User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    44,330
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    1090 Post(s)
    Tagged
    40 Thread(s)

    Predefinito Campagna elttorale Roma:Montezemolo se vince Raggi ritiriamo la candidatura Olimpiadi

    "La Gloria non la cerco per me stesso ma per la mia Nazione" (22gradi)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    5,573
    Mentioned
    244 Post(s)
    Tagged
    53 Thread(s)

    Predefinito Re: Montezemolo: se vince Raggi costretti a ritirare candidatura Roma 2024

    Secondo me ste sparate sono tutta propaganda per la Raggi. Lorsignori si andassero a rivedere i filmati della scorsa estate, con la gente imbufalita in coda per prendere autobus, treni o metro con ritardi abissali... pensano forse che ora vadano in sullucchero a sentirsi promettere le olimpiadi? Tutto questo senza voler considerare le colossali abbuffate che da sempre i grandi eventi in Italia hanno portato a beneficio dei (pochi) soliti noti e a detrimento delle tasche di tutti gli altri.
    Un minimo di buonsenso no?

  3. #3
    Chicca, passami l'Autan
    Data Registrazione
    10 Nov 2010
    Località
    Traveller LIPX born
    Messaggi
    27,823
    Mentioned
    472 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito Re: Montezemolo: se vince Raggi costretti a ritirare candidatura Roma 2024

    Ottimo, meraviglioso, imprescindibile, spettacolare, splendido motivo perché ogni persona dotata di un minimo di buon senso si auguri la vittoria della Signora Raggi.
    Ma quanti figli del Perozzi in giro...
    Travel is fatal to prejudice, bigotry, and narrow-mindedness...
    Chi abbandona gli animali è un bastardo!

  4. #4
    member vetch
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    20,474
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Montezemolo: se vince Raggi costretti a ritirare candidatura Roma 2024

    Questa è la dichiarazione di L.C.D.M. cui fa riferimento il thread.

    Si potrebbero fare ugualmente le Olimpiadi, se il sindaco fosse contrario?

    «No. Saremmo costretti a ritirare la candidatura mentre siamo vicini alla meta. La decisione sarà presa a settembre 2017, siamo ottimamente piazzati nella competizione con Los Angeles e Parigi. Perciò mi auguro che, chiunque sarà sindaco, ci si unisca e si faccia squadra per vincere: Roma non può arrendersi, perché significherebbe ammettere che siamo inferiori alle altre città. E tutte le forze, dalle scuole agli ecologisti, sono con noi».

    Sul mio video non leggo ciò che sta scritto nel titolo del thread stesso, che quindi andrebbe rimosso, ma semplicemente che se il sindaco, chiunque esso sia, non fosse daccordo, il comitato promotore o chi per lui sarebbe costretto a ritirare la candidatura.
    Solo e sempre falsità.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Apr 2005
    Località
    Dove Bruniko ha fatto la naja
    Messaggi
    15,719
    Mentioned
    297 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Montezemolo: se vince Raggi costretti a ritirare candidatura Roma 2024

    che paese di M
    siamo in mano ad una banda di farabutti a cui non affideresti mai la tua bici.
    figurati una olimpiade..
    a roma poi..
    "Ma allora se son tutti socialisti, a chi rubano?" (cit.)

  6. #6
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    92,290
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    473 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Montezemolo: se vince Raggi costretti a ritirare candidatura Roma 2024

    » Politica giovedì 09/06/2016

    Roma 2024, i Giochi del mattone: i volti e gli interessi che ci stanno dietro

    Con il bilancio bloccato dai debiti, le Olimpiadi sono la speranza di lavori per i costruttori: da Caltagirone (Tor Vergata) a Toti (Fiera). Giachetti (Pd) favorevole all'evento, Raggi (M5s) contraria








    di Andrea Managò | 9 giugno 2016
    | Commenti (509)


