User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Mar 2010
    Messaggi
    502
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito U.S. World Domination Tour






    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Mar 2010
    Messaggi
    502
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: U.S. World Domination Tour

    Imperialismo americano: 60 anni per un nuovo ordine mondiale
    Jacopo Barbarito – tratto da “Rinascita” - www.rinascita.info

    Subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, gli Stati Uniti – coadiuvati o meno dai propri alleati – si sono messi immediatamente all’opera per la creazione di un “mondo nuovo”, un nuovo sistema di stati, di potenze e di rapporti internazionali che garantisse la propria supremazia. Nacque così un progetto – ispirato a quello dell’ormai estinto nemico nazionalsocialista forse? – teso al raggiungimento di tale obiettivo. Nonostante la presenza del rivale sovietico, la “piovra a stelle e strisce” non si è mai fermata e, dal 1989 in poi, ha allungato ancor più i suoi tentacoli. Molti dei piani statunitensi sono andati in porto, basti pensare al mondo economico, militare ed energetico, ove attualmente incontriamo sempre la presenza egemone nordamericana. Non basterebbe un’intera enciclopedia per riassumere le tappe di questa progressiva conquista ed espansione. Quello su cui voglio far soffermare l’attenzione del lettore, sono i modi in cui alcuni di questi processi si sono potuti realizzare.

    Modi disumani, violenti, repressivi, ingerenti. I dati che seguono fanno ormai parte della storia: sarebbe assurdo negarli e solo pochi sciocchi o ciechi – magari volutamente – si ostinano a volerli mistificare. Abbiamo voluto riportare solo cifre sicure (omettendo gli eventi di questi ultimi anni che, purtroppo, sono in continua evoluzione), nella speranza che l’elenco non debba essere aggiornato. Queste cifre, questi eventi, non hanno colori politici. Sono semplicemente numeri, che documentano gli interventi degli USA nella politica nazionale, il sovvertimento di regolari elezioni, la pianificazione di colpi di stato, lo scatenamento di guerre e la fomentazione di odi intestini. Non vengono risparmiati gli stessi statunitensi. Tutto in nome del profitto, del potere. Questi sono solo numeri, ma dietro questi numeri ci sono milioni di uomini, che hanno avuto la sfortuna di veder cambiato il proprio destino da una ristretta elite di politici, banchieri, militari e affaristi senza scrupoli. Costoro vedono in ogni uomo solo una pedina di scambio: consumatori, lavoratori, pedoni di una grande scacchiera. Per noi, invece, l’uomo ha in sé tante caratteristiche che convivono alla perfezione: da quella economica, a quella politica, a quella guerriera a quella religiosa. Ma forse questo è troppo anche per loro

    Interventi USA nel mondo: bombardamenti

    Cina 1945-6
    Corea 1950-3 (Guerra di Corea)
    Guatemala 1954
    Indonesia 1958
    Cuba 1959-61
    Guatemala 1960
    Vietnam 1961-73
    Congo 1964
    Laos 1964-73
    Perù 1965
    Cambogia 1969-70
    Guatemala 1967-69
    Grenada 1983
    Libano 1983-84
    Libia 1986
    El Salvador anni ‘80
    Nicaragua anni ‘80
    Iran 1987
    Panama 1989
    Iraq 1991-2002
    Kuwait 1991
    Somalia 1993
    Bosnia 1994-5
    Sudan 1998
    Afghanistan 1998
    Jugoslavia 1999
    Afghanistan 2001-200?
    Iraq 2003-200?

    Utilizzo di armi non convenzionali

    Uranio impoverito utilizzo nella guerra del Golfo 1991 e in Jugoslavia 1999, Afghanistan 2001-200?
    Bombe a grappolo utilizzo in Laos 1965-73, Vietnam 1961-73, Cambogia 1969-70, Jugoslavia 1999, Afghanistan 2001-200?, Iraq 2003-200?

