User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Halberdier

Discussione: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,691
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    salvo errori da parte mia mi sembra che non se ne è mai parlato su questo forum.

    - per saperne di piu' sto acquistando un libro interessante che parla della figura dell'Ambasciatore tedesco a Dublino: il dottor Eduard Hempel (1887-1972) che fu ambasciatore del Reich Tedesco in Irlanda dal 1937 fino al maggio 1945 e mantenne rapporti ottimi col governo irlandese durante tutta la sua ambasciata, tanto che dopo la fine della guerra chiese ed ottenne asilo all'Irlanda e potè rimanere a Dublino fino al 1949, quando tornato in Germania venne denazificato e già nel 1950 ritorno' a lavorare come diplomatico della Germania Ovest, per poi andare in pensione nel 1951



    Eduard Hempel era un diplomatico della vecchia scuola tedesca, e non si capisce se fu antinazista o se con le migliaia di rapporti che inviava al governo di Berlino diede informazioni militari utili alla Germania come ad esempio informazioni che permisero ai tedeschi di neutralizzare lo sbarco di Dieppe nel 1942.
    Non è ancora chiaro se Hempel informo' il governo tedesco di un movimento di truppe canadesi nel sud dell'inghilterra e allerto' cosi' la difesa costiera tedesca.

    Il 2 maggio 1945 il premier de Valera e il ministro degli esteri irlandese andarono all'ambasciata tedesca a Dublino per dare le condoglianze all'ambasciatore per la morte di Hitler, il giorno dopo anche il presidente irlandese Hyde si reco' all'ambasciata per offrire le sue condoglianze
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,691
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    per ora i punti principali che conosco sono i seguenti:

    allo scoppio della seconda guerra mondiale (1939) l'Irlanda era ancora formalmente un dominion britannico, la sua totale indipendenza fu riconosciuta da re Giorgio VI solo nel 1949

    subito allo scoppio della guerra l'Irlanda dichiaro' l'Emergency che dava pieni poteri al presidente e al governo di censura, internamento, controllo dell'economia

    circa 50.000 irlandesi del sud parteciparono alla seconda guerra mondiale accanto ai britannici, come volontari

    nel giugno-luglio 1940 la Gran Bretagna propose al governo irlandese l'unificazione dell'Irlanda in cambio della sua partecipazione alla seconda guerra mondiale al suo fianco ma il premier De Valera rifiuto' il 4 luglio 1940 egli era convinto che i britannici sarebbero stati inevitabilmente battuti ( Britain's Inevitable Defeat)


    Sulle coste iralandesi venne scritto in grande la parola EIRE per evitare i bombardamenti tedeschi, ma cio' non impedi' la morte di alcune perosne in diversi bombardamenti da parte della luftwaffe.
    Il piu' grave di questi bombardamenti avvenne a Dublino nella notte dal 30 al 31 maggio 1941: 73 persone persero la vita: Churchill dopo la guerra ammise che i bombardieri tedeschi vennero guidati dagli inglesi fuori rotta grazie alla distorsione dei raggi radio
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,691
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    • i piloti germanici che venivano trovati in Irlanda vennero tutti internati fino alla fine del conflitto, un prigioniero tedesco che tentava la fuga dalla prigione di Oldcastle venne ucciso
    • Nel Luglio 1940, vennero arrestati 3 agenti della Abwehr, gli agenti volevano entrare in Inghilterra attraverso l'Irlanda.
    • Un informatore americnao che visito' l'Irlanda allafine del 1940 dichiaro' che "in Gran Bretagna molte persone informate sospettano che in Irlanda ci siano basi per U Boot tedeschi, molti marinai tedeschi sono stati visti nei bar di Dublino".
    • Il responsabile dello spionaggio in Irlanda era Hermann Gortz. 12 spie in totale vennero impiegate.
    • Nel 1943 fu sequestrata la radio all'ambasciatore tedesco a Dublino Eduard Hempel per impedirgli di inviare informazioni ai suoi superiori
    • Il 19 maggio 1943 un siluro tedesco affondo' il vascello irlandes SS Irish Oak: il premier de Valera protesto' dicendo che non ci fu nessun preavviso, la visibilità era buona e la nave era chiaramente identificabile
    • La Germania offri' piu' volte all'Irlanda materiale catturato dagli inglesi in cambio della loro collaborazione
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,691
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  5. #5
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,691
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    21,286
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    « Irlanda

    Al momento dello scoppio del conflitto, l'Eire si trovava in una situazione abbastanza singolare: pur facendo parte del Commonwealth britannico, i suoi interessi storici andavano contro quelli della Gran Bretagna. Il governo irlandese decise quindi di non imitare altri Paesi del Commonwealth che, come l'Australia e il Canadà, erano scesi in campo al fianco dell'Inghilterra; al contrario, seguì la più stretta neutralità — neutralità che in realtà favoriva più la causa dell'Asse che non quella degli Alleati. Il solo fatto che l'Irlanda non fosse entrata in guerra privava la Gran Bretagna di importanti basi navali dalle quali sarebbe stato possibile proteggere più efficacemente i convogli alleati nell'Atlantico settentrionale dagli U-boot tedeschi.

