User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 58
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Feb 2010
    Messaggi
    4,075
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Polemiche sul Palio di Siena

    SIENA - "Verremo a Siena per protestare contro questo Palio blasfemo": lo afferma Luciano Silighini Garagnani, leader nazionale della Giovine Italia intervenendo sulla scelta delle istituzioni senesi di aver affidato al pittore arabo Alì Hassoun, l' incarico di dipingere il drappellone per il Palio di venerdì dedicato alla Madonna di Provenzano. Nel 'cencio', così viene chiamato il drappo che va in dono alla contrada vincitrice, il pittore ha ritratto san Giorgio con la testa coperta dalla Kefiah ai piedi della Madonna, ed ha inserito scritte islamiche, come se fossero una corona, sopra la Vergine.

    Silighini Garagnani chiede l' intervento della Chiesa senese. "Mi attendo una dura presa di posizione da parte di monsignor Buoncristiani, vescovo di Siena e da parte della Congregazione della Fede. La gravità è enorme ed è grave anche che si faccia passare inosservata questa notizia. Il drappellone dovrà entrare nella Chiesa di Santa Maria in Provenzano per la consueta benedizione e come si può benedire un'immagine blasfema? Qui con la convinzione di dover essere tolleranti e amici di tutti, si sta vendendo la nostra cultura, la nostra tradizione e la nostra religione. Ogni cristiano ovviamente non deve andare a far guerra o ammazzare gli infedeli, ma ciò non toglie - afferma Silighini Garagnani - che noi per puro spirito dottrinale seguendo il messaggio di Cristo, siamo tenuti ad evangelizzare e convincere gli altri che il Cristianesimo sia la vera e unica religione. Mischiando le nostre immagini alle loro cosa si pensa di ottenere? Una religione bastarda, che diventa simile ai disegni delle magliette dei calciatori metà di un colore e metà dell'altro. Basta imbastardirci e correre dietro alla convivenza, vendendo la nostra tradizione!!!" "Interveniamo tutti a Siena durante il Palio - è l' invito di Silighini Garagnani - e lottiamo per riconsegnare questa tradizione al popolo senese e alla cultura italiana, cristiana e cattolica. Invito tutti i cittadini a presentarsi in piazza anche con semplici acquarelli disegnati sul cartone che raffigurano l'immagine di Maria e consegnamoli tutti davanti all'altare di Santa Maria in Provenzano, in modo che la Vergine preghi e intervenga contro questo ignobile scempio".

    RETTORE CONTRADE, IN DIPINTO C'E' VERA MADONNA - "Le polemiche che arrivano da fuori Siena sul Palio non mi trovano d'accordo e non sono giuste. Il Palio di Hassoun è bello, raffigura la vera Madonna di Provenzano, se ne sono visti di peggiori in passato. E' un dipinto che non dimentica niente, né le radici laiche, né religiose, né popolari di questa festa. E poi, chi può dire per certo che il palio ha radici cristiane?". Lo dice Roberto Martinelli, rettore del Magistrato del Palio, supremo organo di governo delle contrade senesi. Martinelli ha anche ricordato che l'artista per dipingere il palio viene scelto da una commissione comunale e ha sottolineato che la Madonna dipinta dall'artista libanese "é quella finora più vicina all'immagine in terracotta conservata nella basilica di Provenzano; l'artista l'ha ripresa bene". "In Siena tutta questa discussione innescata da alcuni quotidiani non la vedo", sottolinea Martinelli aggiunge che "sono altre le polemiche che interessano in queste ore la città", alla vigilia della 'carriera' in piazza del Campo. Il riferimento implicito è alle trattative segrete tra le contrade per cercare la vittoria o impedirla alla rivale.

