User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Sul razzismo

  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,494
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Sul razzismo


    Lo scopo di questo articolo è quello di evidenziare ciò che si tenta, per pudore o per convenienza ideologica, di nascondere, ossia che il razzismo moderno, la schiavitù americana e la successiva segregazione razziale, il neocolonialismo, l’eugenetica e il mito della superiorità ariana non sono incidenti della storia o il frutto di qualche mente bacata, ma la naturale conseguenza dell’applicazione di talune dottrine filosofiche, maturate all’interno del pensiero illuminista che, a partire dal XVII secolo, si imposero in tutta Europa e da qui al nuovo mondo.

    Senza il sostegno dei filosofi e ricercatori illuministi difficilmente sarebbero state accettate la schiavitù americana, il genocidio dei pellirosse, la sottomissione delle popolazioni africane e la ripresa della persecuzione ebraica ad opera del regime hitleriano.

    Voltaire, comunemente definito come il padre della democrazia, era azionista di una delle maggiori compagnie atlantiche specializzate nella tratta dei neri. Neri che, secondo l’anatomista inglese Edward Tyson, rappresentano l’anello di congiunzione tra la scimmia antropomorfa e l’uomo.

    Cesare Lombroso, padre dell’Antropologia Criminale e strenuo assertore del Darwinismo Sociale, nel 1876 pubblicò “L'uomo delinquente”, saggio in cui affermava che i criminali portano in sé tratti anti-sociali dalla nascita, per via ereditaria e che i loro caratteri degenerativi, che li differenziano dall’uomo normale e socialmente inserito, sono manifesti nella loro struttura fisica. Fu di conseguenza un convinto sostenitore della pena di morte per i criminali e dell’eugenetica per i disadattati al fine di bloccarne la discendenza. L’aspetto singolare è che il Lombroso, che oggi non esiteremmo a definire razzista, nasce da una facoltosa famiglia ebraica a conferma di come la sua convinzione scientifico-razzista fosse talmente forte da fargli dimenticare la sua origine.

    In epoca illuminista sorsero addirittura nuove scienze a sostegno del razzismo biologico come la frenologia e la fisiognomica tese a dimostrare lo stretto legame tra l’aspetto fisico, ed in particolare la struttura del cranio e l’angolo facciale, e le qualità psichiche e la personalità dell’individuo. La bellezza ariana era, infatti considerata sinonimo di forza spirituale e potenza generatrice.

    Un capitolo a parte riguarda lo schiavismo considerato dagli alfieri dell’illuminismo come un’impresa salutare, che acquisiva un ruolo civilizzatore nella storia dell’Africa: la tratta avrebbe allontanato dal Continente nero dei pagani primitivi e ignoranti per inserirli in un Occidente progredito e per di più cristiano. Anche il neo colonialismo è visto positivamente in quanto avrebbe portato in quelle terre l’influenza civilizzatrice degli euro-americani.

    La tratta degli schiavi raggiunse in America i massimi livelli nel 1750 con oltre 800 mila “importazioni”. Nei primi anni del secolo successivo l’America, vietò questa pratica, ma lo fece in maniera truffaldina e senza mettere in discussione il principio razzista, infatti, aggirò l'ostacolo adottando una politica a favore della natalità dei neri presenti sul suolo americano. Così da importatori di schiavi l'America si trasformò improvvisamente in un paese di "allevatori di schiavi". I figli degli schiavi, infatti, mantenevano tale condizione. La schiavitù in America fu definitivamente abolita solo nel 1865 con il 13° emendamento, ma non la segregazione razziale che rimase in vigore fino ai primi anni sessanta. Interessante notare che negli stessi anni in cui la schiavitù veniva abolita lo sterminio delle popolazioni pellirosse veniva invece intensificato e avallato a dimostrazione di come le teorie della supremazia della razza bianca provenienti dal vecchio continente si fossero ben radicate nella cultura americana.

