User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
Like Tree7Likes

Discussione: Il Comune di Todi alle elezioni di giugno 2017

  1. #1
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Il Comune di Todi alle elezioni di giugno 2017

    Nella primavera del 2017 il Comune di Tosi (17 mila abitanti) tornerà al voto, anzi di fatto a Todi è già iniziato il conto alla rovescia verso le elezioni amministrative del 2017, quando la città sarà chiamata a rinnovare Sindaco e Consiglio comunale.
    L'esito delle elezioni però è incertissimo come in poche altre città del Umbria dato che Todi (caso particolare in Umbria) è ormai da tempo una citta abituata al alternanza tra centro destra e centro sinistra
    La storia politica recente di Todi racconta infatti che la città annovera tra i sindaci del passato l'attuale presidente della regione Catiuscia Marini (del PD) ma racconta anche che la città nel 2007 fu protagonista di una clamorosa sconfitta del PD e del successore designato di Catiuscia Marini alla guida della città (Alessandro Servoli)con la vittoria al ballottaggio (58,6 contro 41,4) di un ampia coalzione di centrodestra (che includeva Alleanza nazionale , Forza italia, l'UDC e persino una Fiamma tricolore che ottenne un sorprendente 5%) guidata dal avvocato Antonino Ruggiano (al epoca un militante di Alleanza nazionale )
    Dopo 5 anni di governo del centrodestra (in cui aveva puntato ad una politica di polemica discontinuità rispetto alle amministrazioni precedenti , soprattutto nel campo del rapporto del Comune con le cooperative) Antonino Ruggiano si era quindi ricandidato nel 2012 ma nel frattempo aveva litigato con "pezzi" della sua coalizione perdendo cosi a causa dei dissidi interni alla sua coalizione (ed in particolare a causa di alcuni forti dissidi con due dei suoi assessori del epoca) la sfida con il centrosinistra (le elzioni finiroino al balloattaggio con Antonino Ruggiano fermo al 47,62% contro il 53,27 del candidato del PD Carlo Rossini) permettendo cosi al PD ed alla presidente Catiuscia Marini di lavare l'onta della sconfitta del 2007.
    Ora dopo 5 anni di governo della città non particolarmente brillanti (a detta di molti) di Carlo Rossini (Carlo Rossini è però fortemente intenzionato a ricandidarsi a tutti i costi conro le critiche interne , possibilmente senza passare per le primarie) è quindi prevedibile che Antonino Ruggiano (oggi è però tesserato in Forza Italia partito al momento abbastanza debole in Umbria) intenda ricandidarsi alla testa di una larga coalzione di centrodestra (centrodestra complessivamente forte elettoralmente ma molto eterogeneo e frammentato: nel attuale centrodestra tuderte si va dalla Lega a Forza Italia ai Fratelli d''Italia a Casa pound , che eredita a Todi la posizione della Fiamma Tricolore del 2007, ed a diverse liste civiche di centro destra) anche se gli aspiranti al ruolo di sindaco nel centrodestra tuderte sembrano essere molti e le divisioni non mancano . Va da sè però che il centrodestra tuderte sarà competitivo unicamente se riuscirà ad evitare di dividersi come fece nel 2012
    Ultima modifica di C@scista; 16-03-17 alle 13:51

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: 30 ottobre 2016: sisma di 6,5 gradi con epicentro a Norcia

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    Ora dopo 5 anni di governo della città non particolarmente brillanti (a detta di molti) di Carlo Rossini (Carlo Rossini è però fortemente intenzionato a ricandidarsi a tutti i costi conro le critiche interne , possibilmente senza passare per le primarie) è quindi prevedibile che Antonino Ruggiano intenda ricandidarsi alla testa di una larga coalzione di centrodestra (cenrodestra complessivamente forte elettoralmente ma molto eterogeneo e frammentato: nel attuale centrodestra tuderte si va dalla Lega a Forza Italia ai Fratelli d''Italia a Casa pound , che eredita a Todi la posizione della Fiamma Trcolore del 2007, ed a diverse liste civiche di centro destra) anche se gli aspiranti al ruolo di sindaco nel centrodestra tuderte sembrano essere molti e le divisioni non mancano . Va da sè però che il centrodestra tuderte sarà competitivo unicamente se riuscirà ad evitare di dividersi come fece nel 2012
    Nel frattempo si è candidato a sindaco Andrea Nulli per CasaPound. Questa forza politica era infatti disponibile a non correre da soli a condizione che il centrodestra tuderte trovasse un accordo su una candidatura unica per tutti. Andrea Nulli ha spiegato alla stampa locale che la candidatura è nata una volta preso atto dell’impossibilità di sanare le divisioni interne al centrodestra tuderte.CasaPound dunque correrà da sola, all’insegna dello slogan “Riprendiamoci Todi”.
    Ultima modifica di C@scista; 23-01-17 alle 16:01

