User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
     Likes dati
    3,162
     Like avuti
    3,486
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Dati macroeconomici e sociali italiani ed esteri

    qui si postano grafici e tabelle con dati macroeconomici italiani e di Paesi stranieri (da siti rispettabili), in modo da avere una base concreta per le discussioni politiche.

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
     Likes dati
    3,162
     Like avuti
    3,486
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Dati macroeconomici e sociali italiani ed esteri

    beh magari non è fonte certificata ma comunque per la vastità dei grafici (la cui esattezza si può andare a verificare) lo riporto:
    IL DISASTRO ITALIANO IN VENTI GRAFICI (Edizione maggio 2015)

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
     Likes dati
    3,162
     Like avuti
    3,486
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
     Likes dati
    3,162
     Like avuti
    3,486
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Dati macroeconomici e sociali italiani ed esteri

    Bilancio europeo: ecco chi spende e chi riceve di più dall'Europa

    Bilancio europeo: ecco chi spende e chi riceve di più dall'Europa


    di Dario Saltari 08.02.2013 12:17 CET







    Il simbolo dell'euro. Reuters/Lisi Niesner



    In questi giorni i principali capi di Stato e di governo stanno discutendo del bilancio europeo per gli anni che vanno dal 2014 al 2020. Com'era facile aspettarsi, sulla questione si è aperto un dibattito, fomentato anche dalla volontà del governo italiano di cambiare la propria posizione contributoria nei confronti dell'Unione Europea, se agli stati nazionali torni una cifra adeguata a quanto contribuiscono per le spese dell'Europa.
    Bisogna ricordare che il precedente bilancio europeo, ovvero quello che copriva gli anni dal 2007 al 2013, aveva un volume finanziario di poco più di 975 miliardi di euro (ovvero circa 140 miliardi l'anno). Questa cifra, che potrebbe sembrare enorme, è in realtà molto esigua se comparata con i bilanci dei singoli stati nazionali sommati che, per fare un esempio, solo nel 2011 ammontano a 6300 miliardi di euro. Questo vuol dire che, su base annua, il bilancio europeo corrisponde solo al 2,2% dei bilanci nazionali degli stati membri sommati e solo l'1% del pil dell'Europa a 27.
    Per quanto riguarda i singoli contributi nazionali, quest'ultimi sono bilanciati attraverso l'utilizzo di uno speciale indice che calcola la prosperità economica di ogni singolo paese.
    Partendo da questi presupposti si può ben capire come l'Italia stia tra i quattro maggiori contribuenti netti al bilancio europeo. Il Bel paese, infatti, ha contribuito al bilancio europeo 2011 con poco più di 16 miliardi ed ha ricevuto dall'Unione Europea poco più di 9,5 miliardi di euro sotto forma di fondi per lo sviluppo sostenibile, per la preservazione dell'ambiente e gli altri fondi europei. Per l'intero bilancio europeo 2007-2013, quindi, l'Italia ha speso circa 112 miliardi e ne ha avuti indietro circa 66,5.
    Insieme all'Italia, gli altri grandi contributori del bilancio europeo sono la Germania (che per il 2011 ha versato 23,7 miliardi e ne ha ricevuti 11,8), la Francia (nel 2011 ha versato 19,5 miliardi e ne ha ricevuti 13) e la Gran Bretagna (nel 2011 ha versato 14,6 miliardi e ne ha ricevuti 6,75).
    Al contrario, i paesi che beneficiano maggiormente del contributo europeo sono la Polonia (che nel 2011 ha versato 3,5 miliardi e ne ha ricevuti 14,4), l'Ungheria (nel 2011 ha versato 937 milioni di euro e ha ricevuto 5,3 miliardi), la Grecia (nel 2011 ha versato 1,9 miliardi e ne ha ricevuti 6,5) e la Spagna (nel 2011 ha versato 11 miliardi e ne ha ricevuti 13,5).
    Sotto un profilo "reale" il budget europeo costa ad ogni cittadino dell'Unione circa 65 centesimi di euro al giorno in media. Sotto un profilo del contributo netto per abitante al budget europeo, tuttavia, l'Italia rientra ancora nelle prime posizioni. Ogni cittadino italiano, se così vogliamo dire, nel 2011 ha versato 78,4 euro per il buon funzionamento dell'Ue.
    Il contributo italiano, d'altra parte, è di molto minore rispetto a quello degli svedesi (117,8 euro per persona nel 2011), dei danesi (116,5), degli olandesi (112,2), dei finlandesi (94,8) e dei tedeschi (92,2). Chi, invece, "riceve" di più dall'Unione Europea sono i lituani (-457,1 euro nel 2011), gli ungheresi (-450,1) e i greci (-422,2).
    Questi parametri, tuttavia, sono destinati a cambiare con l'introduzione del nuovo bilancio europeo 2014-2020 e, d'altra parte, è proprio quello che l'Italia spera. In questo modo, la diminuzione di prosperità, per usare un eufemismo, causata dalla crisi globale potrebbe rappresentare un vantaggio per il Bel paese che, però, dovrà iniziare ad imparare ad utilizzare i fondi europei con intelligenza.




  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
     Likes dati
    3,162
     Like avuti
    3,486
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

 

 

Discussioni Simili

  1. [Dati Macroeconomici] - Il Pil a -4,9%, mai cosi male dal 1971
    Di DER KUNSTLER nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 378
    Ultimo Messaggio: 11-03-10, 04:45
  2. Dati macroeconomici ufficiali
    Di cicciburicci nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 18-11-06, 01:37
  3. Equivoci Sociali Italiani
    Di Ulrich Realist nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-05-06, 23:02
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-04-06, 09:24
  5. Risultati Sociali Italiani
    Di Ulrich Realist nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-11-05, 17:37

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •