User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,555
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un po' di Pubblicità! Mandiamo in onda i Gentili C.....

    Elogio dell’intuitivo Gentiloni: in politica estera non sbaglia una mossa.

    Maurizio Blondet 3 febbraio 2017 6
    Ciascuno riconosce al nostro amato premier delle Sinistre, conte Gentiloni Silveri, profonde competenze in politica estera. Per di più, potenziate da una raffinata sagacia naturale, un vero sesto senso infallibile a cogliere gli sviluppi internazionali per impulso del cuore; una dote rara che rende immensi servizi all’Italia.
    E’ grazie a questa dote intuitiva naturale che Gentiloni, mentre vigeva da ministro degli esteri del Defunto, nel settembre scorso – al bando ogni prudenza! – s’è recato d’impulso al quartier generale della campagna della Clinton, ha gridato “Forza Hillary”, e poi, spostatosi al consolato italiota a New York, ha esortato gli italo-americani (appositamente invitati) non solo a votare per Hillary, ma a far campagna per Hillary, denigrando il candidato Trump come pericolo, e concludendo con la gioiosa ripetizione del suo entusiasmo:”Forza Hillary!”.
    Un vero genio


    Così oggi, l’Italia ha nel conte Gentiloni-Silveri Mazzanti Viendalmare il capo del governo ideale per migliorare i rapporti con la Superpotenza e nostro principale protettore.
    E qualche ora fa il Conte, con fulminea intuizione, ha colto un altro grande successo per la diplomazia italiana, che è anche un immenso beneficio per la nazione tutta. Tant’è vero che lui stesso, di solito così modesto, ha parlato di “Giornata fondamentale, che porta grandi speranze per il futuro”.
    Detto con i titoli delle agenzie di palazzo: “Firmato l’accordo Italia-Libia sui migranti”.
    Naturalmente si dovrà scontare l’iperbole, propria dei giornalisti cortigiani fin dai tempi del Re Sole. “Accordo Italia-Libia” è appunto un’iperbole epica. Il conte ha firmato un accordo con tale Fayez Al Sarraj, il quale dice di essere capo di un governo libico, ed è nemico di un tal generale Haftar, asset della Cia, che dice di essere capo di un altro governo libico. Più grosso.
    “Sarraj ha pochi sostenitori e concentrati nella zona di Tripoli, mentre Haftar ha con sé l’intera Cirenaica” , notava ancora nel luglio scorso il generale Carlo Jean. “La mia previsione è che Sarraj perderà e Haftar vincerà”.

    Già allora, infatti, caccia e bombardieri di Usa, Gran Bretagna e Francia compivano raids “per aiutare il generale libico Khalifa Haftar a prendere il controllo dell’Est della Libia”, sicchè Carlo Jean annotava il seguente fatterello: “Sarraj sempre più isolato, con lui solo l’Italia”.
    Da allora, la situazione si è parecchio evoluta. Nel senso che Haftar ha il solido appoggio della Russia, ormai potenza navale primaria nel Mediterraneo e di cui Gentiloni, europeista convinto, è nemico; e soprattutto del potente vicino Egitto del generale Al Sissi. Quel generale con cui il conte Gentiloni Sivieri si è rovinato i rapporti (anche lucrosi, per l’ENI) pretendendo sapere da lui, “la verità su Regeni”, invece che dai servizi britannici che Regeni l’hanno usato e sacrificato per guastare le relazioni economiche Eni-Cairo…
    Ma che importa? Da noi la politica estera si fa col cuore; la mamma di Regeni vuole che l’Italia rompa con l’Egitto, e noi obbediamo. In Italia, sono le mamme a definire le linee della politica internazionale.
    Le due Vanesse, Regeni, Hillary…