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    5,332
    Mentioned
    232 Post(s)
    Tagged
    53 Thread(s)

    Predefinito re: Il Comune di Todi alle elezioni di giugno 2017

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    Va da sè però che il centrodestra tuderte sarà competitivo unicamente se riuscirà ad evitare di dividersi come fece nel 2012
    Speriamo!!!

  4. #4
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: L'epopea di ........???

    A quanto pare l'ex sindaco Antonino Ruggiano rinuncia a ricandidarsi (scelta obbligata probabilmente dettata dal fatto che in Umbria Forza Italia non è piu il partito leader del centrodestra ) A Todi la Lega Nord, “vista l’imminenza della campagna elettorale, prende atto della posizione di Forza Italia, che ha annunciato il ritiro della candidatura di Antonino Ruggiano e che, “per spirito di coalizione – si legge in un comunicato della Lega- è pronta ad appoggiare anche il candidato leghista Adriano Ruspolini”. Un nome quest’ultimo che circolava da settimane e che a questo punto viene ufficializzato dalla Lega, lasciando intendere una convergenza dell’intera coalizione di centrodestra.
    La Lega parla di uno “spirito di unità che ha sempre cercato e sostenuto e nella cui logica si inserisce la disponibilità di Ruspolini a guidare con impegno ed entusiasmo la coalizione. “Ringraziamo Forza Italia – sottolinea la Lega – che per il bene della città ha operato scelte difficili, ma necessarie per l’unità del centro destra. Siamo convinti che questa strada sia quella giusta per un rinnovamento e rilancio della città di Todi”.

    Per la Lega “Adriano Ruspolini rappresenta sicuramente la giusta sintesi tra rinnovamento, competenza ed esperienza, caratteristiche queste indispensabili per ridare un ruolo centrale per lo sviluppo economico e turistico della città e del suo comprensorio. Siamo tutti convinti che la città di Todi meriti di essere amministrata solo e soltanto nell’interesse esclusivo dei suoi cittadini. Per molti anni abbiamo visto scelte politiche ed amministrative paracadutate sulla nostra città che, di fatto, hanno indebolito irreversibilmente l’economia cittadina”.

    La Lega chiude il comunicato con un appello all’elettorato. “Questa elezione può rappresentare realmente un vero punto di non ritorno tra chi vuole conservare l’attuale situazione e chi vuole rompere ogni legame con il passato per liberare la città da tutti i vincoli partitocratici ed affaristici e per rimettere al centro delle scelte politiche amministrative i cittadini tutti. In tale ottica rivolgiamo anche pubblicamente un invito a tutte le forze sane della città che credono realmente nel cambiamento di unirsi con noi e con il candidato Adriano Ruspolini dando così un vero segnale di cambiamento”.

    La giornata, che si era aperta con la “resa” di Forza Italia (che nel suo comunicato sottolineava di ritenere comunque ancora Antonino Ruggiano il miglior candidato) ed era proseguita con la presa di posizione di Fratelli d’Italia (nella quale si smentiva di essere gli autori di veti e si invitava a perseguire l’unità della coalizione), si chiude dunque con la vera e propria sortita della Lega Nord e con il nome di Adriano Ruspolini che va ad aggiungersi a quelli degli altri candidati già ufficializzati: Floriano Pizzichini (Movimento Civico), Andrea Nulli (Casapound) e Carlo Rossini (centrosinistra). Il quinto, quello del Movimento 5 Stelle, dovrebbe essere annunciato entro la prossima settimana.
    Ultima modifica di C@scista; 16-03-17 alle 12:36
    Flaviogiulio likes this.

