User Tag List

Pagina 2 di 9 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 88
Like Tree137Likes

Discussione: In memoria dei camerati scomparsi

  1. #11
    indipendente
    Data Registrazione
    13 Apr 2009
    Località
    alla periferia dell'Impero
    Messaggi
    1,191
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    onore agli scomparsi.

    ricordo in particolare Cariddeo, gran personaggio...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    email non funzionante
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Messaggi
    6,770
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    RIPOSINO IN PACE
    Ada De Santis likes this.

  3. #13
    Destra Apocalittica
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    2,234
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    Pace alla loro anima.
    Ada De Santis likes this.

  4. #14
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Località
    Augusta
    Messaggi
    3,097
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    cariddeo vive nei suoi scritti immortali

    30.12.1915.

    Si avvicina la fine dell’anno a New York, anzi a Jew- York, la capitale artificiale del Regno di ZOG, la città-verminaio in cui ha preso quartiere la più sordida ed avida protervia giudaica, la città dove ha sede il moderno Kahal, il Sinedrio Mondiale giudaico che, come l’Occhio spietato del Signore degli Anelli, sorveglia ogni angolo del mondo.

    E come il mostruoso Sauron di Tolkien aveva forgiato nelle cupe e terree profondità abissali del Male un Anello che avrebbe avvinto ed annichilito la Terra di Mezzo e il Mondo, anello in cui erano profuse tutte le perfidia e menzogne di cui solo il Male è capace, così anche nella fetida Jew York in questa notte viene partorita la Grande Menzogna, quella su cui si sarebbe basta in questi nostri cupi tempi la falsità della “Olo-Religione”, la cupa menzogna ricattatoria del fantasioso Olocausto ebraico.



    30.12.1915.

    I terrori della prima guerra mondiale si sono accesi da poco e già l’insonne Odio di Aashvero partorisce un nuovo Anello di Terrore per tenere avvinta l’umanità.

    Nasce la Olo-Religione.

    Come in una cupa parodia, i simboli sembrano evocarne la nascità : La Olo-Religione viene manifestata al mondo dopo una terrea gestazione nelle logge e nelle Sinagoghe del Kahal ebraico-statunitense, nella data della Fine d’Anno, festività ideata nell’Ottocento dalla massoneria per oscurare la festività del natale che cade pochi giorni prima.

    I Giudei ricorrono – involontariamente o secondo un oscuro calcolo Kabbalistico ? – a questa ricorrenza nata nell’Odio verso la Vita per dare genesi pubblica alla loro Olo-Religione, intinta nelle profondità più abiette della Menzogna.

    L’Anello è forgiato !

    Ora viene immesso nel mondo per tenerlo avvinto e ricattato dal una Oscura Menzogna.



    30.12.1915.

    Presso la sede di New York del Comitato Ebraico Americano – filiale del B.nai – Brith e del Congresso Ebraico Mondiale e crocevia delle organizzazioni ebraiche, la mano untuosa del Presidente allunga un dispaccio laccato con i simboli giudaici del Comitato al proprio Segretario.

    Questi, con un ebbro sorriso e un profondo inchino, raccoglie la lettera e corre ad inoltrarla attraverso i canali diplomatici. Essa contiene l’atto di nascita della Grande Menzogna.

    L’atto di nascita della Olo-Religione.

    L’Anello del Potere che tiene avvinto l’Occidente in una serie di ricatti e leggi liberticide, di estorsioni, attentati, guerre che segnano le tappe dell’ascesa del cupo Occhio Iniziatici di ZOG, lo stesso che erompe fra lampi di fuoco nella Terra Oscura della saga tolkeniana e che lacera l’anima dalla simbologia esoterica .



    La Olo – Religione : nella attesa inutile di un Messia, il popolo ebraico si è caricato di Odio verso i “gojm” per secoli e secoli, fino a giungere alla determinazione di divenire esso stesso il proprio Messia e di imporre l’adorazione di sé, nuovo feticcio tribale cui sacrificare sangue e libertà dei popoli sottomessi, al mondo.

    Per giungere a ciò il le convulsioni terribili della Seconda Guerra Mondiale sono state stravolte ed è stata elaborata la Grande Menzogna dellOlocausto ebraico con i suoi esoterici (ed inesistenti) sei milioni di morti.

