User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
Like Tree5Likes

Discussione: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    Mi sembra opportuno, in questa sezione, aprire una discussione che parla apertamente di energia in tutte le sue forme possibili dato che in futuro si utilizzeranno una miriade di fonti energetiche differenti rispetto a quelle attuali, ma andiamo con ordine perchè il problema energetico è bello complesso e dopo tanti anni di studi e ricerche non sono ancora riuscito a capire bene il motivo per cui è tanto difficile ottenere la transizione. Il discorso energetico è strettamente correlato alla politica e all'economia di ogni paese e ovviamente ci saranno vinti e vincitori ma soprattutto battaglie e speriamo che non sia l'ecosistema mondiale a pagare le conseguenze di una transizione troppo lenta.

    Parlando di Energia e livello italiano bisogna citare Vincenzo Balzani e il suo libro "Energia per l'astronave Terra" e a livello Europeo Hermann Scheer "Autonomia Energetica", questo industriale e politico tedesco ha fatto sì che la Germania abbia una grossa fetta di produzione energetica nazionale da pannelli fotovoltaici. Ovviamente vi consiglio la lettura di questi due libri, il primo è più divulgativo e semplice mentre il secondo è un pochino più tecnico ma si legge bene ed è molto interessante.

    Quello che emerge soprattutto dal libro di Scheer è appunto che le grandi industrie petrolifere lottano affinchè i finanziamenti statali rimangano a loro e non vadano invece alle rinnovabili: queste industrie petrolifere, soprattutto le più grosse riescono a corrompere la politica decisionale di interi stati anche attraverso la divulgazione di informazioni non corrette che tendono a preservare lo stato attuale. E' molto difficile nel mondo moderno (pieno di telegiornali, giornali e notizie su internet) capire cosa sia vero e cosa non lo sia. La tecnica utilizzata dai mezzi di comunicazione (che è la stessa che viene usata in politica) è quella di sfruttare l'ignoranza delle persone: come fanno ? semplice! basta controbattere ogni affermazione vera con una contraria falsa, ed ecco che la popolazione non capisce più nulla, è normale! La socratica è vecchia come l'uomo.

    Intanto consiglio questa lettura:

    Dal carbone all?uranio: una storia elettrizzante » Il Chiasmo

    Secondo quello che hai appreso sulle fonti energetiche fino ad oggi, quale è secondo te la più ecologica?
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    Dal libro di Scheer nel capitolo L'incapacità di agire: l'indomito potere del pensiero a una dimensione

    "Chiunque rifletta con spirito critico sull'attuale approvvigionamento energetico e sulle sue conseguenze, e conosca le potenzialità delle energie rinnovabili, deve per forza porsi alcune domande. Da dove viene l'incapacità di agire di chi non è inquadrato nel sistema energetico affermato? Perchè non infrangere questo pensare, che non è in grado di risolvere i problemi? Da dove viene questa paura nei confronti del nuovo? Nel suo saggio L'uomo a una dimensione il filosofo Herbert Marcuse analizza la radicale accettazione dell'empirico concludendo che questo mondo esperto è solamente il risultato di un'esperienza limitata, e la epurazione positivista dello spirito viene equiparata a questa restrizione.

    Nel sistema energetico il pensiero e i fatti sono in cortocircuito: si pensa e si opera sempre in un unica direzione. Una via stretta che va in contraddizione con il ruolo centrale che riveste l'energia in tutti i campi della vita (come anche stare a computer in questo momento, o al tablet o al cellulare). Non riconoscere questa contraddizione è una conseguenza dell'inquadramento isolato di un elemento del problema e della mancata analisi dei suoi contesti. Questo sviluppo, osservabile in tutti i settori della società, conduce alla percezione frammentata e quindi a visioni ancor più unidimensionali di quelle prodotte dalle ideologie unilaterali. Le diverse aree funzionali si sono trasformate in sottoinsiemi ermetici privi di ogni feedback con i fattori esterni in continuo cambiamento.
    Il sistema energetico ha una vita propria particolare, ermeticamente isolata rispetto all'esterno, e categorie d'azione particolarmente autistiche. Ma anche altri attori, compresi i fautori di un'inversione energetica, sono spesso inquadrati nei propri sottosistemi, anch'essi con un approccio unidimensionale e livello di pensiero e azione. Anche loro spesso ostacolano se stessi. Questa incapacità di agire nei confronti delle energie rinnovabili si spiega con una visione a una dimensione non solo dell'economia energetica, ma anche nei settori della politica, dell'economia e della protezione dell'ambiente. La profonda analisi cognitiva di questa visione ridotta è la condizione per il suo superamento pratico. La migliore ricetta di questa elaborazione analitica deve rendere riconoscibili le ragioni della sua genesi e le sue conseguenze concrete.