  5. #5
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Sondaggi elettorali: il centrodestra unito vincerebbe le elezioni secondo Euromed

    Il quadro della campagna elettorale si è infine completato con la scelta del candidato sindaco dei grillini (scelto per una volta dai militanti senza passare per la "rituale" votazione on line degli aspiranti candidati sindaco ).
    Sarà Diego Giorgioni il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle a Todi. La notizia è stata ufficializzata giovedì. Guiderà una lista di 16 candidati “Tuderti 5 Stelle” al Consiglio comunale alle elezioni amministrative fissate per il prossimo 11 giugno.
    Ultima modifica di C@scista; 04-04-17 alle 11:21

  6. #6
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VII seduta - (XVIII Legislatura)

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    A quanto pare l'ex sindaco Antonino Ruggiano rinuncia a ricandidarsi (scelta obbligata probabilmente dettata dal fatto che in Umbria Forza Italia non è piu il partito leader del centrodestra ) A Todi la Lega Nord, “vista l’imminenza della campagna elettorale, prende atto della posizione di Forza Italia, che ha annunciato il ritiro della candidatura di Antonino Ruggiano e che, “per spirito di coalizione – si legge in un comunicato della Lega- è pronta ad appoggiare anche il candidato leghista Adriano Ruspolini”. Un nome quest’ultimo che circolava da settimane e che a questo punto viene ufficializzato dalla Lega, lasciando intendere una convergenza dell’intera coalizione di centrodestra.
    La Lega parla di uno “spirito di unità che ha sempre cercato e sostenuto e nella cui logica si inserisce la disponibilità di Ruspolini a guidare con impegno ed entusiasmo la coalizione. “Ringraziamo Forza Italia – sottolinea la Lega – che per il bene della città ha operato scelte difficili, ma necessarie per l’unità del centro destra. Siamo convinti che questa strada sia quella giusta per un rinnovamento e rilancio della città di Todi”.

    Per la Lega “Adriano Ruspolini rappresenta sicuramente la giusta sintesi tra rinnovamento, competenza ed esperienza, caratteristiche queste indispensabili per ridare un ruolo centrale per lo sviluppo economico e turistico della città e del suo comprensorio. Siamo tutti convinti che la città di Todi meriti di essere amministrata solo e soltanto nell’interesse esclusivo dei suoi cittadini. Per molti anni abbiamo visto scelte politiche ed amministrative paracadutate sulla nostra città che, di fatto, hanno indebolito irreversibilmente l’economia cittadina”.

    La Lega chiude il comunicato con un appello all’elettorato. “Questa elezione può rappresentare realmente un vero punto di non ritorno tra chi vuole conservare l’attuale situazione e chi vuole rompere ogni legame con il passato per liberare la città da tutti i vincoli partitocratici ed affaristici e per rimettere al centro delle scelte politiche amministrative i cittadini tutti. In tale ottica rivolgiamo anche pubblicamente un invito a tutte le forze sane della città che credono realmente nel cambiamento di unirsi con noi e con il candidato Adriano Ruspolini dando così un vero segnale di cambiamento”.

    La giornata, che si era aperta con la “resa” di Forza Italia (che nel suo comunicato sottolineava di ritenere comunque ancora Antonino Ruggiano il miglior candidato) ed era proseguita con la presa di posizione di Fratelli d’Italia (nella quale si smentiva di essere gli autori di veti e si invitava a perseguire l’unità della coalizione), si chiude dunque con la vera e propria sortita della Lega Nord e con il nome di Adriano Ruspolini che va ad aggiungersi a quelli degli altri candidati già ufficializzati: Floriano Pizzichini (Movimento Civico), Andrea Nulli (Casapound) e Carlo Rossini (centrosinistra). Il quinto, quello del Movimento 5 Stelle, dovrebbe essere annunciato entro la prossima settimana.