    La schiavitù dei neri era praticata e tollerata anche nei secoli precedenti, ma è con l’affermarsi delle teorie illuministe che gli viene dato un supporto scientifico ed una spinta morale.

    In Europa, durante e dopo la fine del regime hitleriano, la selezione eugenetica fu accolta e pratica per lungo tempo. La Svezia, ad esempio, negli anni trenta inviò in Germania una delegazione del suo Parlamento per studiare la legislazione razziale tedesca e, insieme a Norvegia e Danimarca, attuò una politica eugenetica che portò tra il 1934 e il 1976 alla sterilizzazione coatta di oltre 106.000 persone, in prevalenza donne - disadattate, con problemi psichici o zingare - ritenute geneticamente pericolose per la purezza della razza (Gianni Moriani “ il secolo dell’odio” ed. Marsilio Padova, 1999). Tralasciamo il caso dei Paesi segregazionisti come la Rhodesia ed il Sudafrica la cui politica di separazione e sfruttamento degli indigeni fu attuata dai colonizzatori europei in virtù del mandato morale derivante dalle teorie illuministe.

    Mi si può obiettare che fu grazie all’illuminismo e al mito della “Dea Ragione” che è nata la democrazia dei partiti. E’ vero, ma è altrettanto vero che fu battezzata nel sangue della rivoluzione francese, fra teste mozzate, massacri di cristiani in Vandea e terrore giacobino. Nulla da invidiare alle peggiori dittature del secolo scorso.

    In conclusione: Rosemberg, il teorico nazista della superiorità ariana, è stato giustamente condannato dalla storia, ma non i suoi illuminati maestri.

    Hitler per la persecuzione ebraica e Mussolini per le leggi razziali sono stati anch’essi giudicati dalla storia, ma non l’America per aver massacrato 10 milioni di pellirosse e per aver ridotto in schiavitù 14 milioni di neri.

    Non sarebbe il caso di tirare fuori qualche scheletro dall’armadio prima di ergersi a maestri di democrazia e civiltà?



    Gianfredo Ruggiero

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Reazionario dal 380 e.v.
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Avrea Aetas
    Messaggi
    1,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    Non riesco a capire bene dove voglia andare a parare questo scritto... però si può osservare che anche la nostra Antichità ha affermato esplicitamente gerarchie di superiorità culturale, se non biologica. La distinzione tra barbaro- non barbaro era già un primo abbozzo di gerarchia.
    La novità insita nel razzismo moderno, forse, sta nelle sue fondamenta, ora riposte sul piano naturalistico mentre prima erano collocate in una concezione totale degli individui e dei popoli (tripartizione corpo-anima-spirito).

  3. #3
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,338
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    Citazione Originariamente Scritto da sideros Visualizza Messaggio

    Voltaire, comunemente definito come il padre della democrazia, era azionista di una delle maggiori compagnie atlantiche specializzate nella tratta dei neri. Neri che, secondo l’anatomista inglese Edward Tyson, rappresentano l’anello di congiunzione tra la scimmia antropomorfa e l’uomo.
    Infatti definì i negri "animali" che "sono, per natura, gli schiavi degli altri uomini. Essi vengono dunque acquistati come bestie sulle coste dell'Africa".
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    Citazione Originariamente Scritto da Iperboreus Visualizza Messaggio
    Non riesco a capire bene dove voglia andare a parare questo scritto... però si può osservare che anche la nostra Antichità ha affermato esplicitamente gerarchie di superiorità culturale, se non biologica. La distinzione tra barbaro- non barbaro era già un primo abbozzo di gerarchia.
    La novità insita nel razzismo moderno, forse, sta nelle sue fondamenta, ora riposte sul piano naturalistico mentre prima erano collocate in una concezione totale degli individui e dei popoli (tripartizione corpo-anima-spirito).
    Sono molto d'accordo.

