User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23
  1. #11
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Quando è che roma non ha rubato qualcosa.??

    roma è obbligata a rubare, è nel suo dna che non può rinnegare.

    La notizia da prima pagina edizione straordinaria sarebbe “”roma non ruba la tale cosa””

    Però non si può fare, perché subito vi sarebbe la risposta , ""avere fede ruberà anche quella"".

    Ed è giusto che rubi in Veneto , volete che rubi a se stessa.?.

    Il furto è la base del pensiero politico romano.
    Infatti quando uno trova un ladro in casa e lo uccide, viene condannato.

    E una regola necessaria, perché se passa il concetto che si possono ammazzare i ladri, chi è quel pazzo che fa ancora il politico romano partitico in italia?.
    Ultima modifica di jotsecondo; 06-07-10 alle 11:50
    O si taglia o il caos

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Beh,la carta stampata regionale è ormai completamente nelle mani di roma/sud già da qualche anno.
    Per le reti televisive c'era solo da aspettare,non bisogna dimenticare che parecchi meridios residenti in colonia,si lamentavano nella rubrica della posta di molti quotidiani locali che in Veneto le televisioni locali seminano odio...in che senso?nel senso che ogni tanto parlavano della storia della nostra regione,della Serenissima,di quanto è la percentuale di tasse che il Veneto versa a roma...insomma robe indicibili,era necessario chiuderle cazzo!!
    Ultima modifica di Quayag; 06-07-10 alle 12:59



  3. #13
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,191
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    E vi odio, a voi romani, io vi odio tutti quanti, brutta banda di ruffiani e di intriganti, camuffati bene o male da intellettuali e santi, io vi odio, a voi romani, tutti quanti!
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #14
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    E vi odio, a voi romani, io vi odio tutti quanti, brutta banda di ruffiani e di intriganti, camuffati bene o male da intellettuali e santi, io vi odio, a voi romani, tutti quanti!
    Sai che questa canzone l'ha scritta uno che vive a Roma da 35 anni?
    Ultima modifica di stefaboy; 06-07-10 alle 15:50
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

  5. #15
    Dime Can Ma No 'Talián!
    Data Registrazione
    19 Jun 2009
    Località
    Nederland - Paexi Basi
    Messaggi
    287
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Citazione Originariamente Scritto da stefaboy Visualizza Messaggio
    Sai che questa canzone l'ha scritta uno che vive a Roma da 35 anni?
    Per cui possiamo dire che parla con cognizione di causa?
    Stato Veneto Nederland
    L'indipendentixmo veneto ne i Paexi Basi
    De Venetiaanse onafhankelijkheidsbeweging in Nederland
    www.statoveneto.nl

  6. #16
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Citazione Originariamente Scritto da Stato Veneto Nederland Visualizza Messaggio
    Per cui possiamo dire che parla con cognizione di causa?
    Per cui possiamo dire che Alberto Fortis ama Roma più dei Romani per sua stessa ammissione e che scrisse quella canzone per goliardia, la bellezza di 30 anni fa, dopo essere stato tradito dalla ragazza con un ragazzo Romano (Fortis è nato a Domodossola).
    Voi che siete fissati con questo odio verso tutto e tutti, trasformereste in merda anche canzoni divertenti come questa.
    Ultima modifica di stefaboy; 06-07-10 alle 17:09
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

  7. #17
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Citazione Originariamente Scritto da stefaboy Visualizza Messaggio
    Per cui possiamo dire che Alberto Fortis ama Roma più dei Romani per sua stessa ammissione e che scrisse quella canzone per goliardia, la bellezza di 30 anni fa, dopo essere stato tradito dalla ragazza con un ragazzo Romano (Fortis è nato a Domodossola).
    Voi che siete fissati con questo odio verso tutto e tutti, trasformereste in merda anche canzoni divertenti come questa.
    Infatti era una canzone assai giocosa e stuzzicava con garbo la vostra amabile genìa.
    L'occasione fa l'uomo italiano

  8. #18
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Intanto il Berlusca stronca le TV locali

    Prego gli utenti di volersi attenere al tema del 3d.
    Da qui in poi ogni commento fuori dal seminato verrà drasticamente cancellato

  9. #19
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Sep 2009
    Messaggi
    33
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l’itaglia ruba le TV al Veneto

    Citazione Originariamente Scritto da Piani eterni Visualizza Messaggio
    Bah!

    Comunque tocarà far dele tivu pirata....

    ?