    CURIA, PRESENZA MEZZALUNA E STELLA DAVID PROBLEMATICA - La diocesi "ha sempre ricordato che ciò che è essenziale nella realizzazione del Palio è che sia rispettata l'iconografia tradizionale, a garanzia della possibilità per i fedeli di riconoscere la Madonna nell'immagine dipinta. Per questo sarebbe opportuno che l'Arcidiocesi fosse resa partecipe del confronto con l'artista cui è affidata la realizzazione del drappellone, che è premio anche in quanto oggetto di devozione e che viene esposto in chiesa e benedetto". Secondo la curia senese, quindi, "l'opera di Hassoun, ad un rapido sguardo richiama con immediatezza l'effigie della Madonna di Provenzano e il guerriero sottostante può essere facilmente identificato con San Giorgio che uccide il drago-satana, riallacciandosi al ruolo di Maria quale personaggio chiave nella vittoria sul male". "Più problematico - si prosegue - è l'inserimento sulla corona della Vergine della Mezzaluna, simbolo dell'Islam, e della stella di Davide, effigie dell'Ebraismo. Anche l'inserimento di una citazione del Corano si presta a discussione, in quanto per i musulmani Maria è semplicemente madre di un profeta, e non madre di Dio". Quindi per la diocesi "l'opera di Hassoun è permeata da un profondo afflato religioso, che si richiama a diverse tradizioni" dopo che "in passate occasioni, ci si è trovati di fronte a palii nei quali il senso religioso era pressoché assente, testimoniando piuttosto quella secolarizzazione che svuota simboli e immagini religiose di ogni significato". La diocesi "auspica perciò che la discussione origini un ripensamento su origini, natura e valori della Festa del Palio permettendo di ritornare all'autentica tradizione religiosa cattolica in cui la Festa è nata e si è sviluppata".

    SU DIPINTO SARACENO A MONTAPERTI, NO S.GIORGIO - La presenza di arcieri saraceni tra le truppe della ghibellina Siena nella battaglia vinta a Montaperti contro la guelfa Firenze sarebbe il dettaglio storico che ha prima stupito, e poi ispirato, l'artista libanese Alì Hassoun incaricato di dipingere il Palio - dove campeggia un arciere saraceno e non san Giorgio - da assegnare alla contrada vincitrice. Lo rivela il saggista e storico senese Giovanni Mazzini, autore di uno studio sull'esercito di Siena nella battaglia, e che è stato interpellato da Hassoun prima di dipingere il drappellone. "Hassoun doveva realizzare un palio dedicato alla battaglia di cui ricorre il 750/o anniversario - racconta Mazzini - Dopo aver letto il mio lavoro, mi ha cercato per selezionare meglio il dettaglio storico della presenza di saraceni contro le truppe guelfe di Firenze". Secondo Mazzini nasce così la raffigurazione - nel dipinto sul drappellone - di un guerriero saraceno atteggiato come il San Giorgio nel celebre dipinto del Mantegna. Il guerriero è un arciere, ha tratti mediorientali, indossa una kefiah (e non l'elmo), viene colto dopo aver ucciso il demonio, e non un drago come nell'immagine del Mantegna. Secondo il saggista, però, non c'é stata da parte di Hassoun la volontà di confrontare Islam e religione cristiana "ma solo quella di ricordare un fatto storico". "Per quello che mi risulta - aggiunge Mazzini - l'arte di Alì Hassoun si ispira al dialogo tra i popoli, è un musulmano di ampie vedute, intriso di cultura italiana e senese visto che ha vissuto qui per 15 anni, e ora vive a Milano. E peraltro ha cittadinanza italiana". "Anche l'impostazione grafica del Palio - prosegue -, con la Madonna in alto e il guerriero ai piedi è molto classica e dimostra che Hassoun conosce l'iconografia storica del Palio". L'esercito di Siena a Montaperti ebbe 15-20.000 tra fanti e cavalieri e comprese combattenti inviati da altri Stati e mercenari: i saraceni furono mandati da re Manfredi di Sicilia. Nonostante la spiegazione dello studioso, due cittadini, Giampaolo Bianchi e Alessandra Pepi, hanno scritto all' arcivescovo monsignor Antonio Buoncristiani una lettera chiedendogli di non benedire il cencio perché irrispettoso della Madonna.
    Polemiche a Siena: "Palio blasfemo" - Photostory Curiositá - ANSA.it


