User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
Like Tree2Likes

Discussione: In ricordo di Antonin Scalia

  1. #1
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito In ricordo di Antonin Scalia

    Antonin Scalia, Verità, difesa della Vita e Libertà




    Un ricordo per la scomparsa del grande giudice della Corte Suprema USA Antonin Scalia.
    Difensore integerrimo della Verità, della Vita e della Libertà (vedi QUI e QUI e QUI).
    Grande amante della Messa Tridentina (vedi QUI). Con un figlio sacerdote della Messa di sempre.
    Requiescat in Pace.
    L

    La Nuova Bussola Quotidiana
    Marco Respinti 15-2-16
    Il giudice Antonin G. Scalia (1936-2016) è morto a 79 anni la notte tra il 12 e il 13 febbraio in una stanza del Cibolo Creek Ranch, poco distante da Marfa, in Texas, dopo una giornata passata a caccia di quaglie. Cattolico da Messa in latino e giurista di fama internazionale, era l’emblema del conservatorismo più intransigente e combattivo nella Corte Suprema federale di Washington, dove nel 1986 era stato nominato dal presidente Ronald Reagan (1911-2004).

    La sua scomparsa improvvisa lascia un vuoto enorme e alpresidente uscente Barack Obama offre su un piatto d’argento la totalmente insperata occasione per lasciare la Casa Bianca con un ultimo colpo basso, forse il peggiore di tutti. La Corte Suprema federale è l’unico tribunale espressamente regolato dalla Costituzione degli Stati Uniti. Giudica la costituzionalità delle leggi, sia quelle federali approvate dal Congresso di Washington sia quelle varate dalle assemblee legislative dei singoli Stati dell’Unione. In altre parole, è l’interprete autentico della Costituzione. Non può dunque legiferare autonomamente. Quando lo ha fatto, ha violato la Costituzione e abusato dei propri poteri: il caso più evidente è la sentenza con cui il 22 gennaio 1973 legalizzò l’aborto, ma quello fu né il primo né l’ultimo caso di illecito.
    I giudici che lo compongono sono nove, di cui uno è il presidente. Sono nominati a vita, anche se hanno la facoltà di ritirarsi. Il loro numero dispari consente di raggiungere sempre un verdetto finale, evitando la parità. I nove giudici vengono nominati dal presidente degli Stati Uniti «con il parere e con il consenso del Senato» (come recita l’Art. II. Sez. 2 della Costituzione) per garantire quell’equilibrio tra i poteri federali di cui Washington mena vanto. Il Senato ha dunque il potere di bocciare o di ratificare la scelta presidenziale, ovvero ce l’ha la maggioranza che lo domina, ma soprattutto la geografia politica che lo frastaglia dove la divisione fra conservatori e progressisti non coincide sempre automaticamente con quella fra Partito Democratico e Partito Repubblicano.
    Scomparso Scalia, i giudici supremi sono John G. Roberts (il presidente), Clarence Thomas, Samuel Alito, Ruth Bader Ginsburg, Stephen Breyer, Sonia Sotomayor, Elena Kagan e Anthony Kennedy. Fino a ieri, dunque, i conservatori erano quattro (il presidente Roberts, Thomas, Alito e Scalia) e cinque i liberal (Bader Ginsburg, Breyer, Sotomayor, Kagan e Kennedy che se non è liberal è bizzoso). Ma non è l’unico conto da fare. L’altro è quello delle appartenenze religiose, con cinque cattolici tra cui il presidente (Roberts, Thomas, Alito, Scalia, Sotomayor, Kennedy), tre ebrei (Kagan, Breyer, Bader Ginsburg) e nessun protestante. È stato merito del presidente George W. Bush Jr., protestante (metodista): nominando Roberts al posto del luterano e conservatore William H. Rehnquist (1924-2005) nonché Alito al posto all’episcopaliana e ambigua Sandra Day O’Connor (dimissionaria) diede netto vantaggio ai cattolici, escluse i protestanti e portò un cattolico alla presidenza.
    Una composizione che non dà niente per scontato, ma che certamente aiuta a equilibrare i voti sia di una cattolica “adulta” come la Sotomoyor sia di un cattolico “senile” come Kennedy che il 26 giugno 2015 ha fatto pendere la bilancia dalla parte della legalizzazione del “matrimonio” omosessuale (clicca qui). Senza Scalia il fronte cattolico conservatore, che ha impedito alla Corte Suprema di fare più danni di quanti ne abbia fatti pur ogni tanto scivolando su bucce di banana (clicca qui), è seriamente indebolito. E c’è da aspettarsi che Obama non perderà l’occasione per lasciare la Casa Bianca imprimendo al Paese quella profonda svolta a sinistra che appunto non tramonterà assieme alla sua amministrazione.
    Come Bush Jr. fece la storia “cattolicizzando” la Corte Suprema, Obama cercherà di fare la storia marchiando la pietra. Intrecciandosi con le primarie per le elezioni presidenziali di novembre, la sostituzione di Scalia verrà politicizzata al massimo e i Democratici faranno di tutto per spingere sull’acceleratore. Oggi il Senato che dovrà pronunciarsi sul prossimo candidato alla Corte Suprema è a maggioranza Repubblicana, ma per fermare Obama potrebbe non bastare. Così Scalia mancherà ogni giorno di più a un Paese profondamente in crisi. Per decenni è stato l’emblema vivente della fedeltà ai principì della Costituzione nonché il custode dello spirito conservatore e cristiano con cui la Costituzione fu voluta dai Padri fondatori.
    Per questo lo hanno dileggiato a lungo, ma è stato così che Scalia ha vinto una delle battaglie americane più importanti di sempre: quella di mostrare nei fatti che un cattolico può essere un buon patriota, anzi che un cattolico che sa spiegare meglio il Paese al Paese stesso è più patriota degli altri. La cultura cattolica sarà grata per sempre a questo John Courtney Murray S.I (1904-1967) in abiti conservatori, anzi tradizionalisti. Nemico giurato del politicamente corretto e del liberalismo progressista, antiabortista convinto e difensore della famiglia naturale, nel parere di minoranza alla Corte Suprema ha messo per sempre agli atti della storia che la legalizzazione dei “matrimoni” gay è una «minaccia per la democrazia americana», è roba da nascondere «la testa in un sacco» e si fonda su «aforismi mistici da biscottini della fortuna» (clicca qui). La sua giurisprudenza farà scuola elevandolo al rango di campioni americani del diritto quali John Marshall (1755-1835) e Joseph Story (1779-1845), ma anche degli eroi della buona battaglia cattolica.