    Caricata di odio e ricatti morali inconsci, questa Menzogna serve a tormentare le anime di un Occidente snervato e caricato di insensati complessi di colpa nei confronti del popolo ebraico.

    L’antico gigante ariano, l’Europa, l’Occidente, è ormai in ginocchio : piegato da ideologie progressiste e pacifiste, chiede solo di essere tormentato. E Shylock è ben lieto di infliggere il suo tormento.

    Con la Olo – Religione, il culto parodistico dei sei milioni di morti ebrei inesistenti, la cui memoria deve essere saziata di continue vendette.

    La coscienza di un Occidente rammollito e eticamente ricattabile viene continuamente ricattata dalla Grande Menzogna.

    L’Anello del Potere di Zog è così forgiato. Il culto della Olo-Religione tiene avvinti come schiavi tutti i popoli occidentali. Nelle mani di ZOG.



    30.12.1915.

    L’Anello del potere di cui tutti subiamo il morso tirannico e tutto lì : in quel dispaccio che le perfide intelligenze ebraiche di New York hanno spedito nella notte più cupa dell’anno.

    In esso è contenuto il germe della Grande Menzogna.

    Il testo, che sotto ripruciamo integralmente, è stato scoperto da un ricercatore attento e preciso, Raffaele di Deco, che lo ha reperito recentemente a Parigi, estraendolo da un libello di Andrè Spire (nome omen..), membro di una dinastia ebraica di canaglie bugiarde e propagandisti della peggior specie), intitolato “Les Juifs et la guerre”, pubblicato da Pajot nel 1917.. Il testo è riportato nel capitolo “Les Juifs des Etats-Unis et le Saint-Siege”, pagine 272-274.

    In esso, alla fine della prima guerra mondiale, si parla di un misterioso dispaccio ufficiale inviato dagli ebrei americani al Pontefice della Chiesa Cattolica, in cui si cerca di pietre commiserazione (che poi si doveva mutare in arroganza..) per la sorte di “milioni di giudei sterminati in Europa durante la prima guerra mondiale”.

    La menzogna è evidente : tutti sanno che non vi furono eccidi di Ebrei durante la Prima guerra mondiale, tant’è vero che di questa fola nessuno ne ha serbato il ricordo o la documentazione, per la semplice ragione che tale eccidio di massa non avvenne mai.

    La menzogna non trovò eco in quel momento storico, ma era già stata partorita . essa avrebbe dovuto muovere dapprima pietà e poi incatenare a sé i popoli europei in una serie infinita di ricatti ed estorsioni (quelle in cui è specializzato ad esempio il Centro Wiesenthal..) che avrebbero dovuto portare al culto insensato ed irrazionale del” Popolo Eletto che era stato vittima di un atroce genocidio”.

    Il seme della Olo-Religione veniva gettato in quella cupa notte jew-yorkese, ma è germinato solo nel secondo dopoguerra, quando la Grande Menzogna venne riproposta in grande stile e ZOG ormai disponeva di enormi mezzi per imporla mediaticamente a tutti.

    Il dispaccio mieloso e gravido di una Menzogna abietta abilmente celata attraverso untuose parole levantine venne inviato al Pontefice della Chiesa Cattolica : il perfido Aassvero voleva che il mondo cattolico fosse il veicolo ignaro della diffusione della Grande Menzogna, per essere poi il primo ad esser stritolato fra le spire dell’Anello di Odio mascherato da finta pietà..

    Perfida ed esoterica efferatezza morale che solo una mente ebraica avrebbe potuto escogitare.

    Ecco i testo.

    L’Anello della Menzogna olocaustica era già stato forgiato ben prima che Hitler venisse..

    Quel ricatto morale che non ha funzionato nella prima guerra mondiale è andato a segno dopo la seconda…una lunga gestazione che ha prodotto una Menzogna che ricatterà ancora per secoli lo snervato Occidente e ne sarà la causa prima della morte per asfissia:



    New York, 30 dicembre 1915.



    Santissimo Padre,

    I sottoscritti, cittadini degli Stati Uniti d’America e aderenti alla fede ebraica, hanno appreso con orrore crescente le crudeltà e le durezze innominabili esercitate contro I loro confratelli in diversi paesi belligeranti, dall’inizio di questo conflitto mondiale.



