User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Chi voteresti ?

Partecipanti
23. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Fronte Unitario della Destra

    4 17.39%
  • Lega Nord

    3 13.04%
  • Unione della Legalità

    2 8.70%
  • Alleanza per il Cambiamento

    2 8.70%
  • Partito della Nazione

    0 0%
  • Partito Democratico

    4 17.39%
  • Italia dei Valori

    0 0%
  • Sinistre Unite

    5 21.74%
  • Movimento 5 Stelle

    1 4.35%
  • Non voto-Scheda Bianca

    2 8.70%
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dopo il governo Tremonti

    La Manovra economica ottiene la fiducia di entrambe le camere nonostante i Finiani critichino l'assenza di misure per la crescita,in sintonia con Confindustria.

    Il ddl intercettazioni dopo le insistenti pressioni dei Finiani che ritengono inaccettabili le modifiche di facciata alla Camera viene ritirato quando dopo aver annunciato la fiducia Berlusconi viene pesantemente attaccato da Bocchino che annuncia il voto contrario del gruppo di fedelissimi del Presidente della camera.

    Berlusconi dopo le iniziali offerte sottobanco chiede pubblicamente all'UDC e a Casini in uno degli incontri dei Promotori della Libertà di entrare nel governo e indica Casini come uno dei suoi più probabili successori alla leadership del centro-destra.

    Casini rifiuta l'offerta.

    Berlusconi è sempre più debole,ha i problemi con Fini,si è fatto imporre una manovra durissima da Tremonti,ha perso l'occasione di stroncare per sempre lo strumento delle intercettazioni.

    Berlusconi incontra D'Alema,Penati e Bersani in Ottobre in un incontro segreto ,poi denunciato da Generazione Italia,il Giornale invece ne rivela i dettagli titolando "IL PD LASCIA A SPASSO SILVIO" e sottotitolo "Il Cavaliere chiede una tregua ai Democratici per un governo di larghe intese,ma Bersani e D'Alema,posseduti da Di Pietro,rifiutano".

    Come denunciato dal PD la manovra economica aggiuntiva da 24 miliardi è inutile,a novembre Tremonti chiede ulteriori sacrifici,annunciando "stavolta non molleremo sui tagli alle tredicesime e alle spese delle regioni,saranno lacrime e sangue",Berlusconi sbotta e in un intervista a Libero (che titola "Tremonti,T come Traditore") annuncia che assieme ai governatori delle Regioni di centro-destra del PDL (in testa la Polverini) chiederà al ministro Tremonti di rassegnare le dimissioni.

    Dinanzi allo scontro Berlusconi-Tremonti nasce inaspettatamente (ma neanche tanto) l'asse Fini-Bossi che si oppongono strenuamente alla decisione del Premier,Bocchino è il più esaltato per il Ministro del Tesoro "uno che ha salvato lo stato dalla bancarotta mentre il premier veniva travolto dagli scandali e pensava solo alle intercettazioni, come minimo deve rimanere al suo posto".

    Bersani porta Bossi in Molise da Di Pietro (che pare esser stato convinto a trattare per un nuovo governo dal segretario PD,i due sembrano essersi coalizzati contro la crescente ambizione di Vendola che ha mobilitato più volte le sue Fabbriche),nasce il Patto di Montenero,PD e IDV sono disposti ad appoggiare un governo con la Lega e i Finiani guidato da Tremonti a patto di
    1) dare una robusta svolta alla politica economica in senso più egualitario
    2) fare una nuova legge elettorale magari proporzionale alla tedesca
    3) fare una legge sul conflitto d'interessi
    4) salvare il federalismo (a cui Fini si riconverte immediatamente)

    Il giorno dopo è il solito Bocchino ha leggere il necrologio del Governo Berlusconi IV in una conferenza stampa con Reguzzoni : "in seguito agli attriti tra il Premier e il Ministro dell'economia i gruppi parlamentari della Lega Nord e gli uomini del PDL vicini al Presidente della Camera Gianfranco Fini ritengono opportune le dimissioni di questo governo".

    Berlusconi si dimette e invoca nuove elezioni.