    Le gerarchie e le discriminazioni ci sono sempre state,se nell'antichità erano più "integrali" e oggi si sono svilite a mero fatto biologico,comunque importante,è uno dei tanti effetti del Kali Yuga.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 May 2009
    Località
    ZOG
    Messaggi
    3,279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    L'Illuminismo sui negri:

    “I Negri d’Africa non hanno ricevuto dalla natura nessun sentimento che si elevi al di sopra della stupidità (…). I Neri (…) sono così chiacchieroni che bisogna separarli e disperderli a colpi di bastone” Kant

    “Non si può concepire l’idea che Dio, che è un essere saggio, abbia messo un’anima, soprattutto un’anima buona, in un corpo del tutto nero (…). È impossibile supporre che quella gente siano degli uomini, cominceremmo a credere che non siamo noi stessi cristiani” Montesquieu

    Li reputo molto più razionali di questo stupidissimo egualitarismo utopico e innaturale che vogliono far passare per illuminista. Le razze esistono! Come esistono le Razze esistono anche le sottorazze. L'Aristocrazia , Antica o Moderna, non è altro che una sua costruzione fatta da fatti specificatamente fisici. Nell'Impero Romano l'Aristocrazia era Romana, nel Medioevo era Germanica, oggi è ebraica. L'Aristocrazia è proprio prova di questa differenza che il sistema sia variato è logico! In un epoca Bellica come il medioevo i più forti erano i Germani e la nobiltà medievale non era che una cristallizzazione. Nella società moderna prettamente economica i migliori non sono altro che gli ebrei.
    La stessa cultura infondo cosa è? Se non un prodotto di una razza in un certo ambiente con le sue variabili storiche.
    .

  6. #6
    Carpe Diem
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    9,897
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    il + grande genetista vivente James WATSON , premio Nobel x la scoperta del DNA
    è un fiero sostenitore dell' EUGENETICA e , probabilmente,quasi sicuramente, anche 1 razzista

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 May 2009
    Località
    ZOG
    Messaggi
    3,279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    Citazione Originariamente Scritto da EURIDICE Visualizza Messaggio
    il + grande genetista vivente James WATSON , premio Nobel x la scoperta del DNA
    è un fiero sostenitore dell' EUGENETICA e , probabilmente,quasi sicuramente, anche 1 razzista
    E' logicamente razzista, proprio come la ragione dovrebbe spingere a pensare.
    Ha ammesso che i problemi dell'africa sono derivanti dagli africani stessi e non è un problema di noi Europei se l'africa continua a rimanere povera nonostante gli infiniti tributi.
    Un grande studioso.
    .

  8. #8
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,494
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    Il razzismo prospera nell'Illuminismo.
    Platone era sicuramente più libero di mente, perché dedito ai misteri.
    Gli illuministi fondatori della rivoluzione Francese e poi Americana erano Carichi di eguaglianza (falsa) Liberta (asassina) e fraternita (mafiosa).
    La massoneria è figlia del cristianesimo,
    non tutta, come sempre l'eccezione conferma la regola.
    Reghini è un'altra storia.....i puri lavorano per le idee e non per lo sporco potere.

  9. #9
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo

    Citazione Originariamente Scritto da sideros Visualizza Messaggio
    Il razzismo prospera nell'Illuminismo.
    Platone era sicuramente più libero di mente, perché dedito ai misteri.
    Gli illuministi fondatori della rivoluzione Francese e poi Americana erano Carichi di eguaglianza (falsa) Liberta (asassina) e fraternita (mafiosa).
    La massoneria è figlia del cristianesimo,
    non tutta, come sempre l'eccezione conferma la regola.
    Reghini è un'altra storia.....i puri lavorano per le idee e non per lo sporco potere.
    :giagia:

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,494
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Sul razzismo


    La grande Africa

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Razzismo integrale e razzismo morfologico
    Di Giò nel forum Destra Radicale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 30-08-11, 00:56
  2. ...Sul Razzismo
    Di aessereiki nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 31-05-08, 15:57
  3. Risposte: 98
    Ultimo Messaggio: 16-03-07, 22:43
  4. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 05-07-06, 14:06
  5. Risposte: 66
    Ultimo Messaggio: 02-12-05, 21:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226