    Ben la di là delle sofferenze che questa calamità ha inflitto a quelli di altre fedi e inoltre delle vendette e delle distruzioni causate dallo scontro degli eserciti combattenti a tutti coloro che si trovavano nella sfera delle ostilità, gli Ebrei sono stati segnati da una persecuzione speciale e sono stati sottoposti a delle misure oppressive che non hanno minacciato i loro compatrioti di altre religioni.

    Le passioni e i pregiudizi sono stati fomentati contro i nostri sfortunati fratelli, spesso da coloro che avevano la stessa fede politica, fino al punto di rendere la nostra esistenza insopportabile.

    In qualche paese dove risiedevano da molto tempo, i loro vicini di casa si sono dedicati al loro annientamento, impiegando contro di essi le crudeltà raffinate e, in numerosi casi, attraverso un boicottaggio economico e condannandoli a morire di fame. Uniamo a questa petizione una memoria di fatti certificati che non diranno che una piccola parte della orribile verità.



    Pienamente persuasi che se Vostra Santità fosse istruito in questi fatti, la Santa Sede avrebbe immediatamente esercitato la profonda influenza molare, etica e religiosa di cui la Chiesa cattolica romana è dotata su coloro che considerano Vostra santità come il loro pastore, ma che sfortunatamente hanno partecipato a questa persecuzione, e che con tutta la venerazione che gli è dovuta, ci avviciniamo al supremo pontefice affinché egli ci assicuri in questa ora amara del nostro bisogno e poiché conosciamo l’umanità esemplare che distingue appunto Vostra Santità.



    E’ nostra sincera preghiera che l’occasione possa essere di competenza dell’autorità di cui è investito il sommo pontefice della grande gerarchia cattolica romana, per esortare i propri cardinali, arcivescovi, vescovi e preti d’ammonire le loro pecorelle ed avere in orrore questi atti di persecuzione degli sfortunati.



    Ricordiamo con ammirazione e gratitudine che in numerose occasioni nel passato alcuni degli onorati predecessori di Vostra Santità hanno, in simili condizioni, esteso la loro protezione ai devoti del culti ebraico, nell’interesse della legge e della giustizia.



    Apprezzando l’importanza trascendente che il mondo civilizzato attribuisce a tutte le dichiarazioni provenienti da una fonte così elevata di moralità e di saggezza, esprimiamo con fiducia la speranza che un’azione opportuna del Vaticano si produca con l’intento che le sofferenze sotto le quali sono periti milioni di nostri fratelli possano essere interrotte da un atto di questa umanità alla quale Vostra Santità è così appassionatamente devoto e che le crudeli intolleranze e i pregiudizi ingiusti che sono sorti contro di noi spariscano per sempre davanti al glorioso esercizio della vostra suprema potenza molare e spirituale.



    Noi preghiamo Vostra Santità di crederci vostri rispettosi petizionari.





    Comitato Ebraico Americano.





    Vi sembrano, amici lettori, parole già sentite ?

    Non vi ronza all’orecchio La Grande Menzogna dei “milioni di morti” ( di cui nessuno conservava memoria : ora Aasvero si è specializzato in false dichiarazioni..)?

    Non vi ricorda niente l’accenno ad una “persecuzione speciale “ ?

    E cosa vi ricordano le “particolari misure oppressive” che non sono mai esistite ?

    E i “vicini di casa che si dedicano all’annientamento degli ebrei” – oltre che un qualsiasi centoni di romanzo dell’orrore, non vi ricorda qualche recente Dogma della Olo-Religione ?

    E le “crudeltà più raffinate”?

    Il DNA della Grande Menzogna era già stato elaborato prima della prima guerra mondiale.

    L’Anello del Potere ebraico era già stato lanciato nel mondo, ma solo ora gli abili falsificatori della storia sono riusciti a propinare “memorie” che , pur non essendo credibili, lo divengono nei fatti perché ogni loro contestazione è punita con il carcere.

    Anche la Olo- Religione mette al rogo i suoi eretici..



    Oggi l’Anello della Menzogna tiene schiava l’Europa.

    Sarà possibile spezzarlo e disperdere i corifei della Grande Menzogna giudaica che tiene avvinto l’ Occidente, sfibrato dalle forze maligne evocate dall’Anello ?

