User Tag List

Pagina 1 di 12 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 116
Like Tree17Likes

Discussione: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

  1. #1
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    vorrei farvi notare che addirittura si vorrebbe considerare l'illogicità dei Dieci Comandamenti, si analizzerà quindi quanto di questa illogicità è reale
    più avanti risponderò anche alla pretesa mancanza di amore di Dio nella Scrittura

    1) IO SONO IL SIGNORE DIO TUO, NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME.

    Se da individuo non posso adorare altri Dei vuol dire che non ho possibilità di scelta. Sottrarre la libertà di scelta equivale a disconoscere e cancellare il libero arbitrio. Non esiste libero arbitrio quando non esiste possibilità di scelta, il primo comandamento è quindi incompatibile con il libero arbitrio.

    2) NON PRONUNCIARE ILNOME DI DIO INVANO.

    Da ateo o da credente in altra fede non ho alcun motivo per pronunciare il nome di Dio, se lo faccio posso farlo come meglio mi aggrada visto che non sono tenuto a seguire le su regole. Da credente posso nominarlo per inneggiarlo o per ringraziarlo, se lo nomino per mandarlo a quel paese vuol dire che me ne ha combinata una troppo grossa, se non voleva essere mandato a quel paese poteva anche fare a meno di danneggiarmi. Non posso lamentarmi di un vaffanculo da parte di un pedone che attraversa sulle strisce dopo aver rischiato di metterlo sotto dichiarando poi che è colpa sua che non mi aveva visto.

    3) RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE.

    Da credente posso santificare il Natale o la Pasqua offrendomi volontario in ospedale, presso centri sociali, in orfanotrofi o presso qualsiasi altra sede preposta alla salvaguardia della salute o della sicurezza. Malattie o eventi quali incendi o terremoti sono notoriamente atei e trascurarli è il modo migliore per aumentare i rischi. Se dovessi evitare di aiutare chi ha bisogno perché gli è capitato qualcosa in un giorno festivo mi dimostrerei stronzo tanto quanto chi pretende di imporre una regola tanto assurda.

    4) ONORA IL PADRE E LA MADRE.

    Se dicessi una cosa del genere ad un bambino che riceve quotidianamente violenze da parte dei genitori o ad una ragazza che convive con un padre etilomane ed una madre tossicodipendente (mi sono capitati entrambi i casi) avrebbero tutte le ragioni per sputarmi in faccia. Il rispetto è dovuto a chi lo merita e non basta una trombata con conseguente gravidanza per meritarlo.

    5) NON UCCIDERE.

    Questo potrebbe anche essere giusto se le circostanze della vita a volte non ti costringessero a compiere tale atto. Non è bello uccidere, ma a volte è molto peggio non farlo.

    6) NON COMMETTERE ADULTERIO.

    Personalmente non ho mai tradito la mia ex anche se ci sarebbero stati tutti i motivi del mondo per farlo, ma se un uomo o una donna tradisce il proprio partner perché questi lo ha privato di tutte le attenzioni, la comprensione, il calore umano e l'empatia di cui questi abbisogna chi è il vero colpevole? Quale è la colpa di chi cerca una fuga da qualcuno che rende la sua vita un inferno? Come si può decidere a priori chi è colpevole senza conoscere i fatti ed i relativi retroscena?

    7) NON RUBARE.

    La chiesa cattolica ha rubato la verità, la fiducia dei suoi fedeli, la giustizia, la salute, i beni e la dignità di chi si è lasciato da essa ingannare. Costoro non meritavano di meglio perché si sono dimostrati strumenti atti a venire usati per l'altrui interesse, ma la chiesa non può pretendere l'esclusiva sul furto, così come non la può pretendere il suo Dio abramitico.

    8) NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA.

    Tutti mentiamo per un motivo o per l'altro, per interesse, per vergogna, per ignoranza o ottusità. Il Dio abramitico ha mentito in infinite occasioni, i suoi seguaci lo hanno imitato e superato. La sincerità è una manifestazione di rispetto, ed è dovuta solo a chi la merita.

    9) NON DESIDERARE LA DONNA D'ALTRI.