    MiL - Messainlatino.it: Antonin Scalia, Verità, difesa della Vita e Libertà
    @Parsifal Corda
    Preferisco di no.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    24,917
    Mentioned
    382 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo di Antonin Scalia

    non sapevo che la Libertà cattolica fosse dare il potere assoluto di comprarsi i politici alle corporation,

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito In ricordo di Antonin Scalia

    Non lo conoscevo, purtroppo certi equilibri si ripercuotono anche da noi, non a caso la legalizzazione dei matrimoni gay degli USA è stata citata anche in ambito UE.
    'Era andato a caccia di quaglie' un uomo d'altri tempi, purtroppo però il conservatorismo (e anche la Messa in Latino risente di tale impostazione in certi ambienti) sembra questo, una cosa d'altri tempi, quando i suoi principi devono essere immortali.
    ϟ qualis vibrans


  4. #4
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: In ricordo di Antonin Scalia

    Citazione Originariamente Scritto da Parsifal Corda Visualizza Messaggio
    Non lo conoscevo, purtroppo certi equilibri si ripercuotono anche da noi, non a caso la legalizzazione dei matrimoni gay degli USA è stata citata anche in ambito UE.
    'Era andato a caccia di quaglie' un uomo d'altri tempi, purtroppo però il conservatorismo (e anche la Messa in Latino risente di tale impostazione in certi ambienti) sembra questo, una cosa d'altri tempi, quando i suoi principi devono essere immortali.
    Semmai il discorso si può porre diversamente.
    Che un uomo di Fede dia un contributo fattivo e reale alla propria nazione non "nonostante la Fede" come una certa vulgata tende ad accreditare, ma proprio grazie ed in virtù di essa.
    Preferisco di no.

