User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Lombard
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Località
    Milan
    Messaggi
    609
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Roma capitale, nessun taglio

    CAMPIDOGLIO
    Roma capitale, nessun taglio
    Modificato all'unanimità il testo del governo: assessori da 12 a 15, i consiglieri restano 60 (invece di 48)

    ROMA - Non è ancora il testo definitivo, ma è comunque un segnale: al Campidoglio, sulla riforma di Roma Capitale, la «casta comunale» non si rassegna. E, anzi, nel giorno in cui Alemanno annuncia «la proposta per il 20 settembre, quando verrà da noi in visita ufficiale, della cittadinanza onoraria al presidente Napolitano, come primo cittadino di Roma Capitale», all’unanimità (56-0, il voto...) rilancia. Il governo, nelle settimane scorse, aveva varato la prima bozza del primo decreto attuativo per la riforma dello status del Comune che, tra le altre cose, andava nella direzione di ridurre i costi della politica: meno consiglieri, meno assessori, meno municipi, meno soldi di indennità ai vari rappresentanti.

    Una bozza che doveva passare al vaglio del Comune, che avrebbe potuto apportare le sue proposte di modifica, che a loro volta dovranno poi essere vagliate di nuovo dalla commissione parlamentare bicamerale. Bene, le «correzioni» dei consiglieri comunali, tutti d’accordo, nessuno escluso, ribaltano completamente la faccenda. I consiglieri dovevano scendere a 48? Macché, secondo «il nuovo» articolo 3 «L’Assemblea capitolina, che rappresenta una popolazione superiore ad un milione di abitanti, è composta dal sindaco di Roma Capitale e da sessanta consiglieri». Sessanta, esattamente come ora. E poi? Gli assessori, secondo il governo, dovevano essere «un quarto dei consiglieri dell’assemblea», quindi 12. E invece no: per centrodestra e centrosinistra, « la giunta è composta da un numero massimo di 15 assessori», che sarebbero tre in più di quelli attuali. Un modo, per Alemanno, per allargare la sua maggioranza senza scontentare nessuno.

    Anche i Municipi, secondo il testo governativo, avrebbero subito un «taglio»: da 20, dovevano passare a 12. Anche qui, indietro tutta: «Il numero, comunque inferiore a quello attuale, viene individuato dallo statuto di Roma Capitale in modo da garantire l’efficace ed efficiente espletamento delle funzioni di loro competenza, nonché una conseguente riduzione dei costi».

    Basta? Non basta. Tra gli amministratori di Roma Capitale, secondo le modifiche proposte, sarebbero annoverati anche i «consiglieri municipali» e poi «sindaco, presidente dell’Assemblea, assessori e presidenti dei Municipi hanno diritto ad una indennità di funzione determinata con decreto del Ministro dell’Interno, su proposta dell’Assemblea». E i famosi gettoni di presenza per consiglieri comunali e municipali? Per i primi, le modifiche del Campidoglio parlano di «una indennità di funzione che tiene conto della complessità e specificità delle funzioni conferite a Roma Capitale, determinata dal Ministro dell’Interno su proposta dell’Assemblea». I consiglieri municipali, invece, «hanno diritto a percepire un gettone di presenza per la partecipazione a consigli e commissioni consiliari». E anche in questo, l’importo— non più di un quarto di quello del minisindaco — è determinato con decreto del Viminale sempre su proposta dell’Assemblea. Per gli amministratori sono previsti anche dei paracadute: l’aspettativa non retribuita per i dipendenti pubblici; il versamento degli oneri assistenziali, previdenziali, assicurativi e figurativi.

    L’unico taglio è sui rimborsi per i permessi retribuiti che spettano ai consiglieri: non potranno superare, annualmente, l’importo previsto dalla somma dei gettoni di presenza percepiti in 12 mesi. Tutti felici, naturalmente. Maggioranza e opposizione. Così, nella conferenza stampa congiunta, Alemanno, Marco Pomarici (presidente del consiglio comunale), il vicesindaco Mauro Cutrufo da una parte, e Francesco Smedile (Pd, presidente della commissione Roma Capitale) dall’altra, hanno sottolineato «il clima di grande collaborazione che si è creato», con una serie di complimenti a vicenda tra maggioranza e opposizione. Ora, però la palla ripassa prima a Regione e Provincia, poi alla Commissione unificata delle regioni, infine alla commissione bicamerale sul Federalismo fiscale. Per ora, però, il risultato è chiaro: «Casta comunale»-governo 56 a zero.

    Ernesto Menicucci

    Roma capitale, nessun taglio - Corriere Roma
    indipendentista

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ex Donald ed ex Max50
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    16,847
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma capitale, nessun taglio

    Citazione Originariamente Scritto da Anders Visualizza Messaggio
    CAMPIDOGLIO
    Roma capitale, nessun taglio
    Modificato all'unanimità il testo del governo: assessori da 12 a 15, i consiglieri restano 60 (invece di 48)

    ROMA - Non è ancora il testo definitivo, ma è comunque un segnale: al Campidoglio, sulla riforma di Roma Capitale, la «casta comunale» non si rassegna. E, anzi, nel giorno in cui Alemanno annuncia «la proposta per il 20 settembre, quando verrà da noi in visita ufficiale, della cittadinanza onoraria al presidente Napolitano, come primo cittadino di Roma Capitale», all’unanimità (56-0, il voto...) rilancia. Il governo, nelle settimane scorse, aveva varato la prima bozza del primo decreto attuativo per la riforma dello status del Comune che, tra le altre cose, andava nella direzione di ridurre i costi della politica: meno consiglieri, meno assessori, meno municipi, meno soldi di indennità ai vari rappresentanti.

