bibbia condanna da sempre la predizione del futuro non tanto perchè porta a smettere di affidarsi alla Provvidenza Dio, allora anche la meteorologia lo indurrebbe, ma perchè è oggettivamente impossibile. E tentare di farlo è causa di incomprensioni gravi.

    Oggettivamente il futuro non può essere previsto semplicemente perchè è già accaduto dal punto di vista di Dio. Per potere vedere l'evento è necessario piegare il film spazio-temporale portando il fotogramma che interessa sul nostro stesso asse. Per questo uno vede quel che è già successo. Conoscerlo non può modificare ciò che non modificabile ma può modificare ciò che è libero: la nostra anima. E perciò indurre la caduta della volontà e quindi la depressione.



    Conseguenze psicologiche e spirituali gravi.

    A livello spirituale conduce al determinismo per cui Dio e l'uomo non sono liberi, da cui deriva inevitabilmente la depressione psicologica. Ed è proprio sulla depressione e sulla paura che va ad agire l'esoterismo e agiscono i maghi per avere il potere sulle persone.
    L'astrologia può portare alla depressione infallibilmente perchè svuota di forza la persona nell'affrontare gli eventi e perchè essendo il futuro
    già accaduto, la sperimentazione dell'ineluttabile lo porta a credere al fatalismo.

    Invece gli eventi sono nelle nostre mani, l'uomo è artefice del proprio destino col libero arbitrio. Ma conoscere il futuro sperimentando l'impossibilità di modificarlo porta l'idea falsa della predestinazione.

    Allora succede che quando uno comprende che una cosa non serve o è addirittura dannosa, la abbandona
    anche dal punto di vista contemplativo.



    Ma se è reale il suo oggetto perchè non può essere utile?

    L'unico campo in cui potrebbe essere utile secondo me sarebbe quello medico, in quanto sarebbero leggibili le predisposizioni fisiche.
    Probabilmente il predominio di una visione scientifica settoriale, tecnicistica e non olistica come nel Medioevo, il controllo della multinazionali farmaceutiche impediscono lo sfruttamento razionale della materia.

    La fine del predominio culturale della Chiesa impedisce che vi sia una filosofia della materia perfettamente razionale
    per cui da un paio di secoli è dominio dell'esoterismo massonico. E' possibile secondo me che lo studio razionale della materia
    si sia fermato a causa della crisi della filosofia razionale incomininciata con le grandi rivoluzioni contro la Chiesa a partire da Lutero.
    Ultima modifica di emv; 16-01-16 alle 16:45
    "Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" Mt 28, 19

    "Eva fu creata dalla costola di Abramo"

    Giordi


  10. #10
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione dell'Astrologia e il Cristianesimo

    Io sono sempre stato scettico. Com'è possibile che le coordinate spaziali delle stelle possano influenzare l'agire umano?
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

 

 
Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cronologia dell'avvento del cristianesimo
    Di Gianky nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-06-13, 16:11
  2. cronologia dell' avvento del cristianesimo
    Di Avanguardia nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 04-06-13, 09:49
  3. Alcune note introduttive allo studio dell’«astrologia»
    Di SATTWA nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-01-08, 20:55
  4. Il nemico dell'ecumenismo? L'ignoranza del cristianesimo ....
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 173
    Ultimo Messaggio: 09-12-07, 09:26
  5. Cristianesimo, Ebraismo e questione israelo-palestinese
    Di Pieffebi nel forum Politica Estera
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-04-02, 14:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226