    Antonino Ruggiano alla fine non si è però rassegnato alla decisione della Lega Nord di imporre il suo candidato per cui il centrodestra tuderte in queste elezioni si presenterà spaccato con due candidati sindaco . Già sindaco di Todi dal 2007 al 2012, poi sconfitto al ballottaggio per soli 467 voti dall’attuale sindaco,l’avvocato Ruggiano l’11 giugno tenterà per la terza volta di conquistare il palazzo comunale . A sostenere la sua candidatura però ci saranno solo Forza Italia e Fratelli d’Italia, mentre la Lega Nord di Matteo Salvini andrà da sola con Ruspolini . Va poi aggiunto che l’ex "forzitaliota" Floriano Pizzichini si presenterà a sua volta candidato sindaco con il suo Movimento civico.
    «Da parte nostra – spiega Ruggiano – abbiamo provato a dare massima disponibilità a trovare strade nuove e convergenze diverse per ottenere l’unità del centrodestra, ma così non è stato. Di fronte avremo iniziative autonome le più disparate e così, più che andare dietro a progetti velleitari, mi è stato chiesto di rifletterci su e alla fine ho accettato». Il centrodestra in ordine sparso però non sembra preoccupare l’avvocato tuderte: «Mi preoccupa poco o nulla – risponde Ruggiano – e a dire la verità il problema non ce lo siamo neanche posto. Io dico che a livello locale non si possono fare certi ragionamenti: qui altri partiti stanno organizzando le comunali come se fossero le politiche, così da ottenere un po’ di visibilità e magari un deputato. Non credo che la città vorrà imbarcarsi in uno scontro di questo tipo».
    La corsa in partenza del centrodestra tuderte a dispetto del "ottimismo di facciata "del ex sindaco Ruggiano in ogni caso comincia male
    Ultima modifica di C@scista; 13-04-17 alle 14:11

  7. #7
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VII seduta - (XVIII Legislatura)

    Le elzioni si sono svolte ieri 11 giugno 2017 a Todi ma la sfida sarà decisa al ballottaggio. La sfida sarà nuovamente tra Carlo Rossini, sindaco uscente, del centrosinistra, e Antonino Ruggiano, già primo cittadino dal 2007 al 2012, candidato del centrodestra.

    Con il 68,39% di affluenza ai seggi (percentuale non altissima ), Rossini ha raccolto il 39,85%, mentre Ruggiano si è fermato al 24,04%. Resta fuori dal ballottaggio Floriano Pizzichini, la cui proposta civica raggiunge comunque il 15,27% dei consensi, che sarà strategico per il secondo turno.

    In quarta posizione si piazza Adriano Ruspolini della Lega con il 9,02% delle preferenze ed in quinta il candidato del Movimento 5 Stelle, Diego Giorgioni, con un 7% di votanti, Andrea Nulli, candidato di Casapound porta a casa un ottimo 4,83% dei voti.
    Passando ad esaminare invece il risultato delle liste elettorali il PD prende il 30,58% dei consensi, seguito dalla lista “Socialisti e Riformisti – La sinistra per Todi” che consegue il 9,06%; fanalino di coda, con un risultato marginale, “Todi città aperta” che raccoglie appena l’1,89%.

    Nel centrodestra di Ruggiano Forza Italia consegue il 12,81%, Fratelli d’Italia il 7,24%, mentre la lista civica “Todi per la famiglia” porta a casa il 3,29%.

    Terzo raggruppamento di liste quello a sostegno di Floriano Pizzichini: Todi cambia, l’ultima presentata, ha preso il 5,12%, il Movimento Civico il 5,17% mentre Progetto Todi si è fermato al 4,62%.

    Risultati pressochè analoghi a quelli dei candidati Sindaci per il Movimento 5 Stelle (6,92%) e per CasaPound (4,80%).

    Per conoscere i nomi degli eletti e la composizione del nuovo Consiglio comunale bisognerà aspettare gli esiti del ballottaggio
    Ultima modifica di C@scista; 12-06-17 alle 13:45
    Flaviogiulio likes this.

