User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
Like Tree4Likes
  • 1 Post By Scipione
  • 1 Post By Rotwang
  • 1 Post By fiume sand creek
  • 1 Post By Scipione

Discussione: Torino, sì dei giudici a due stepchild adoption:Bambini sereni, già famiglie di fatto

  1. #1
    Moderato con i moderati
    Data Registrazione
    04 May 2005
    Località
    Bolzano/Bozen
    Messaggi
    39,301
    Mentioned
    97 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Torino, sì dei giudici a due stepchild adoption:Bambini sereni, già famiglie di fatto

    Vittoria in appello di due coppie lesbiche dopo il "no" in primo grado. La Lega all'attacco: "Svenduto il diritto di avere un papà e una mamma".

    Adesso sono una famiglia anche per la legge, pur senza la stepchild adoption. I giudici della corte d’Appello di Torino hanno detto sì alla "adozione incrociata" da parte di due mamme omosessuali: le due donne, conviventi dal 2007 e sposate in Danimarca nel 2014, che volevano adottare le rispettive figlie - nate con inseminazione artificiale - oggi di 7 e 5 anni. Contemporaneamente la Corte ha detto di sì anche a un’altra donna, anch'essa lesbica, che aveva chiesto di adottare il figlio di cinque anni della compagna che nel 2015 aveva sposato in Islanda. La decisione della Sezione minorenni, presieduta dal giudice Carmen Mecca, arriva dopo che in primo grado le domande erano state respinte, ma anche dopo il successivo parere favorevole della Procura generale.

    Il sostituto procuratore generale Giulio Toscano aveva espresso parere favorevole in udienza per tutte le coppie, in quanto il codice gia’ prevede questa possibilità semplicemente applicando la norma prevista “in casi particolari”, ovvero l’opportunità di adozione anche da parte di qualcuno che non sia un genitore biologico: “Non c’è uno stato di abbandono, esiste un forte legame affettivo, sono già una famiglia. Si impone, assai semplicemente, la tutela di una situazione di fatto”.

    Le coppie di donne sono assistite dagli avvocati Antonio Dionisio, e Fabio Deorsola. I giudici vanno anche oltre, citando nelle loro motivazioni anche la Corte europea dei diritti dell’uomo “che fornisce una definizione del concetto di vita familiare fondamentalmente ancorata ai fatti e non tanto basata su condizioni giuridiche”; e ancora “nessun rilievo può avere la circostanza che il ruolo familiare sia formato da un’unione affettiva eterosessuale ovvero tra persone dello stesso sesso”. Un principio, questo, accolto anche dalla Corte di cassazione in una pronuncia del febbraio del 2015. Per esprimersi, la Corte d’appello ha comunque valutato tutti gli aspetti pratici dei casi affrontati, parametri come la situazione personale ed economica delle richiedenti, la salute, l'ambiente familiare, valutando come “i minori siano sereni e allegri, ben accuditi, in un ambiente familiare altrettanto lieto”.

    "Siamo felicissime. Senza questa sentenza il nostro bimbo sarebbe rimasto con un solo genitore. Anche se è il frutto di un progetto di vita comune". E' il commento di una delle coppie di donne che hanno ottenuto dalla Corte d'Appello di Torino il via libera alla stepchild adoption. "Lo stralcio della Cirinnà - hanno aggiunto - per noi fu un duro colpo ma quella legge non ci avrebbe dato nulla di più e nulla di meno di questa sentenza, anche se, naturalmente, il percorso sarebbe stato più semplice".

    Dalla Lega Nord arriva subito una reazione critica: "Quello che avevamo detto si sta drammaticamente verificando - dice il capogruppo alla Camera, Massimiliano Fedriga - La norma sulle unioni civili avvalla questa sentenza e di fatto apre a adozioni gay e utero in affitto. La presa in giro di Alfano che aveva raccontato che tutto era risolto, oggi viene smentita e certifica che ha venduto qualsiasi valore alla poltrona. Per garantirsi i favori di Renzi hanno svenduto il diritto dei bambini di avere un papà e una mamma".

    Aggiunge Maurizio Sacconi (Ncd), presidente della Commissione lavoro del Senato: "Le sentenze della Corte d'appello di Torino con cui viene riconosciuta la stepchild adoption confermano i timori indotti dalla legge sulle unioni civili. La giurisprudenza si orienta in prevalenza a considerare i simil-matrimoni come la premessa delle adozioni. Di qui l'iniziativa referendaria per abrogare la prima parte della legge".