    Ricordate “le due Vanesse”, andate in Siria per una cooperazione a cui nessuno le aveva mandate, infrascatesi coi terroristi loro amiconi, fattesi da costoro rapire per chiedere un riscatto alla Nazione Italiana? Anche allora Gentiloni ascoltò il cuore delle mamme loro e pagò, coi soldi nostri, il riscatto: 16 milioni di euro si disse, nonostante le smentite. In pratica abbiamo così finanziato la guerra di alcune milizie anti-Assad per diversi mesi. E’ possibile che qui Gentiloni abbia anche dato ascolto al suo cuore, il suo personale cuore che batte per Hillary Clinton, la quale allora, dal Dipartimento di Stato, si prodigava per finanziare ed armare terroristi islamisti da lei prescelti. Può darsi che abbia chiesto lei quell’aiuto, può darsi che il Conte l’abbia dato spontaneamente, interpretando i desideri della “democratica”. Chissà.
    Al cuor, come insegna il Festival di Sanremo, non si comanda.

    Sicché è con il cuore – e fidando sull’istintivo infallibile fiuto con cui valuta i rapporti di forze reali internazionali – che Gentiloni-SIvieri ha firmato un memorandum con Al Sarraj, in cui costui – che non governa se non la città di Tripoli, insidiato da attentati sotto casa – si impegna a frenare il traffico di migranti “che è un crimine contro l’umanità”, e si impegna a “proteggere la vita degli immigrati e a rimpatriarli secondo le norme umanitarie”, valori di cui la “Libia” è oggi fiorentissima propalatrice. E non solo: come ha spiegato Sarraj, il memorandum consente inoltre “di proteggere i nostri confini meridionali, che sono permeabili, e insiste sull’offerta di aiuti alle guardie costiere, fornendo aiuto umanitario agli immigrati affinché possano essere rimpatriati in maniera umanitaria”.

    Quindi Gentiloni Silveri ha promesso un sacco di quattrini al perdente isolato da tutte le potenze, perché ci vogliono miliardi di euro, per “proteggere i confini meridionali permeabili” della Libia.
    Ma ciò non preoccupa il Conte: “Ne parleremo venerdì a Malta nel vertice dei capi di Stato e di governo: per dare forza e gambe a questa intesa, oltre all’impegno dell’Italia che lo farà con fondi già messi a disposizione nella legge di Stabilità, serve un impegno economico dell’intera Unione Europea”. Aggiungendo che il memorandum “è solo un pezzo del progetto che dobbiamo sviluppare.”
    Come non essere schiacciati di ammirazione davanti a un simile genio? Talleyrand si vada a nascondere: Gentiloni chiederà fondi all’Unione Europea! Che certo non mancherà di aprire le sue casse così generose.. Chi oserà dubitarne, in questo momento storico? Infatti il Conte ha già in tasca l’assenso convinto del presidente del consiglio europeo, il polacco Donald Tusk:”La Ue ha dimostrato di essere capace di chiudere le rotte dimigrazioni irregolari, come ha fatto nella rotta del mediterraneo orientale, ora è tempo di chiudere la rotta dalla Libia all’Italia”.
    Quindi è fatta: arrivano i miliardi. Si decide oggi venerdì a Malta, dove Donald Tusk non sarà più capo del ‘governo’ UE ma solo un politico polacco trombato al suo paese, i cui impegni verbali contano meno di nulla. Perfetto,conte Gentiloni-Silveri: l’intuizione di un Metternich, e l’acume di un Machiavelli messi insieme (“Forza Hillary!”).
    Ha guadagnato all’Italia il blocco delle ondate di migranti sui gommoni lunghi 40 metri? Lo vedremo. Per intanto ha guadagnato all’Italia l’inimicizia del generale Haftar, sostenuto dai russi (con cui ci siamo inimicati partecipando alle sanzioni) e da Al Sissi, con cui abbiamo rotto le relazioni diplomatiche per Regeni. Infatti il Conte non ha più rimandato il nostro ambasciatore al Cairo (mamma Regeni lo vieta), ma invece ha aperto l’ambasciata italiana a Tripoli, sotto Al Sarraj. Unica ambasciata aperta nel territorio del perdente. Ambasciata che qualche giorno fa è stata oggetto di un attentato all’autobomba – che qualche malfidente ritiene ordinato da Haftar, come lezione ed avvertimento all’Italia.
    Qualcosa mi dice che finirà così: continueremo ad accollarci gli immigrati negri a milioni, e nello stesso tempo subiremo qualche “attentato islamico” in Italia, con firma cirenaica.
    Allora, a fianco di Mario Capanna, vedeva l’immancabile vittoria del Comunismo
    Elogio dell'intuitivo Gentiloni: in politica estera non sbaglia una mossa. - Blondet & Friends