    Nasce intanto il Partito della Nazione alla quale aderiscono l'UDC di Casini,l'API di Rutelli,il PS di Nencini,i Repubblicani (sia quelli di Nucara che della Sbarbati),l'MPA di Lombardo,i siciliani di Miccichè e una scissione del PDL del vecchio gruppo di Formigoni "Cristiani delle libertà",il presidente della Lombardia dichiara "ormai nel PDL non si capisce più niente,è un ectoplasma",alla prima assemblea nazionale interviene,dichiarandosi "semplice iscritto ma convinto militante" anche Luca Cordero di Montezemolo.

    Fini e Berlusconi si incontrano pochi giorni prima dell'inizio delle consultazioni del Presidente Napolitano e dichiarano in conferenza stampa congiunta la fine del PDL e la nascita di due gruppi parlamentari autonomi.

    Napolitano scarta quasi subito l'ipotesi di elezioni anticipate e nel giro di poche ore,dopo aver sentito tutti i partiti in parlamento e consultato quelli extraparlamentari (apparte il Movimento 5 Stelle che rifiuta di vedere il Presidente) decide di dare l'incarico di trovare una maggioranza a Giulio Tremonti.

    Dopo un incontro Berlusconi-Casini senza risultati per il Cavaliere,anche il Partito della Nazione decide di appoggiare il governo Tremonti che quindi ottiene la fiducia grazie alla Lega,ai finiani,al PD,all'IDV e al Partito della Nazione.
    Nichi Vendola,Paolo Ferrero e Beppe Grillo si dicono esterrefatti dal comportamento di Bersani e Di Pietro e li accusano di collaborazionismo,ma il più duro è ovviamente Berlusconi che alla prima assemblea nazionale della nuova formazione,Alleanza per il Cambiamento,attacca duramente il nuovo governo "frutto solo dell'odio che questi signori hanno per me e per la libertà".

    Intanto il governo vara una nuova manovra economica,di 19 miliardi,aumenta la tracciabilità,istituisce (con il consenso di Confindustria) un Fondo Anti-Crisi per le imprese,le cui risorse devono provenire da una dura lotta all'evasione fiscale,esegue un nuovo scudo fiscale ma con una tassazione di rientro del 35% e aumenta le tasse sulle rendite (escludendo i bot) dal 12,5% al 18%.
    Viene messa la fiducia sulla legge Donadi-Bocchino-Castelli che regola il conflitto d'interessi,Alleanza per il Cambiamento fa ostruzionismo selvaggio,fino agli scontri fisici in aula ma la legge passa,Berlusconi risulta in seguito alla nuova legge ineleggibile a qualsiasi carica pubblica o di partito,è costretto quindi a dimettersi da Presidente di ApC,prende il suo posto temporaneamente Renata Polverini in attesa di un congresso.

    Minzolini viene cacciato dalla conduzione del Tg1.

    Il 2010 si rivela un pò meno duro del 2009 ma i problemi della crisi sono comunque molti,ciononostante la manovra per il 2012 è di soli 8 miliardi e le condizioni dei conti pubblici ci vedono tra i migliori d'Europa.

    Il 2011 vede il compimento dell'iter legislativo del Federalismo,tutti i decreti attuativi,ben approntati soprattutto da PD,IDV e Lega vengono approvati (con l'uscita dall'aula del Partito della Nazione e l'astensione di ApC).

    Si passa quindi all'ultima tappa di questo governo di scopo con la riforma elettorale,zittita la minoranza veltronian-franceschiniana e con il consenso dei popolari di Fioroni e Marini Bersani riesce ad imporre al PD il Proporzionale Tedesco,gradito dal PdN e dalla Lega,i finiani dopo alcune resistenza iniziali accettano.

    Di parallelo viene quindi adottato anche il sistema parlamentare Tedesco e quindi il Cancellierato.
    Il sistema viene accettato dai finiani proprio grazie al carattere "personalizzato" ovvero alla possibilità di preferenza nei collegi uninominali ( vedere qui http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_elettorale_tedesco ).
    Sbarramento al 5%,come in Germania.

    Si realizza cosi il disegno di D'Alema,ogni partito quindi si presenta alle elezioni anticipate del 2012 con il proprio programma e poi tesse alleanze dopo lo spoglio delle schede,termina il bipolarismo italiano.