    FONTE


    amaryllide likes this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Intollerante
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    8,300
    Mentioned
    519 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino, sì dei giudici a due stepchild adoption:Bambini sereni, già famiglie di f

    Che tristezza che si debba sempre progredire per sentenze magistratuali.
    amaryllide likes this.

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Messaggi
    58,510
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    279 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino, sì dei giudici a due stepchild adoption:Bambini sereni, già famiglie di f

    Citazione Originariamente Scritto da Scipione Visualizza Messaggio
    Vittoria in appello di due coppie lesbiche dopo il "no" in primo grado. La Lega all'attacco: "Svenduto il diritto di avere un papà e una mamma".

    Adesso sono una famiglia anche per la legge, pur senza la stepchild adoption. I giudici della corte d’Appello di Torino hanno detto sì alla "adozione incrociata" da parte di due mamme omosessuali: le due donne, conviventi dal 2007 e sposate in Danimarca nel 2014, che volevano adottare le rispettive figlie - nate con inseminazione artificiale - oggi di 7 e 5 anni. Contemporaneamente la Corte ha detto di sì anche a un’altra donna, anch'essa lesbica, che aveva chiesto di adottare il figlio di cinque anni della compagna che nel 2015 aveva sposato in Islanda. La decisione della Sezione minorenni, presieduta dal giudice Carmen Mecca, arriva dopo che in primo grado le domande erano state respinte, ma anche dopo il successivo parere favorevole della Procura generale.

    Il sostituto procuratore generale Giulio Toscano aveva espresso parere favorevole in udienza per tutte le coppie, in quanto il codice gia’ prevede questa possibilità semplicemente applicando la norma prevista “in casi particolari”, ovvero l’opportunità di adozione anche da parte di qualcuno che non sia un genitore biologico: “Non c’è uno stato di abbandono, esiste un forte legame affettivo, sono già una famiglia. Si impone, assai semplicemente, la tutela di una situazione di fatto”.

    Le coppie di donne sono assistite dagli avvocati Antonio Dionisio, e Fabio Deorsola. I giudici vanno anche oltre, citando nelle loro motivazioni anche la Corte europea dei diritti dell’uomo “che fornisce una definizione del concetto di vita familiare fondamentalmente ancorata ai fatti e non tanto basata su condizioni giuridiche”; e ancora “nessun rilievo può avere la circostanza che il ruolo familiare sia formato da un’unione affettiva eterosessuale ovvero tra persone dello stesso sesso”. Un principio, questo, accolto anche dalla Corte di cassazione in una pronuncia del febbraio del 2015. Per esprimersi, la Corte d’appello ha comunque valutato tutti gli aspetti pratici dei casi affrontati, parametri come la situazione personale ed economica delle richiedenti, la salute, l'ambiente familiare, valutando come “i minori siano sereni e allegri, ben accuditi, in un ambiente familiare altrettanto lieto”.

    "Siamo felicissime. Senza questa sentenza il nostro bimbo sarebbe rimasto con un solo genitore. Anche se è il frutto di un progetto di vita comune". E' il commento di una delle coppie di donne che hanno ottenuto dalla Corte d'Appello di Torino il via libera alla stepchild adoption. "Lo stralcio della Cirinnà - hanno aggiunto - per noi fu un duro colpo ma quella legge non ci avrebbe dato nulla di più e nulla di meno di questa sentenza, anche se, naturalmente, il percorso sarebbe stato più semplice".

    Dalla Lega Nord arriva subito una reazione critica: "Quello che avevamo detto si sta drammaticamente verificando - dice il capogruppo alla Camera, Massimiliano Fedriga - La norma sulle unioni civili avvalla questa sentenza e di fatto apre a adozioni gay e utero in affitto. La presa in giro di Alfano che aveva raccontato che tutto era risolto, oggi viene smentita e certifica che ha venduto qualsiasi valore alla poltrona. Per garantirsi i favori di Renzi hanno svenduto il diritto dei bambini di avere un papà e una mamma".