    Come faccio da single o da tristemente coniugato con una bruttona o una isterica a non desiderare qualcosa di meglio di ciò che ho? E come faccio a reprimere tale desiderio se l'oggetto dei miei desideri relaziona già con qualcun altro? Il Dio abramitico pretende che i suoi seguaci oltre che schiavi diventino anche masochisti e si facciano del male per compiacerlo.

    10) NON DESIDERARE LA ROBA D'ALTRI.

    Come sopra, a dimostrazione che il Dio abramitico è un sadico.



    Secondo i cattotalebani il Dio abramitico rappresenta il bene assoluto, la giustizia e la misericordia.
    Bene,
    Invito cortesemente costoro ad esporre, in base alle fonti bibliche e storiche:

    1° In quale occasione il Dio abramitico ha compiuto atti o scelte che hanno generato del bene assoluto.

    2° In quale occasione il Dio abramitico si è dimostrato portatore di principi di giustizia.

    3° In quale occasione il Dio abramitico si è dimostrato misericordioso.

    P.S.: Le opinioni personali non verranno naturalmente considerate, io, come la realtà tutta, mi baso sui fatti.
    Miles likes this.
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    in neretto le risposte

    1) IO SONO IL SIGNORE DIO TUO, NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME.

    Se da individuo non posso adorare altri Dei vuol dire che non ho possibilità di scelta. Sottrarre la libertà di scelta equivale a disconoscere e cancellare il libero arbitrio. Non esiste libero arbitrio quando non esiste possibilità di scelta, il primo comandamento è quindi incompatibile con il libero arbitrio.

    il punto è che non si tratta di non avere libera scelta, ma il fatto che non è possibile scegliere come il denaro, la macchina per esempio o un personaggio politico come se fosse una divinità o come facevano i pagani antichi considerare le forze della natura o delle statue come delle divinità
    non è andare contro il libero arbitrio, ma è andare contro falsi idoli, cose che non possono durare o che non possono darci nulla


    2) NON PRONUNCIARE ILNOME DI DIO INVANO.

    Da ateo o da credente in altra fede non ho alcun motivo per pronunciare il nome di Dio, se lo faccio posso farlo come meglio mi aggrada visto che non sono tenuto a seguire le su regole. Da credente posso nominarlo per inneggiarlo o per ringraziarlo, se lo nomino per mandarlo a quel paese vuol dire che me ne ha combinata una troppo grossa, se non voleva essere mandato a quel paese poteva anche fare a meno di danneggiarmi. Non posso lamentarmi di un vaffanculo da parte di un pedone che attraversa sulle strisce dopo aver rischiato di metterlo sotto dichiarando poi che è colpa sua che non mi aveva visto.

    ed è proprio questo il punto, è colpa di Dio se quel pedone che rischiava di essere investito o è colpa dell'autista che non ha rispettato le strisce? come altre cose che è colpa nostra o di altri e che quindi Dio non c'entra nulla?

    3) RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE.

    Da credente posso santificare il Natale o la Pasqua offrendomi volontario in ospedale, presso centri sociali, in orfanotrofi o presso qualsiasi altra sede preposta alla salvaguardia della salute o della sicurezza. Malattie o eventi quali incendi o terremoti sono notoriamente atei e trascurarli è il modo migliore per aumentare i rischi. Se dovessi evitare di aiutare chi ha bisogno perché gli è capitato qualcosa in un giorno festivo mi dimostrerei stronzo tanto quanto chi pretende di imporre una regola tanto assurda.

    anche vero, ma questo non impedisce comunque di andare a santificare la festa se non ho impedimenti di sorta dopotutto un tale disse " il sabato è fatto per l'uomo non l'uomo per il sabato" consiglierei a questa persona di andare a leggere il significato di questa frase, probabilmente scambia i credenti come dei farisei

    4) ONORA IL PADRE E LA MADRE.

    Se dicessi una cosa del genere ad un bambino che riceve quotidianamente violenze da parte dei genitori o ad una ragazza che convive con un padre etilomane ed una madre tossicodipendente (mi sono capitati entrambi i casi) avrebbero tutte le ragioni per sputarmi in faccia. Il rispetto è dovuto a chi lo merita e non basta una trombata con conseguente gravidanza per meritarlo.

    tralasciando comunque la responsabilità dei genitori, che hanno dei doveri verso i figli e in realtà il decalogo non lo ignora e di certo la dottrina no, comunque è dovere dei figli rispettare i genitori e aiutarli quando è necessario, non è che esistono solo casi di forte disagio familiare

    5) NON UCCIDERE.