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Feb 2010
    Messaggi
    4,075
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Siena, uno sfregio al Palio: San Giorgio è con la kefiah

    Siena - «Le mani dell’Islam sul Palio di Siena», come scrive il quotidiano leghista La Padania? Oppure «L’abbraccio tra Dio e Allah», come sostiene il Comune di Siena? Troppo allarmante la prima ipotesi, troppo ecumenica la seconda. In mezzo, la scelta - religiosally correct (alias, un po’ ruffiana) - di affidare a un artista di origine libanese, Alì Hassoun, l’incarico di dipingere il «drappellone», lo stendardo di seta premio per la contrada vincitrice dello storico Palio di Siena.

    E lui, il «pittore arabo», che ti fa? Un bel quadro catto-islamico con versetti che sarebbero piaciuti a Maometto e un San Giorgio che, posto ai piedi della Madonna, invece dell’elmo, indossa una tipica kefiah con i colori bianco e nero della città di Siena. Apriti cielo. Quelli del carroccio sguainano subito lo spadone di Alberto da Giussano e vanno alla carica di Alì Hassoun, l’«infedele».

    Ma il sindaco, Maurizio Cenni, non ci sta e getta il bastone tra le ruote del carroccio: «Un’insensata paura dell’altro, una polemica inutile che vuole fare solo strumentalizzazioni». Sta di fatto che, con la commissione del dipinto ad un artista islamico, si rompe un altro tabù, dopo quello che fino ad un a quarantina di anni fa voleva il drappellone realizzato esclusivamente da artisti senesi. Da quella data in poi molti sono stati i grandi nomi che si sono succeduti in questo compito, sia italiani (Mino Maccari, Renato Guttuso, Renzo Vespignani, Bruno Caruso, Valerio Adami e Luigi Ontani) che stranieri (Eduardo Arroyo, Jim Dine, Folon e Botero). Fino ad oggi però mai era stata commissionata l’opera ad un artista non cattolico.

    «Mi aspetto che il Palio sia la festa di tutti: leghisti, padani, senesi e non senesi - dice Hassoun -. Siccome l’Italia del calcio ha perso, uniamoci nell’arte». Uniti mica tanto, almeno a udire le urla di un ultrà della contrada del Drago, il quale - accortosi che nel drappo c’è San Giorgio che trafigge un drago - si è rivolto ad Hassoun dicendogli: «Speriamo che muoia te, altro che il drago...». Pronta la replica del pittore: «Quello trafitto da San Giorgio non è un drago, è un demone...».

    L’opera è dedicata ai 750 anni dalla battaglia di Montaperti tra Siena e Firenze: allora i senesi attaccarono i guelfi invocando San Giorgio, rappresentato da Hassoun ispirandosi a come lo dipinse il Mantegna. A Montaperti l’esercito senese fu rinforzato da un contingente di arcieri saraceni e anche per questo San Giorgio ha fattezze mediorientali, raffigurato col volto dell’artista stesso, e indossa in quest’opera un turbante coi colori di Siena, il bianco e nero. Altri richiami al mondo islamico sono lo sfondo che si richiama alle ceramiche dell’Alhambra e la scritta in arabo sopra alla figura della Madonna in cui è scritto «sura di Maria», ovvero la diciannovesima sura del Corano che è a lei dedicata. Inoltre sulla corona della Vergine compaiono, oltre alla croce cristiana, anche la mezzaluna araba e la stella di David.

    «Le diversità teologiche non posso spiegarle io - ha commentato Hassoun - Mi sono concentrato sulla comune figura della Madonna. La religione non vale nulla se non c’è dialogo». E - a proposito di «dialogo» - il segretario provinciale della Lega Nord di Siena, Francesco Giusti, ha pensato bene di chiudere fraternamente la polemica: «L’errore non è nell’opera, ma nella scelta del Comune di far realizzare il drappellone ad un arabo, ben sapendo quali siano le sue origini culturali».

