User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
Like Tree3Likes
  • 1 Post By Molly
  • 2 Post By Dogma

Discussione: Comunicato della Lista Comitato No Guerra No Nato e della Rete No War Roma

  1. #1
    #Ciaone
    Data Registrazione
    02 Sep 2014
    Messaggi
    17,848
    Mentioned
    125 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Comunicato della Lista Comitato No Guerra No Nato e della Rete No War Roma

    Per il 24 settembre a Roma è prevista una manifestazione a sostegno dei curdi cui partecipa una vasta consorteria di amici del giaguaro e di utili idioti e contro la quale ci pronunciamo come Comitato No Nato, anche per avvertire tante persone che indubbiamente in buonafede vorranno partecipare all'iniziativa. Sotto la copertura della sacrosanta solidarietà alla popolazione curda che subisce la feroce repressione del despota Erdogan in Turchia, si vuole contrabbandare il sostegno al PYD, partito dei curdi siriani che, con la loro formazione armata YPG, mascherata da Forze Democratiche Siriane, è in queste settimane impegnato, con l'appoggio di terra e di aria delle Forze Speciali Usa, a occupare territori siriani arabi che curdi non sono e a praticarvi una cinica pulizia etnica (come denunciata dall'appello qui sotto dell'arcivescovo di una città siriana invasa dai curdi, Hasakah). I curdi siriani, aprendo il territorio di Royava all'ingresso delle truppe americane, consentendogli di costruire una base aerea in territorio siriano, violando la sovranità della Siria, si sono prestati, in parallelo con l'Isis, a diventare forza mercenaria degli Usa nell'invasione della Siria.

    Per coprire questa sciagurata collaborazione con chi da sempre punta alla distruzione dello Stato laico, democratico, multietnico e multiconfessionale della Siria, si attribuiscono ai curdi siriani caratteri del tutto ingiustificati di socialismo, partecipazione democratica, ecologismo, emancipazione delle donne, che sono invece da decenni i caratteri costitutivi dello Stato siriano.

    All'evidente collaborazionismo con l'imperialismo e le sue guerre d'aggressione e i suoi ascari jihadisti, che contrassegna la manifestazione romana, aderiscono, oltre alle solite Ong pacifinte, Cgil, Fiom, USB, la micro-Rete dei Comunisti, confraternite cattoliche varie, Arci, Un Ponte per, e altri che troverete nel sito della Rete per il Kurdistan. I responsabili della mattanza inflitta al popolo siriano (e a quelli afghano, iracheno, libico, yemenita, somalo) se la ridono e applaudono.


    PERCHE' NON ADERIAMO ALL'APPELLO ED ALLA MANIFESTAZIONE DEL 24 SETTEMBRE

    Pur avendo sostenuto per anni la lotta del popolo curdo, siamo molto preoccupati delle scelte che una parte della sua dirigenza ha imposto in Siria. Queste scelte e le loro conseguenze non sono assolutamente messe in discussione dall’appello per il 24 settembre:



    1) Non viene minimamente condannato il fatto che l'esercito turco ha invaso uno stato indipendente, la Siria, in cui gli stessi Curdi vivono, violandone platealmente la sovranità.

    2) Non viene chiarito che gli stessi Curdi della Siria, ed i loro alleati delle "forze democratiche siriane" (spezzoni di vecchie formazioni jihadiste facenti capo al sedicente Esercito Libero Siriano), hanno per primi essi stessi violato la sovranità del loro paese consegnando nelle mani dell'alleato esercito statunitense una serie di basi su suolo siriano.

    3) Viene taciuto che gli stessi statunitensi si servono di queste basi per attaccare e minacciare l'esercito nazionale siriano che difende l'unità, l'indipendenza e la sovranità del paese, mentre contemporaneamente l'esercito nazionale viene bombardato anche da Israele, che cura anche i feriti di Fateh al-Sham (ex al-Nusra) e dell'ISIS nei propri ospedali..

    L'ultimo deliberato bombardamento dell'esercito USA sulle posizioni dell'esercito siriano a Deir Es Zor, città assediata dalle bande dell'ISIS, che ha causato decine di morti, favorendo così gli attacchi dell'ISIS, dovrebbe far riflettere sulle reali intenzioni degli USA. Gli Statunitensi stanno anche sabotando la tregua umanitaria concordata con la Russia, non onorando l'impegno preso di costringere le formazioni armate da loro controllate a cessare il fuoco ed a distaccarsi dai terroristi estremisti dell’ex al-Nusra ed ISIS.