    Scheer in questo libro si poneva delle domande molto buone, da dove viene l'incapacità di agire ? Forse la coscienza collettiva non ha ancora raggiunto il livello minimo?
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    "L'EGEMONIA CULTURALE DELL'INDUSTRIA ENERGETICA CLASSICA

    Chi è dipendente, o si sente tale, sviluppa un rapporto di sudditanza.
    Più l'approvvigionamento energetico veniva gestito in esclusiva dall'industria energetica, più se ne diventava dipendenti. In una prima fase prevalsero tutti gli aspetti positivi: una nuova e facile disponibilità energetica mai conosciuta prima, la crescita dell'economia e quella dei redditi. Non è mai stato necessario imporre questa condizione di dipendenza. Avere l'energia a casa senza doverla faticosamente organizzare per conto proprio, e per di più anche sotto forma di elettricità, facile da usare e molto flessibile. E' questa la ragione che fa dei paesi industrializzati il modello di progresso per eccellenza, anche per i paesi in via di sviluppo dove la popolazione vive la fatica di recuperare il combustibile quotidiano.

    In questo modo l'industria energetica ha assunto il ruolo di autorità sociale riconosciuta, nonostante i moltissimi scandali che l'hanno colpita, dai guadagni procurati dal suo monopolio ai casi di corruzione politica fino alle catastrofi ambientali.

    Fino a quando l'industria energetica sarà in grado di garantire le forniture e promette di migliorare, il perdono è sicuro. Perfino il termine approvvigionamento energetico le regala un vantaggio psicologico in termini di fiducia. L'industria energetica punta alla comprensione pubblica del fatto che non deve succedere nulla che possa indebolirla e che apparentemente possa mettere a rischio l'approvvigionamento energetico generale. Essa è autorizzata a identificare i propri interessi con quelli della collettività senza alcuna discussione; pur trattandosi di un'organizzazione privatistica.
    Il suo ruolo è consolidato dal vantaggio che esercita ciò che è conosciuto rispetto a ciò che è ancora novità inesplorata (le rinnovabili intende).
    Le forze conservatrici riescono quasi sempre a dichiarare pericolosi gli obbiettivi dei riformatori fino a quando lo status quo viene percepito come accettabile, promuovendo cambiamenti con misura. Il sistema dell'approvvigionamento energetico è considerato ben riuscito ed è inimmaginabile che tutto ciò possa cambiare: la paura stessa che ciò possa cambiare può essere messa in campo contro tutte le alternative.

    LA POSIZIONE EGEMONE DELL'INDUSTRIA ENERGETICA SVILUPPA UNA FORZA DI SUGGESTIONE TALE CHE ATTRAE ANCHE LE PERSONE BEN CONSAPEVOLI DELL'INSOSTENIBILITÀ DEL SISTEMA ENERGETICO CONVENZIONALE RENDENDO POCO CREDIBILE UNA CONVERSIONE DECISA."

    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    "L'ADDOMESTICAMENTO INTELLETTUALE DELLA SEMANTICA ENERGETICA

    I concetti determinano il pensiero e il comportamento.
    Il concetto di economia energetica non è trasferibile alle energie rinnovabili, i cui impianti sono decentralizzati. Il confine tra fornitori e utenti dell'energia viene meno. Così anche il concetto di mercato energetico è restrittivo poiché tiene conto solamente delle forniture energetiche convenzionali e non dell'energia prodotta localmente. Anche il concetto di consumo energetico si adatta solo alle energie convenzionali, e significa che viene consumata e lascia come residui i gas serra o altri gas, cenere o scorie radioattive. Le energie rinnovabili, per definizione non possono essere consumate.
    Secondo il linguista Uwe Porksen alcune descrizioni di queste energie intendono ridurre il senso delle energie rinnovabili, come quando vengono chiamate "energie del futuro" o "clean energies": queste sono parole di plastica che si sottraggono ad ogni definizione concreta.
    Il concetto di sostenibilità è diventato un luogo comune benchè invece sia univocamente definibile: é sostenibile solo un bilancio duraturo in linea con i cicli della natura.

