User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Jan 2010
    Messaggi
    28,916
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Nola : l'ospedale come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul pavimento


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    05 Jan 2010
    Messaggi
    28,916
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'ospedale di Nola come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul paviment

    Un governo non razzista dovrebbe trattare gl'italiani meglio degli invasori

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    86,564
    Mentioned
    219 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    5

    Predefinito Re: L'ospedale di Nola come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul paviment

    ][]

  4. #4
    Forumista per hobby
    Data Registrazione
    04 Dec 2012
    Messaggi
    17,770
    Mentioned
    65 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: L'ospedale di Nola come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul paviment

    e il ministro invece di mandare dei letti manda degli ispettori
    gli infami dell'ignore list sono invitati a starsene alla larga dai miei threads

  5. #5
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,744
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Ospedale Nola, la foto dello scandalo


    Ospedale Nola, la foto dello scandalo
    C’è una foto che sta facendo il giro del web. Postata su Facebook, in poche è ore è diventata virale. Nell’immagine si vedono due donne sdraiate per terra sopra delle coperte. Accanto a loro un operatore del 118. Luogo dello scatto: ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, nel napoletano. Il testo che accompagna la foto non lascia scampo ad equivoci: “Ecco come vengono curati e dove messo i pazienti all’ospedale di Nola”.
    Nessuna barella, nessun posto letto. I commenti degli utenti alla foto riportati dal Corriere della Sera sono durissimi.
    Ospedale Nola, Forza Italia annuncia interrogazione parlamentare

    Il deputato di Forza Italia Paolo Russo attacca il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. “È una situazione intollerabile e scandalosa. Altro che De Luca commissario alla Sanità mi interessa che prima di ogni manfrina politica si restituisca dignità ai miei concittadini. Se il Santa Maria della Pietà deve funzionare in questo modo è meglio chiuderlo perché di ospedali così si muore. De Luca aveva promesso che non saremmo mai più stati ultimi, ci ha ridotti all’indigenza” conclude Russo che ha già annunciato un’interrogazione parlamentare sul caso.
    Ospedale Nola, De Luca apre un’indagine interna

    La risposta del governatore della Campania non si fa attendere. “In merito al caso denunciato da familiari di pazienti, relativo a gravi disagi riscontrati e alla carenza di barelle all’ospedale di Nola (Napoli)b – si legge in un comunicato – il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha disposto l’apertura immediata di una indagine interna per una puntuale verifica dei fatti e per accertare tutte le responsabilità”.
    Ospedale Nola, l’ospedale si difende

    Andrea De Stefano, direttore sanitario dell’ospedale civile “Santa Maria la Pietà” prova a difendersi. “Abbiamo preferito curare le persone a terra piuttosto che non dare loro assistenza. In ospedale abbiamo 15 barelle, 10 delle quali al pronto soccorso, e sabato ne abbiamo “sequestrate” due alle autoambulanze per far fronte all’emergenza venutasi a creare”.  “Una di quelle persone era in arresto cardiaco — ha continuato — , ma che dovevamo fare senza letti né barelle, mandarla via? I medici hanno preferito fare la defibrillazione sul pavimento, pur di salvarle la vita come è accaduto’’.
    Ospedale Nola, Lorenzini invia i carabinieri del Nas

    Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha inviato i carabinieri del Nas nella struttura.


    Scritto da: Andrea Turco
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Nola : l'ospedale come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul pavimento

    la sanità campana è la peggiore di italia

  7. #7
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,744
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb Nola : l'ospedale come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul pavimento


    Elezioni con il Mattarellum, tutto il Sud al M5S, la simulazione del CISE
    Poco tempo fa Matteo Renzi ha rilanciato il Mattarellum, ovvero la legge elettorale presente prima del Porcellum, che prende il nome dall’attuale presidente della Repubblica, salvo forse capire la difficoltà di una sua reintroduzione.
    E’ un tentativo di salvare il carattere maggioritario delle regole del voto e non cedere al proporzionalismo di ritorno, ma si tratterebbe comunque di un grosso cambiamento rispetto all’Italicum, se non altro per l’assenza di un ballottaggio e di un vincitore certo, visto che conterebbero i vincitori in ognuno dei 475 collegi elettorali più i seggi del proporzionale.
    Il CISE, Centro Studi Elettorale Italiano, ha simulato i risultati di una elezione con il Mattarellum oggi, a confronto con quello che sarebbe stato l’esito nel 2013.
    Si tratta di stime basate sui sondaggi, naturalmente, e moltissimi fattori locali e nazionali potrebbero cambiare l’esito, non solo i singoli candidati, ma anche voti utili in alcuni collegi.
    Il risultato però è interessante: il centrodestra esce fortemente ridimensionato Da maggioranza relativa nel 2013 a minoranza oggi, testimone in panchina di una partita che si giocherebbe tra Movimento 5 Stelle e centrosinistra
    Elezioni con il Mattarellum, PD e NCD in testa con 279 seggi, ma senza maggioranza assoluta