    «Quel drappellone non deve entrare nella chiesa di Santa Maria in Provenzano. La preghiamo: oggi non benedica un’immagine che non è cristiana...», hanno scritto due senesi (Alessandra Pepi e Giampaolo Bianchi) in una lettera all’arcivescovo monsignor Antonio Buoncristiani, pubblicata sul quotidiano La Nazione. Nessuna risposta, finora, da monsignor Buoncristiani. Un cognome che è comunque una garanzia.
    Siena, uno sfregio al Palio: San Giorgio è con la kefiah - Interni - ilGiornale.it del 01-07-2010

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Feb 2010
    Messaggi
    4,075
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    PALIO SIENA: DIOCESI SU POLEMICHE CENCIO HASSOUN, C'E' AFFLATO RELIGIOSO


    (ASCA) - Siena, 1 lug - Fa discutere e suscita polemiche il 'drappellone' del Palio di Siena del 2 luglio, che sara' consegnato domani alla contrada vincente, e oggi interviene l'Arcidiocesi sottolineando come nell'opera ci sia un ''profondo afflato religioso''.

    Il 'cencio' e' stato dipinto dal pittore di fede musulmana Ali' Hassoun. Il drappo di seta ricorda, come scrisse Dante nel X canto del'Inferno, ''Lo strazio e 'l grande scempio che fece l'Arbia colorata in rosso'', portando Siena a vincere contro la guelfa Firenze. Sulla seta primeggia S. Giorgio, dentro un'armatura che riflette la luce irradiata dal volto della Madonna, dipinta in alto. In basso un drago dalle sembianze diaboliche e trafitto da due frecce. Al posto dell'elmo, il santo, nato presumibilmente in Cappadocia, l'odierna Turchia, e morto in Palestina nel IV secolo, porta una kefiah, leggermente rivisitata, che richiama, in maniera esplicita, lo stemma della citta' di Siena. La corona sul capo della Vergine porta tre simboli: la mezzaluna araba, la croce cristiana e la stella di David. Tre segni monoteistici.

    Contro l'opera si era espresso nei giorni scorsi, tra gli altri, il quotidiano 'La Padania'.

    Sulla questione prende posizione anche la curia tramite in una nota in cui si precisa che l'arcivescovo Antonio Buoncristiani interverra' ufficialmente sull'argomento soltanto al termine della festa.

    Lo stesso Arcivescovo, si legge nel comunitato, ''ha sempre ricordato che cio' che e' essenziale nella realizzazione del 'Palio' e' che sia rispettata l'iconografia tradizionale'' e per questo ''sarebbe opportuno che l'Arcidiocesi fosse resa partecipe del confronto con l'artista cui e' affidata la realizzazione del 'Drappellone'''.

    Secondo la curia, l'opera di Hassoun, ''ad un rapido sguardo, richiama con immediatezza l'effigie della Madonna di Provenzano e il guerriero sottostante puo' essere facilmente identificato in San Giorgio che uccide il drago-Satana'' mentre ''piu' problematico e' l'inserimento sulla corona della Vergine della Mezzaluna, Simbolo dell'Islam, e della Stella di Davide, effigie dell'Ebraismo. Anche l'inserimento di una citazione del Corano si presta a discussione, in quanto per i musulmani Maria e' semplicemente madre di un profeta, e non Madre di Dio''. Notando che ''l'opera di Hassoun e' permeata da un profondo afflato religioso, che si richiama a diverse tradizioni'' mentre ''in passate occasioni, ci si e' trovati di fronte a 'palii' nei quali il senso religioso era pressoche' assente'', l'Arcidiocesi ''auspica che la discussione suscitata da questo 'Drappellone' origini un ripensamento sulle origini, sulla natura e sui valori della Festa del Palio, permettendo di ritornare all'autentica tradizione religiosa cattolica in cui la Festa e' nata e si e' sviluppata''.
    PALIO SIENA DIOCESI SU POLEMICHE CENCIO HASSOUN C E AFFLATO RELIGIOSO - Agenzia di stampa Asca

  4. #4
    Presidente uscente di POL
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Località
    Genova, Italy
    Messaggi
    28,636
    Mentioned
    82 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Eh...già....questi sono veri problemi. SI SI!!!

