User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    16,960
    Mentioned
    26 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito I due terzi delle aziende cinesi nell'area Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    La città trasformata dall'immigrazione, il sostituto Sangermano: "Rivedere il sistema delle espulsioni"
    Convegno a palazzo Banci Buonamici sul presente e sul futuro di Prato e sull'impatto prodotto dalla massiccia e continua immigrazione. Il magistrato: "Dopo la condanna in primo grado bisognerebbe dare la possibilità a un'autorità amministrativa di valutare i fatti e, nel caso, ordinare l'espulsione". Più di 35mila gli stranieri residenti a Prato a cui aggiungere oltre 13mila clandestini


    Come e quanto l'immigrazione ha trasformato Prato? Come e quanto Prato ha saputo gestire la trasformazione? Sono alcune delle domande a cui oggi, giovedì 13 ottobre, ha provato a rispondere il convegno organizzato a palazzo Banci Buonamici dal parlamentare Edoardo Nesi che ha riunito competenze e professionalità in grado di offrire punti di vista diversi. Giuseppe Nicolosi, procuratore capo, il sostituto Antonio Sangermano, il giornalista del Corriere della Sera Dario Di Vico, il vicesindaco Simone Faggi hanno fatto riflessioni a voce alta su un tema di grande attualità a cui spesso vengono date risposte improvvisate e dettate dall'emergenza. Padrone di casa il vicepresidente della Provincia Emiliano Citarella. Una città trasformata negli ultimi anni. Totalmente. Lo confermano i numeri snocciolati da Sangermano: a giugno scorso 35.494 stranieri, il 18,5 per cento della popolazione; 27.198 permessi di soggiorno rilasciati a cinesi; 13mila cinesi clandestini, numero certamente al ribasso perché frutto dei controlli sul territorio che, è chiaro, non hanno certo interessato tutti i clandestini presenti. E ancora, passando alla panoramica dei controlli nelle aziende cinesi, 6.431 imprese sulle 7.700 censite hanno ricevuto,la visita degli ispettori Asl tra il primo settembre 2014 e il primo settembre di quest'anno; il 63 per cento del totale controllato nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è risultato fuori regola, mentre le imprese chiuse sono state 338. Numeri impressionanti che descrivono una città senza eguali in Italia, un laboratorio a dirla con le parole di chi ha sempre letto nella presenza cinese un'opportunità. Un laboratorio con pro e contro come i mille e passa procedimenti penali in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro avviati dalla procura e per l'86 per cento dei casi relativi a aziende cinesi. "I controlli sistematici, continui, costanti - ha detto il procuratore Nicolosi - stanno dando risultati seppure sono arrivati dopo la tragedia di via Toscana". Controlli istituzionalizzati che in 25 mesi di attività hanno prodotto 3.146 notizie di reato inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro. Accoglienza, integrazione, servizi ma anche, anzi insieme, rispetto delle regole. Il sostituto Sangermano ha chiesto alla politica di intervenire con un sistema che consenta già dopo la sentenza di condanna in primo grado, e in qualche caso anche prima, di espellere, se opportuno, il cittadino straniero specie in caso di reiterazione del reato. "Accogliere, integrare, dare servizi - ha spiegato il magistrato - e in cambio pretendere il rispetto delle regole". Diritti e doveri, dare e avere, reciprocità: questo il concetto della proposta di Sangermano che ha subito trovato il sostegno del vicesindaco che, senza voler togliere responsabilità o trovare alibi all'amministrazione comunale, ha sottolineato quanto sia complicato e difficile governare la città e le sue continue trasformazioni così come le sue peculiarità che trovano nell'immigrazione un elemento di primissimo piano. Il procuratore Nicolosi ha elencato le tre svolte che hanno segnato Prato: l'incendio di via Toscana costato la vita a sette operai cinesi, la rivolta della comunità orientale a Sesto Fiorentino "manifestazione di disagio e insofferenza verso i controlli nelle aziende che ha portato le autorità cinesi a chiedere meno severità", e il fenomeno del caporalato che ha sviluppato due grosse inchieste. "La magistratura fa la sua parte - ha detto Nicolosi - ma è solo un pezzetto del sistema: la politica deve gestire il fenomeno da un punto di vista sociale ed economico. Non si può delegare alla magistratura la risoluzione di problemi che vanno ben oltre un'inchiesta e un processo". nadia tarantino


    La città trasformata dall'immigrazione, il sostituto Sangermano: "Rivedere il sistema delle espulsioni" [notiziediprato.it]
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    26 Feb 2010
    Località
    lille
    Messaggi
    8,180
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    ahahah what a time to be alive