    Significa che la quantità di beni prelevati non può superare la quantità di quanto può essere restituito in maniera equivalente. Quindi solo le energie rinnovabili possono essere sostenibili"
    Regina di Coppe likes this.
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  5. #5
    girevoli
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    9,258
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    .


    Si può puntare all'autoproduzione di energia elettrica.

    Ma in tal caso il ministero delle finanze dovrebbe rinunciare all'iva...

    uno dei casi in cui l'interesse statale al gettito fiscale è in conflitto con l'eventuale ottimo paretiano delle scelte energetiche individuali...

    .
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    Citazione Originariamente Scritto da Regina di Coppe Visualizza Messaggio
    .


    Si può puntare all'autoproduzione di energia elettrica.

    Ma in tal caso il ministero delle finanze dovrebbe rinunciare all'iva...

    uno dei casi in cui l'interesse statale al gettito fiscale è in conflitto con l'eventuale ottimo paretiano delle scelte energetiche individuali...

    .
    Sai che secondo me anche se trovassimo tutti il modo di autoprodurci energia troverebbero un modo per farcela pagare ! Una legge su misura e via !

    E come avevo promesso ecco qua le parole di Scheer :

    " LE ENERGIE NUCLEARI E FOSSILI, LE PIU' SOVVENZIONATE NELLA STORIA DELL'ECONOMIA MONDIALE

    C'erano (e ancora ci sono) generose sovvenzioni per le energie nucleari e fossili, il cui totale complessivo non è mai stato interamente quantificato. Nel 2001 l'esperto energetico Andrè de Moor presentò un calcolo di sovvenzioni annue pari a 244 miliardi di dollari di cui 53 miliardi per il carbone, 52 miliardi per il petrolio, 46 miliardi per il gas naturale, 48 miliardi per l'energia elettrica, 16 miliardi per l'energia nucleare e 9 miliardi per l'utilizzo delle energie rinnovabili.
    Il 34% di tutte le sovvenzioni è erogato dai paesi OCSE mentre il restante 66% da altri paesi. Facendo un breve calcolo le sovvenzioni alle energie rinnovabili ammontano al 3,7% del totale. Naturalemente i finanziamenti non sono distribuiti equamente in tutti i paesi ma indipendentemente dai beneficiari l'effetto è quello di rinsaldare il sistema energetico fossile-nucleare.
    Così i costi sono ridotti su scala mondiale: l'offerta quantitativa di combustibili fossili viene tenuta arificialmente alta, mentre il livello dei prezzi è mantenuto basso e viene garntito anche il funzionamento regolare delle infrastrutture di trasporto.
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    Questi calcoli non comprendono gli aiuti sotto forma di esenzione fiscale applicata in tutto il mondo sui carburanti aerei e navali, pari a un volume finanziario annuo di circa 250 miliardi di dollari. Non vengono rilevate (e non sarebbero nemmeno quantificabili) le sovvenzioni destinate in molti paesi alla costruzione di elettrodotti e gasdotti. La totalità delle sovvenzioni energetiche dirette e indirette annue è. con ogni probabilità, superiore a 500 miliardi di dollari.
    Si ottiene il quadro sconvolgente di un atto politico di forza che punta sulle energie nucleari e fossili e un misero quadro di indifferenza politica nel promuovere le energie rinnovabili, cui viene destinato appena 1 cinquantesimo delle sovvenzioni dirette alle energie convenzionali.
    Due pesi e due misure quindi, accettati con paurosa ovvietà."
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    E' abbastanza chiaro che il mercato energetico è mantenuto in vita perchè un numero limitato di avide persone senza scrupoli vuole mantenerlo in vita, soldi e potere, sempre le solite manie che perseguitano l'uomo da un infinità di secoli.

