User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Montagnardo
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    6,387
    Mentioned
    315 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito L'Esilio repubblicano e la guerriglia nella Spagna franchista



    Principali zone d'operazioni antifranchiste

    All'inizio del 1939, quando le truppe nazionaliste conquistarono la Catalogna chiudendo il confine dei Pirenei, circa 450mila spagnoli, profughi e militari repubblicani, erano riusciti a fuggire in territorio francese; ad essi si aggiunsero 15mila profughi fuggiti, dai porti durante la caduta della Repubblica spagnola (1° aprile), perlopiù verso le colonie francesi come esiliati. Quasi 200mila espatriati alla fine dell'anno decisero di rientrare in Spagna, dove vissero ripetute discriminazioni a causa del loro passato politico, mentre altri 300mila andarono in Messico, Cile, Argentina, Belgio, Regno Unito, Unione Sovietica, ma i più numerosi andarono e rimasero in Francia.

    Quasi tutti i membri principali del governo della Repubblica riuscirono a riparare all'estero e nel luglio 1939 riunirono a Parigi le "Cortes repubblicane", ma dopo l'occupazione nazista della Francia, dovettero spostarsi a Città del Messico non riprendendo le riunioni fino al 1945. Il governo in esilio ottenne il proprio riconoscimento da parte di alcune nazioni che avevano simpatizzato per i Repubblicani, ma non da parte di Stati Uniti, Regno Unito né Unione Sovietica.
    I rappresentanti catalani e baschi crearono organismi propri, prima in Francia e poi negli Stati Uniti.
    Con l'ammissione della Spagna franchista all'ONU nel 1955, il vecchio governo repubblicano in esilio perse ogni influenza, rimanendo formalmente in vita fino al 1977, quando si tennero le prime elezioni democratiche in Spagna dopo quarant'anni di dittatura.

    Dopo la Guerra Civile (1939-1944), dei piccoli gruppi armati isolati, rifugiati in zone montuose e "sierre", continuarono la propria lotta contro il nuovo regime franchista. Gruppi di guerriglieri erano attivi in Galizia, nel Léon, nelle Asturie, sui Pirenei e attorno a Badajoz, Granada, Ronda, Huelva e Toledo: perlopiù si trattava di azioni improvvisate e dedite alla sopravvivenza; ma appunto essendo isolati e privi di aiuto esterno, molti di queste sacche resistenziali furono presto annientate dalla spietata repressione dei reparti del Caudillo Franco; già nel 1941 le operazioni anti-guerriglia vennero derubricate a problema d'ordine interno e delegate alla Guardia Civil.

    Dopo la liberazione della Francia nel 1944, i guerriglieri spagnoli dell'
    Agrupación Guerrillera Española iniziarono a progettare operazioni per risollevare la resistenza alla dittatura franchista, inviando infiltrati oltre i Pirenei per prendere contatto coi gruppi operanti all'interno. L'azione più spettacolare avvenne il 19 ottobre dello stesso anno: circa 4mila uomini attraversarono la frontiera franco-spagnola e invasero letteralmente la Val d'Aran (Lleida) con l'obiettivo di creare una zona libera dove insediare un governo provvisorio antifascista, sperando oltretutto che fosse il prologo di una nuova guerra civile e spingesse gli Alleati a condannare Franco. Diversi presidi della Guardia Civil furono travolti, ma i guerriglieri antifranchisti diedero tempo al governo di Madrid di far affluire i rinforzi, circa 40mila uomini, in maggioranza reparti coloniali marocchini, che portarono i guerriglieri a ripiegare oltre la frontiera il 28 ottobre (Spanish Maquis). Nel 1945 ritornò a svilupparsi una resistenza interna in più province.

    Nel 1947 il Partito Comunista di Spagna abbandonò ufficialmente la guerriglia antifranchista e questa fu portata avanti quasi esclusivamente da anarchici e da frange di comunisti antistalinisti. Il movimento guerrigliero antifranchista era ormai disarticolato, ridotto all'impotenza dalla dura repressione governativa e non ebbe mai più di 8mila uomini operanti sul territorio. Dal 1952 al 1963 si svilupparono nuove basi di resistenza armata, in formazioni autonome o anarchiche e le offensive durarono fino alla fine degli anni '60.



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,891
    Mentioned
    83 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L'Esilio repubblicano e la guerriglia nella Spagna franchista

    Consiglio il libro di Alicia Gimenez Bartlett, "Dove nessuno ti troverà", parla anche della resistenza antifranchista.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

 

 

Discussioni Simili

  1. GIOCO - La Spagna franchista con l'Asse
    Di Rotwang nel forum FantaTermometro
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-01-16, 15:22
  2. L'antifascismo repubblicano in esilio
    Di lucrezio nel forum Repubblicani
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-03-15, 14:22
  3. Risposte: 257
    Ultimo Messaggio: 15-03-13, 01:15
  4. Torino: guerriglia nella notte per sgombero centri sociali
    Di ItaliaLibera nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-12-09, 12:14
  5. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 29-11-08, 01:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226