    Elezioni anticipate 2012

    Fronte Unitario della Destra

    In seguito all'inserimento dello sbarramento al 5%,tutti i partitini di estrema destra capeggiati da La Destra di Storace si sono coalizzati.

    Lega Nord

    Nonostante i mugugni di Maroni e Calderoli alla fine grazie alle misure sulla legalità ma soprattutto grazie all'approvazione del Federalismo,la Lega è un partito unito e ritiene,in maniera compatta,di aver fatto bene a scendere a patti con la sinistra e Fini per far cadere Berlusconi.
    Tremonti è entrato nel partito,ma come dice Bossi "non ha avuto bisogno di entrare,è sempre stato qui".


    Unione della Legalità

    Il partito di Fini,Bocchino e Granata,è praticamente l'equivalente a destra dell'Italia dei Valori,una stima profonda e un rispetto cieco della Magistratura e un viscerale anti-populismo.

    Alleanza per il Cambiamento

    Il partito dei fedelissimi di Berlusconi,senza Berlusconi,a guidarlo sono i vari Lupi,Capezzone,Carfagna,Brambilla,Gelmini,Brunetta ,è rimasto senza potenziale leader del dopo-Silvio quando Formigoni è entrato nel Partito della nazione.
    Un partito che senza il suo leader,impegnato nei Processi e nelle vicende Giudiziare che lo coinvolgono,è destinato a essere forza marginale.


    Partito della Nazione

    L'estremo centro di Casini e Montezemolo con l'aiuto di Rutelli e piccole scaglie post-prima repubblica (Socialisti e repubblicani),il loro obiettivo è essere fondamentali per costruire una maggioranza parlamentare,lo scopo è quello di allearsi con il PD e l'IDV (la pregiudiziale anti-dipietrista è caduta da tempo).

    Partito Democratico

    Sempre diretto da Bersani e D'Alema,dopo esser riuscito a tessere il ribaltone con Bossi e Fini,è un partito sempre meno litigioso con la minoranza interna di Veltroni e Franceschini spiazzata e fiacca.
    Il patto Bersani-Fioroni sul Proporzionale tedesco ha fatto entrare in maggioranza (e nella segreteria) una buona parte di ex-Mozione franceschini.
    Ignazio Marino,contrario al governo Tremonti,è passato a Sinistra e Libertà,seguito da pochi.
    Continua l'alleanza con i Radicali.


    Italia dei Valori

    Dopo il Patto di Montenero ha perso molti voti radical chic verso Grillo ma ne ha acquistato altri presso i moderati,Di Pietro,sparito dalla scena Berlusconi,non è più il diavolo dipinto dai tg ma un pilastro di legalità ed onestà con una base di consenso trasversale,non pochi sono i punti di contatto con Unione della Legalità ma Di Pietro ha confermato "lo stretto legame tra l'IDV e il PD".

    Sinistre Unite

    Con il timore di finire nuovamente fuori dal parlamento Sinistra e Libertà e la Federazione della Sinistra si sono coalizzate in un cartello unitario,ma nonostante il carisma di Vendola che ne è il leader,i dissapori tra ex-compagni sono fortissimi e lo spettro della Sinistra arcobaleno aleggia negli incontri,il cartello ha perso lo slancio iniziale in seguito al fallito accordo unitario con il Movimento 5 Stelle.

    Movimento 5 Stelle

    Si è dato una struttura partito,ha aperto sezioni un pò ovunque e lavora per sostituire la sinistra radicale,è guidato da Beppe Grillo,che si è deciso ad essere il Segretario del Movimento e a calarsi nella veste di politico e ad abbandonare quella di comico e da Luigi De Magistris,uscito con la sua area dall'IDV in seguito al patto di Montenero.
    Ultima modifica di SteCompagno; 17-07-10 alle 16:05
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Sinistre Unite senza troppa convinzione.
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Citazione Originariamente Scritto da SteDiessino Visualizza Messaggio
    La Manovra economica ottiene la fiducia di entrambe le camere nonostante i Finiani critichino l'assenza di misure per la crescita,in sintonia con Confindustria....[/B]
    Cioè altra spesa e parassitismo
    Svegliaaaaaaaaaaaaaaa!!! Siamo alla bancarotta
    Dopo il governo Tremonti o chi per lui ci apsetta l'età della pietra