    Meno male che la curia pensa con attenzione a queste cose.....
    "La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile" (Corrado Alvaro)

  5. #5
    Senza padroni
    Data Registrazione
    23 Jul 2009
    Località
    Kleptopolis
    Messaggi
    2,959
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Che stronzate. Il palio dipinto da Ali Hassoun rappresenta una storica vittoria di Siena nel periodo di massimo splendore della città.
    Tra l'altro l'artista vive a Siena da moltissimi anni. Sono stato ad una sua mostra ed è bravissimo.
    Se uno è stronzo, nu' je posso dì stupidino - si crea delle illusioni - je devi dì stronzo!

    Gianfranco Funari

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    13,321
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Ma poi san giorgio era nativo del medioriente...quindi dipingerlo alla mediorientale semmai è una giusta ricostruzione storica
    I "sud tirolesi":"Noi non ci sentiamo padani perché abbiamo un patrimonio genetico basato sulla legalità, sulla convivenza, sul rispetto delle diverse tradizioni culturali purché non lesive della libertà altrui..."

  7. #7
    Visitors Addicted
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    We are everywhere
    Messaggi
    31,875
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    A me il drappellone piace molto. Inoltre il "moro" rappresentato ricalca perfettamente la storia visto che era uno degli arceri mandati a siena da Manfredi con la cavalleria germanica.
    Le polemiche sull'artista e sul drappellone le ha tirate fuori qualche settimana fa il giornale della Lega (pensassero ai cazzi loro).

    Durante la presentazione un cittadino ha gridato verso l'artista "speriamo tu muoia!!" il motivo? Aveva disegnato un drago morente nel drappellone...insomma un dragaiolo non è stato molto contento della cosa...poi però si è scusato con l'artista che gli ha spiegato il motivo di quel disegno.

  8. #8
    AUTOSOSPESO!!!!
    Data Registrazione
    12 Jun 2002
    Località
    Firenze
    Messaggi
    98,652
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1401 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Ma che due palle ci avete fatto cattolici del c..., ma andate a sfogarvi invece si aprire discussioni senza senso.
    Chi sono i filosudici? Quelli che definiscono filoterroristi i difensori dei palestinesi.
    I fascioleghisti sono quelli che vogliono farvi dire che la meloni è bella e intelligente
    Se non lo fate usano i suoi poteri contro di voi

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Feb 2010
    Messaggi
    4,075
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Citazione Originariamente Scritto da venetoimpenitente Visualizza Messaggio
    Ma poi san giorgio era nativo del medioriente...quindi dipingerlo alla mediorientale semmai è una giusta ricostruzione storica
    :giagia:

    Citazione Originariamente Scritto da FLenzi Visualizza Messaggio
    Ma che due palle ci avete fatto cattolici del c..., ma andate a sfogarvi invece si aprire discussioni senza senso.
    :gratgrat: mi offendi, non sono cattolico, nè credente di nessun credo, credo nell'Universo. :sofico:

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    7,207
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"

    Citazione Originariamente Scritto da Seyen Visualizza Messaggio
    Eh...già....questi sono veri problemi. SI SI!!!
    Beh, certo, per noi che non siamo senesi e vediamo il palio come una cavalcata svolta da fantini vestiti in maniera bizzarra.
    Prova a dirlo a Siena.

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. il Palio di Siena
    Di l'inquirente nel forum ZooPOL
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 04-02-13, 16:45
  2. Polemiche a Siena: "Palio blasfemo"
    Di Salah al-Din nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 06-07-10, 22:07
  3. ***Palio di Siena***
    Di AGmichele (POL) nel forum Toscana
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 11-08-08, 12:29
  4. parliamo del palio di siena
    Di michelef nel forum Toscana
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 24-01-08, 20:55
  5. palio di siena
    Di brodo_di_carne nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 02-07-06, 20:07

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226