    Dietro la battaglia attorno alla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024, che vede Roberto Giachetti del Pd (favorevole ai Giochi) e Virginia Raggi del M5S (contraria) si celano precisi interessi economici. Il sogno olimpico, di fatto, per un intero mondo politico e imprenditoriale è l’unica opportunità di convogliare nel breve termine risorse importanti – tra fondi pubblici e privati – sulla Capitale.
    Col Campidoglio gravato da un debito storico di circa 12 miliardi e da un bilancio corrente che non riesce a coprire nemmeno i servizi essenziali, per gli imprenditori romani i Giochi diventano un’occasione irripetibile. Soprattutto per quelli legati al ciclo del cemento, per decenni una delle leve dell’economia cittadina, in crisi nera da cinque anni a questa parte (30 mila posti di lavoro in fumo e 4 mila aziende chiuse, stima Filca-Cisl): un mondo che resiste ai decenni e mantiene i suoi ufficiali di collegamento vecchi e nuovi nelle stanze di compensazione del potere capitolino (da Gianni Letta a Giovanni Malagò fino a Luca Lotti).
    Nella valle di lacrime della crisi del mattone, il dossier presentato dal Comitato Roma 2024 – che prevede una spesa di 5,3 miliardi di euro per gli impianti – è “manna dal cielo”: dando per buoni i numeri, il contributo del Comitato olimpico internazionale (Cio), sponsor e merchandising coprirebbero 3,2 miliardi, il resto sarebbe a carico della collettività. Un mare di soldi (considerando anche i prevedibili extra) – più di quanto speso in 10 anni per la linea C della metro – conditi con la promessa di 170 mila posti di lavoro.
    All’assegnazione dei Giochi manca poco più di un anno: la concorrenza di Parigi, Los Angeles e Budapest è agguerrita, ma non imbattibile. Ecco allora che per il “generone” romano diventa essenziale avere in Campidoglio un sindaco favorevole al dossier olimpico, come Giachetti.
    Il candidato Pd ha stilato una lista di priorità per l’economia cittadina: Olimpiadi, stadio della Roma e completamento della Metro C. Un tris d’assi capace di stimolare i grandi gruppi imprenditoriali cittadini a sedersi al tavolo da gioco. Se non basta si passa alle minacce: “Se il Pd perde a Roma ho l’impressione che saltino le Olimpiadi”, ha buttato lì Matteo Renzi in tv, a Otto e mezzo.
    Tra i più interessati al dossier olimpico c’è Francesco Gaetano Caltagirone, re del cemento e proprietario del Messaggero. Il progetto Roma 2024, infatti, considera prioritario il completamento della Vela, un futuristico palazzetto dello sport progettato da Santiago Calatrava, che sorge su terreni dell’Università di Tor Vergata. I lavori sono partiti nel 2007, la struttura doveva ospitare i Mondiali di Nuoto del 2009. Spesa prevista: 60 milioni di euro. Sono passati 9 anni, l’opera è incompiuta e ora servono 300 milioni per finirla. I cantieri sono della Vianini, azienda della holding di Caltagirone, che nel lontano 1987 ha siglato una convenzione come concessionario dei lavori dell’ateneo.
    E ancora: dietro la Vela sorgerebbe pure il Villaggio Olimpico, dove una volta terminati i Giochi le stanze degli atleti andrebbero riconvertite in 8 mila alloggi da destinare a studentato e housing sociale. Altri affari per il settore edile con la creazione di un nuovo quartiere per 20 mila persone lì dove il Piano Regolatore non ne prevede. Senza dimenticare i progetti per finire la Metro C, che vede sempre la Vianini Spa tra i general contractor.
    Altra struttura “baciata” dal dossier olimpico è la Nuova Fiera, costruita nel 2006 dalla Lamaro della famiglia Toti. Costato 330 milioni di euro, il polo fieristico non è mai decollato: distante dalla città e mal collegato, ora è gravato da debiti e problemi strutturali, visto che sorge su un terreno che sprofonda. Il progetto olimpico prevede di realizzarci gare di scherma, pugilato e arti marziali, ma pure un lago artificiale, che poco si presta alla coesistenza con la vicina pista dell’aeroporto di Fiumicino.
    Se le Olimpiadi del 1960 hanno portato la modernità nella Capitale e gli impianti realizzati allora restano un pezzo di vita cittadina, il progetto Roma 2024 invece sembra guardare più agli interessi imprenditoriali che alla legacy olimpica.
    Nessuna lealtà è dovuta ad un traditore

  7. #7
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Olimpiadi Roma 2024: l’idea di Raggi e Giachetti (ma anche Razzi)