    Aggressioni chimiche e batteriologiche su paesi stranieri

    Bahamas anni ‘40-50 esperimento: segreto di stato
    Canada 1953 esperimento: diffusione di solfuro di zinco-cadmio sulla città di Winnipeg
    Cina e Corea anni ‘50 attacco batteriologico, bombardamenti con napalm
    Corea anni ‘60 cospargimento dell’erbicida diossinico Agente Orange
    Vietnam anni ‘60-70 cospargimento dell’erbicida diossinico Agente Orange, bombardamenti con Napalm
    Laos anni ‘70 utilizzo del gas nervino Sarin (CBU-15 o GB)
    Panama anni ‘40-’90 svariati test di Agent Orange, Iprite, VX, Sarin, Cianuro di Idrogeno e altri gas nervini ed erbicida
    Cuba anni ‘50-60 probabile diffusione di zanzare portatrici di febbri dengue e febbre emorragica poi effettivamente verificatesi, contaminazione dello zucchero, contaminazione di allevamenti di tacchini con il morbo di Newcastle, contaminazione degli allevamenti di maiali con virus della febbre del maiale africano, diverse contaminazioni delle coltivazioni


    Appoggio ad aggressioni chimiche e batteriologiche di altri paesi

    Egitto anni ‘60 addestramento e supporto all’attacco con gas venefici sullo Yemen
    Sudafrica anni ‘70 addestramento e supporto
    Iraq 1984-89 addestramento ed esportazione dei progetti e delle attrezzature necessarie a produrre virus e batteri e installarli su testate missilistiche, nonchè degli stessi virus e batteri Bacillus Antracis (Antrace), Clostridium Botulinum (Botulino), Hitoplasma Capsulatum, Brucella Melitensis, Clostridium Perfringens , Clostridium Tetani (Tetano)

    Test chimici sulla popolazione interna

    New York 1950 test per provocare epidemia di ruggine dei cereali
    San Francisco 1957 test di attacchi batteriologici di Bacillus globigii e Serratia marcescens
    Minneapolis 1953 test di rilasci di zinco-cadmio
    St. Louis 1953 test di rilasci di zinco-cadmio
    Washington DC 1953 test di rilasci di zinco-cadmio
    Florida 1955 test di epidemia di pertosse
    Florida 1956-58 test di diffusione di zanzare
    New York City 1956 test di irrorazione nella metropolitana del Bacillus subtilis variant niger
    Chicago 1960 test di irrorazione nella metropolitana del Bacillus subtilis variant niger
    Sperimentazioni dirette su persone migliaia di esperimenti di sostanze chimiche e batteriologiche, agenti nervini, radiazioni nucleari, droghe su persone parzialmente inconsapevoli

    Tortura

    Grecia anni ‘40-’70 CIA: addestramento e attrezzature per la tortura
    Iran anni ‘50-’79 CIA: costituzione e addestramento alla tortura del SAVAK (servizio segreto)
    Germania anni ‘50 tortura direttamente praticata dalla CIA
    Vietnam anni ‘60-’70 tortura direttamente praticata dalla CIA e dall’Esercito
    Bolivia 1967 CIA: supervisione e addestramento
    Uruguay anni ‘60-’70 CIA e Agenzia internazionale per lo sviluppo: addestramento
    Brasile anni ‘60 CIA e Agenzia internazionale per lo sviluppo: addestramento
    Guatemala anni ‘60-’90 CIA: addestramento e attrezzature
    El Salvador anni ‘80 CIA: addestramento e attrezzature
    Honduras anni ‘80 CIA ed Esercito: addestramento, attrezzature e ‘operatività’
    Panama anni ‘90 tortura direttamente praticata dall’Esercito USA

    Sovvertimento delle elezioni in paesi stranieri

    Filippine anni ‘50
    Libano anni ‘50
    Indonesia 1955
    Vietnam 1955
    Guyana 1953-64
    Giappone 1958-anni ‘70
    Nepal 1959
    Laos 1960
    Brasile 1962
    Repubblica Dominicana 1962
    Guatemala 1963
    Bolivia 1966
    Cile 1964
    Portogallo 1975
    Australia 1974
    Giamaica 1976
    Panama 1984, 1989
    Nicaragua 1984, 1990
    Haiti 1987-88
    Bulgaria 1990-91
    Albania 1991-92
    Russia 1996
    Mongolia 1996
    Bosnia 1998

