User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,483
    Mentioned
    97 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito priorità bioetiche dei Radicali (associazione luca coscioni) per il 2017

    Il futuro è iniziato - Associazione Luca Coscioni

    Filomena Gallo in quest’articolo d’inizio anno su LEFT immagina il futuro, a partire da cosa la politica dovrebbe fare fin da subito, fin da questo 2017, ricordando che le persone non possono più attendere, i diritti non possono più attendere: ce lo ha insegnato il leader radicale Marco Pannella, che ha già indicato la strada per il futuro sostenendo che il diritto non serve se non aiuta a vivere meglio l’esistenza.

    Il futuro era ieri. E’ iniziato nel momento stesso in cui lo abbiamo immaginato e ci siamo rimboccati le maniche per costruirlo così come lo avremmo voluto. Certo non sempre siamo riusciti a vedere il nostro sogno completamente realizzato, ma andiamo avanti perché sappiamo bene che qualunque azione iniziamo ricadrà inevitabilmente sui giorni a seguire.
    Nel 2016 Nature ha provato a immaginare le conseguenze che potranno avere sulle generazioni future le decisioni prese oggi. Un esercizio che farebbe bene anche alla politica. Alcune decisioni infatti dovranno pur essere prese, perché lasciare le cose come stanno significherebbe chiudere gli occhi davanti ai problemi che assalgono il pianeta. Non possiamo più ignorare fenomeni come povertà, cambiamenti climatici, esodi di massa, conflitti.
    E non possiamo nemmeno più trascurare i cosiddetti temi etici che riguardano direttamente la vita delle persone, i loro corpi: da tutto quello che riguarda la nascita fino alla morte senza trascurare ciò che accade a un individuo tra questi due momenti. Marco Pannella ha segnato la strada verso il futuro, di cittadini e di classe politica, quando ha messo al centro delle iniziative radicali la frase «la vita del diritto per il diritto alla vita».
    Questo riconoscimento del diritto continua e continuerà ad essere al centro dell’attività di quell’associazione, soggetto costituente del Partito radicale che Luca Coscioni volle far nascere nel 2002 dandogli il suo nome. L’associazione promuove l’affermazione del diritto alla scienza ma anche la possibilità di: accedere alle cure liberamente; sbloccare la ricerca sulle cellule staminali embrionali; avere accesso senza proibizioni alla fecondazione assistita; vedere affermate libere scelte nel morire; restituire libertà di movimento alle persone con disabilità, eliminando le barriere e rinnovando gli ausili rimborsabili; finanziare la scienza sulla base della trasparenza e del merito.
    Per raggiungere questi obiettivi chiediamo al Legislatore un’assunzione di responsabilità e al più presto l’approvazione almeno di quegli atti già pronti o incardinati. Si tratta di sei punti:
    1. tornare e modificare il nomenclatore delle protesi rimborsabili, escludendo tramite stralcio dal meccanismo delle gare gli ausili per i quali è necessario il coinvolgimento della persona disabile;
    2. riformare la composizione del Comitato Lea;
    3. destinare ai Progetti di ricerca di interesse nazionale (Prin) gli oltre 430 milioni di euro non spesi dall’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova;
    4. approvare la legge sul testamento biologico ora all’esame della Camera;
    5. approvare la legalizzazione della cannabis per tutti gli usi su cui l’associazione Luca Coscioni con Radicali Italiani e altre realtà antiproibizioniste hanno raccolto circa 68 mila firme per una proposta di legge di iniziativa popolare;
    6. prorogare la moratoria sul divieto di utilizzo del modello animale per studi sugli xenotrapianti d’organo e sul meccanismo d’azione delle sostanze d’abuso.
    Nel 2016 abbiamo ricordato i dieci anni dalla scomparsa di Luca Coscioni e di Piergiorgio Welby, due militanti radicali che hanno usato il proprio corpo per arrivare al cuore della politica. Per il 2017 ci auguriamo che questo Parlamento voglia affermare, al di là di schieramenti precostituiti, la sovranità dei cittadini anche (o “almeno”, potremmo dire) sul proprio corpo, per esercitare le proprie libertà superando la concezione di uno stato paternalista.
    Ma dovrà esserci un legislatore attento all’affermazione di diritti fondamentali che non possono più essere ignorati.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,483
    Mentioned
    97 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: priorità bioetiche dei Radicali (associazione luca coscioni) per il 2017

    Lea e Nomenclatore delle protesi: richieste fatte da anni finalmente saranno legge - Associazione Luca Coscioni

    Dichiarazione di Filomena Gallo, Marco Gentili, Maria Teresa Agati e Marcello Crivellini per Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica
    Milano, 13 gennaio 2017
    Con riferimento all’avvenuta firma da parte del Primo Ministro Paolo Gentiloni del provvedimento sui nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) e all’aggiornamento del Nomenclatore tariffario:
    “Finalmente dopo anni di attesa abbiamo i nuovi LEA e il nuovo nomenclatore delle protesi e ausili – dichiara Filomena Gallo, segretario nazionale dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientificaLe richieste fatte da anni saranno così legge dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Oltre all’aggiornamento di tutte le patologie e delle malattie rare, bisogna evidenziare che per la prima volta in Italia tutte le tecniche di fecondazione medicalmente assistita sono nei Livelli Essenziali di Assistenza, hanno piena copertura dal Servizio Sanitario Nazionale. “
    Continua Maria Teresa Agati, membro di Direzione dell’Associazione Luca Coscioni“Vedrà applicazione con l’entrata in vigore del Nomenclatore delle protesi e ausili che avverrà dopo la fase di definizione delle tariffe, come confermato dagli uffici del Ministero, anche la nostra richiesta di stralcio dal meccanismo previsto di assegnazione tramite gara di 12 tipi di ausili che necessitano, per l’assegnazione, dell’individuazione personalizzata dell’ausilio più adatto alle specifiche esigenze della persona cui sono destinati, che deve anche essere coinvolta nella scelta, richiesta confermata dalla relazione della XII Commissione alla Camera”.
    Marcello Crivellini, membro di Direzione dell’Associazione Luca Coscioni precisa che “In questi anni abbiamo presentato proposte che miravano ad un miglioramento del Sistema Sanità. Sicuramente l’aggiornamento di Lea e Nomenclatore che oggi per legge dovrà essere annuale e non triennale eviterà il ripetersi di tale inerzia del Governo in atti che incidono sulla vita delle persone”.
    Aggiunge Marco Gentili, co- presidente dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica “Un grande passo avanti per l’Associazione che da 15 anni si batte per le libertà civili dei cittadini in ogni fase della loro vita, in grado di sbloccare una situazione di assistenza ferma da tempo e disallineata a livello regionale a causa anche di un elenco non aggiornato delle patologie, fondi per l’assistenza insufficienti e nomenclatore delle protesi fermo al 1999 con ausili obsoleti. Finalmente i malati e le persone con disabilità vedranno riconosciuti i propri diritti”.
    “Chiediamo al Governo e al Ministro, un ultimo sforzo – conclude l’Associazione Luca Coscioni quello di riforma del comitato Lea dove è palese il conflitto d’interessi che oggi vige poiché i rappresentati delle regioni che ne fanno parte sono chiamati anche a verificare il rispetto dei parametri Lea per le regioni che loro stessi rappresentano”.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-06-16, 23:16
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-04-16, 23:11
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-03-16, 12:35
  4. 5 per mille all'Associazione Luca Coscioni
    Di dedelind nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-05-11, 15:01
  5. Preservativi a scuola? Si dall’Associazione Luca Coscioni Caserta
    Di Domenico Letizia nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-03-10, 12:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225