..e non dormono.
Ti rechi al pronto soccorso per una puntura di ape, come Grillo, Salvini D'Alema che hanno ricevuto uno schock per la vittoria del sì.
Là prima di entrare ti chiedono: è allergico alle punture? gli dici di no. Ma il dottore del pronto soccorso sdrammatizza sulle tue disgrazie: "di sicuro è allergico alle api". Te la fanno, ti prescrivono i farmaci.
Ma non basta: per essere credibile devi aggiungere a disgrazia, a battuta, una tua battuta (non è nella tua natura, non hai una natura). Devi produrla, ci provi: dottore, non allergico è sinonimo di immune?
Certo che no, ti fa quello, guardandoti in modo strano. Quella è una reazione. Allora-gli fai- anche se non fossi allergico, sarei immune forse ai risultati della puntura, ma non alla puntura stessa, al fatto di essere punto?
Poi capisci che ti sei spinto un po' oltre con le previsioni, coi parallelismi coi disgraziati/mal consigliati/bastonati di professione del mondo. Ma, sarà la mano gonfia, continui a pensarci: loro sì che pagheranno con dei punti di sutura Condè-Nast. Così dicono, ma non al pronto soccorso, che distribuisce opinioni al posto di iniezioni.