    Ingerenze in paesi stranieri

    Cina 1949-51 addestramento, logistica, organizzazione, reclutamento a sostegno dei nazionalisti di Chaing Kai-Shek nella guerra civile contro Mao
    Francia 1947-50 ostacolata la presenza politica e sindacale dei comunisti tramite finanziamenti, consulenze, addestramento ai socialisti e ai sindacati non comunisti e ricorrendo ad operazioni segrete dirette e tramite gli indipendentisti corsi
    Isole Marshal 1946-1958 trasferita la popolazione per consentire i numerosissimi test di bombe nucleari
    Italia dal 1947 finanziamento della Democrazia Cristiana e organizzazione dell’apparato politico e propagandistico per influenzare l’elettorato
    Grecia 1947-9 intervento decisivo nella guerra civile a favore dei neofascisti e organizzazione dell’agenzia per la sicurezza interna, KYP
    Filippine 1945-53 combattimento diretto contro le forze di sinistra Huk e pilotaggio delle elezioni fino alla dittatura di Ferdinando Marcos
    Corea 1945-53 soppressione delle organizzazioni popolari precedentemente alleate e sostegno alle forze conservatrici precedentemente collaborazioniste con i giapponesi
    Albania 1949-53 tentativo di organizzare il rovesciamento del governo comunista
    Europa Occidentale anni ‘50-’70 costituzione dell’organizzazione segreta Stay Behind, finanziamento da parte della CIA tramite fondazioni e istituzioni a favore di partiti, riviste, agenzie di stampa, sindacati, gruppi studenteschi, associazioni di giuristi e avvocati
    Iran 1953 rovesciamento di Mossadeq
    Guatemala dal 1953 rovesciamento del governo, istituzione e protezione di un governo filo Usa responsabile di 200 mila vittime
    Costarica 1955, 1970 tentativi di rovesciare Figueres
    Medioriente 1956-8 tentativi di rovesciamento del governo siriano, pressioni sui governi di Libano e Giordania, sbarco di 14 mila soldati in Libano, cospirazione per rovesciare Nasser
    Indonesia 1957-8 tentativi di rovesciare Sukarno
    Haiti 1959 uso di forze armate USA per fermare la rivolta contro il dittatore Duvalier
    Guyana 1953-64 rovesciamento di Jagan
    Iraq 1958-63 organizzazione del colpo di stato contro Kassem
    Cambogia 1955-73 assassini politici, organizzazione del rovesciamento di Sihanouk, sostegno a Pol Pot e ai khmer rossi
    Laos 1957-73 organizzazione di colpi di stato nel 1958, 59 e 60; costituzione della milizia clandestina
    Thailandia 1965-73 invio di consiglieri militari per il mantenimento della dittatura e per la repressione della popolazione civile e della guerriglia; finanziamento, armamento e addestramento della polizia e dell’esercito
    Ecuador 1960-63 estromissione del leader Josè Velasco
    Congo/Zaire 1960-65 e 77-78 estromissione ed assassinio del premier Patrice Lumumba; sostegno all’insediamento e al mantenimento della dittatura Mobutu
    Francia Algeria anni ‘60 appoggio all’insurrezione dell’OAS, per impedire che De Gaulle concedesse l’indipendenza all’Algeria; tentativo poi abortito della CIA di assassinare De Gaulle
    Brasile 1961-64 approvazione e supporto del colpo di stato contro Joao Goulart; sostegno della dittatura militare
    Perù 1965 eliminazione di formazioni di guerriglieri ad opera dell’esercito americano
    Repubblica Domenicana 1963-65 sostegno al rovesciamento del governo Bosch e invio di 23 mila soldati per sedare la rivolta contro i golpisti
    Cuba dal 1959 quarant’anni di attacchi terroristici, attentati dinamitardi, invasioni militari sanzioni, embargo, isolamento ed assassini
    Indonesia 1965 sostegno all’insediamento della dittatura Suharto e consegna ai militari indonesiani della lista di 5000 nomi di comunisti da eliminare
    Ghana 1966 colpo di stato appoggiato dalla Cia per rovesciare Nkrumah
    Uruguay 1969-72 addestramento e organizzazione della repressione contro i Tupamaros
    Cile 1964-73 sabotaggio della campagna elettorale di Allende nel 1964, destabilizzazione del governo Allende dal 1970 e sostegno al colpo di stato e alla dittatura Pinochet
    Grecia 1967-74 attiva collaborazione della CIA e delle forze armate USA al colpo di stato
    Sudafrica anni ‘70-’80 intensa collaborazione della CIA con i servizi segreti per la repressione dell’African National Congress e per la cattura di Mandela; violazione dell’embargo sulle armi verso il Sudafrica disposto dall’ONU
    Bolivia 1964-75 aiuto della CIA e del Pentagono nel rovesciamento del governo Paz; conduzione da parte della CIA dell’operazione di eliminazione di Che Guevara