    Una bozza che doveva passare al vaglio del Comune, che avrebbe potuto apportare le sue proposte di modifica, che a loro volta dovranno poi essere vagliate di nuovo dalla commissione parlamentare bicamerale. Bene, le «correzioni» dei consiglieri comunali, tutti d’accordo, nessuno escluso, ribaltano completamente la faccenda. I consiglieri dovevano scendere a 48? Macché, secondo «il nuovo» articolo 3 «L’Assemblea capitolina, che rappresenta una popolazione superiore ad un milione di abitanti, è composta dal sindaco di Roma Capitale e da sessanta consiglieri». Sessanta, esattamente come ora. E poi? Gli assessori, secondo il governo, dovevano essere «un quarto dei consiglieri dell’assemblea», quindi 12. E invece no: per centrodestra e centrosinistra, « la giunta è composta da un numero massimo di 15 assessori», che sarebbero tre in più di quelli attuali. Un modo, per Alemanno, per allargare la sua maggioranza senza scontentare nessuno.

    Anche i Municipi, secondo il testo governativo, avrebbero subito un «taglio»: da 20, dovevano passare a 12. Anche qui, indietro tutta: «Il numero, comunque inferiore a quello attuale, viene individuato dallo statuto di Roma Capitale in modo da garantire l’efficace ed efficiente espletamento delle funzioni di loro competenza, nonché una conseguente riduzione dei costi».

    Basta? Non basta. Tra gli amministratori di Roma Capitale, secondo le modifiche proposte, sarebbero annoverati anche i «consiglieri municipali» e poi «sindaco, presidente dell’Assemblea, assessori e presidenti dei Municipi hanno diritto ad una indennità di funzione determinata con decreto del Ministro dell’Interno, su proposta dell’Assemblea». E i famosi gettoni di presenza per consiglieri comunali e municipali? Per i primi, le modifiche del Campidoglio parlano di «una indennità di funzione che tiene conto della complessità e specificità delle funzioni conferite a Roma Capitale, determinata dal Ministro dell’Interno su proposta dell’Assemblea». I consiglieri municipali, invece, «hanno diritto a percepire un gettone di presenza per la partecipazione a consigli e commissioni consiliari». E anche in questo, l’importo— non più di un quarto di quello del minisindaco — è determinato con decreto del Viminale sempre su proposta dell’Assemblea. Per gli amministratori sono previsti anche dei paracadute: l’aspettativa non retribuita per i dipendenti pubblici; il versamento degli oneri assistenziali, previdenziali, assicurativi e figurativi.

    L’unico taglio è sui rimborsi per i permessi retribuiti che spettano ai consiglieri: non potranno superare, annualmente, l’importo previsto dalla somma dei gettoni di presenza percepiti in 12 mesi. Tutti felici, naturalmente. Maggioranza e opposizione. Così, nella conferenza stampa congiunta, Alemanno, Marco Pomarici (presidente del consiglio comunale), il vicesindaco Mauro Cutrufo da una parte, e Francesco Smedile (Pd, presidente della commissione Roma Capitale) dall’altra, hanno sottolineato «il clima di grande collaborazione che si è creato», con una serie di complimenti a vicenda tra maggioranza e opposizione. Ora, però la palla ripassa prima a Regione e Provincia, poi alla Commissione unificata delle regioni, infine alla commissione bicamerale sul Federalismo fiscale. Per ora, però, il risultato è chiaro: «Casta comunale»-governo 56 a zero.

    Ernesto Menicucci

    Roma capitale, nessun taglio - Corriere Roma
    Vedo 56 a 0...
    Una curiosità , so che nel consiglio comunale di Roma c'erano , e forse ci sono , dei Radicali.
    Come hanno votato ?

  3. #3
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,681
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma capitale, nessun taglio

    troppo scontato, finchè ci sono i ciula Padani (e i coglioni che hanno mandato in parlamento) che ripianano i debiti

  4. #4
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma capitale, nessun taglio

    L'altra mattina Siegel si vantava del fatto che quest'anno roma capitale ci costerà soltanto 350 milioni di euro invece di 500. Vediamo cosa succede alla fine.
    L'occasione fa l'uomo italiano

  5. #5
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,681
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Roma capitale, nessun taglio

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    L'altra mattina Siegel si vantava del fatto che quest'anno roma capitale ci costerà soltanto 350 milioni di euro invece di 500. Vediamo cosa succede alla fine.
    Leo Siegel fa paura per come lecca i piedi (per non dire qualcos'altro) alla diriggggggggenza leghista
    Ultima modifica di sciadurel; 20-07-10 alle 21:42

 

 

Discussioni Simili

  1. Nessun taglio alle bollette dell'acqua in Puglia
    Di Malandrina nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 243
    Ultimo Messaggio: 27-04-13, 21:09
  2. Nessun taglio alle bollette dell'acqua in Puglia
    Di Malandrina nel forum Puglia
    Risposte: 87
    Ultimo Messaggio: 28-06-11, 10:07
  3. Nessun taglio alla difesa nella finanziaria
    Di ART nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-07, 02:30
  4. Ricerca: Nicolais, In Finanziaria Nessun Taglio
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-11-06, 16:07
  5. Roma capitale...anzi no, Milano capitale...
    Di Autari nel forum Padania!
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 24-09-03, 00:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226