User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: L'humour nero di Dio

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    20 Jan 2011
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    14,833
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito L'humour nero di Dio

    L'humour nero di Dio - Massimo Fini

    Il Cardinal Biffi in un suo recente libro, Ubi fides ibi libertas, scrive che “Dio ha senso dell’umorismo”. Sarà, ma se c’è si tratta di un ‘humour nero’. Il grande poeta argentino Jorge Luis Borges per il quale leggere e scrivere era fondamentale lo ha reso cieco e proprio nel momento in cui era diventato direttore della Biblioteca di Buenos Aires. Scrive Borges: “Nessuno umili a lagrima o rimbrotto la confessione della maestria di Dio che con magnifica ironia mi diede insieme i volumi e la notte”. Se voleva proprio fargli qualche scherzetto poteva appioppargli quello reso a Eric Clapton che per una misteriosa malattia ha perso la sensibilità delle dita che a Borges serviva molto meno. E a Borges dare la malattia di Clapton che della vista ha meno bisogno. Galileo la cui passione era osservare il firmamento e le stelle (oggi non potrebbe più perché le luci delle città hanno oscurato il cielo) lo rese cieco. Beethoven, forse il più grande musicista di tutti i tempi, divenne sordo per cui è l’unico a non aver potuto ascoltare la Nona di cui l’anarchico Bakunin disse “abbatteremo la borghesia e la sua cultura, ma la Nona di Beethoven la salveremo”. Il più modesto Fogar che aveva il mito dell’avventura e del movimento Dio l’ha paralizzato. Naturalmente questo non è che un florilegio di accidenti capitati a personaggi famosi ma di scherzetti del genere il Dio ‘misericordioso’ ne fa ogni giorno a milioni di persone.
    Baudelaire afferma che “l’unica scusante di Dio è di non esistere”. Non riesco veramente a capire come si possa pensare a un Dio ‘misericordioso’, così frequentemente invocato e richiamato da Papa Francesco. Basta guardarsi attorno. E’ più comprensibile Jahvè, il Dio punitivo degli ebrei che impose al padre di Isacco, per provarne la fede, di uccidere il figlio. Poi le cose andarono diversamente perché quello di Jahvè era solo, diremmo oggi, “uno scherzo da prete”.
    Ma in realtà Dio non c’entra. E’ solo un’invenzione degli uomini per lenire la propria angoscia di morte. E’ la vita ad essere crudele. Quando siamo giovani la pensiamo come una “meravigliosa avventura” per dirla con le parole di una pubblicità che passa in questi mesi sui nostri teleschermi (non è il mio caso: io ho sempre provato un indicibile orrore per il futuro) ma più si invecchia e ci si avvicina alla morte più si comprende quale sia la sua autentica natura. E’ quanto aveva capito Menandro fin dal III secolo a. C quando afferma, scandalizzando noi moderni, che “caro agli Dei è chi muore giovane”.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    19 Oct 2015
    Messaggi
    677
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da carter;15542363 - [FONT=Times New Roman
    E’ la vita ad essere crudele. Quando siamo giovani la pensiamo come una “meravigliosa avventura” per dirla con le parole di una pubblicità che passa in questi mesi sui nostri teleschermi -

    ma più si invecchia e ci si avvicina alla morte più si comprende quale sia la sua autentica natura. E’ quanto aveva capito Menandro fin dal III secolo a. C quando afferma, scandalizzando noi moderni, che “caro agli Dei è chi muore giovane”.[/FONT]

    Cosi' anche per il grande Qoelet:

    - felici sono gli estinti rispetto ai viventi.

    - preferibile il giorno della morte al giorno della nascita -

    - Meglio andare in una casa del pianto che andar in una casa in festa; poichè Quella è la fine per tutti E chi vive riflettera'.

    - Meglio la Fine di ogni cosa che il suo inizio -

    Ma la piu' terrificante è:
    Ben PIU' felice è CHI NON E' ! perchè non vedra' la malvagita' che si compie sotto il sole !!

  3. #3
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    47,882
    Mentioned
    81 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Il Qoelet è veramente una grande verità, non mi capacito che sia stato canonizzato dalla chiesa cattolica.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    10,876
    Mentioned
    92 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Da agnostico non so darmi risposte convincenti riguardo lo humor nero della natura o, eventualmente, di chi la governa dall'alto (o dal basso?)

    Certo è che il Dio dell'Antico Testamento non era quel che si chiama un "buon padre". E Gesù, chiunque esso sia stato, aveva poco in comune con il Dio degli ebrei. Ma qui passiamo dall'agnosticismo allo gnosticismo

    PS: Spero che Scipione non elimini questo mio intervento. In caso contrario non perderò nemmeno un'ora di sonno.
    Né frikkettoni, né destrorsi! PROLETARI!