    Aggiunge Maurizio Sacconi (Ncd), presidente della Commissione lavoro del Senato: "Le sentenze della Corte d'appello di Torino con cui viene riconosciuta la stepchild adoption confermano i timori indotti dalla legge sulle unioni civili. La giurisprudenza si orienta in prevalenza a considerare i simil-matrimoni come la premessa delle adozioni. Di qui l'iniziativa referendaria per abrogare la prima parte della legge".

    FONTE



    Dove sta scritto questo diritto ad avere una mamma e un papà?
    Mia figlia ha un papà e due mamme, ed a volte, anzi spesso, concorda maggiormente con quella acquisita che con quella genetica.
    Una dolcissima signorinella quasi sua coetanea ha invece una mamma ed una zia perché il padre è morto quando lei era piccolissima (incidente sul lavoro).
    Ma quelli che parlano di diritto ad una mamma ed un papà cosa pretenderebbero?
    Che io lasci la mia compagna e riprenda la mia vita d'inferno con la mia ex per far loro piacere?
    E la signorinella di cui sopra orfana di padre cosa dovrebbe fare?
    Zombificarlo con una cerimonia Vudu?
    amaryllide likes this.
    "I carnefici hanno bisogno di urlare per imporre le proprie menzogne!
    Alle vittime basta il silenzio perchè ad esse apprtiene la verità!"

  4. #4
    Moderato con i moderati
    Data Registrazione
    04 May 2005
    Località
    Bolzano/Bozen
    Messaggi
    39,301
    Mentioned
    97 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Torino, sì dei giudici a due stepchild adoption:Bambini sereni, già famiglie di f

    Citazione Originariamente Scritto da Rotwang Visualizza Messaggio
    Che tristezza che si debba sempre progredire per sentenze magistratuali.
    Vero, però la 184/1983 - grazie alla legge sulle unioni civili - riconosce a queste ultime la prerogativa della "stepchild adoption". Il giudice ora è in grado di valutare l'esistenza di un diritto e ha gli strumenti che ne permettono l'applicazione anche alle coppie omosessuali.

    L. 184/83 TITOLO IV
    Dell'adozione in casi particolari
    Capo I - Dell'adozione in casi particolari e dei suoi effetti

    44. 1. I minori possono essere adottati anche quando non ricorrono le condizioni di cui al comma 1 dell'articolo 7:
    a) da persone unite al minore da vincolo di parentela fino al sesto grado o da preesistente rapporto stabile e duraturo, quando il minore sia orfano di padre e di madre;
    b) dal coniuge nel caso in cui il minore sia figlio anche adottivo dell'altro coniuge;
    c) quando il minore si trovi nelle condizioni indicate dall'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e sia orfano di padre e di madre;
    d) quando vi sia la constatata impossibilità di affidamento preadottivo.
    2. L'adozione, nei casi indicati nel comma 1, è consentita anche in presenza di figli legittimi.
    3. Nei casi di cui alle lettere a), c), e d) del comma 1 l'adozione è consentita, oltre che ai coniugi, anche a chi non è coniugato. Se l'adottante è persona coniugata e non separata, l'adozione può essere tuttavia disposta solo a seguito di richiesta da parte di entrambi i coniugi.
    4. Nei casi di cui alle lettere a) e d) del comma 1 l'età dell'adottante deve superare di almeno diciotto anni quella di coloro che egli intende adottare (51).
    (51) Articolo così sostituito dall'art. 25, L. 28 marzo 2001, n. 149. In precedenza, la Corte costituzionale, con sentenza 31 gennaio-2 febbraio 1990, n. 44 (Gazz. Uff. 7 febbraio 1990, n. 6 - Serie speciale), aveva dichiarato l'illegittimità dell'art. 44, quinto comma, nella parte in cui, limitatamente al disposto della lettera b) del primo comma, non consentiva al giudice competente di ridurre, in presenza di validi motivi per la realizzazione dell'unità familiare, l'intervallo di età a diciotto anni.
    amaryllide likes this.

 

 

Discussioni Simili

  1. Dichiarazioni politici PD sulla stepchild adoption.
    Di Ex Gidue nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 26-02-16, 12:25
  2. Stepchild adoption, anche gli ex Pci contrari
    Di POL nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 14-02-16, 12:20
  3. Stepchild adoption e minoranza PD
    Di zlais nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 27-01-16, 10:13
  4. Sondaggio su Seggio Elettorale : stepchild adoption si o no?
    Di Gdem88 nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-01-16, 00:21
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-01-16, 00:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226