  8. #8
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VII seduta - (XVIII Legislatura)

    Citazione Originariamente Scritto da C@scista Visualizza Messaggio
    Le elzioni si sono svolte ieri 11 giugno 2017 a Todi ma la sfida sarà decisa al ballottaggio. La sfida sarà nuovamente tra Carlo Rossini, sindaco uscente, del centrosinistra, e Antonino Ruggiano, già primo cittadino dal 2007 al 2012, candidato del centrodestra.

    Con il 68,39% di affluenza ai seggi (percentuale non altissima ), Rossini ha raccolto il 39,85%, mentre Ruggiano si è fermato al 24,04%. Resta fuori dal ballottaggio Floriano Pizzichini, la cui proposta civica raggiunge comunque il 15,27% dei consensi, che sarà strategico per il secondo turno.

    In quarta posizione si piazza Adriano Ruspolini della Lega con il 9,02% delle preferenze ed in quinta il candidato del Movimento 5 Stelle, Diego Giorgioni, con un 7% di votanti, Andrea Nulli, candidato di Casapound porta a casa un ottimo 4,83% dei voti.
    Passando ad esaminare invece il risultato delle liste elettorali il PD prende il 30,58% dei consensi, seguito dalla lista “Socialisti e Riformisti – La sinistra per Todi” che consegue il 9,06%; fanalino di coda, con un risultato marginale, “Todi città aperta” che raccoglie appena l’1,89%.

    Nel centrodestra di Ruggiano Forza Italia consegue il 12,81%, Fratelli d’Italia il 7,24%, mentre la lista civica “Todi per la famiglia” porta a casa il 3,29%.

    Terzo raggruppamento di liste quello a sostegno di Floriano Pizzichini: Todi cambia, l’ultima presentata, ha preso il 5,12%, il Movimento Civico il 5,17% mentre Progetto Todi si è fermato al 4,62%.

    Risultati pressochè analoghi a quelli dei candidati Sindaci per il Movimento 5 Stelle (6,92%) e per CasaPound (4,80%).

    Per conoscere i nomi degli eletti e la composizione del nuovo Consiglio comunale bisognerà aspettare gli esiti del ballottaggio
    A distanza di una settimana dal esito del primo turno si sta chiarendo il quadro del ballottaggio
    Il sindaco Rossini ed il PD non hanno fatto nessun apparentamento con le liste escluse al primo turno (Rossini ha invece invitato il centrosinistra a "serrare le fila") mentre il M5S (decisione non inattesa data il rifiuto di principio dei grillini ad allearsi con altre forze politiche) ha dichiarato di non voler appoggiare al ballottaggio ne Rossini ne Ruggiano .Il candidato civico Pizzichini invece ha fatto un tentativo di apparentarsi con Ruggiano tentativo che però è finito male. Pizzichini ha infatti dichiarato "Abbiamo preso atto dell’offerta fatta dal centro destra, la cui proposta, di apparentare solo due delle nostre tre liste, non ha meritato nemmeno di essere presa in considerazione" per cui lascia libertà di voto al ballottaggio.
    Nel centrodestra Ruggiano ha però raggiunto un ampio accordo di apparentamento. Lega Nord e CasaPound si sono infatti apparentate oggi con lo schieramento che aveva sostenuto Antonino Ruggiano al primo turno, ovvero Forza Italia, Fratelli d’Italia e lista civica Todi per la famiglia.L’annuncio in un comunicato delle ore 13:15: “Alla luce del gratificante dato elettorale, che è uscito fuori dal primo turno delle elezioni amministrative, con la evidente bocciatura del Sindaco uscente Carlo Rossini, le forze tradizionali del centrodestra hanno ritenuto opportuno appoggiare, con entusiasmo e convinzione, la candidatura di Antonino Ruggiano nel turno di ballottaggio”.Alla composizione tradizionale – viene spiegato nella nota – si è aggiunta la Lega Nord, che è presente per la prima volta nella competizione delle amministrative qui a Todi ed ha conseguito un lusinghiero risultato, che la attesta a circa 10 % dell’elettorato. Altrettanto soddisfacente il risultato elettorale raggiunto dalla Lista di CasaPound Italia, che ha sfondato il muro del 5 %, grazie al lavoro svolto in questi anni sui temi a loro cari”.“I responsabili di tutti i partiti – viene sottolineato – dopo aver condiviso il programma per il prossimo quinquennio amministrativo, hanno operato la scelta più naturale della unione di tutte le forze, per dare discontinuità alla deludente amministrazione del centrosinistra”.
    Da parte sua, il candidato Sindaco Ruggiano “si è dichiarato felicissimo di questa soluzione, che premia il lungo lavoro che ciascuna delle forze in campo ha prodotto per raggiungere il risultato, che tutti si auspicano”.
    Nel centrosinistra si accusa invece Ruggiano voler "mettere in piedi un' ammucchiata (contro il sindaco Rossini) che segue le furibonde liti dei mesi scorsi"
    Ultima modifica di C@scista; 18-06-17 alle 19:29
    Flaviogiulio likes this.