  4. #4
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    io ovviamente ho votato PD

    dimenticavo i sondaggi


    Fronte Unitario della Destra 4%
    Lega Nord 19,8%
    Unione della Legalità 7%
    Alleanza per il cambiamento 18%
    Partito della Nazione 9%
    Partito Democratico 26,3%
    Italia dei Valori 5,5%
    Sinistre Unite 5%
    Movimento 4 Stelle 4,4%
    Altri 1%
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  5. #5
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Se fosse uno scenario "reale" conoscendo un po' gli italiani penso che il Partito della Nazione sarebbe il movimento maggioritario in assoluto, seguito da un PD alla deriva e dalla Lega forte della riuscita del federalismo fiscale.

    Per come la vedo io si formerebbe un governo PdN - PD con l'appoggio esterno dell'Unione per la Legalità con una maggioranza abbastanza litigiosa.

    Oppure c'è l'opzione di un nuovo governo di centro destra formato da PdN - ApC che è pure probabile, magari che vada verso una progressiva unione in un partito unico dei cosiddetti "moderati" del centro - destra.

    La vedo male per la povera sinistra, il PD avrebbe dovuto fare una coalizione PD - IdV - SU con Vendola candidato premier e forse avrebbe avuto qualche speranza di vincere...

    Poi sono certo che la Lega, non avendo più il federalismo da portare avanti, avrebbe perso pian piano pezzi... :mmm:

  6. #6
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    non ci sono coalizioni.

    ogni partito si presenta alle elezioni,le alleanze dopo

    molto probabilmente si andrà ad un governo Montezemolo con PD,PDN e IDV
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  7. #7
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Mamma mia. Le mani lunghe del capitale americano sull'Italia.
    A questo punto il federalismo ce l'ho già, F.U.D.!
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

  8. #8
    Maria Di Donna Presidente
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    Santa Teresa di Gallura
    Messaggi
    6,365
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Citazione Originariamente Scritto da Phileas Visualizza Messaggio
    Cioè altra spesa e parassitismo
    Svegliaaaaaaaaaaaaaaa!!! Siamo alla bancarotta
    Dopo il governo Tremonti o chi per lui ci apsetta l'età della pietra
    soccia,che du'maron

    comunque 'sto ribaltone non mi dispiace affatto,però a questo punto perché non approfittarne per imporre il maggioritario a doppio turno?

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    39,362
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Umh
    Il PD si allea con il PDL e la Lega, quindi con il cazpio che lo voto, anzi vado in sezione e butto la tessera in faccia al primo delegato che passa....

    Le Sinistre Unite non vanno da nessuna parte. Prc è fuori dal mondo quindi non ha senso votarli

    Grillo è fuori discussione...

    L'Idv non mi piace

    Misà che voterei bianca....

    Comunque uno scenario di questo tipo non si puo realizzare. Di Pietro non accetterebbe mai una coalizione di questo tipo e vorebbe andare subito ad elezioni per prendersi il suo 8% dei voti.
    Se hai un po di tempo da perdere fai un salto qui:
    www.candidonews.wordpress.com
    Un blog in cui parlare di Politica, Informazione, Televisione, Cinema e tanto altro...

  10. #10
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,890
    Mentioned
    91 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Dopo il governo Tremonti

    Non c'è citato il partito che voterei FRONTE POPOLARE NAZIONALE E SOCIALISTA, per cui: ASTENSIONE!
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Chi cadrà dopo Scajola (fra i nemici di Tremonti)?
    Di famedoro nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 05-05-10, 19:12
  2. TREMONTI: DOPO FINANZIARIA PARLEREMO DI FISCO
    Di brunik nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-11-09, 14:15
  3. Udc Contrappone Fini A Siniscalco Per Dopo-tremonti.
    Di SPYCAM nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-07-04, 21:38
  4. Dopo Tremonti ... Marzano?
    Di Francor nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-07-04, 17:39
  5. Tremonti: un flop dopo l'altro
    Di Ruggero d'Altavilla nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-06-03, 18:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226