  3. #3
    Ich Bin Ein Südtiroler
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    UE-27
    Messaggi
    66,575
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    305 Post(s)
    Tagged
    56 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    dovrebbero rispettare la legge e chiudere. E' giusto che chi vuole la povertà e il deserto industriale lo ottenga.
    "Quante persone ci sono in questa strada, un centinaio? Quante sono le persone intelligenti, sette, otto? Bene, io lavoro per le altre novantadue" Phineas Taylor Barnum

    UE, mondo, futuro Michio Kaku:
    https://www.youtube.com/watch?v=7NPC47qMJVg

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    26 Feb 2010
    Località
    lille
    Messaggi
    8,180
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    L area osmannoro prato e un area di infinite gioe ogni volta che vado, per me che sono milanese.
    Cinesi che organizzano ronde, cartelli solo in cinese in giro a Prato, locali disperati perché si sn venduti il culo ai cinesi, il tutto con la boria tipica del fiorentino convinto di essere ancora al centro del mondo

    Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Ich Bin Ein Südtiroler
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    UE-27
    Messaggi
    66,575
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    305 Post(s)
    Tagged
    56 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    Citazione Originariamente Scritto da ziomaio Visualizza Messaggio
    L area osmannoro prato e un area di infinite gioe ogni volta che vado, per me che sono milanese.
    Cinesi che organizzano ronde, cartelli solo in cinese in giro a Prato, locali disperati perché si sn venduti il culo ai cinesi, il tutto con la boria tipica del fiorentino convinto di essere ancora al centro del mondo

    Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk
    Firenze E' il centro del mondo. Prato e Osmannoro non sono Firenze.
    "Quante persone ci sono in questa strada, un centinaio? Quante sono le persone intelligenti, sette, otto? Bene, io lavoro per le altre novantadue" Phineas Taylor Barnum

    UE, mondo, futuro Michio Kaku:
    https://www.youtube.com/watch?v=7NPC47qMJVg

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    27 Feb 2013
    Località
    Pistorium, sepulcrum Catilinae
    Messaggi
    2,720
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    Sarebbe piu' corretto parlare di area Firenze -Prato - Empoli....A Pistoia le aziende cinesi sono pochine , ma pochine pochine.....
    y es pa' lante que vamos..

  7. #7
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    407 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    Citazione Originariamente Scritto da Danilo Medina Visualizza Messaggio
    Sarebbe piu' corretto parlare di area Firenze -Prato - Empoli....A Pistoia le aziende cinesi sono pochine , ma pochine pochine.....
    Al limite da San Pechino a Empoli....A Firenze (a parte i ristoranti) aziende cinesi nada...
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

  8. #8
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    26 Feb 2010
    Località
    lille
    Messaggi
    8,180
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    Citazione Originariamente Scritto da Undertaker Visualizza Messaggio
    Al limite da San Pechino a Empoli....A Firenze (a parte i ristoranti) aziende cinesi nada...
    Si vedono meno ma cinsn soprattutto nella zona ovest di Firenze cmq certo nn raggiungono la presenza monster di prato osmannoro

    Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

  9. #9
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,410
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    407 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    Citazione Originariamente Scritto da ziomaio Visualizza Messaggio
    Si vedono meno ma cinsn soprattutto nella zona ovest di Firenze cmq certo nn raggiungono la presenza monster di prato osmannoro

    Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk
    San Pechino per l'appunto...Da via Pistoiese in poi...
    P.S.: San Pechino sarebbe San Donnino....
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

  10. #10
    Ich Bin Ein Südtiroler
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    UE-27
    Messaggi
    66,575
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    305 Post(s)
    Tagged
    56 Thread(s)

    Predefinito Re: il 63% delle aziende cinesi nell'area Firenze-Prato-Pistoia-Empoli è fuori regola

    dalla rotonda per l'esattezza
    "Quante persone ci sono in questa strada, un centinaio? Quante sono le persone intelligenti, sette, otto? Bene, io lavoro per le altre novantadue" Phineas Taylor Barnum

    UE, mondo, futuro Michio Kaku:
    https://www.youtube.com/watch?v=7NPC47qMJVg

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 14-10-16, 11:25
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-11-13, 22:24
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-11-13, 22:24
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10-10-12, 12:30
  5. Prato: italiani categoria protetta nelle aziende cinesi
    Di Dottor Zoidberg nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-10-10, 18:58

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226