    The American Way (1986)
    Ultima modifica di El massariol cortese; 07-07-10 alle 02:31

  10. #20
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Intanto il Berlusca stronca le TV locali

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    La rivoluzione digitale

    Tivù venete, pressing bipartisan sull’Authority

    Il caso in parlamento, Di Pietro chiede spiegazioni a Berlusconi. Mozione Pdl. «Emittenti locali escluse dal piano frequenze». Pioggia di interrogazioni

    VENEZIA — Una pioggia di interrogazioni, mozioni, incontri, richieste di spiegazioni. Non si può certo dire che i parlamentari siano rimasti indifferenti all’allarme lanciato dalle 27 televisioni locali del Veneto in merito al nuovo Pnaf, il Piano nazionale per l’assegnazione delle frequenze appena pubblicato dall’Agcom (l’Agenzia per le garanzie nelle comunicazioni), che di fatto le esclude dal digitale terrestre. Tutte le 27 frequenze riservate alla nostra regione sono infatti state assegnate alle reti nazionali, benchè la legge 249 del 31 luglio 1997 imponga una riserva di un terzo a beneficio delle emittenti locali. Le quali, per non «spegnersi», dovrebbero trasmettere sulle frequenze di Croazia e Slovenia, commettendo però un illecito e subendo continue interferenze.

    Il primo a muoversi è stato il leader dell’Italia dei valori, Antonio di Pietro, che ha presentato un’interrogazione al premier Silvio Berlusconi (ad interim ha pure la delega allo Sviluppo economico, comprensiva delle competenze sulle comunicazioni), per chiedergli se sappia perchè l’Agcom abbia pianificato 25 reti nazionali quando nel Nord Est potevano essere al massimo 18, così da garantire nove frequenze all’emittenza locale. E poi come il governo intenda intervenire per risolvere una situazione che privilegia le tivù nazionali e quali misure pensi di adottare nei confronti di Slovenia e Croazia al fine di coordinare ulteriori 13 frequenze nel Nord Est, da destinare appunto alle televisioni escluse. Spiega Massimo Donadi, capogruppo Idv alla Camera: «Il panorama televisivo veneto vanta una qualità nettamente superiore a quello del resto d’Italia, in termini di produzione giornalistica, investimenti, innovazione e tecnologia, grazie al coraggio degli editori. E’ un patrimonio che va tutelato». Restando sui banchi dell’opposizione, presenterà un’interrogazione anche l’onorevole Antonio De Poli (Udc): «Purtroppo con la presidenza leghista e il governo alleato non facciamo che portare a casa sconfitte, ma stavolta chiedo a Berlusconi di rivedere il Pnaf, che penalizza una regione d’eccellenza». Sul piede di guerra Simonetta Rubinato, senatrice del Pd: «Consulterò subito l’ex ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, e lo coinvolgerò in un’interrogazione o in una mozione. Il digitale avrebbe dovuto garantire il pluralismo dell’informazione, anche nell’ottica di un federalismo che ormai ci esce dalle orecchie a parole ma che nei fatti non si vede. Non c’è mai stato un periodo così centralista, si potrebbe rispolverare il podestà. Tutti quelli che in questo Paese fanno bene il loro lavoro prendono solo mazzate».

    Stavolta però la preoccupazione è bipartisan. Il senatore del Pdl responsabile di comunicazioni ed emittenza locale, Alessio Butti, martedì ha incontrato il viceministro Paolo Romani e il giorno dopo diversi editori e i rappresentanti sindacali di Frt e Aeranti Corallo, per capire come muoversi. La prossima settimana Butti presenterà una mozione per costringere l’Agcom a rivedere il Pnaf, sottolineando la necessità di assegnare le frequenze per il passaggio al digitale terrestre solo alle reti locali, tra le 600 in Italia, che vi hanno investito. Nell’elenco, assicurano dal Pdl, rientrano tutte le tivù venete. Il secondo obiettivo, da centrare tra ottobre e novembre, è portare il governo a vendere le frequenze dal 61 al 69 del «mobile». Lo Stato incasserebbe 2,5 miliardi di euro, 400 milioni dei quali da destinare alle emittenti locali che meritano. «Nella democrazia pluralista orientata al federalismo è improprio e grave spegnere la voce dell’informazione sul territorio — avverte Maurizio Castro, senatore del Pdl — l’Agcom, benchè agenzia indipendente, non potrà ignorare un richiamo parlamentare, soprattutto se bipartisan ». «Per noi è vitale la sopravvivenza delle tivù locali — aggiunge Gianpaolo Vallardi, senatore della Lega—sono indispensabili alla salvaguardia dell’identità e alla promozione del territorio. Non le abbandoneremo, scriveremo al garante per le comunicazioni e studieremo una strategia per risolvere il problema».