    Il centrodestra perderebbe praticamente tutti i collegi al Sud, appannaggio del M5S e gran parte di quelli al Nord, conservandone solo alcuni in provincia in Lombardia e Veneto. Passa in tutto, con la quota proporzionale, da 259 a 69 seggi, nonostante abbia il 26,2% dei consensi.
    Quello che più stupisce è la divisione netta del Paese, con un centronord ora totalmente, o quasi, in mano a PD e NCD, insieme al 35,8%, e un Sud grillino, con il M5S a ben il 33,3%.
    Non sembrano esserci eccezioni alla prevalenza dei grillini a Sud dei confini toscani, umbri e marchigiani. Anche il Ponente ligure e la Val di Susa finiscono nel carniere pentastellato, e rispetto al 2013, quando prevaleva nell’Alto Lazio, nella fascia adriatica, in Liguria, Sud Sicilia, Sardegna ora il M5S passerebbe da 121 a 274 seggi, a spese soprattutto del centrodestra al Sud, mentre al Nord cederebbero qualche collegio al PD.
    Stupisce la differenza tra PD e M5S e centrodestra, non presente in altre rilevazioni, e non sembra un caso che Forza Italia veda come fumo negli occhi un sistema che nel 2005 aveva lottato tanto per cambiare a favore del proporzionale.

    Scritto da: Gianni Balduzzi
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli riguardanti gli ultimi Sondaggi Politici|

  8. #8
    #Ciaone
    Data Registrazione
    02 Sep 2014
    Messaggi
    17,848
    Mentioned
    125 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Nola : l'ospedale come un campo di prima emergenza: pazienti curati sul pavimento

    Caso Nola, La sanita' pubblica si salva solo mettendo in discussione l'euro






    inCondividi

    di Giorgio Cremaschi

    Ora sulla stampa c'è lo scandalo, il governo e la regione Campania mandano gli ispettori, ma è tutta ipocrisia. Si cerca di presentare la terribile condizione del Pronto Soccorso di Nola come un caso di mala sanità, la cui responsabilità naturalmente andrebbe addossata a medici ed infermieri, che invece meritano la stessa solidarietà dei pazienti, per le condizioni in cui sono costretti ad operare.

    L'immagine dei feriti di Nola curati per terra fa venire in mente quelle della guerra, quelle di Aleppo. E in fondo sono gli effetti di una guerra che dura da anni, quella contro la sanità pubblica e lo stato sociale. Una guerra scatenata nel nome dell'austerità e del rigore, cioè del profitto, dalle banche, dalla finanza e dalle istituzioni della Unione Europea. Una guerra che già ha devastato lo stato sociale in Grecia, portando quel paese indietro di 70 anni sul piano sociale, distruggendo la sanità e riportando in un paese europeo malattie e condizioni sanitarie scomparse nel nostro continente. Quelle politiche di guerra allo stato sociale sono state realizzate da tutti i governi che si sono succeduti in Italia, in dosi diverse da quelle che la Troika ha imposto alla Grecia, dosi che però, anno dopo anno, stanno portando allo stesso catastrofico risultato. Milioni di persone hanno già rinunciato a curarsi in Italia perché sono povere ed il servizio pubblico non può più tutelarle per i tagli che ha subìto.

    Se si vogliono ridare barelle e lettighe a Nola, se si vuole impedire che quello che lì già avviene sia il destino di tutta la sanità pubblica, c'è una sola via da percorrere. Bisogna finirla con le "riforme" liberiste, bisogna fermare la criminalità sociale prodotta dalle politiche di austerità. E per fare questo bisogna rompere con tutti i vincoli imposti dai trattati europei, bisogna rompere con la UE e riconquistare per il nostro paese il diritto di spendere i soldi pubblici per migliorare la vita dei cittadini, anziché per salvare le banche. La sanità pubblica si salva solo mettendo in discussione l'euro e tutto ciò che esso comporta.

    Caso Nola, La sanita' pubblica si salva solo mettendo in discussione l'euro - Dalla parte del lavoro - L'Antidiplomatico
    Mi sono rotta il cazzo dei giovani di sinistra, arrivisti, bugiardi, senza lode
    Gente che in una gara di idiozia riuscirebbe ad arrivare seconda

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-01-17, 18:13
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09-01-17, 12:29
  3. ISIS stermina i pazienti di un ospedale libico
    Di Saburosakai nel forum Politica Estera
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 25-08-15, 15:26
  4. Ospedale lombardo fa finta di curare i pazienti....
    Di Traiano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 02-03-14, 12:08
  5. Ospedale comunica la morte dei pazienti via SMS
    Di Creso nel forum Telefonia e Hi-Tech
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-05-06, 23:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226