    Fin dagli anni '90 i neocons USA nei loro documenti indicavano una serie di paesi da distruggere perché non compatibili con i loro sogni di domino mondiale, tra cui la Siria, la Jugoslavia, l'Iraq, l'Iran, la Libia e altri paesi. A partire dall'amministrazione di Bush jr le indicazioni dei neocons sono state adottate ufficialmente come strategia della politica estera statunitense. Di questo ci sono oltre che i fatti, varie testimonianze, a partire da una famosa intervista rilasciata nel 2008 dal generale Wesley Clark.
    Come conseguenza, fin dal 2011 è stata formata una vasta alleanza filo-imperialista con l'intento di distruggere lo stato siriano laico e progressista, uscito dalle lotte anticoloniali, così come già è stato fatto per la Jugoslavia, Libia, Iraq, Ucraina, Somalia, Costa d'Avorio, Sudan.

    Di questa alleanza fanno parte USA, UE, NATO, Turchia, Arabia Saudita, Qatar, e bande di mercenari jihadisti terroristi che fanno capo all’ex al-Nusra, ISIS, e presunte formazioni "moderate" legate agli USA.

    Il movimento curdo siriano, che dichiara di voler lottare per una Siria democratica, dovrebbe precisare se intende portare avanti le proprie rivendicazioni nell'ambito dello stato laico e progressista siriano, che ha assicurato pieni diritti alle donne, e alle numerose religioni ed etnie presenti nel paese, o cercare illusoriamente di realizzare le proprie aspirazioni a costo della distruzione della Siria, programmata da tempo dall'imperialismo, con la creazione di uno staterello fantoccio, stile Kosovo.

    Altrettanta chiarezza richiediamo a tutte quelle organizzazioni sedicenti pacifiste e di sinistra, che non mancano occasione di attaccare e demonizzare il governo della Siria, e che oggi trovano un facile alibi nell'adesione all'ambigua manifestazione del 24.

    Roma 19/9/2016 Lista Comitato No Guerra No Nato, Rete No War Roma

    Per adesioni: comitatononato@gmail.com

    MONDOCANE: 24 SETTEMBRE - VERGOGNA SU ROMA







    amaryllide likes this.
    Mi sono rotta il cazzo dei giovani di sinistra, arrivisti, bugiardi, senza lode
    Gente che in una gara di idiozia riuscirebbe ad arrivare seconda

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Сардиния
    Data Registrazione
    12 Nov 2009
    Località
    Терранова
    Messaggi
    7,131
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Comunicato della Lista Comitato No Guerra No Nato e della Rete No War Roma

    Era logica conseguenza che l'alleanza con gli Usa, sarebbe finita molto male per l'YPG.

    Si trattava d'un rapporto contronatura!



    Al-Watan: I Curdi chiedono l'aiuto di Siria e Russia contro gli attacchi della Turchia






    in[COLOR=#FFFFFF !important]Condividi
    [/COLOR]


    Il quotidiano siriano Al-Watan ha riferito che le forze curdo-siriane YPG hanno chiesto aiuto al governo siriano e alla Russia per fermare le incursioni della Turchia nel paese. Fino ad oggi, i gruppi vicini alla Turchia, "Esercito siriano libero" e milizie islamici hanno conquistato decine di villaggi alle YPG.

    Questa richiesta insolita è giunta dopo che la YPG e la polizia curda hanno preso di mira le Forze di Difesa nazionale, NDF, con un attacco che la provocato la rimozione delle loro forze e di quelle dell&#
    39;esercito siriano da Hasakah come parte di un accordo di pace.

    Nell'articolo, inoltre, si sostiene che le autorità curde stavano progettando la conduzione di un censimento per poi annunciare le loro ambizioni federaliste nelle loro aree di controllo entro un mese. In modo tempestivo le autorità curde avrebbero chiesto così aiuto a Damasco per la lotta contro la Turchia per contribuire alla federalizzazione della Siria.

    Fontelink




    Notizia del: 19/09/2016

    amaryllide and Molly like this.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-12-08, 13:23
  2. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-08-07, 17:39
  3. Comunicato della Rete contro la Precarietà
    Di 22Ottobre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-02-07, 12:37
  4. Comunicato del Comitato per il Rispetto della Legalità
    Di RiccardoCom nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-09-06, 00:44
  5. Kosovo-Methoja : i risultati della guerra della Nato
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-03-04, 23:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226