    Olimpiadi Roma 2024: Raggi, Giachetti ma anche Razzi
    All’interno della già torrida querelle politica nostrana in vista dei ballottaggi del 19 di giugno che vedranno contesi a singolar tenzone i maggiori Municipi d’Italia, si è creato un ulteriore quanto singolare e surriscaldato scontro tra guelfi e ghibellini in merito al tema delle prossime Olimpiadi del 2024 ed alla conseguente candidatura di Roma, quale città ospitante. L’argomento, lungi dal rimanere soltanto un punto inerente i programmi di amministrazione per il futuro della capitale, è infatti diventato terreno fertile dominante per il confronto diretto tra i candidati alla poltrona di sindaco del Campidoglio: Virginia Raggi per il Movimento 5 Stelle e Roberto Giachetti per il Pd.* La vexata*quaestio ha ingolosito gli animi e i proponimenti ideali di molti, creando un vero e proprio dibattito nel dibatitto. Assistiamo dunque alla crescita di una spaventosa serqua di rizomi e opinioni divergenti, a volte anche parecchio stravaganti, provenienti dagli ambienti più disparati. Una su tutte merita una piccola lente d’ingrandimento: ci riferiamo alla proposta del senatore della Repubblica on. Antonio Razzi.
    Olimpiadi Roma 2024: Movimento 5 Stelle e PD

    Il primo livello del confronto, circa la candidatura di Roma per le prossime Olimpiadi del 2024, è tutto condensato nelle differenti idee dei due principali contendenti per il ruolo di primo cittadino. Più scettico il Movimento 5 Stelle che con Virginia Raggi non considera il problema delle Olimpiadi come il vero nodo centrale per il rilancio dell’amministrazione capitolina, demandandone la risoluzione “a novembre, a fronte di un serio piano industriale di sviluppo”. Il giureconsulto trentasettenne, per l’occasione a confronto con il principale sfidante del Partito democratico negli studi Rai di Lucia Annunziata, ha dunque negato il suo favore ad una candidatura figlia di un mero spot d’immagine, niente “giochi del mattone”. A suo dire, i romani avrebbero altre priorità e si dovrebbe partire dalla quotidianità compromessa. Toni decisamente diversi per il candidato del Pd Roberto Giachetti, il quale ha invece sostenuto l’operazione “Olimpiadi Roma 2024“. L’ex parlamentare radicale ha portato, a giustificazione di ciò, l’eventuale indotto di sviluppo manifatturiero che un evento del genere metterebbe a disposizione. Secondo il candidato del partito del premier Renzi, sarebbero 170.000 i nuovi posti di lavoro sfruttabili per la ristrutturazione degli impianti sportivi esistenti.

    Olimpiadi Roma 2024: l’idea di Razzi

    Nel paiolo ribollente e gorgogliante delle prossime edizioni dei Giochi Olimpici del 2024, figlio di una ricetta politica dai contenuti piuttosto esotici, sfumati e vari, anche l’onorevole Antonio Razzi ha deciso di aggiungere il suo ingrediente segreto per dar forza e vigore alla candidatura della città di Roma. Intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’energico politico abruzzese si è detto assolutamente favorevole alla presentazione della Città eterna quale possibile cornice per le prossime Olimpiadi. C’è di più. Il senatore ha lanciato in diretta il suo piano organizzativo per la gestione dell’evento sull’asse Roma – Pescara: “Olimpiadi di Roma 2024? Roma deve farle e gemellarsi con Pescara”.
    In preda ad un estatico profluvio di contenuti, Razzi ha altresì giustificato questo binomio ideale tra le due città paventando non soltanto una vetrina di lustro per l’intero Paese, ma anche la costituzione di un vero e proprio Hub commerciale, turistico e sportivo dagli introiti netti.
    “Se Roma ospitasse le Olimpiadi sarebbe eccezionale e bisognerebbe fare un gemellaggio tra Roma e Pescara. Le Olimpiadi uniscono il mondo, l’Olimpiade raddrizza tutta la città, dà posti di lavoro, Pescara potrebbe essere una spalla di Roma, sia come aeroporto che come alberghi. Potremmo ospitare anche alcune gare, gli sport acquatici o l’atletica allo stadio Adriatico. Pescara e Roma sono vicinissime”.
    Riccardo Piazza

    Scritto da: Riccardo Piazza
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

  8. #8
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Campagna elttorale Roma:Montezemolo se vince Raggi ritiriamo la candidatura Olimpiadi


