User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    socialista radicale
    Data Registrazione
    25 Nov 2015
    Località
    La Habana
    Messaggi
    2,323
     Likes dati
    2,295
     Like avuti
    2,663
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Decadenza e desolazione

    Una toccante descrizione dell'Italia crepuscolare che condivido profondamente. L'autore non lo conosco, ma dev'essere dell'area di comunismo comunitario:

    Prepararsi alla morte [Alceste] - PAUPER CLASS

    Prepararsi alla morte [Alceste]

    Posted on 31 agosto 2016



    Sento che la vita, quel trito susseguirsi di fatti a cui mi costringe la società attuale, il Conglomerato Plutocratico della Bontà e del Progresso, ha poco significato.
    Riecheggio Montale: “La vita è questo scialo/di triti fatti, vano/più che crudele “.
    Non mi riferisco al suicidio, in tal caso, ma al tramonto di un mondo che non è più (il mio) e al sorgere di un’esistenza nuova e diversa, che mi rifiuto di godere e vivere, e da cui voglio sempre più rendermi straniero, in una sorta di romitaggio intellettuale, morale e fisico.
    Ogni uomo che, in cuor suo, combatte non solo contro un nemico che odia, ma che sente quale assolutamente altro, un nemico che intende sradicare e soppiantare ex novo il suo mondo, quel mondo che donava barlumi di senso all’agire e al persistere su questa terra – questo tipo di uomo sa quando occorre appartarsi.
    Egli presagisce sicuro la sconfitta, e quella sconfitta, che sa già rovinosa, non sarà una resa a chi è superiore, o un banale cedimento di territorio, e nemmeno un’onta possibile a riparare con una vendetta in un futuro più o meno prossimo.
    No.
    Questa sconfitta sarà totale, devastante: una definitiva rinuncia a ciò che si era e si tenta di essere oggi; una deprivazione spirituale, lo svuotarsi dei propri sentimenti, la fine di un modo di essere uomini, di una codificazione interiore.
    Viene meno una serie di coordinate epocali, una Weltanschauung millenaria.
    Forse i più avvertiti fra noi (che sono pochi) proveranno davvero lo scoramento degli indigeni americani che, di fronte alla distruzione del loro popolo, si ritirarono a morire lontani, in comunità sempre più piccole e deboli.
    La maggioranza vivrà nell’inconsapevolezza. I più avvertiranno oscuramente, giorno dopo giorno, una mancanza, un vuoto; una frattura nel proprio cuore. Non riusciranno a comprenderne la portata e le ragioni; ignorando cause e andranno alla deriva, inconsciamente, si scanneranno tra di loro e probabilmente impazziranno, di quella pazzia continua e a bassa tensione di cui sarà preda l’uomo del futuro, l’androgino senza passato.
    Ma sì, ho perso.
    Tutto ciò in cui credevo sbiadisce lento come un affresco negletto.
    La giustizia sociale, la serietà, l’amore disinteressato, l’amore per la letteratura e l’arte e la scienza, il rispetto della natura e del paesaggio, l’amore per ciò che si è stati nei millenni e per ciò che hanno edificato coloro che precedettero le nostre sciocche generazioni, il senso del limite, la forza di imporsi un limite (nulla di troppo), la razionalità, il bel gesto, la magnanimità, il conosci te stesso.
    Il genio italiano, quei tesori diuturnamente accumulati, ciò che mani esperte e amorevoli sono venute forgiando, limando, distillando, le architetture morali, i monumenti della passione, anche ciò che la ferocia e l’odio corrusco hanno dettato nei cuori selvaggi, la dolcezza e l’ipocrisia della fede, tutto, le pietre i legni i metalli che ancor oggi possiamo ammirare, usurati dal tempo, i luoghi silenti persi nelle campagne italiane dove ristagnano gli spiriti di chi non è più – tutto questo verrà distrutto.
    Ed era questo che induceva alla lotta, alla speranza e alla vita piena.
    Il potere statale moderno non è che un comitato che amministra gli affari comuni di tutta la classe borghese (Karl Marx)

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    16,743
     Likes dati
    6,145
     Like avuti
    5,565
    Mentioned
    159 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: Decadenza e desolazione

    Comprendo molto bene lo stato d'animo di questa persona. Viviamo nel mondo della mercificazione totale e della distruzione dei legami sociali, della "morte delle ideologie", dell'instupidimento delle masse e della mancanza di qualsiasi coscienza critica. Sono tempi bui, molto bui. Credo, però, che l'autocommiserazione e l'isolamento non siano affatto le vie maestre. Fare testimonianza o lottare per i più elementari diritti sociali, a mio modesto avviso, significa portare avanti piccole battaglie degne di rispetto. Piccole battaglie che possono colmare, anche in piccola parte, quel vuoto esistenziale che solo i sordi e i ciechi non riescono ad avvertire.
    Socialismo patriottico

 

 

Discussioni Simili

  1. Desolazione.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 06-03-16, 17:19
  2. La desolazione di Smaug - trailer
    Di Atlantideo nel forum Cinema, Radio e TV
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 18-06-13, 08:34
  3. Desolazione Italia
    Di Majorana nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-09-10, 13:47
  4. Desolazione
    Di grande roberto nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-06-03, 00:30
  5. Strada della desolazione.......
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-03-03, 12:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •