User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Crepaldi: «Quanti danni dai cattolici in politica»di Stefano Fontana22-02-2016AA+A++






    Pubblichiamo ampi stralci dell'intervista a monsignor Gianpaolo Crepaldi, arcivescovo di Trieste e presidente dell'Osservatorio Van Thuan sulla Dottrina sociale della Chiesa, apparsa sul numero di Febbraio del mensile Il Timone (www.iltimone.org). Per leggere l'intervista integrale chiedere una copia omaggio del mensile a [email protected]. Eccellenza, c’è chi dice che i cattolici in politica non ci siano più? È anche lei di questo parere?
    Non sono di questo parere, però è vero che, se ci sono, si vedono poco e in modo confuso. La visibilità cattolica in politica può essere di due tipi: personale, quando si sa che quel politico è cattolico, egli stesso lo dichiara e mantiene evidenti rapporti con la Chiesa; comunitaria, quando i cattolici agiscono uniti ed elaborano, nella loro autonomia di laici, strategie politiche che partano da una visione cattolica delle cose. Può spiegare la distinzione iniziale tra visibilità individuale e visibilità comunitaria?
    Una volta stabilito che i cattolici impegnati in politica devono vedersi, perché altrimenti la loro non sarebbe testimonianza di fede, bisogna riconoscere che senza una visibilità comunitaria anche quella individuale tende a ridursi solo a coerenza morale personale. Abbiamo così politici che, pur coerenti con la loro morale personale, fanno scelte politiche che contrastano con la dottrina della Chiesa e, non di rado, con la stessa legge morale naturale. Il bene comune lo si fa in comune, ossia strettamente uniti sui principi fondamentali dell’impegno politico che la Chiesa ha sempre insegnato, soprattutto da quando ha cominciato ad elaborare una organica Dottrina sociale. A proposito dei cattolici presenti in Parlamento, si è pensato a lungo che essi potessero militare in tutti i partiti, per poi convergere uniti su leggi ad alta rilevanza etica, come quelle riguardanti la famiglia e la vita. Ritiene ancora valido questo schema?
    Credo che questo schema, se mai sia esistito come paradigma strategico piuttosto che come adeguamento non voluto alla realtà dei fatti, non sia oggi più agibile. Non perché quella convergenza non sia auspicabile, ma perché i fatti ci dimostrano che non viene mai attuata. Le recenti prese di posizione sul disegno di legge Cirinnà lo ha ulteriormente dimostrato. Questa legge sembrava essere, a detta di molti degli stessi parlamentari sedicenti cattolici, il limite non oltrepassabile ed invece è stata oltrepassata. Si tratta solo di tattica politica o anche di carenza di visione?
    I numeri in politica contano molto. Deputati dichiaratamente cattolici ce ne sono pochi in questo Parlamento e, tra costoro, molti dicono di esserlo ma si riservano poi un’ampia discrezionalità di scelte senza troppo farsi condizionare dalle indicazioni della morale cattolica o della dottrina sociale della Chiesa o degli appelli del magistero. Una piccola pattuglia può fare certamente ben poco. Però credo che il problema non sia solo quantitativo. C’è una buona dose di confusione di pensiero. Certi cedimenti alla legge Cirinnà, anche su punti profondamente in contrasto con la dignità della persona umana, hanno evidenziato una carenza di pensiero e, soprattutto, l’idea che la fede cattolica non possa – pena diventare ideologia – produrre una visione organica e coerente, una vera e propria cultura sociale e politica. Essa produrrebbe solo istanze moraleggianti, spinte verso una testimonianza di carità non ben precisata, ma non un sistema di pensiero e una coerente visione dei nostri doveri verso il bene comune. Si pensa che Dio dia solo consigli o proponga solo idealiOggi, la dottrina sociale della Chiesa che momento sta vivendo nella nostra Chiesa e nel nostro Paese?
    Il pastoralismo a cui ho accennato e che avrebbe bisogno di ben altri approfondimenti, la mette in difficoltà. Perché per esso tutto ciò che sa di dottrinale, di culturale, di teorico impedisce l’incontro pastorale col bisognoso. Come se la fede fosse solo un agire e non anche un pensare. Mi chiedo, però: come discernere i bisogni veri da quelli falsi, senza una visione delle cose che nasce dalla fede e dalla ragione? Con buone intenzioni spesso i cattolici, nell’ansia pastorale di incontrare i bisognosi, operano per cause sbagliate e fanno danni, creando nuovi disagi. Inoltre vengono distolti dai problemi di struttura e di buona organizzazione della vita pubblica per concentrarsi solo su forme corte di solidarietà. Si fa del bene anche impegnandosi per leggi giuste o politiche adeguate, ma come farlo senza una visione complessiva delle cose che la dottrina sociale della Chiesa offre?
    Preferisco di no.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    e' la politica che contiene alcuni bug .
    la soluzione potrebbe essere, forse, un impegno diretto del clero ,notoriamente poco incline ai compromessi


