User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Prove di cucina partitocratica

    Lombardo non cede «Governo con Pd e Udc»



    Lombardo non cede «Governo con Pd e Udc»
    Pronto il «quater»: «Primo atto, via le Province» Scontro con il premier «A Berlusconi ho detto che non ha fermato chi nel Pdl mi ha aggredito» L' alleato-rivale «Se Micciché sta con noi, deve farlo fino al voto. Poi io non mi ricandiderò»

    ROMA - Stufo di leggere sui giornali nomi di colleghi del Pdl che aspirerebbero a fargli le scarpe, il presidente della Sicilia, Raffaele Lombardo, parte al contrattacco. E anticipa il piano in tre mosse per restare al governo salvando giunta e poltrona: un' alleanza «con tutti quelli che ci stanno», un nuovo governo e, come «primo atto riformatore», l' abolizione di tutte le Province siciliane. Il Lombardo quater - o «poker», come già lo chiamano eloquentemente gli uomini a lui più vicini - debutterà a giorni, col preciso intento di «sottrarre il resto della legislatura al clima di incertezza, ricostruendo l' alleanza su un programma di riforme radicali che preveda l' impegno di arrivare a scadenza naturale e di ripresentarsi, uniti, alle prossime Regionali». Nella sostanza, un «patto di ferro» per stoppare i pretendenti. «Un impegno formale e solenne con chi ci sta - fa di conto Lombardo -, l' Mpa, il Pdl Sicilia, l' Api e, dopo un lungo e proficuo incontro con Casini, anche l' Udc. E poi ci sarà il Pd, con il quale c' è sintonia riformista. «Nelle ultime ore ho ottenuto la disponibilità formale dell' onorevole Beppe Fioroni ad appoggiare la giunta». E i finiani? Ci fossero anche loro l' armata Lombardo sarebbe il primo embrione di terzo polo, una vera alleanza antiberlusconiana. «Non so se sia il terzo polo in embrione - risponde Lombardo - ma certo con i parlamentari amici di Fini ho un eccellente rapporto, sono nel mio governo e condividono il patto di legislatura. Insieme dobbiamo assicurare alla Sicilia un governo stabile, sottratto alle fibrillazioni e alle ipotesi di successione». Ieri mattina, a margine del Consiglio dei ministri, Lombardo ha visto Berlusconi e il colloquio non è stato dei più distesi, anche se il capo del governo lo ha nominato commissario all' emergenza rifiuti: «Incarico tremendo, da far tremare le vene dei polsi. Ci siamo chiariti sul piano personale, ma a Berlusconi ho detto che purtroppo ha dato mani libere a una parte del Pdl che non ha fatto che aggredirmi». E il Cavaliere? «Ha risposto che quello ostile sarei io. La verità è che costoro, dalle assunzioni ai rifiuti, hanno difeso un sistema che porta la Sicilia al massacro e contro cui si è riformata una maggioranza». L' azzeramento della giunta è dunque prossimo. Nascerà un governo tecnico? «Non parlo di azzeramento, ma i tempi saranno brevi - accelera Lombardo -. Tecnico o politico, vedremo. Potrebbe anche essere un governo misto, come quello attuale. Ma è una questione che viene dopo. La cosa importante sono le riforme radicali che attueremo». La prima, prevede Lombardo, è destinata a fare sensazione: «È l' abolizione di tutte le Province, in attuazione dell' articolo 15 dello statuto. Saranno sostituite da liberi consorzi dei Comuni, i cui sindaci devolveranno verso l' alto le competenze».

    Segue.....
    O si taglia o il caos

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Prove di cucina partitocratica

    La Sicilia fa valere la sua importanza.
    Non accetta (come ha fatto altre volte) di avere il medesimo tipo di governo, dal punto di vista dei colori (non nel comportamento), che vi è nell'altro stato confederato con sede a roma.

    Fanno delle prove.

    Però emergente è l'idea di staccarsi maggiormente dalla solita velata intromissione di roma negli affari di altri.
    .
    Le province sono sempre state, attraverso le prefetture, la lunga mano di roma.
    Sono la ramificazione capillare del potere romano per il controllo della federazione roma- Mafia più la colonia della Padania.

    E pertanto Lombardo minaccia di togliere le province.

    Prima di tutto si pone contro il suo vecchio alleato della lega, la quale, dovendo difendere l'unità d'italia, ha sempre protetto le provincie
    Queste sono sempre state un controllo sui comuni, affinché non si allargassero troppo causa le riminiscenze culturali della antica civiltà dei comuni.

    Le province esistenti come nucleo avanzato del potere partitocratico .

    Pertanto il presidente Lombardo non volendo usare le regole di parentela dei partiti, vuole eliminare i nidi partitocratici.

    Ne nasce una lotta Nord contro Sud ( come sempre).

    Le provincie difese dalla lega al Nord e annullate al Sud
    Le regole dei colori dei partiti del Nord che non servono più per le regole dei colori del Sud.

    Una piccola TORRE DI BABELE che non si distingue tanto bene ( nonostante la vecchia altezza) perché sepolta dai debiti, che oscurano il tutto.

    La politica che è cieca come le talpe a forza di dover operare sotto la terra accumulata dai debiti.
    Ultima modifica di jotsecondo; 12-07-10 alle 10:28
    O si taglia o il caos

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Prove di cucina partitocratica

    Dimenticavo:

    dopo la TORRE DI BABELE ognuno se ne è andato per conto suo.
    O si taglia o il caos

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-05-13, 18:06
  2. Stabilità partitocratica
    Di ARTISTA nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-08-08, 20:26
  3. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 13-04-08, 13:15
  4. Cucina di casa o cucina del ristorante..
    Di blob21 nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 02-01-08, 15:16
  5. Ieri sera a Porta a Porta: cucina di destra vs cucina di sinistra
    Di Guido Keller nel forum Destra Radicale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 03-12-05, 03:58

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226