    Australia 1972-75 USA e Inghilterra riescono a far allontanare dal governo il premier laburista Whitlam
    Iraq 1972-75 Gli USA dispongono ingenti aiuti militari agli oppositori Kurdi per indebolire l’Iraq coinvolto nella guerra con l’Iran, tranne ritirare loro ogni aiuto nel momento in cui gli USA approvarono il riavvicinamento Iran-Iraq
    Portogallo 1974-6 destabilizzazione del governo nato dalla rivoluzione dei garofani e intimidazione della popolazione fino al successo dei candidati appoggiati e finanziati dalla CIA
    Timor Est 1975-99 sostegno del governo degli USA all’invasione da parte dell’Indonesia e del successivo genocidio attuato nei confronti della popolazione
    Angola anni ‘60-’80 Il governo USA entra in sostegno di una delle parti in causa nella guerra civile, inducendo l’URSS a sostenere l’altra parte; la guerra provocherà più di 500 mila morti
    Giamaica 1976 tentativo di impedire la rielezione di Manley
    Honduras anni ‘80 invio di migliaia di soldati per sostenere le operazioni antiguerriglia in Salvador e Guatemala e per servire come centro di addestramento e rifornimento per i contras del Nicaragua; stretto controllo sulla politica interna honduregna da parte dei diplomatici americani
    Nicaragua 1978-90 sostegno attivo alla guerriglia dei contras, oppositori del neogoverno sandinista; interferenza massiccia nelle elezioni del 1980 che videro la sconfitta dei sandinisti
    Filippine anni ‘70-’90 finanziamenti e sostegno alla stabilizzazione del governo responsabile di repressioni, miseria e torture
    Seychelles 1979-81 coinvolgimento della CIA in un tentativo di invasione
    Yemen del Sud 1979-84 sostegno aiuti e addestramento alle forze paramilitari che miravano a far cadere il governo
    Corea del Sud 1980 attivo sostegno al governo di Chun responsabile della repressione della contestazione studentesca, sfociata nell’uccisione di duemila persone
    Grenada 1979-83 destabilizzazione e invasione dell’isola per il rovesciamento di Maurice Bishop
    Suriname 1982-84 organizzazione di un invasione poi abortita da parte della CIA
    Libia 1981-89 abbattimento di due aerei libici nello spazio aereo libico, bombardamento della residenza di Gheddafi, tentativi di assassinio del leader, sanzioni economiche
    Isole Fiji 1987 organizzazione del colpo di stato Rabuka contro il governo Bavrada
    Panama 1989 invasione di Panama con centinaia di civili uccisi e migliaia di feriti ufficialmente per catturare l’ex alleato, il dittatore Noriega, in realtà per intimidire il Nicaragua alla vigilia delle elezioni
    Afghanistan 1979-92 massiccio sostegno ai Talebani opposti al governo laico filosovietico
    El Salvador 1980-92 coinvolgimento effettivo di truppe americane nei combattimenti della guerra civile, finanziamenti per 6 mld di dollari alle forze filo regime
    Haiti 1987-94 sostegno alla dittatura Duvalier e condizionamento del governo Aristide
    Bulgaria 1990-91 finanziamento per 1,5 mld di dollari al partito di opposizione; organizzazione da parte dell’organizzazione USA NED di sommosse popolari per rovesciare il risultato delle elezioni fino alle dimissioni del governo
    Albania 1991-2 organizzazione da parte del NED del rovesciamento del risultato delle elezioni fino alle dimissioni del governo
    Somalia 1993 intervento diretto delle truppe americane contro il ‘signore della guerra’ Aidid, volto in realtà a ripristinare il controllo delle compagnie americane sui campi petroliferi
    Jugoslavia 1999 bombardamenti sulla Serbia per consentire la secessione del Kosovo dalla Federazione Jugoslava
    Iraq 1991-2002 bombardamenti per 40 giorni e notti sull’iraq pari a 80.000 tonnellate di esplosivo, tra cui molti con uranio impoverito; un milione di bambini morti in dieci anni a causa delle sanzioni economiche e della distruzione delle infrastrutture; continuano le ‘missioni’ da parte di USA e Gran Bretagna, in attesa dell’attacco finale
    Perù 1990-2000 sostegno tramite consulenza e addestramento militare, fornitura di armamenti e finanziamenti al governo repressivo Fujimori, responsabile di violazione dei diritti umani e uso della tortura
    Messico 1994-1998 addestramento finanziamento e approvvigionamento di armi alle forze paramilitari e ai servizi segreti opposti agli zapatisti
    Colombia 2002 terzo paese destinatario di aiuti militari americani, centinaia di militari USA presenti nel paese, invio di armi, coordinamento e addestramento dell’esercito e delle forze paramilitari opposte alle FARC, sostegno al governo responsabile di violazione dei diritti umani e di tortura