    Questo potrebbe anche essere giusto se le circostanze della vita a volte non ti costringessero a compiere tale atto. Non è bello uccidere, ma a volte è molto peggio non farlo.

    vero, infatti la dottrina non vieta la difesa, ma comunque uccidere un innocente rimane ingiusto

    6) NON COMMETTERE ADULTERIO.

    Personalmente non ho mai tradito la mia ex anche se ci sarebbero stati tutti i motivi del mondo per farlo, ma se un uomo o una donna tradisce il proprio partner perché questi lo ha privato di tutte le attenzioni, la comprensione, il calore umano e l'empatia di cui questi abbisogna chi è il vero colpevole? Quale è la colpa di chi cerca una fuga da qualcuno che rende la sua vita un inferno? Come si può decidere a priori chi è colpevole senza conoscere i fatti ed i relativi retroscena?

    come con il fatto dei genitori, non è giusto comunque tradire la propria partener, non sono comunque dei casi particolari a rendere invalidi i comandamenti.
    se tu tradisci la tua partner e lei non ti ha fatto nulla, il cattivo sei tu


    7) NON RUBARE.

    La chiesa cattolica ha rubato la verità, la fiducia dei suoi fedeli, la giustizia, la salute, i beni e la dignità di chi si è lasciato da essa ingannare. Costoro non meritavano di meglio perché si sono dimostrati strumenti atti a venire usati per l'altrui interesse, ma la chiesa non può pretendere l'esclusiva sul furto, così come non la può pretendere il suo Dio abramitico.

    non ha nulla di logico, solo un "la chiesa è brutta e cattiva"

    8) NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA.

    Tutti mentiamo per un motivo o per l'altro, per interesse, per vergogna, per ignoranza o ottusità. Il Dio abramitico ha mentito in infinite occasioni, i suoi seguaci lo hanno imitato e superato. La sincerità è una manifestazione di rispetto, ed è dovuta solo a chi la merita.

    ma è giusto comunque cercare di essere sinceri o dobbiamo dire ogni volta che vogliamo le bugie? anche qua dove è la logica?
    ci si può anche essere d'accordo sulle bugie a fin di bene, ma se io dico una bugia per far del male una persona sarebbe giusto?


    9) NON DESIDERARE LA DONNA D'ALTRI.

    Come faccio da single o da tristemente coniugato con una bruttona o una isterica a non desiderare qualcosa di meglio di ciò che ho? E come faccio a reprimere tale desiderio se l'oggetto dei miei desideri relaziona già con qualcun altro? Il Dio abramitico pretende che i suoi seguaci oltre che schiavi diventino anche masochisti e si facciano del male per compiacerlo.

    colui che parla di logica si dimentica la parola "d'altri", se io cerco di fregare la donna di un altro compio del bene? se succedesse che qualcuno ti porti via la propria donna che tu ami, tu rimarresti contento?

    10) NON DESIDERARE LA ROBA D'ALTRI.

    Come sopra, a dimostrazione che il Dio abramitico è un sadico.

    come prima a dimostrazione dell'illogicità di chi ha scritto queste assurdità chiamandole anche logiche
    Miles and Ucci Do like this.
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  3. #3
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    rispondo ora al secondo punto

    Secondo i cattotalebani il Dio abramitico rappresenta il bene assoluto, la giustizia e la misericordia.
    Bene,
    Invito cortesemente costoro ad esporre, in base alle fonti bibliche e storiche:

    1° In quale occasione il Dio abramitico ha compiuto atti o scelte che hanno generato del bene assoluto.

    in senso assoluto, ci ha permesso la salvezza delle nostre anime, ma soprattutto la possibilità di resuscitare dalla morte e quindi da uscire definitivamente da essa e dalla sofferenza
    vedesi i vangeli che parlano della Resurrezione, è una fonte signori, non un pensiero personale


    2° In quale occasione il Dio abramitico si è dimostrato portatore di principi di giustizia.