    "MILITARIZZARE LA CERTEZZA ENERGETICA

    La gestione più miope e costosa della crisi energetica è il tentativo di assicurarsi militarmente l'accesso alle risorse petrolifere in via di esaurimento. Dall'inizio degli anni 90 tutti i governi USA hanno dedicato la massima attenzione alla milititarizzazione della sicurezza energetica, tentando di coinvolgere anche altri in questa strategia rischiosa.
    E' la linea discussa fin dall'inizio della grande crisi petrolifera del 1973 che, soprattutto negli USA, ha fatto nascere una vera e propria parnaoia del petrolio"

    Poi Scheer fa una lunga lista delle guerre che sono state combattute dall'America che non riporto

    "Se il cambiamento energetico dovesse essere rimandato ancora, in particolare nel settore dei carburanti, rischieremmo di assistere a sviluppi che ancor oggi appaiono impensabili. Vent'anni fa, infatti, chiunque, avrebbe escluso una guerra energetica direttamente condotta da uno stato democratico. E non sempre sarà disponibile la giustificazione di un brutale dittatore da eliminare. Che succederebbe se un grande paese produttore di petrolio riducesse la propria produzione di petrolio con l'interesse legittimo di prorogare nel tempo le proprie riserve? Oppure quando, dopo il generale esaurimento dei giacimenti, non ci sarà più petrolio a sufficienza per tutti? Quali tensioni internazioneli si genereranno quando gli USA, CINA e l'EUROPA seguiranno queste ambizioni separtamente in concorrenza fra di loro ?"
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    Sherr scompare a 66 anni nel 2010. Wikipedia raccoglie più o meno 10 righe (per capire quanto le energie rinnovanbili siano valorizzate) su una persona veramente eccezionale che ha costruito la storia dell'industria energetica solare, in Germania ma anche in tutta Europa.

    Un grazie a Hermann Sheer | EnergoClub
    Scomparso Hermann Scheer Addio all'eroe verde - Repubblica.it
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Verso la transizione all'energia solare: Passato, Presente, Ricerca e Sviluppi

    GIACOMO CIAMICIAN

    Le informazioni sono state trascritte da "Ciamician, Profeta dell'energia solare" (fondazione Eni Enrico Mattei a cura della professoressa Margherita Venturi)

    "La civiltà ha molto da sperare dalla cooperazione delle scienze fisiche con quelle morali: questa cooperazione deve condurre a una nuova riforma sociale."

    Ciamician fu scienziato, docente, divulgatore scientifico e parlamentare.
    Dal punto di vista scientifico si occupò di spettroscopia, fiamme cantanti (fiammelle d'idrogeno confinate in tubi di vetro capaci di produrre suoni), scisti cristallini e perfino della natura dei sogni.

    Nel 1912, partendo dalla constatazione che ci si serviva del carbon fossile con crescente avidità e spensierata prodigalità, Ciamician fece notare che i giacimenti non erano inesauribili e che occorreva domandarsi se l'energia fossile fosse la sola che poteva giovare alla civiltà moderna. Le soluzioni a tale problema ideate da Ciamician prevedevano di aumentare notevolmente la produzione di materia organica vegetale, migliorare le rese delle industrie ed estendere l'impiego dei materiali di origine vegetale.
    Citando i risultati ottenuti a Bologna, durante l'VIII Congresso Internazionale di Chimica Applicata, ricordò che si può intervenire direttamente nella vita delle piante per modificare i processi chimici che in esse si compiono; in più affermò che il problema principale dal punto di vista tecnico è quello di fissare l'energia solare con opportune reazioni fotochimiche.

    Chi di voi oggi, saprebbe spiegare come avviene il processo che trasforma l'energia solare in energia elettrica o in un altro tipo di energia?
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-10-10, 20:02
  2. con lo 0,3% dei deserti a energia solare
    Di nafplio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 115
    Ultimo Messaggio: 29-12-09, 18:49
  3. La Spagna e l'energia solare
    Di PandaSaggio (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 04-01-09, 20:52
  4. Energia solare in Spagna
    Di resistente71 nel forum Politica Estera
    Risposte: 56
    Ultimo Messaggio: 03-06-07, 15:00
  5. Legge energia solare
    Di Lutzianu nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 27-09-05, 18:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226