  5. #5
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: In ricordo di Antonin Scalia

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    non sapevo che la Libertà cattolica fosse dare il potere assoluto di comprarsi i politici alle corporation,
    In america è prassi dal 1860 almeno.
    Scalia mi pare un po' più giovincello per essere un coetaneo di Lincoln.
    Preferisco di no.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo di Antonin Scalia

    Pare non sia stato neanche visto il corpo (che aveva un cuscino sopra la testa) e sia stato dichiarato morto. Di certo negli Usa non accade che uccidono gli oppositori politici, ma pure se succedesse la butterebbero ni burla:
    USA: Teorie del complotto dietro la morte del giudice della corte suprema Antonin Scalia
    ϟ qualis vibrans


  7. #7
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: In ricordo di Antonin Scalia

    Citazione Originariamente Scritto da Parsifal Corda Visualizza Messaggio
    Pare non sia stato neanche visto il corpo (che aveva un cuscino sopra la testa) e sia stato dichiarato morto. Di certo negli Usa non accade che uccidono gli oppositori politici, ma pure se succedesse la butterebbero ni burla:
    USA: Teorie del complotto dietro la morte del giudice della corte suprema Antonin Scalia
    Sono titubante ad affrontare la teoria del complotto se non prima di aver approfondito tutte le questioni.
    Certo però che la morte di Scalia permette ad Obama, con la nomina di un nuovo giudice supremo, di poter compattare ulteriormente lo schieramento iperprogressista, nonostante la prossima scadenza del suo mandato (i giudici della corte suprema, viceversa, sono l'unica istituzione americana in cui la nomina è a vita)
    Preferisco di no.

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito In ricordo di Antonin Scalia

    proprio a favore della vita non saprei , era comunque per la pena di morte ...( e , lo metto tra parentesi, a favore della libera circolazione delle armi : cioe' a suo modo un liberal )
    se la vita va tutelata dal concepimento alla morte naturale....significa che qualcuno e' disposto a concedere a Scalia delle deroghe sui valori non negoziabili ....
    ah ...il relativismo


    Inviato da Anthos
    amaryllide likes this.

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo di Antonin Scalia

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    proprio a favore della vita non saprei , era comunque per la pena di morte ...( e , lo metto tra parentesi, a favore della libera circolazione delle armi : cioe' a suo modo un liberal )
    se la vita va tutelata dal concepimento alla morte naturale....significa che qualcuno e' disposto a concedere a Scalia delle deroghe sui valori non negoziabili ....
    ah ...il relativismo


    Inviato da Anthos
    no aspetta devi capire che è differente la pena di morte da uccidere un innocente
    ϟ qualis vibrans


  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito In ricordo di Antonin Scalia

    ah ma allora il valore della vita e' relativo bastava dirlo che sei un relativista...
    se la vita va tutelata dal concepimento alla morte naturale e la sedia elettrica e la fucilazione non sono morte naturale...
    poi , come un qualsiasi relativista, acconci la questione secondo i tuoi
    pensieri/desideri?

    Inviato da Anthos
    amaryllide likes this.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16-03-16, 18:48
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-10-13, 16:21
  3. Scalia: “Grazie a Dio non siamo la Francia"
    Di tolomeo nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-10-06, 22:26
  4. Scalia: “Grazie a Dio non siamo la Francia"
    Di tolomeo nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-10-06, 15:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226