  5. #15
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Località
    Augusta
    Messaggi
    3,097
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    L'anno scorso ebbi modo di leggere e recensire, per La Voix des Opprimés di Parigi, il saggio di Don Eddesheimer sulle voci di uno sterminio giudaico, che si diffusero fra i giudei nel corso della Grande Guerra. Di recente, a Parigi, ho avuto modo di ritrovare un interessante documento, estratto da un libello di André Spire (membro di una dinastia di canaglie bugiarde, propagandisti della peggior risma), intitolato Les Juifs et la guerre, apparso presso Payot nel 1917 - sottolineo la data.
    Al capitolo intitolato "Les Juifs des Etats-Unis et le Saint-Siège", pagine 272-274, si può leggere:

    «Le Journal a publié ce matin, dit le Temps du 17 avril 1916, la réponse du cardinal Gasparri à une pétition des Israélites d'Amérique implorant l'intervention du pape pour mettre fin aux persécutions dont les Juifs sont victimes dans certains pays belligérants. Nous sommes en mesure de publier, à notre tour, le texte de cette pétition qui nous est communiquée. Avant d'être signé par des personnalités israélites les plus importantes des États-Unis d'Amérique, ce document a été soumis à l'agrément du gouvernement fédéral et n'a été expédié que lorsque M. Lansing, secrétaire d'État, eut déclaré qu'il n'y voyait pas d'objection. «La pétition n'a visé, il faut le remarquer, que les catholiques ayant plus ou moins persécuté les Juifs dans des régions indéterminées. «Voici la requête du comité juif américain: New-York, 30 décembre 1915 Très Saint Père, Les pétitionnaires, citoyens des États-Unis d'Amérique, et adhérents de la foi juive, ont appris avec une horreur grandissante les cruautés et les duretés sans nom exercées contre leurs coreligionnaires dans divers pays belligérants, depuis le commencement de ce conflit mondial. Bien au-delà des souffrances que cette calamité a infligées à ceux des autres croyances et en outre des ravages et des destructions occasionnés par le choc des armées combattantes à tous ceux qui se trouvent dans la sphère des hostilités, le Juifs ont été marqués pour une persécution spéciale et ont été soumis à des mesures oppressives qui n'ont pas incombé à leurs compatriotes des autres religions. Les passions et les préjugés ont été fomentés contre nos malheureux frères, souvent par ceux qui subissaient la même allégeance politique, jusqu'à ce que leur sort ait cessé d'être supportable. Dans quelques pays, où ils résidaient depuis longtemps, leurs proches voisins se sont appliqués à leur annihilation, employant contre eux les cruautés les plus raffinées et, dans de nombreux cas, au moyen d'un boycottage économique les condamnant littéralement à mourir de faim. Nous joignons à cette pétition un mémoire de faits certifiés qui ne diront qu'une petite partie de la hideuse vérité. Pleinement persuadés que si Votre Sainteté avait été instruite de ces faits, le Saint-Siège aurait tout de suite exercé la profonde influence morale, éthique et religieuse dont l'Église catholique romaine est dotée sur ceux qui considèrent Votre Sainteté comme leur pasteur, mais qui, malheureusement, ont participé à cette persécution, et avec toute la vénération qui lui est due, nous approchons du suprême pontife pour qu'il nous secoure en cette heure amère de notre besoin et parce que nous connaissons l'humanité exemplaire qui distingue justement Votre Sainteté. C'est notre sincère prière que l'occasion puisse être considérée comme ressortissant à l'autorité dont est investi le souverain pontife de la grande hiérarchie catholique romaine, de presser ses cardinaux, ses archevêques, ses évêques et ses prêtres d'admonester leur ouailles d'avoir en horreur ces actes de persécution, de préjugés et de cruautés qui ont submergé nos frères infortunés. Nous nous souvenons avec admiration et gratitude qu'en de nombreuses occasions dans le passé, certains des révérés prédécesseurs de Votre Sainteté ont, en pareilles conditions étendu leur protection à ceux de la foi juive dans l'intérêt du droit et de la justice. Appréciant l'importance transcendante que le monde entier civilisé attache à toute déclaration venant d'une source si élevée de moralité et de sagesse que celle que représente Votre Sainteté, nous exprimons avec confiance l'espoir qu'une action opportune du Vatican se produise en vue que les souffrances sous lesquelles ont succombé des millions de nos frères en religion puissent être terminées par un acte de cette humanité à laquelle Votre Sainteté est si passionnément dévouée et que les cruelles intolérances et les préjugés injustes qui ont surgi contre nous disparaissent pour toujours devant le glorieux exercice de votre suprême puissance morale et spirituelle. Nous prions Votre Sainteté de nous croire vos respectueux pétitionnaires.

