User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
Like Tree1Likes
  • 1 Post By MaIn

Discussione: Pro e contro dei piani cottura a induzione. Una mini-guida

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,481
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Pro e contro dei piani cottura a induzione. Una mini-guida

    Pro e contro dei piani cottura a induzione. Una mini-guida | QualEnergia.it

    Tutte le volte che vado a Parigi a trovare il mio amico Pierre, non posso fare a meno di notare la differenza nell’utilizzo dell’energia tra il suo piccolo alloggio nel Marais e il tipico appartamento italiano.La casa in Francia è totalmente elettrificata: riscaldamento, scaldabagno e piano cottura funzionano grazie alla corrente elettrica, senza allacciamento alla rete del gas. Certo, stiamo parlando di un’abitazione di soli 40 metri quadrati in un Paese che oggi ha bollette un po' più leggere rispetto a quelle cui siamo abituati in Italia.Da noi conviene elettrificare la nostra casa? Bisogna valutare attentamente diversi aspetti, come l’isolamento termico dell’edificio e la possibilità di sfruttare le fonti rinnovabili (fotovoltaico, solare termico, pompe di calore). Qui vogliamo concentrarci sui piani cottura, per capire vantaggi e svantaggi di quelli elettrici in confronto ai tradizionali fornelli alimentati a gas naturale.Piano radiante, a induzione o alogeno: le differenzeInnanzitutto, occorre distinguere tra i diversi sistemi di cottura elettrici. Come evidenzia il sito web specializzato PCI Review, i piani radianti e alogeni non sono così convenienti come si potrebbe pensare, perché il loro rendimento termico (45-60% circa), pur essendo superiore al gas, è lontanissimo dall’efficienza assicurata dalla tecnologia a induzione.Soffermiamoci sulle prime due soluzioni: il piano radiante ha una resistenza elettrica sotto la superficie di vetroceramica. Il calore generato dalla resistenza scalda il pentolame per trasmissione, cioè dopo aver scaldato il piano. Per l’alogeno il funzionamento è simile: al posto della resistenza, però, c’è una potente lampada a infrarossi.In entrambi i casi, lo spreco di energia è abbastanza consistente, perché la vetroceramica trattiene molto calore.Alta efficienzaCon il sistema a induzione, invece, il rendimento è altissimo, nell’ordine del 90%, mentre ricordiamo che il gas arriva intorno al 40% a causa dell’elevata dispersione termica: buona parte del calore sprigionato dalla fiamma finisce nell’ambiente (un discorso più ampio andrebbe fatto ragionando a livello di sistema energetico, dato che per il vettore elettrico va considerata la bassa efficienza delle centrali termoelettriche a monte, ndr).l segreto dell’induzione sta nelle bobine sotto il piano di vetroceramica. Le bobine alimentate dall’energia elettrica, infatti, generano un campo magnetico che si trasferisce direttamente alle pentole, scaldandole.Che pentole servono?Le pentole da usare devono avere un fondo perfettamente piatto e con uno strato inferiore di materiale ferroso, senza il quale non potrebbe attivarsi il campo magnetico.Per qualcuno può essere uno svantaggio, perché acquistare un piano a induzione ci costringe a sostituire tutte le pentole di rame, alluminio e terracotta, così come le padelle antiaderenti con il fondo di alluminio.Esistono anche dei dischi adattatori (costo 10-15 euro all'uno) che permettono l'uso sul fornello ad induzione di tutti i tipi di pentole: sono però sconsigliati dagli esperi sentiti, in quanto allungano sensibilmente i tempi di cottura, aumentato i costi di gestione.
    Bolletta e potenza elettricaAbbiamo chiesto a Ceced Italia (l’associazione dei produttori di apparecchi domestici e professionali) quali sono i pro e contro dell’induzione. Il primo fattore da considerare è la potenza elettrica assorbita dalle bobine: utilizzando contemporaneamente più zone cottura è facile sforare i classici 3 kW, soprattutto se abbiamo acceso qualche altro elettrodomestico.Molti piani consentono di autolimitare l’assorbimento massimo per evitare distacchi della corrente, ma potrebbe essere necessario aumentare la potenza contrattuale a 4,5 o addirittura 6 kW con relativi costi una tantum per il passaggio e aumento dei costi fissi in bolletta. Inoltre, prima di installare un sistema di questo tipo, è beneverificare l’impianto elettrico e l’adeguatezza delle linee di alimentazione.Sicurezza, qualità e tempi di cotturaI vantaggi dell’induzione sono molteplici. Non parliamo solo di praticità (il piano è tutto liscio, quindi facilissimo da pulire), ma anche di sicurezza, grazie all’assenza di fiamme e di rischi dovuti a eventuali fughe di gas. La superficie di vetroceramica, inoltre, rimane fredda intorno alle pentole, riducendo al minimo la possibilità di scottarsi.La cottura è più rapida e precisa, perché si possono impostare diversi livelli di temperatura: c’è anche la funzione booster per far bollire l’acqua in pochissimo tempo; il calore si diffonde in modo uniforme sulla pentola, senza le tipiche dispersioni che avvengono con i fornelli a gas.Costi, consumi ed etichetta energeticaQuesti punti di forza hanno un prezzo: i piani a induzione costano più di quelli tradizionali, e bisogna mettere in conto l’aggravio delle bollette elettriche, soprattutto se si decide di aumentare la potenza del contatore.Attenzione infine all’etichetta energetica, che come ricorda Ceced Italia «non è ancora prevista, ma dal 2014 è in vigore il Regolamento UE n. 66/2014 che comprende misure per la progettazione ecocompatibile di forni, piani cottura e cappe da cucina per uso domestico. Stabilisce limiti massimi di consumo energetico per i piani cottura elettrici e limiti minimi di efficienza energetica per i piani cottura a gas».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    847
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Pro e contro dei piani cottura a induzione. Una mini-guida

    Quindi il piano a induzione è il migliore da quel che ho capito, anche se mi restano abbastanza dubbi i meccanismi di funzionamento di queste tecnologie
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

 

 

Discussioni Simili

  1. Contro i piani dalemiani di grande ammucchiata!
    Di Scapigliato" (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 03-11-08, 22:29
  2. I piani contro l'Iran
    Di Muntzer (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-04-06, 13:29
  3. Tempo di cottura....
    Di Nirvana nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-06-05, 22:12
  4. Mandato di cottura
    Di brunik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-06-04, 11:03
  5. Stop di Bush ai piani di guerra contro la Siria
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-04-03, 21:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226