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    19 Oct 2015
    Messaggi
    677
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da Gianky Visualizza Messaggio
    Il Qoelet è veramente una grande verità, non mi capacito che sia stato canonizzato dalla chiesa cattolica.
    E come potrebbe mai, la santa ekklesia elevarlo all' onore degli altari colui che, con estrema franchezza, presenta come: miseranda e assurda l' esitenza degli esseri su questo fottuto mondo ?

    E meno male che "questo" mondo sarebbe nientemeno che il migliore in assoluto... ( alla faccia di sta' minchia ) !!

    Ma per ( l'interessato ) clero / gli stregoni del sacro / la vita è il favoloso dono elargito dal ( compassionevole e stracolmo d' amore ) dioYahwè ( e per i cristiani ANCHE dal Messia/Cristo. Cosi' almeno per "quello la'".. il grande turco ) -

    In verita' il Libro di Qoelet NON è tanto raccomandato dal clero. Ricordo.. quando ero in seminario ( molto buffo, "allora" nell' infausto mio passato dagli stregoni.. ) l' unico Libro Sapienziale che si studiava era quello di Giobbe.
    Qoelet era "fortemente" sconsigliato.. stranezze del catto-cristianesimo !!

    Motivo ? E fortemente "materialista" e pro-buddista !

    E invece questo Libro ( almeno per me ) è di una grandezza incommisurabile che supera, di gran lunga, gli altri "esaltanti" libri che formano le (sacre) Scritture.

    Quanto al fatto che sia stato inserito nel canone - cio' è dovuto alla grande personalita', considerazione e rispetto del grande Salomone ( infatti si credeva che fosse una sua composizione - almeno questo è quanto sostengono gli specialisti "ebrei" ) - Per la sua cruda denuncia della realta' ( transitorieta' del tutto ! ) è recitato nella ricorrenza della "Capanne".
    ( simbologia: la capanna del deserto.. basta una forte soffiata del VENTO.. che "spazza via" il tutto ( l' esistenza è un soffio ! ) -

    Il nascente cristianesimo ha cosi' "ereditato" i vari Libri del Tanak. ( tra cui anche Qoelet ) -
    Questo Libro infatti è anche conosciuto come Ecclesiaste ( ben diverso dall' ultimo Sapienziale: quello di Gesu' ben Sirah / Siracide / o EcclesiaSTICO ).
    Ecclesiaste ( è la traduzione dei '70 ) / ovvero "assemblea" ove il Predicatore annunciava la Parola... eccc.. ecccc....


    _ Tamez Elsa / Qoelet _ il dubbio radicale / Claudiana
    - B. William / Qoelet / Claudiana
    - G. Ravasi - Qoelet _ libro piu' scandaloso dell' A.T. - paoline

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Messaggi
    9,209
    Mentioned
    57 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da carter Visualizza Messaggio
    L'humour nero di Dio - Massimo Fini

    Il Cardinal Biffi in un suo recente libro, Ubi fides ibi libertas, scrive che “Dio ha senso dell’umorismo”. Sarà, ma se c’è si tratta di un ‘humour nero’. Il grande poeta argentino Jorge Luis Borges per il quale leggere e scrivere era fondamentale lo ha reso cieco e proprio nel momento in cui era diventato direttore della Biblioteca di Buenos Aires. Scrive Borges: “Nessuno umili a lagrima o rimbrotto la confessione della maestria di Dio che con magnifica ironia mi diede insieme i volumi e la notte”. Se voleva proprio fargli qualche scherzetto poteva appioppargli quello reso a Eric Clapton che per una misteriosa malattia ha perso la sensibilità delle dita che a Borges serviva molto meno. E a Borges dare la malattia di Clapton che della vista ha meno bisogno. Galileo la cui passione era osservare il firmamento e le stelle (oggi non potrebbe più perché le luci delle città hanno oscurato il cielo) lo rese cieco. Beethoven, forse il più grande musicista di tutti i tempi, divenne sordo per cui è l’unico a non aver potuto ascoltare la Nona di cui l’anarchico Bakunin disse “abbatteremo la borghesia e la sua cultura, ma la Nona di Beethoven la salveremo”. Il più modesto Fogar che aveva il mito dell’avventura e del movimento Dio l’ha paralizzato. Naturalmente questo non è che un florilegio di accidenti capitati a personaggi famosi ma di scherzetti del genere il Dio ‘misericordioso’ ne fa ogni giorno a milioni di persone.
    Baudelaire afferma che “l’unica scusante di Dio è di non esistere”. Non riesco veramente a capire come si possa pensare a un Dio ‘misericordioso’, così frequentemente invocato e richiamato da Papa Francesco. Basta guardarsi attorno. E’ più comprensibile Jahvè, il Dio punitivo degli ebrei che impose al padre di Isacco, per provarne la fede, di uccidere il figlio. Poi le cose andarono diversamente perché quello di Jahvè era solo, diremmo oggi, “uno scherzo da prete”.
    Ma in realtà Dio non c’entra. E’ solo un’invenzione degli uomini per lenire la propria angoscia di morte. E’ la vita ad essere crudele. Quando siamo giovani la pensiamo come una “meravigliosa avventura” per dirla con le parole di una pubblicità che passa in questi mesi sui nostri teleschermi (non è il mio caso: io ho sempre provato un indicibile orrore per il futuro) ma più si invecchia e ci si avvicina alla morte più si comprende quale sia la sua autentica natura. E’ quanto aveva capito Menandro fin dal III secolo a. C quando afferma, scandalizzando noi moderni, che “caro agli Dei è chi muore giovane”.

    hai prove che quelle disgrazie le abbia mandate Dio ?