    Comité juif américain

    Si noti come questi membri della Sinagoga di Satana scrivano di "milioni di giudei sterminati in Europa", di cui nessuno, dopo la Guerra, conserverà il minimo ricordo, in quanto mai i fatti mai si compirono.
    Una menzogna enorme che vale giusto la carta sulla quale è scritta! Sottolineo, poi, l'estrema deferenza impiegata verso il Sovrano Pontefice, il ricordo dell'opera della Chiesa verso i giudei perseguitati, a causa di mero fatto razziale, in forte contrasto col tono impiegato oggi verso Pio XII.
    In effetti questo documento esclusivo si può considerare come la costruzione della Grande Menzogna di trent'anni dopo!

    © Raffaele Sztejnhorn di Deco per La Voix des Opprimés, Paris, France, 2004


    -----------------------------------------------------
    anche altri studiosi arrivano alle stesse conclusioni
    http://www.effedieffe.com/rx.php?id=1808%20&chiave=La
    e lo stesso blondet in un suo articolo che ora non trovo...


  6. #16
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Località
    Augusta
    Messaggi
    3,097
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito ULTIM'ORA / il colpo di Stato in Italia

    ULTIM'ORA / il colpo di Stato in Italia

    "Un gesto gravissimo, un attentato alla Costituzione, nata dalla lotta al nazi-fascismo!" è stata questa la dichiarazione rilasciata dal deposto Presidente della Repubblica italiana Carlo Azeglio Ciampi dallo Stato della Città del Vaticano, nel quale si trova in esilio dopo il proclama lanciato dal Tenente Colonello dell'Esercito Gustavo De Marchi dai canali occupati della RAI, l'ente televisivo di Stato. I principali palazzi governativi sono sotto controllo militare.
    L'alzamiento dell'Esercito ha posto l'Italia in uno stato di sospensione delle libertà civili ed è il naturale evolversi del caos diffuso dalla classe politica e da quella finanziaria della penisola.
    Il Colonello nel suo proclama, dopo aver sospeso le libertà civili, ha proclamato il coprifuoco notturno affermando che "i lavoratori padri di famiglia non girano di notte" e ha disposto un controllo serrato degli aereoporti civili e militari del paese. Nulla si sa dei leader dei partiti politici mentre il Capo dello Stato Ciampi, in considerazione della tarda età, e la moglie sono stati consegnati, pare dopo una trattiva, al Cardinale Vicario di Roma, che li ha accompagnati in Vaticano.
    De Marchi ha imposto all'Arma dei Carabinieri, che aveva tentato un'estrema resistenza, la consegna nelle caserme. I pochi deputati e senatori che si trovavano nelle due assemblee (in genere mai affolllate) sono stati arrestati e con aerei militari trasferiti in luoghi segreti. Non s'hanno notizie del Presidente Berlusconi (anche le televisioni di proprietà della sua famiglia sono state occupate ed hanno sospeso le trasmissioni) nè dei massimi leader del "teatrino nel quale s'era trasformata la politica italiana", "inconcludente e parassitaria" come ha detto il nuovo uomo forte di Roma.
    Nei fatti, intorno alle tre del pomeriggio di mercoledì scorso, mezzi blindati si sono mossi nelle principali città ed hanno occupato i centri nevralgici dell'Italia. La RAI, intorno alle quattro, ha sospeso le trasmissioni, ed ha iniziato a trasmettere inni nazionali, quali Giovinezza e Fischia il Sasso, con un tricolore sullo sfondo.
    Alle sei è apparso in video il Tenente Colonello De Marchi ed ha annunciato che l'Esercito controllava il paese; oltre alla consegna dell'Arma dei Carabinieri, ha chiesto ai Vescovi di non intralciare il "lavoro di pulizia" altrimenti si vedrà costretto a conseguenze estreme. Lo Stato vaticano ha chiesto garanzie ed un corridojo umanitario; l'atteggiamento della Segreteria di Stato è prudente e collaborativo benchè sia stato sospeso il Concordato del 1929, rinnovato vent'anni fa.
