.

L'Ama dovrà risarcire i cittadini che hanno fatto ricorso contro l'indebito pagamento dell'Iva al 10 per cento sulla tariffa rifiuti. Per ora si tratta di cifre modeste, che alcuni utenti hanno ottenuto con sentenze emesse recentemente dai giudici di pace di Roma e Tivoli. Ma la partita dell'Imposta sul valore aggiunto vale circa 70 milioni annui, su quasi 800 milioni di valore complessivo della Tari, e potrebbe aprire una lunga serie di contenziosi contro l'azienda (...)

Se è certo che i rimborsi toccano all'Ama - che però è obbligata a risarcire soltanto chi si rivolge al giudice nei tempi previsti dalla legge - non è però ancora definitivamente chiaro se vi siano parti della tariffa rifiuti assoggettabili all'Iva, o se debba essere interamente esclusa. (...)

«i costi totali da coprire attraverso la tassa, al netto dell'efficientamento di euro 60.000.000, sono pari a euro 724.259.600 oltre Iva», arrivando quindi a un «corrispettivo per il servizio di gestione del ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani, è pari a euro 798.691.840». Insomma, non si tratta di dettagli, anche perché potrebbero far saltare un equilibrio finanziario già piuttosto precario.
Tassa rifiuti, l'Ama condannata a risarcire l'Iva: rischia rimborsi per 70 milioni

.