  9. #9
    Identitario Europeo
    Data Registrazione
    06 Sep 2002
    Messaggi
    12,510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Casapound Italia - comunicati e iniziative

    Eletto consigliere di maggioranza a Todi (PG) città della presidente piddina della regione umbria Marini, e di cristiano72
    Conclusi da poco i primi festeggiamenti.


  10. #10
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    52,137
    Mentioned
    914 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito re: Il Comune di Todi alle elezioni di giugno 2017

    Per soli 26 voti (incredibile) vince al ballottaggio Antonino Ruggiano contro il sindaco uscente Rossini

    Conquistato il 24% dei consensi al primo turno, Antonino Ruggiano era infatti riuscito a federare il centrodestra, apparentandosi con Lega e CasaPound, operazione tutt’altro che scontata visti visto le forti liti interne tra i partiti di destra e centrodestra durante tutta la campagna elttorale
    Dieci anni fa comunque quella di Ruggiano fu una vittoria quasi solo personale del candidato stavolta invece la vittoria appartiene a tutta la coalizione uscita fiuori dal ballottaggio (nessuno escluso)
    Rispetto alla sua prima elezione di ormai dieci anni fa Ruggiano stavolta non dovrà poi fare i conti con un consiglio comunale privo di una chiara maggioranza che lo appoggia ma disporrà di una sua netta maggioranza, anche se molto eterogenea (si va da Forza Italia e Fratelli d'Italia alla Lega nord e a Casa Pound aggiuntisi con l'apparentamento dopo il primo turno), in Consiglio comunale e potrà fare tesoro della sua prima esperienza da Sindaco evitando di ripetere i suoi vecchi errori

    Dei 16 seggi in Consiglio comunale dieci andranno alla maggioranza (e 6 alle opposizioni.
    ) e sono così divisi: quattro a Forza Italia (Moreno Primieri, Antonio Serafini, Mauro Pennacchi ed Elena Baglioni), due a Fratelli d’Italia (Claudio Ranchicchio e Raffaella Pagliochini), due alla Lega Nord (il candidato sindaco Adriano Ruspolini e Antonella Marconi), uno a Todi per la famiglia (Alessia Marta) e, novità per l’Umbria, uno anche a Casapound che entra con il suo candidato sindaco Andrea Nulli.
    All'opposizione per il Partito Democratico risultano eletti, oltre al candidato sindaco Carlo Rossini, Manuel Valentini, Andrea Vannini e Catia Massetti, mentre il più votato tra i Socialisti è l’ex Sindaco Massimo Buconi.
    Naturalmente è anche molto probabile che entro Martedi il centrosinistra chiederà il riconteggio dei voti (anche se le speranze di un ribaltone a detta dello stesso Rossini sono basse).
    Ultima modifica di C@scista; 27-06-17 alle 08:19
    Menelik and Flaviogiulio like this.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Elezioni legislative francesi: 11-18 giugno 2017
    Di Desmond nel forum Politica Europea
    Risposte: 475
    Ultimo Messaggio: 06-07-17, 14:25
  2. Risposte: 77
    Ultimo Messaggio: 16-06-17, 22:51
  3. Risposte: 83
    Ultimo Messaggio: 16-06-17, 22:51
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-17, 10:15
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-05-17, 12:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226