    Olimpiadi Roma 2024: ecco quanto potrebbero costare
    L’informazione quotidiana, perlomeno nella sua dimensione nazionale e nel dibattito relativo agli imminenti ballottaggi per le elezioni amministrative, è in questi giorni vincolata da una riflessione incalzante circa la candidatura della città di Roma per i prossimi Giochi olimpici del 2024. Diverse grandi e importanti città il 19 giugno decideranno le sorti delle loro amministrazioni. Al primo turno, soltanto cinque comuni su 25 d’area vasta sono riusciti ad esprimere una vittoria definitiva. Vi sono già, tuttavia, alcuni consiglieri comunali eletti tramite l’appoggio delle principali proposte politiche in campo. In queste ore assistiamo ad una polarizzazione dell’agenda della comunicazione pubblica in due grandi tronconi di riferimento, rispettivamente catalizzati dalla gestione delle periferie e del flusso dei migranti nella città di Milano e, per l’appunto, dalla candidatura della capitale per le prossime Olimpiadi del 2024. Questo secondo fenomeno è però un vero e proprio sistema complesso di dimensioni macroscopiche che certo non esaurisce la sua portata semantica ai confini dell’Urbe, ma, a ben vedere, specie dal punto di vista economico, abbraccia gli interessi di un intero Paese e necessita di una analisi piana, rigorosa, scevra da partigianerie di comodo.
    Olimpiadi Roma 2024: sostenibilità finanziaria e convenienza economica

    Una buona cornice per un affresco così articolato l’ha costruita OpenEconomics in collaborazione con il Ceis (Centro di Studi Economici e Internazionali) dell’Università capitolina di Tor Vergata. La ricerca pone immediato discrimine tra due fattori fondamentali, per il progetto “Olimpiadi Roma 2024“, che in questi giorni hanno imperversato nelle pagine dei giornali sovrapponendosi, affiancandosi e, nei casi peggiori, amalgamandosi del tutto. Parliamo di sostenibilità finanziaria e di convenienza economica.
    Una buona analisi di sostenibilità finanziaria prevede lo studio degli obiettivi di bilancio, nel breve così come nel lungo periodo, sia del cosiddetto Comitato Coordinatore dell’intero progetto, sia degli enti portatori di interesse ad esso collegati. Nell’analisi del Ceis si fa riferimento ai tanti soggetti satelliti che potrebbero ricavare profitto dalla manifestazione (principalmente televisioni, sponsor, ma non solo). Importante, per il prossimo sindaco di Roma nonché per la sua giunta, sarà allora avvalersi di una indagine preliminare di questo tipo, abbinando ad essa gli utili netti in termini di entrate, dunque la convenienza economica, per l’intero Stato italiano: “Benché spesso si metta l’accento sul problema del Comitato Coordinatore, la valutazione della sostenibilità finanziaria dei piani degli altri soggetti è egualmente importante. In particolare, tale valutazione non va confusa con l’analisi di convenienza economica dell’evento, che consiste invece nel considerare i benefici e i costi dell’evento dal punto di vista della intera collettività nazionale”.

    Olimpiadi Roma 2024: il valore economico dei Giochi

    Veniamo ora al secondo e più succulento punto in esame: la convenienza economica. Si tratta del calcolo materiale del costo degli investimenti e degli utili netti da essi generati. Ogni bilancio aziendale deve godere di un buon conto economico per cercare di salvaguardare la propria salute sul mercato. In questo senso, il “sogno Olimpiadi Roma 2024” non fa eccezione alla regola aurea dell’economia: massimizzazione del profitto tenendo conto del vincolo di bilancio.
    Nella analisi finanziaria della componente pubblica, la prima è la tabella più eloquente da prender in esame, l’istituto di ricerca ipotizza 7,44 miliardi di euro di costi con una componente imprevisti al 35%, una attualizzazione della valuta al 2017 ed un tasso di sconto del 5 per cento. I rientri, al netto, corrisponderebbero a 7,47 miliardi di euro. Sostanzialmente quasi un equilibrio a somma zero.
    Le prossime scelte politiche di merito saranno fondamentali. Qualche tempo fa si era paventato il coinvolgimento dell’intera cittadinanza tramite l’indizione di un possibile referendum. Ad oggi i forzieri capitolini non risultano floridi e le previsioni del bilancio generale prospettano entrate in calo e spese in aumento da qui al 2018. Ciò nonostante, secondo quanto assicurato dal Consorzio organizzatore e dal Coni, i costi dell’eventuale svolgimento dei Giochi non sarebbero a carico del Comune di Roma, quanto invece responsabilità intera dello Stato e del Comitato Olimpico Internazionale.
    Riccardo Piazza

    Scritto da: Riccardo Piazza
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 121
    Ultimo Messaggio: 13-06-16, 09:59
  2. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 09-06-16, 19:55
  3. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 26-06-15, 23:32
  4. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 26-06-15, 09:52
  5. candidatura per le olimpiadi, roma o venezia?
    Di Noir nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 21-05-10, 00:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226