L’UGUAGLIANZA
L’uguaglianza è la perfetta identità ,riferita agli esseriliberi dello stesso genere di natura , in alcuni connotati e nella funzione .Sul piano matematico è la perfetta proporzionalitàdi numeri ugualiL’ uguaglianzariferita agli esseri liberi, ci dice che anche un aborto nell’ identità di natura è simile a un esserelibero di un vecchio , così un ammalato èuguale nell’ essere a uno sano, da cui il concetto di fraternità, che èriferita all ‘ identità degli esseri simili e non alle confraternite politichebasate su interessi comuni . L’ uguaglianzanon è da confondere con la giustizia . L’ uguaglianza sul piano politico cidice chedue esseriliberi e uguali nell ‘identità del genere sono uguali davanti alla legge morale o leggesociale . L uguaglianza dei numeri applicata alle sostanze materiali degli esseri liberi e simili si rivela un’ ingiustizia epuò diventare furto o infrazione allalegge , quindi alla giustizia .
La GIUSTIZIAèilgiusto prezzo che si paga una cosa e riguarda gli atti umani . Si può parlaredi giustizia sul piano sociale, che è rappresentata da un potere terzo, superpartes, che giudica e fa pagare il giusto prezzo per le infrazioni alla leggemorale sociale e si puòparlaredi giustiziasul piano religioso- spirituale che riguarda la giustizia sul peccato eil giusto prezzo davanti a Dio per le infrazioni alla sua legge morale. Lalegge morale cheNONè frutto di evoluzione delle specie ma èlegge eterna e riguarda solo gli esseri liberi .
La politica che si occupa del bene comune, tramite la leggemorale, dà la sua risposta a un ‘ infrazione della leggee noncontempla mai nessun perdono perché sarebbe complicitàe corruzione sul piano civile, cosi la giustiziasul piano spirituale- religioso , non contemplamai nessun perdono, se non fosse che Qualcuno paga il prezzo al posto diun altro . La giustizia sul piano religioso è superiore e più perfetta perchèmi da la facoltà di pagare un prezzo al posto di un altro o che un altro paghial posto mio, purchè sia pagato un prezzo almeno sufficiente e idoneo sempre ecomunque, ma senza passare per le mani del giudice civile o politico che ha dimira solo le grandi infrazioni sul piano del bene comune e mai sul pianopersonale e privato. La giustizia religiosa riguarda tutti campidella vita morale degli esseri liberi, anche se il suo campo di azione non èmai l’ambito civile e politico poiché adottano due medicine differenti nelcolpire il male dell infrazione alla legge che danneggerebbe il fratello ugualea te . La giustizia sul piano sociale è pienamente realizzata e compiutaquando il colpevole paga tutto il prezzo deldanno arrecato, potremmo dire allora che il colpevole, pagando il prezzodovuto, ha espiato, cioè ha pagato a sufficienza . Il perdono sul pianocivilenon esiste e non è contemplata maesiste sul pianoreligioso spiritualecol pagamento dovuto del prezzoovverodell ‘ espiazione effetuta da un Altro . Ecco allora il ruolo dell’ offerta edel sacrifico sul piano spirituale .