    Jacopo Barbarito



    Imperialismo americano: 60 anni per un nuovo ordine mondiale

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Mar 2010
    Messaggi
    502
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: U.S. World Domination Tour

    L'americanizzazione dell'Europa
    di Giuseppe Maneggio - 08/11/2007

    Fonte: stonedact.blogspot.com



    Prime ore del pomeriggio. All'interno di un liceo succede una carneficina. Uno studente armato di pistola bussa alle porte delle classi e comincia a sparare all'impazzata. Risultato: nove morti e diversi feriti.

    Sembra l'ennesima notizia di cronaca nera proveniente dall'altra parte dell'Atlantico, invece ci è giunta dalla Finlandia. La terra Natale di Babbo Natale, invero oggetto di dispute giacchè gli americani la vorrebbero situata nell'Alaska ma che per tradizione europea risiede nel villaggio finnico lappone di Korvatunturi, ci ha offerto una notizia di cronaca nera che di finlandese ha ben poco. La modalità di esecuzione, anticipata da annunci pubblicati antecedentemente su un blog e su YouTube, e il copione, non differiscono dal massacro avvenuto lo scorso aprile nella scuola Virginia Tech degli Stati Uniti (trentadue morti e ventuno feriti). Forse soltanto l'immediato intervento delle forze speciali di polizia finlandese ha evitato che il bilancio si aggravasse.

    Questo episodio ci porta a considerazioni di natura sociale: innegabilmente ci appare più evidente l'avanzata culturale americanista che produce uomini, azioni e pensieri replicati in modo uniforme da Seattle a Helsinki, da Seul a Milano. Sono gli effetti della globalizzazione, che non è solamente un fenomeno economico, ma anche e soprattutto culturale dove a farla da padrone sono quell'unica superpotenza in grado di assoggettare, svuotare o sradicare comunità culturali locali e nazionali. L'americanizzazione del mondo passa attravarso modelli politici, economici, sociali ma anche e soprattutto mediatici e quindi cinematografici, musicali, sportivi e in generale linguistici, che ci vengono imposti da quella immensa macchina di propaganda e marketing che sono gli Stati Uniti. Si pensi solo per un attimo alla pletora di film prodotti dall'industria di Hollywood e restando sull'attualità a quanti possano essere catalogabili come di genere thriller o horror. C'è certamente una veicolazione commerciale della violenza e della morte come non mai era accaduto nei decenni precedenti.