    Michela Nicolussi Moro
    02 luglio 2010

    Tivù venete, pressing bipartisan sull’Authority - Corriere del Veneto
    Caro Furlan,
    - io sono un Veneto, nato e cresciuto in Friuli, per cui tra Veneto e Friuli non faccio differenza (anche perchè è pieno di Friulani doc di chiara origine Veneta - cognomi tronchi - e i la famiglia Savorgnan - che ha dato lo stemma a Udine- è chiaramente Veneta e l'ultimo Doge era un Friulano).

    Il punto è che noi abbiamo la mafia in Friuli e in paesi della Lombardia e del Piemonte pagano il pizzo come a Reggio Calabria.

    Sono il primo a domandarmi che cazzo faccia la lega (aldilà dell'attività di Maroni).
    Se ci fosse un movimento locale forte (Fuarce Friul) straccerei la tessera lega e mi tessererei al volo.
    Purtroppo questo movimento manca.
    Ero favorevole (pur non sapendo parlare il Friulano) all'obbligatorietà della conoscenza del Friulano nella pubblica amministrazione (pur essendo un potenziale dirigente della PA - Sanità -).

    Detto che la Lega sta evidenziando dei limiti che diventano sempre più intollerabili.
    Avevo nemmeno 18 anni quando emerse la Lega: i discorsi che fanno adesso sul rischio musulmano, allora li facevano (moltiplicati per 100) sui meridionali, all'epoca, quando la lega denunciava il rischio di finire a Udine come a Caserta, mai avrei pensato che un Lombardo o un Piemontese o un Friulano pagassero il pizzo: invece sta succedendo.

    E non diciamo che per questo i settentrionali siano mafiosi: i pizzettari sono tutti figli del sud (calabresi, napoletani, e merdame assortito proveniente da quelle fogne) d'altronde, caro Furlan, in provincia di Gorizia ci sono catene di pizzerie acquistate da vedove calabresi senza lavoro: ci vuole la dia per capire da dove arrivano i soldi? In una pizzeria di Cormons vi era un traffico di droga (soliti meridionali, ovviamente).
    Quando ti ritrovi ditte siciliane che vincono appalti per la Pubblica amministraizone a Udine e a Gorizia tu cosa pensi?
    Quando ascoltiamo il telegiornale di rai 3 regione e ogni tanto, per fortuna raramente, si sente: "brucia capannone della ditta xxxx" è palese che si tratta di estorsione.
    Ti ribadisco che ventanni fa, dopo due furti in casa (con sequestro di un familiare all'interno e tentavo di incendiare l'abitazione) i carabinieri ci chiesero se avessimo avuto richieste estorisive (pizzo). In realtà erano due drogati del cazzo (terroni).

    Ci sono tanti "leghisti" che non aspettano altro che un movimento locale forte per mandare a cagare Bossi e company che sono lingua in bocca coi meridionali di an e forza italia che ci portano le mafie in Friuli.
    E io non faccio differenza tra mafiosi e non mafiosi, il mafioso ha la stessa logica del parcheggiatore abusivo: o mi paghi per non lavorare o ti faccio del male (ti incendio l'attività per il pizzettaro, ti rigo la macchina per il parcheggiatore abusivo) è la stessa "cultura" del cazzo: dovete darmi soldi per non lavorare, altrimenti vi faccio del male.
    Vedi anche la logica dell'assenteismo nella PA (siamo sempre lì pretendono soldi per non lavorare).
    Gente violenta, pericolosa, vigliacca: tutti, nessuno escluso, altro che musulmani o rom. Nessun rom è mai venuto a estorcermi il pizzo e gli unici che hanno messo bombe al nord sono stati i sicialiani non i musulmani.

    In tanti stiamo aspettando un partito locale decente, d'altronde il Veneto insegna: quando si propose Panto i consensi alla lega crollarono. Poi, guarda caso, Panto ebbe un "incidente".
    Ultima modifica di Tyr; 07-07-10 alle 08:56
    Europeo, Veneto - Friulano, Longobardo. Non italiano

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 29-10-08, 15:47
  2. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 23-04-07, 22:38
  3. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 23-11-06, 13:00
  4. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 26-01-06, 19:55
  5. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 10-05-04, 12:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226