    Il governo irlandese di De Valera si rifiutò di formare un'unione difensiva con l'Ulster. Tale decisione era un chiaro atto di ostilità, di provocazione antiinglese, tanto da far temere un invasione britannica — specie dopo che Roosevelt si era rifiutato di garantire la neutralità irlandese. Il governo di Londra, da parte sua, preferì però limitarsi ad esercitare pressioni diplomatiche su quello dell'Eire, per non irritare la numerosa colonia irlandese degli Stati Uniti e spingerla su posizioni anti-interventiste.

    Ma se anche il governo aveva deciso per la neutralità, una parte del popoìo irlandese partecipò ugualmente al conflitto. Nell'Ulster — facente ancora parte del Regno Unito nonostante le rivendicazioni da parte dell'Eire — furono formati reparti irlandesi dell'esercito britannico ai quali si aggiunsero volontari antifascisti dell'Eire. Tuttavia questi soldati si dimostrarono non sempre fidati. Un gruppo di Irlandesi prigionieri dei Tedeschi aderì alle Waffen-SS britanniche. Inviati in «
    missione speciale » in Irlanda svolsero attività di spionaggio al servizio dell'«Abwehr» tedesca, e tennero i contatti tra questa e l'I.R.A. Secondo la stessa storiografia britannica (4) « una parte malauguratamente grande delle perdite in aerei» subite dagli Inglesi in Malesia, era dovuta al doppio gioco di un ufficiale irlandese della RAF che comunicava ai Giapponesi l'orario di decollo delle formazioni aeree inglesi: le formazioni aeree della RAF venivano così distrutte al suolo da quelle nipponiche quando si trovavano ancora ammassate a terra in attesa di decollare. Non si può escludere che si siano verificati diversi altri episodi del genere, dal momento che in questo campo le autorità britanniche mantengono il più stretto riserbo.

    Sentimenti filo-Asse si registrarono anche fra la popolazione, non solo tra i fascisti locali (le «
    camicie blu »), ma anche nelle file dell'I.R.A., il cui nazionalismo aveva parecchi punti di contatto con il fascismo, tanto che, se i Tedeschi avessero invaso la Gran Bretagna , si sarebbe creata una situazione favorevole ad un'insurrezione nell'Ulster, e gli Inglesi si sarebbero così trovati a combattere su due fronti. »
    Marzio Pisani - «Resistenza» e «collaborazionismo» nella seconda guerra mondiale
    Candido likes this.

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,691
    Mentioned
    999 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: la neutralità dell'Irlanda durante la Seconda Guerra Mondiale

    c'è un particolare che si conosce poco: per spingere l'Irlanda a entrare in guerra i britannici affamarono l'Irlanda in un embargo economico che mise virtualmente il paese in ginocchio, tanto che la produzione di birra (che per loro è bevanda di base) era difficilissima e molto calata, il paese era ricaduto in una sorta di medioevo, da qualche parte ho letto che il periodo era conosciuto come il "tempo dei carretti" erano tornati ai tempi dei carri trainati dai cavalli.

    Malgrado cio' l'Irlanda si rifiuto' sistematicamente di entrare in guerra, certo per allentare la tensione 50.000 volontari irlandesi vennero fatti discretamente passare dall'altra parte della frontiera, in Irlanda del Nord per arruolarsi nella Royal army
    Scommetti su Dio. Se Lui esiste hai fatto un buon affare; se non esiste non hai perso niente (Pascal)

 

 
Correlati:

Discussioni Simili

  1. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 02-05-11, 17:47
  2. I Kamikaze giapponesi durante la Seconda Guerra Mondiale
    Di Strapaesano nel forum Destra Radicale
    Risposte: 79
    Ultimo Messaggio: 30-12-09, 14:52
  3. Sacrificio durante la seconda guerra mondiale.....
    Di Airbus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-03-06, 21:54
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-02-06, 21:47
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-01-04, 07:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225