    Pekka-Eric Auvinen, il ragazzo di diciotto anni che ha compiuto il massacro nella cittadina di Tuusula in Finlandia era solito firmarsi nel suo blog e su YouTube come Sturmgeist (tempesta di spiriti in tedesco). Non abbiamo ancora notizie circa le indagini, che dovranno fare chiarezza sulle abitudini e i gusti del perverso omicida, ma quella firma e quel nome appartengono ad una band norvegese di black metal. La norvegia era già stata scossa da un'ondata di notizie di cronaca nera a causa di gruppi musicali appartenenti a questa corrente estrema. Ricordiamo gli Inner Circle dei primi anni '90 che commisero crimini diffusi un po' in tutta la Scandinavia (e nella fattispecie in Norvegia). Danneggiamenti nei luoghi cristiani, omicidi, intimidazioni. Nomi come Emperor, Burzum, Dissection e Mayhem Dead sono diventati celebri più per i fatti di cronaca nera che non per le loro realizzazioni "artistiche". Tutte queste band si rifacevano al satanismo, all'isolazionismo, al paganesimo norreno e alla superiorità razziale.

    La Finlandia annovera numerosi appassionati di questo genere di musica che ben lungi dall'essere scomparso, sopravvive grazie anche al contributo dei sopracitati Sturmgeist.

    Tornando su aspetti puramente sociali ci tocca analizzare le cause del successo di questo genere musicale tra le lande scandinave. Certamente giocano a favore l'alto numero di suicidi (statistiche mediamente più elevate rispetto alla media europea) e il problema dell'alcolismo. Due elementi che storicamente martoriano le società dell'estremo nord europeo. L'occidentalizzazione che produce atomizzazione dell'individuo e materialismo consumistico, unita alla generosa politica sociademocratica di questi paesi, ha prodotto sacche di depressione umana non colmate da reali valori che dovrebbero esaltare il bisogno di comunità (ma questo andrebbe a scontrarsi con i paradigmi vigenti delle società mercantili). Ci sentiamo di condividere a tal proposito questa lucida analisi del prof. Marco Tarchi: "Privato di ogni consapevole e desiderata appartenenza, o per meglio dire caricato di una serie molteplice di appartenenze reversibili e provvisorie, portatrici di lealtà incrociate e spesso contraddittorie (appartenenza a una professione, a una confessione religiosa, a un partito, a gruppi di interesse, ad associazioni del tempo libero, ecc.) che gli impedisce di assumere un'identità definita (e definitiva), l'individuo-tipo prefigurato dall'American way of life è il destinatario ideale del messaggio omogeneizzante. L'unico modo che ha a disposizione per imporsi e non scivolare nell'emarginazione è omologarsi, seguire le indicazioni che gli vengono trasmesse dalle mode e dai media, sfruttare i canali obbligati della mobilità sociale sentendosi sempre più necessariamente solo e in lotta con tutti i suoi simili, potenziali concorrenti nell'arena in cui si determinano competitivamente il successo e la realizzazione personale."

    Nella mente di Pekka-Eric Auvinen c'era un insieme di tutte queste analisi ma quest'ultima è forse la vera causa generatrice per cui un ragazzo possa trovare negli estremismi e nella violenza una ragione per vivere e per affermarsi, annulando qualsiasi valore intrinseco legato alla vita. Nichilismo allo stato puro.

    L'abdicazione dell'Europa in ogni campo all'avanzata culturale americanista ci sta rendendo sempre più omogeneizzati e assimilati. "Gli americani non imparano mai nulla, anche ai più alti livelli esprimono un'incultura disperante, per cui credono che tutti siano simili a loro", così il prof. Giovanni Sartori dalle colonne del Corriere della Sera. Forse non tutti, ma quasi... Siamo pronti a scommettere che prossimamente anche in Italia, qualche folle emulerà l'esempio omicida delle scuole americane. E siamo anche certi che accadrà in qualche cittadina del benestante e produttivo nord Italia.

    Note:
    (1) Contro l'americanismo - Marco Tarchi - Editore Laterza - 2004
    (2) Corriere della Sera, 10 novembre 2001
    _________________



    L'americanizzazione dell'Europa

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Mar 2010
    Messaggi
    502
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: U.S. World Domination Tour


 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-09-10, 11:00
  2. LPG in TOUR!
    Di Fascinazione nel forum Destra Radicale
    Risposte: 127
    Ultimo Messaggio: 23-05-07, 19:09
  3. Mastella in tour...
    Di Gagio87 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-02-07, 17:01
  4. Tour a FRA
    Di Stefano BZ nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 31-01-05, 23:37

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226