È in uscita a giugno il secondo numero de

«Il Lato Cattivo»
Elementi di teoria del comunismo




​​
È possibile ordinare la rivista (60 pagine, 3 euro) scrivendo a: [email protected]
.



«
[…] non si può salvare una costruzione teorica a costo di sacrificare la realtà; ma nemmeno darsi ad un puro elogio del presente, a discapito di un solido inquadramento teorico. Siamo allora tornati per l'ennesima volta alla sorgente – che non poteva che voler dire: a Marx – allo scopo di giungere ad una comprensione della fase attuale che fosse il più dialettica possibile, che contenesse cioè nella comprensione positiva delle cose, anche il loro ineluttabile tramonto, la loro distruzione necessaria. Quella che nel primo numero de "Il Lato Cattivo" compariva come "l'epoca delle rivolte" […] si precisa come una fase di rivolte politiche caratterizzate dall'interclassismo e dall'egemonia della classe che meglio esprime questo interclassismo: la classe media. Anche qui, sarebbe stato facile accomodarsi sul carattere "transitorio" di questi dati, dirsi semplicemente: passerà. Ma bisogna essere in grado di spiegare perché. Ovvero: (far) intravvedere in cosa potrebbe consistere il superamento di questa fase, il suo ineluttabile tramonto; mostrare, insomma, che la rivoluzione comunista non è un'immensa manifestazione di piazza o un "movimento sociale", estesi su scala mondiale. In un testo di gioventù, Marx scrive: "La rivolta industriale […] può essere parziale fin che si vuole, essa racchiude in sé un'anima universale; la rivolta politica può essere universale fin che si vuole, essa cela sotto le forme più colossali uno spirito angusto". Per riprendere e riattualizzare la formula, era necessario trasporla nella configurazione odierna del "geroglifico sociale": individuare i fondamenti della "rivolta politica" e della "rivolta industriale", e la frontiera che le separa; cogliere il processo attraverso il quale (oggi) la prima assorbe la seconda; figurarsi il processo inverso – rovesciamento della praxis! – per mezzo del quale la seconda potrebbe (domani?) dissolvere la prima. Cos'è oggi questo "spirito angusto" della "rivolta politica"? Che ne è della "rivolta industriale" e della sua "anima universale"?» [Dall'Editoriale]



Qui è possibile scaricare l'Editoriale in versione integrale: il lato cattivo


* * *
Indice:

- Editoriale


- L'enigma della rottura


Le condizioni del problema
Produzione – distribuzione – circolazione
Feticismo
La classe media salariata
Dall'astratto al concreto: la fase attuale
Rottura dell'enigma?

* * *

Blog:
il lato cattivo

Pagina facebook:
https://www.facebook.com/illatocattivo

Pagina facebook dedicata al secondo numero della rivista:
https://www.facebook.com/ILCn2/