User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,481
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Lo Stato-mamma ci toglie i vizi ma anche le virtù

    Lo Stato-mamma ci toglie i vizi ma anche le virtù - IlGiornale.it

    Un progetto di politica «terapeutica» che ha preso le mosse dal Nord America e che trova sempre più spazio anche nelle legislazioni europee. Grazie a una ricerca dell'Institute of Economic Affairs e di Epicenter (un gruppo di think-tank promosso dall'Istituto Bruno Leoni e da altre organizzazioni in Spagna, Francia, Lituania, Svezia e Regno Unito) ora disponiamo anche di una mappa che ci permette di comprendere quanto lontano gli europei si sono già spinti lungo questa strada.
    Lo studio esamina una serie di beni di consumo (alcolici, cibo, bibite gasate, sigarette elettroniche e tabacco), valutando quanto essi siano tassati e regolati. Ne risulta un «2016 Nanny State Index» in cui l'Italia si piazza a metà classifica (diciassettesima su 28), mentre il Paese che meno interferisce nelle scelte individuali su cibo e fumo risulta essere la Repubblica Ceca, che fa meglio anche di Germania, Lussemburgo e Olanda. La società in cui l'intervento paternalistico appare maggiore è la Finlandia, che ha imposte molto pesanti su alcolici, bibite, tabacco e cioccolato. Per giunta la legislazione finlandese proibisce le sigarette elettroniche e perfino gli happy hour. Sotto vari punti di vista, all'origine di questa crescente intrusione nella nostra vita, c'è il desiderio spesso sincero, anche nutrito di buone intenzioni di «salvarci» e impedirci di sbagliare.
    La madre di tutti gli Stati paternalistici è certamente l'America del proibizionismo in materia di alcolici che, assecondando le richieste di organizzazioni fortemente motivate sul piano morale e religioso e dominate da logiche puritane, mise fuori legge il consumo dell'alcol e fece la fortuna di tante organizzazioni criminali: a partire dalla mafia. Quanti criticano tale legislazione lo fanno a partire dalla considerazione che tutto ciò è profondamente illiberale, dato che il comportamento di quanti bevono un po' troppo o si nutrono male è, al massimo, in qualche modo autolesionistico, ma non violento. Come ha sottolineato Alberto Mingardi dell'Istituto Bruno Leoni nel presentare la ricerca, cibo e fumo sono «settori in cui la tentazione di regolare e tassare per educare è sempre molto forte», ma questo mina alla base il rapporto tra libertà e proprietà.In una società aperta ognuno dovrebbe poter sbagliare, se i suoi errori non comportano un'aggressione ad altri.
    Chi vuole affrancarci con la forza dai nostri vizi, alla fine ci impedisce perfino di essere virtuosi. Per giunta, come già avvenne nel caso del proibizionismo statunitense, è discutibile che l'interventismo moralizzatore produca effetti rilevanti. I dati empirici, semmai, sembrano dire proprio il contrario.In Gran Breatagna, dove i forti oneri tributari (i maggiori in Europa) che Londra fa gravare sui consumatori di vino e sigarette, Christopher Snowdon dell'Iea ha evidenziato come non vi sia alcun legame tra la regolazione e le aspettative di vita, tra l'elevata tassazione su fumo o alcolici e la salute della popolazione. Esaminando un po' nel dettaglio questa ricerca sull'Europa contemporanea, che studia le politiche del continente a partire da una prospettiva del tutto originale, risulta chiaro come da un lato talune cattive performance provengano da ragioni eminentemente fiscali: come nel caso delle elevate imposte in materia di cibo e alcol, in Ungheria, oppure sulle sigarette elettroniche, in Italia. Stati strutturalmente in deficit cercano denaro fresco dove possono e come possono.
    È però anche vero che c'è ormai un «politicamente corretto» di origine statunitense davvero pervasivo e che, in altre circostanze, è la prima giustificazione di questo perbenismo imposto dalle burocrazie pubbliche. Il guaio è che, anche in società tradizionalmente piuttosto tolleranti, ormai ben pochi sono disposti a contrastare i luoghi comuni di quanti vogliono fare il nostro bene anche contro la nostra volontà. Il risultato è che nel Vecchio Continente si assiste nei fatti a una ferrea alleanza tra esattori e moralizzatori. Quello che ne risulta è un giacobinismo che non promette nulla di buono.Carlo Lottieri

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Socialista
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Enotria, il cuore del Mediterraneo
    Messaggi
    24,567
    Mentioned
    325 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)

    Predefinito Re: Lo Stato-mamma ci toglie i vizi ma anche le virtù

    Appena sono arrivato a "Istituto Bruno Leoni" ho smesso di leggere.
    Liberali: non sottovalutare quanto siano disgustosi, o ti stupiranno. (Hermes)
    "Israele è il male per il gusto del male"
    Patriarcato e maschilismo, contro nazifemminismo e radicalfrocismo!
    Razzismo Anti-Polentoni

 

 

Discussioni Simili

  1. Intellettuali - vizi e virtù
    Di vanni fucci nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-05-10, 23:32
  2. Vizi e virtù
    Di isoica nel forum Fondoscala
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 15-04-09, 10:13
  3. LOW-COST Vizi e virtu'
    Di rik3356 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 21-01-05, 19:38
  4. Vizi Privati e Pubbliche Virtu'
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 18-02-04, 21:38
  5. Vizi privati pubbliche virtù.
    Di kid nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 29-07-02, 22:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226