User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,546
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Onde gravitazionali, un sentiero che ci porterà alla fantascienza.

    Onde gravitazionali, lo scienziato Tonelli: "Aperto un sentiero che ci porterà nella fantascienza. Ecco perché"
    Onde gravitazionali, lo scienziato Tonelli: "Aperto un sentiero che ci porterà nella fantascienza. Ecco perché"

    "Tra 200 anni gli scienziati rideranno di noi, perchè nel 2016 non avevamo ancora capito che tipo di meraviglie potevano aprirsi con questa scoperta"



    267

    267





    di Ignazio Dessì - Facebook: I. Dessì Twitter: @IgnazioDess
    La rilevazione scientifica delle onde gravitazionali è un passo destinato a segnare l’evoluzione delle conoscenze umane. Ne sono convinti gli scienziati che, pur mantenendo i nervi saldi, non nascondono il loro entusiasmo per le possibili conseguenze della scoperta. Ma di cosa si tratta in realtà, e quali prospettive apre l'aver stabilito la veridicità di quanto teorizzato da Albert Einstein? Abbiamo chiesto di spiegarcelo a Guido Tonelli, noto fisico italiano, professore ordinario presso l'Università di Pisa, coordinatore di diversi progetti sperimentali presso il Cern di Ginevra ed uno dei principali protagonisti della scoperta delbosone di Higgs.
    Professor Tonelli, di cosa stiamo parlando?
    “Finora le onde gravitazionali erano state solo ipotizzate teoricamente da scienziati come Einstein, ora però siamo certi della loro esistenza, perché è stato dimostrato sperimentalmente. La teoria cioè è corretta e questo è un aspetto fondamentale”.

    Perché la scoperta è così importante?
    “Si tratta di una scoperta dai molteplici aspetti. Da un lato viene confermata la teoria della relatività generale, ovvero del fatto che il nostro spazio-tempo è perturbato localmente da qualcosa, una massa, che accelerata in maniera enorme può produrre delle onde, come fa un sasso lanciato nell’acqua. Nel caso specifico ciò è avvenuto quando 2 buchi neri si sono fusi. Questa catastrofe ha prodotto un insieme di onde che si sono propagate nello spazio-tempo. Il fatto meraviglioso è che ciò è avvenuto un miliardo e 200 milioni di anni fa. Stiamo cioè parlando della registrazione di una cosa accaduta quando sulla Terra c’erano forse i primi microrganismi”.

    (Guido Tonelli)
    Quali implicazioni può avere un simile risultato?
    “Ha una importanza enorme perché apre un nuovo campo di ricerca. D’ora in poi oltre a guardare all’universo con telescopi ottici, apparati che rilevano i fotoni di altissima energia come i raggi gamma, le onde radio, i neutrini, potremo osservare il mondo che ci circonda in altra maniera. Non solo attraverso lunghezze d’onda e radiazioni ma anche attraverso quest’altra onda. La luce e l’attrazione elettromagnetica infatti si sono separate dalla materia 'solamente' 380mila anni dopo il Big Bang e non possiamo dunque andare oltre tale barriera, le onde gravitazionali invece hanno cominciato a propagarsi subito. La speranza segreta di tutti i fisici è che tale campo di ricerca permetta di registrare, magari lavorandoci altri cento anni e aumentando la sensibilità degli strumenti, le sottili increspature dello spazio-tempo residuo del big bang, ovvero le onde gravitazionali primordiali. Esse ci potrebbero dire moltissimo sull’origine del nostro universo”.
    Ma questo, sulla scia di Einstein, potrebbe davvero cambiare il modo stesso di concepire il funzionamento dell’universo? E potrebbe modificare il concetto stesso delle distanze?
    “Certo. Soprattutto si apre un nuovo campo di ricerca. Per ora siamo riusciti a registrare attraverso le onde gravitazionali gli effetti di un fenomeno catastrofico, una percussione dello spazio-tempo dovuta allo scontro di due buchi neri, ciascuno grande come 30 masse solari. E tra l’altro finora non si sapeva potessero esistere sistemi binari composti da due buchi neri tanto grandi. Ma si potrebbero anche osservare nuovi fenomeni come i cosiddettiWorm Hole, ovvero fenomeni in cui i buchi neri giocano un ruolo decisivo con conseguenze tali da portare a un passo dalla fantascienza. Ripeto, bisogna stare con i piedi per terra ma questa scoperta ci può riservare davvero parecchie sorprese”.
    Per esempio?
    “Siamo quasi al livello di certi contenuti dei migliori film di genere”.
    Approfondiamo almeno un poco. Dal punto di vista dei viaggi spaziali potrebbe essere interessante studiare le contrazioni spazio-temporali per individuare le cosiddette scorciatoie che consentirebbero di raggiungere punti lontanissimi delle galassie?
    “Quando si parla di Worm Hole si parla appunto di queste prospettive. Certo bisogna rimanere cauti, ma tra 100 o 200 anni gli scienziati, dopo aver accumulato altre esperienze e scoperte, sicuramente rideranno di noi. Del fatto che nel 2016 non avevamo ancora capito che tipo di meraviglie potevano aprirsi con questa scoperta. Di questo sono sicuro”.
    Ma nell’immediato che conseguenze concrete ci possono essere per il genere umano?
    “L’opinione pubblica deve abituarsi all’idea che le scoperte scientifiche non producono mai nell’immediato dei benefici tangibili. Ma lo consentono per il futuro. E’ stato così per la relatività e la meccanica quantistica, per il bosone di Higgs e tante altre. Succede tuttavia che allorché la fisica fondamentale capisce come funziona un fenomeno prima o poi produce cose che cambiano radicalmente la vita delle persone. Basta pensare al telefonino che funziona proprio con i principi della meccanica quantistica. Nessuno poteva immaginare ai tempi di Max Planck che le equazioni relative avrebbero consentito di costruire aggeggi per comunicare a migliaia di chilometri di distanza”.
    Insomma è come aver aperto una porta su un nuovo sentiero che ancora è da percorrere ma ora sappiamo esistere.
    “Esatto, e soprattutto non sappiamo dove ci porterà. Il bello però è che tale sentiero è aperto. Forse ci sarà bisogno di generazioni di scienziati per percorrerlo, ma chissà verso quali conquiste meravigliose ci condurrà. Questa è la bellezza”.
    Che ruolo ha avuto in questa conquista l’Italia?
    “La scoperta è stata fatta da un osservatorio americano, il LIGO (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory) che lavora con un osservatorio italiano di Cascina in provincia di Pisa. Una struttura italo-europea concepita dall’Italia e realizzata insieme alla Francia. Tale struttura ha dato un impulso fondamentale allo sviluppo delle tecnologie che hanno consentito la rilevazione delle onde, con l’apporto di studiosi come Adalberto Giazotto e un gruppo di italiani. Sono stati loro ad aver sviluppato gli interferometri a livelli incredibili, senza i quali la scoperta di cui si parla non sarebbe stata possibile. E’ bello però che a tale progetto sulle onde gravitazionali partecipino americani, francesi, giapponesi, italiani e tanti altri scienziati di varie nazionalità".