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    25 Aug 2011
    Messaggi
    47,916
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    147 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da zwirner Visualizza Messaggio
    hai prove che quelle disgrazie le abbia mandate Dio ?

    Solo l'antico testamento.
    Me è un testo sulla cui affidabilità è meglio non scommettere, giusto?
    "I carnefici hanno bisogno di urlare per imporre le proprie menzogne!
    Alle vittime basta il silenzio perchè ad esse apprtiene la verità!"

  8. #8
    Utente cancellato
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Messaggi
    31,626
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    454 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da fiume sand creek Visualizza Messaggio
    solo l'antico testamento.
    Me è un testo sulla cui affidabilità è meglio non scommettere, giusto?:d
    :d

  9. #9
    Utente cancellato
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Messaggi
    31,626
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    454 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da carter Visualizza Messaggio
    L'humour nero di Dio - Massimo Fini Il Cardinal Biffi in un suo recente libro, Ubi fides ibi libertas, scrive che “Dio ha senso dell’umorismo”. Sarà, ma se c’è si tratta di un ‘humour nero’. Il grande poeta argentino Jorge Luis Borges per il quale leggere e scrivere era fondamentale lo ha reso cieco e proprio nel momento in cui era diventato direttore della Biblioteca di Buenos Aires. Scrive Borges: “Nessuno umili a lagrima o rimbrotto la confessione della maestria di Dio che con magnifica ironia mi diede insieme i volumi e la notte”. Se voleva proprio fargli qualche scherzetto poteva appioppargli quello reso a Eric Clapton che per una misteriosa malattia ha perso la sensibilità delle dita che a Borges serviva molto meno. E a Borges dare la malattia di Clapton che della vista ha meno bisogno. Galileo la cui passione era osservare il firmamento e le stelle (oggi non potrebbe più perché le luci delle città hanno oscurato il cielo) lo rese cieco. Beethoven, forse il più grande musicista di tutti i tempi, divenne sordo per cui è l’unico a non aver potuto ascoltare la Nona di cui l’anarchico Bakunin disse “abbatteremo la borghesia e la sua cultura, ma la Nona di Beethoven la salveremo”. Il più modesto Fogar che aveva il mito dell’avventura e del movimento Dio l’ha paralizzato. Naturalmente questo non è che un florilegio di accidenti capitati a personaggi famosi ma di scherzetti del genere il Dio ‘misericordioso’ ne fa ogni giorno a milioni di persone. Baudelaire afferma che “l’unica scusante di Dio è di non esistere”. Non riesco veramente a capire come si possa pensare a un Dio ‘misericordioso’, così frequentemente invocato e richiamato da Papa Francesco. Basta guardarsi attorno. E’ più comprensibile Jahvè, il Dio punitivo degli ebrei che impose al padre di Isacco, per provarne la fede, di uccidere il figlio. Poi le cose andarono diversamente perché quello di Jahvè era solo, diremmo oggi, “uno scherzo da prete”. Ma in realtà Dio non c’entra. E’ solo un’invenzione degli uomini per lenire la propria angoscia di morte. E’ la vita ad essere crudele. Quando siamo giovani la pensiamo come una “meravigliosa avventura” per dirla con le parole di una pubblicità che passa in questi mesi sui nostri teleschermi (non è il mio caso: io ho sempre provato un indicibile orrore per il futuro) ma più si invecchia e ci si avvicina alla morte più si comprende quale sia la sua autentica natura. E’ quanto aveva capito Menandro fin dal III secolo a. C quando afferma, scandalizzando noi moderni, che “caro agli Dei è chi muore giovane”.
    Anche Massino Fini tra l'altro è cieco, a causa di una malattia.
    .

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    20 Jan 2011
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    14,833
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito Re: L'humour nero di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da Kanon Visualizza Messaggio
    Anche Massino Fini tra l'altro è cieco, a causa di una malattia.
    Non è proprio cieco, per fortuna sua, ma non vede quasi più.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Correlati:

Discussioni Simili

  1. un po' di humour sui più sfortunati
    Di benfy nel forum AC Milan
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 27-03-06, 13:26
  2. I musulmani non hanno humour
    Di Ashmael nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-02-06, 23:55
  3. Humour zeneize...
    Di Spirit nel forum Liguria
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 22-07-04, 22:54
  4. Humour Politically Incorrect
    Di Bushido (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-04-04, 20:00
  5. Un pò di humour
    Di Spirit nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-04-04, 16:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225