    Inviato da Anthos

  3. #3
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    e' la politica che contiene alcuni bug .
    la soluzione potrebbe essere, forse, un impegno diretto del clero ,notoriamente poco incline ai compromessi


    Inviato da Anthos
    Sono sfere diverse.
    Il discorso è che il politico Cattolico se davvero vuol fregiarsi di quel nome, prima di essere politico dovrebbe essere Cattolico.
    Ma non nella vita privata, quasi essa fosse scindibile dall'agir pubblico.
    Dovrebbe essere Cattolico e nient'altro, e ricordarsi che talvolta esiste anche il Non Possumus e che talvolta è doveroso.
    Sennò tanto vale essere come Giuda, solo che si tira un po' di più sul prezzo (30 denari son pochi, facciamo 45 dai)

    Ecco prima di essere Cattolico , conditio sine qua non, dovrebbe essere quella di essere Persona.
    Non animale politico, ma Persona.
    Preferisco di no.

  4. #4
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Preferisco di no.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Sono sfere diverse.
    Il discorso è che il politico Cattolico se davvero vuol fregiarsi di quel nome, prima di essere politico dovrebbe essere Cattolico.
    Ma non nella vita privata, quasi essa fosse scindibile dall'agir pubblico.
    Dovrebbe essere Cattolico e nient'altro, e ricordarsi che talvolta esiste anche il Non Possumus e che talvolta è doveroso.
    Sennò tanto vale essere come Giuda, solo che si tira un po' di più sul prezzo (30 denari son pochi, facciamo 45 dai)

    Ecco prima di essere Cattolico , conditio sine qua non, dovrebbe essere quella di essere Persona.
    Non animale politico, ma Persona.
    son sfere diverse dici .
    sino a un certo punto .
    se ritieni che la classe politica non rappresenti e difenda a dovere il tuo modello di societa' ideale perche' son peggio di Giuda... beh , a quel punto ti metti in gioco tu, direttamente, che ti ritieni migliore. di qui non si scappa.


    Inviato da Anthos

  6. #6
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    son sfere diverse dici .
    sino a un certo punto .
    se ritieni che la classe politica non rappresenti e difenda a dovere il tuo modello di societa' ideale perche' son peggio di Giuda... beh , a quel punto ti metti in gioco tu, direttamente, che ti ritieni migliore. di qui non si scappa.


    Inviato da Anthos
    Il che è palese.
    E' facile sfottere il Family Day perchè Adinolfi ha la panza.
    Però viceversa riconoscere che la milionata di persone, senza partiti e senza rimborsi elettorali dietro, senza i pranzi al saccome come le adunate della CGIL con permesso sindacale intoccabile, ebbene quello è un segmento del paese reale , quello che si sveglia alle 6 di mattina per andare a lavorare e che manda avanti tutta la baracca, ebbene è molto più politico quello che tante ciance parlamentari.
    Preferisco di no.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    ma la milionata di cui parli al momento del voto si basera' unicamente sul ddl cirinna' , Barilla, Dolce e Gabbana , Mc Donald ? magari vorra' pure sapere cosa si intende fare sulle pensioni , sul lavoro , sulle tasse.


    Inviato da Anthos

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    ma la milionata di cui parli al momento del voto si basera' unicamente sul ddl cirinna' , Barilla, Dolce e Gabbana , Mc Donald ? magari vorra' pure sapere cosa si intende fare sulle pensioni , sul lavoro , sulle tasse.


    Inviato da Anthos
    E cosa impedisce di prendere posizione su tali temi?
    ϟ qualis vibrans


  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    eh ma infatti deve essere chiaro da subito


    Inviato da Anthos

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Crepaldi: "quanti danni dai Cattolici in politica"

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    eh ma infatti deve essere chiaro da subito


    Inviato da Anthos
    Basta un po' di buon senso non ti credere che debba essere per forza complicato. Complicati sono i tecnicismi che impari con l'esperienza.
    ϟ qualis vibrans


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-02-16, 17:18
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-08-12, 23:50
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-02-11, 18:32
  4. Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 07-01-06, 08:22
  5. Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 10-01-05, 19:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226