    vedesi il Discorso della Montagna, ma anche lo stesso decalogo

    3° In quale occasione il Dio abramitico si è dimostrato misericordioso.

    un esempio è il caso dell'adultera( vedesi il passo della Bibbia), ma anche i numerosi casi di guarigione

    P.S.: Le opinioni personali non verranno naturalmente considerate, io, come la realtà tutta, mi baso sui fatti.


    tutto il vangelo è testimone di quei atti che si chiede, basta aprirlo e leggerlo invece di chiudersi a riccio pensando che tanto a prescindere il cristianesimo è una brutta religione perché lo ha dichiarato l'anticlericale di turno
    Miles likes this.
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  4. #4
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    aspetti molto logici no?
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    critiche abbastanza puerili, prendiamo il primo comandamento, si dice che viola il "libero arbitrio"?
    ma si chiama comandamento. tutte le leggi nello stesso senso violano il libero arbitrio. Allora cos'è il libero arbitro? assenza di regole oppure la capacità (o no, ma ovviamente la capacità e quindi la libertà è positiva) di aderirvi?
    Anthos and Haxel like this.
    ϟ qualis vibrans


  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,059
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    obiezioni risibili


    Inviato da Anthos

  7. #7
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da Parsifal Corda Visualizza Messaggio
    critiche abbastanza puerili, prendiamo il primo comandamento, si dice che viola il "libero arbitrio"?
    ma si chiama comandamento. tutte le leggi nello stesso senso violano il libero arbitrio. Allora cos'è il libero arbitro? assenza di regole oppure la capacità (o no, ma ovviamente la capacità e quindi la libertà è positiva) di aderirvi?
    Eh lo so, ma loro lo chiamano logica e noi cattotalebani oscurantisti non capiamo

  8. #8
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  9. #9
    Super Troll
    Data Registrazione
    24 Aug 2011
    Messaggi
    58,497
    Mentioned
    270 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da Parsifal Corda Visualizza Messaggio
    critiche abbastanza puerili, prendiamo il primo comandamento, si dice che viola il "libero arbitrio"?
    ma si chiama comandamento. tutte le leggi nello stesso senso violano il libero arbitrio. Allora cos'è il libero arbitro? assenza di regole oppure la capacità (o no, ma ovviamente la capacità e quindi la libertà è positiva) di aderirvi?

    Divertente.
    Mi ha ricordato la vecchia battuta della moglie tirannica che afferma che il marito è libero di fare tutto quello che vuole lei.
    "I carnefici hanno bisogno di urlare per imporre le proprie menzogne!
    Alle vittime basta il silenzio perchè ad esse apprtiene la verità!"

  10. #10
    Super Troll
    Data Registrazione
    24 Aug 2011
    Messaggi
    58,497
    Mentioned
    270 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: apologetica sui Dieci Comandamenti e sull'amore di Dio

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    Eh lo so, ma loro lo chiamano logica e noi cattotalebani oscurantisti non capiamo

    Infatti voi vi basate sulla vostra fede, e sottolineo vostra.
    Ve ne sono anche altre che non comprendete o che contestate.
    Anche quando queste ultime non contestano la vostra limitandosi a non considerarla.
    Mi sono chiesto spesso in passato da dove nasce tale bisogno di imposizione, ma alla fine è analogo a quello di chi sogna un restauro fascista per appagare le proprie frustrazioni o a quello del bulletto di periferia che abbisogna picchiare il ragazzino con gli occhiali per appagare il proprio ego.
    "I carnefici hanno bisogno di urlare per imporre le proprie menzogne!
    Alle vittime basta il silenzio perchè ad esse apprtiene la verità!"

 

 
Pagina 1 di 12 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Rispettate i dieci comandamenti?
    Di Tango do Hermano nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-12-08, 18:14
  2. I Dieci comandamenti
    Di El_Manta nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-05-07, 14:07
  3. I dieci comandamenti
    Di ZEUS nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-04-07, 10:44
  4. I Dieci Comandamenti
    Di Affus nel forum Cattolici
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-11-06, 09:33
  5. I Dieci Comandamenti
    Di Affus nel forum Cattolici
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 18-01-04, 15:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226