    Il Colonello nel suo lungo proclama ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche cogli Stati Uniti e collo stato sionista, i militari italiani che occupano l'Iraq sono stati richiamati immediatamente in Patria. Un problema per il governo militare che s'è imposto a Roma è la presenza delle truppe americane che occupano il paese dal 1943. L'Esercito controlla le basi americane e probabilmente la NATO organizzerà un ponte aereo per il loro trasferimento fuori dal paese. De Marchi ha denunciato, oltre il Concordato col Vaticano, anche il Trattato Atlantico e l'adesione al Mercato Comune europeo. Il valore legale dell'euro è stato sospeso. La Banca d'Italia, guidata da un militare, ha iniziato a battere una nuova moneta, il Nazionale.
    Giovedì sera s'è appreso che il Tenente Colonello ha chiesto alla Russia, alla Cina ed alla Repubblica Islamica d'Iran, i tre paesi hanno immediatamente riconosciuto il nuovo Governo, assieme alla gran parte dei paesi dell'America Latina, sostegno militare mentre "non abbiamo bisogno di nessun sostegno economico" ha proclamato De Marchi.
    Il nuovo governo militare ha imposto entro 72 ore l'evacuazione dei familiari dei residenti non italiani, non necessiari, nell'immediato, all'economia; entro trenta giorni anche i residenti non italiani dovranno abbandonare il suolo nazionale. Trattasi di un numero considerevole, vista anche la sanatoria (un milione di regolarizzazioni) fatta dal precedente governo di centrodestra.
    Sono state nazionalizzate tutte le banche ed i maggiori centri economici del paese.
    La Massoneria è fuori legge assieme ai partiti politici.
    De Marchi ha annunciato "la promozione italiana": "Ogni italiano ha diritto ad una casa, ad una famiglia ed ad un salario equo. L'italiano deve avere la fierezza della sua italianità, fin troppo vilipesa ad oggi. Le canaglie schiaviste sono state sgominate - ha aggiunto, riferendosi all' "insulsa classe politica e ai loro pupari della finanza" - i loro schiavi saranno espulsi. L'Italia innanzi a tutto!" - ha scandito il Colonello.
    Al momento non c'è stata nessuna reazione violenta da parte del popolo, che plaude, nella stragrande maggioranza, al golpe dell'Esercito.
    Durissima, invece, la reazione americana. La Rice ha chiesto l'immediata convocazione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU per lanciare sanzioni economiche alla nuova Repubblica Sociale, annunciata da De Marchi. Putin ha duramente attaccato gli Stati Uniti ed ha annunciato, seguito dalla Cina, il veto a qualsiasi sanzione contro l'Italia.
    De Marchi ha ringraziato il Cremlino e la Repubblica Popolare cinese per il sostegno internazionale. Il Governo sionista ha minacciato De Marchi e la sua Giunta militare se saranno violati gli interessi dei trentamila ebrei presenti nel paese. Gli stessi sono stati invitati dal Colonello a lasciare il suolo nazionale, "assieme al resto della feccia che il mondialismo c'ha imposto", ciò entro trenta giorni.
    I confini nazionali sono strettamente controllati, dopo l'adesione della Marina e dell'Aviazione al golpe di De Marchi, il Mediterraneo è solcato palmo a palmo e alcuni barconi di clandestini sono stati mitragliati dopo essere entrati nel confine nazionale nella serata dell'alzamiento. De Marchi ha convocato gli ambasciatori libico, tunisino ed albanese minacciando dure rappresaglie militari se i loro Governi permetteranno la partenza di "barche piene di spazzatura". La situazione in Italia è irreale: la televisione di Stato trasmette documentari sulla natura, di geografia e di storia, alternati a dibattiti di politica anti-mondialista. Le altre televisioni sono oscurate. Durissima è stata la reazione del Centro Wisenthal di Vienna dopo la trasmissione, ad un ora di grande ascolto, di un documentario iraniano sulla "bugia dell'Olocausto ebraico in Europa", come veniva annunciato. Il Tenente Colonello ha detto che "le minacce di quattro avventurieri che occupano una terra non loro da oltre cinquant'anni non ci toccano".
    I comunicati della Giunta militare italiana si chiudono con un secco "Me ne frego!" :gluglu:

  7. #17
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: ULTIM'ORA / il colpo di Stato in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da costantino Visualizza Messaggio
    ULTIM'ORA / il colpo di Stato in Italia

    "Un gesto gravissimo, un attentato alla Costituzione, nata dalla lotta al nazi-fascismo!" è stata questa la dichiarazione rilasciata dal deposto Presidente della Repubblica italiana Carlo Azeglio Ciampi dallo Stato della Città del Vaticano, nel quale si trova in esilio dopo il proclama lanciato dal Tenente Colonello dell'Esercito Gustavo De Marchi dai canali occupati della RAI, l'ente televisivo di Stato. I principali palazzi governativi sono sotto controllo militare.
    L'alzamiento dell'Esercito ha posto l'Italia in uno stato di sospensione delle libertà civili ed è il naturale evolversi del caos diffuso dalla classe politica e da quella finanziaria della penisola.
    Il Colonello nel suo proclama, dopo aver sospeso le libertà civili, ha proclamato il coprifuoco notturno affermando che "i lavoratori padri di famiglia non girano di notte" e ha disposto un controllo serrato degli aereoporti civili e militari del paese. Nulla si sa dei leader dei partiti politici mentre il Capo dello Stato Ciampi, in considerazione della tarda età, e la moglie sono stati consegnati, pare dopo una trattiva, al Cardinale Vicario di Roma, che li ha accompagnati in Vaticano.
    De Marchi ha imposto all'Arma dei Carabinieri, che aveva tentato un'estrema resistenza, la consegna nelle caserme. I pochi deputati e senatori che si trovavano nelle due assemblee (in genere mai affolllate) sono stati arrestati e con aerei militari trasferiti in luoghi segreti. Non s'hanno notizie del Presidente Berlusconi (anche le televisioni di proprietà della sua famiglia sono state occupate ed hanno sospeso le trasmissioni) nè dei massimi leader del "teatrino nel quale s'era trasformata la politica italiana", "inconcludente e parassitaria" come ha detto il nuovo uomo forte di Roma.
    Nei fatti, intorno alle tre del pomeriggio di mercoledì scorso, mezzi blindati si sono mossi nelle principali città ed hanno occupato i centri nevralgici dell'Italia. La RAI, intorno alle quattro, ha sospeso le trasmissioni, ed ha iniziato a trasmettere inni nazionali, quali Giovinezza e Fischia il Sasso, con un tricolore sullo sfondo.
    Alle sei è apparso in video il Tenente Colonello De Marchi ed ha annunciato che l'Esercito controllava il paese; oltre alla consegna dell'Arma dei Carabinieri, ha chiesto ai Vescovi di non intralciare il "lavoro di pulizia" altrimenti si vedrà costretto a conseguenze estreme. Lo Stato vaticano ha chiesto garanzie ed un corridojo umanitario; l'atteggiamento della Segreteria di Stato è prudente e collaborativo benchè sia stato sospeso il Concordato del 1929, rinnovato vent'anni fa.
    Il Colonello nel suo lungo proclama ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche cogli Stati Uniti e collo stato sionista, i militari italiani che occupano l'Iraq sono stati richiamati immediatamente in Patria. Un problema per il governo militare che s'è imposto a Roma è la presenza delle truppe americane che occupano il paese dal 1943. L'Esercito controlla le basi americane e probabilmente la NATO organizzerà un ponte aereo per il loro trasferimento fuori dal paese. De Marchi ha denunciato, oltre il Concordato col Vaticano, anche il Trattato Atlantico e l'adesione al Mercato Comune europeo. Il valore legale dell'euro è stato sospeso. La Banca d'Italia, guidata da un militare, ha iniziato a battere una nuova moneta, il Nazionale.
    Giovedì sera s'è appreso che il Tenente Colonello ha chiesto alla Russia, alla Cina ed alla Repubblica Islamica d'Iran, i tre paesi hanno immediatamente riconosciuto il nuovo Governo, assieme alla gran parte dei paesi dell'America Latina, sostegno militare mentre "non abbiamo bisogno di nessun sostegno economico" ha proclamato De Marchi.
    Il nuovo governo militare ha imposto entro 72 ore l'evacuazione dei familiari dei residenti non italiani, non necessiari, nell'immediato, all'economia; entro trenta giorni anche i residenti non italiani dovranno abbandonare il suolo nazionale. Trattasi di un numero considerevole, vista anche la sanatoria (un milione di regolarizzazioni) fatta dal precedente governo di centrodestra.
    Sono state nazionalizzate tutte le banche ed i maggiori centri economici del paese.
    La Massoneria è fuori legge assieme ai partiti politici.
    De Marchi ha annunciato "la promozione italiana": "Ogni italiano ha diritto ad una casa, ad una famiglia ed ad un salario equo. L'italiano deve avere la fierezza della sua italianità, fin troppo vilipesa ad oggi. Le canaglie schiaviste sono state sgominate - ha aggiunto, riferendosi all' "insulsa classe politica e ai loro pupari della finanza" - i loro schiavi saranno espulsi. L'Italia innanzi a tutto!" - ha scandito il Colonello.
    Al momento non c'è stata nessuna reazione violenta da parte del popolo, che plaude, nella stragrande maggioranza, al golpe dell'Esercito.
    Durissima, invece, la reazione americana. La Rice ha chiesto l'immediata convocazione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU per lanciare sanzioni economiche alla nuova Repubblica Sociale, annunciata da De Marchi. Putin ha duramente attaccato gli Stati Uniti ed ha annunciato, seguito dalla Cina, il veto a qualsiasi sanzione contro l'Italia.
    De Marchi ha ringraziato il Cremlino e la Repubblica Popolare cinese per il sostegno internazionale. Il Governo sionista ha minacciato De Marchi e la sua Giunta militare se saranno violati gli interessi dei trentamila ebrei presenti nel paese. Gli stessi sono stati invitati dal Colonello a lasciare il suolo nazionale, "assieme al resto della feccia che il mondialismo c'ha imposto", ciò entro trenta giorni.
    I confini nazionali sono strettamente controllati, dopo l'adesione della Marina e dell'Aviazione al golpe di De Marchi, il Mediterraneo è solcato palmo a palmo e alcuni barconi di clandestini sono stati mitragliati dopo essere entrati nel confine nazionale nella serata dell'alzamiento. De Marchi ha convocato gli ambasciatori libico, tunisino ed albanese minacciando dure rappresaglie militari se i loro Governi permetteranno la partenza di "barche piene di spazzatura". La situazione in Italia è irreale: la televisione di Stato trasmette documentari sulla natura, di geografia e di storia, alternati a dibattiti di politica anti-mondialista. Le altre televisioni sono oscurate. Durissima è stata la reazione del Centro Wisenthal di Vienna dopo la trasmissione, ad un ora di grande ascolto, di un documentario iraniano sulla "bugia dell'Olocausto ebraico in Europa", come veniva annunciato. Il Tenente Colonello ha detto che "le minacce di quattro avventurieri che occupano una terra non loro da oltre cinquant'anni non ci toccano".
    I comunicati della Giunta militare italiana si chiudono con un secco "Me ne frego!" :gluglu:
    Magara:giagia:

  8. #18
    Nobiltà Spirituale
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Messaggi
    3,747
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    il primo messaggio su questa nuova pol lo dedico a loro...
    "a chi non scrive più...ma legge ancora da lassù"
    R.I.P.
    Ada De Santis likes this.

  9. #19
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    Onore agli scomparsi.
    W Leon e Cariddeo presenti.
    Ada De Santis likes this.

  10. #20
    Miliziano romantico
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    187
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In memoria dei forumisti scomparsi

    Citazione Originariamente Scritto da L'Europeo Visualizza Messaggio
    Chi era w lèon? Lo conoscevate?
    Fabio marchetti era del 76 mi pare, miliatante della Fiamma tricolore, mi pare di Acca, ma era anche segretario di una sezione sua. Militante esemplare e ragazzo di un cuore eccezionale, purtroppo ci siamo visti una sola volta.
    Ada De Santis likes this.

 

 
Pagina 2 di 9 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Camerati ad Honorem (detti anche Camerati VIP)
    Di suntzi nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-07-09, 11:52
  2. Concerto in memoria dei camerati caduti - resoconto
    Di Alguz nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-01-08, 15:44
  3. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 12-01-08, 15:23
  4. Concerto in memoria dei camerati caduti
    Di Alguz nel forum Destra Radicale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 05-01-08, 16:52
  5. in memoria dei camerati caduti !
    Di Dionisio (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-03-07, 18:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226