Vuoi fare il pieno di antiossidanti? Mangiati un po’ di Popcorn

Gli scoppiettanti popcorn conterrebbero più antiossidanti che non frutta e verdura. Lo studio



Anche qui da noi da un po’ di tempo si è presa l’abitudine, prima tutta americana, di sgranocchiare davanti alla Tv o al cinema un bicchierone di popcorn. E chi pensava che questa fosse una cattiva abitudine, forse si dovrà ricredere.

Fermo restando che mangiare davanti a un schermo non sia proprio sano, cosa invece si mangia pare possa fare la differenza. E questa differenza starebbe negli scoppiettanti popcorn che, secondo un nuovo studio dell’Università di Scranton in Pennsylvania, conterrebbero più polifenoli che non le più blasonate frutta e verdura.

Un cibo quasi perfetto quindi. Ma, come sempre, c’è un piccolo neo: la cottura.
Sì, la cottura è quella che può far la differenza e far degradare la fama di alimento salutare, avverte l’esperto.

Attenzione pertanto a come si preparano i popcorn. Secondo Vinson la cottura ideale è quella ad aria calda che non prevede l’aggiunta di burro o olio che vanno fritti. Allo stesso modo, sarebbe meglio evitare il sale (sodio) o lo zucchero. In tutti questi casi, i popcorn potrebbero diventare un mostro nutrizionale per via del pieno di grassi e calorie.

Vuoi fare il pieno di antiossidanti? Mangiati un po? di Popcorn - La Stampa