    12 febbraio 2016
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    gigiragagnin@gmail.com
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,504
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Onde gravitazionali, un sentiero che ci porterà alla fantascienza.

    Onde gravitazionali, l'annuncio della scoperta

    È stata trovata la prova sperimentale dell'esistenza delle onde gravitazionali, le pieghe nello spazio-tempo teorizzate da Einstein, causate dagli eventi più energetici dell'Universo. Segui l'annuncio in diretta con informazioni, video, commenti e spiegazioni.






    La prima prova sperimentale diretta dell'esistenza delle onde gravitazionali (guarda che cosa sono) è stata comunicata oggi 11 febbraio 2016 dai ricercatori del Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory (LIGO) a New York e da quelli della cooperazione VIRGO a Pisa.

    La notizia completa si trova in questa pagina. Qui sotto i punti principali della scoperta e - a seguire - la diretta live così come l'abbiamo pubblicata.


    • Per la prima volta, gli scienziati hanno osservato in modo diretto le onde gravitazionali: increspature nel “tessuto” dello spaziotempo, perturbazioni del campo gravitazionale, arrivate sulla Terra dopo essere state prodotte da un cataclisma astrofisico avvenuto nell'universo profondo.
    • Questo conferma un’importante previsione della Relatività Generale di Albert Einstein del 1915, e apre uno scenario di scoperte senza precedenti sul cosmo.
    • L’importante risultato, pubblicato sulla rivista scientifica Physical Review Letters, è stato ottenuto, grazie ai dati dei due rivelatori LIGO, dalle Collaborazioni Scientifiche LIGO e VIRGO.
    • Le onde gravitazionali rivelate sono state prodotte nell’ultima frazione di secondo del processo di fusione di due buchi neri, di massa equivalente a circa 29 e 36 masse solari, in un unico buco nero ruotante più massiccio di circa 62 masse solari: le 3 masse solari mancanti al totale della somma equivalgono all’energia emessa durante il processo di fusione dei due buchi neri, sotto forma di onde gravitazionali.
      I due buchi neri, prima di fondersi, hanno spiraleggiato, per poi scontrarsi a una velocità di circa 150.000 km/s, la metà della velocità della luce.
    • Il processo di fusione dei due buchi neri responsabile delle onde gravitazionali rivelate è un evento accaduto a 410 megaparsec da noi, e risale quindi a quasi un miliardo e mezzo di anni fa, quando sulla Terra facevano la loro comparsa le prime cellule evolute in grado di utilizzare l’ossigen




  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Onde gravitazionali, un sentiero che ci porterà alla fantascienza.

    Ci troviamo di fronte all'ennesima menzogna anti-scintifica.
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

 

 

Discussioni Simili

  1. Onde gravitazionali, ancora 'rumor' sulla scoperta
    Di Seyen nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 16-06-16, 13:01
  2. ONDE GRAVITAZIONALI riassunto
    Di Varg nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 18-02-16, 15:22
  3. Onde gravitazionali
    Di Hatshepsut nel forum Fondoscala
    Risposte: 134
    Ultimo Messaggio: 17-02-16, 14:02
  4. Onde gravitazionali: alcune domande(per esperti)
    Di Zefram_Cochrane nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 02-03-08, 20:36
  5. il liberismo ci portera' alla distruzione
    Di legio_taurinensis nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 24-09-05, 11:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226