    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Oct 2010
    Messaggi
    1,810
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Un po' di Pubblicità! Mandiamo in onda i Gentili C.....

    Gentiloni comunista? Di più!

    Gentiloni comunista? Di più!

    Premettendo che ci scherza (è sempre meglio specificare, così almeno chi arriva a leggere questo primo rigo capisce) andiamo a sfatare con fatti realmente accaduti la teoria serpeggiante secondo cui Paolo Gentiloni, nuovo Presidente del Consiglio incaricato, sia un clone di Renzi, un suo fido scudiero o comunque un democristiano. A questo scopo ci viene in soccorso Wikipedia
    Si legge infatti:"...GENTILONI a dicembre 1970 fugge di casa per partecipare ad una manifestazione a Milano. Entra quindi in contatto con il Movimento Studentesco di Mario Capanna, e dopo la confluenza di questo in Democrazia Proletaria rimane nel Movimento Lavoratori per il Socialismo sino alla sua unificazione con il PARTITO DI UNITA' PROLETARIA PER IL COMUNISMO..." Avete capito? Davvero Gentiloni non è mai stato democristiano (se non nella molto recente fase Margherita pre-PD, che comunque non era la DC), ma addirittura è stato comunista. Anzi, di più: è stato più comunista dei comunisti, avendo militato per oltre un decennio in compagini politiche (MS, poi MLS, poi MLS dentro DP e poi MLS dentro il PdUP pC) che stavano alla sinistra del PCI e ne contestavano le strategie troppo moderate e poco proletarie.Quindi è stato battuto il record di D'Alema, primo ex comunista a Palazzo Chigi, spingendosi oltre, arrivando all'estrema sinistra gruppettara! Al massimo, se proprio si vuole ricollegarlo alla tradizione politica cattolico-moderata, si può parlare di un figliol prodigo prima smarrito, poi progressivamente tornato all'ovile. Ovile che era peraltro la sua famiglia di origine, essendo suo avo il ben noto Vincenzo Ottorino Gentiloni, Presidente dell'Unione Elettorale Cattolica Italiana che stipulò con Giolitti il "Patto Gentiloni" nel 1913. Con esso il mondo cattolico compiva una scelta di campo epocale, decidendo di entrare nella politica italiana (dalla quale era rimasto quasi totalmente fuori fino a quel momento visto il non expedit papale) scegliendo l'alleanza con i liberali piuttosto che con i socialisti, come invece molti esponenti del mondo cattolico stesso (es: don Romolo Murri, poi scomunicato dal Papa) sostenevano.

  3. #3
    Forumista per hobby
    Data Registrazione
    04 Dec 2012
    Messaggi
    12,944
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    41 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Un po' di Pubblicità! Mandiamo in onda i Gentili C.....

    e chi poteva prevedere negli anni '70 che un tirapiedi di Capanna sarebbe diventato premier?
    gli infami dell'ignore list sono invitati a starsene alla larga dai miei threads

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,555
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Un po' di Pubblicità! Mandiamo in onda i Gentili C.....

    A me fa solo una gran pena.
    Inascoltabile.
    Senza alcun peso politico.
    Un ridicolo.
    Che solo in itaglia poteva avere un ruolo in politica.
    Un nobile decaduto.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

 

 

Discussioni Simili

  1. Il cortile dei gentili
    Di donerdarko nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-10-13, 10:29
  2. Gentili mod...
    Di Betelgeuse nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 11-04-08, 18:28
  3. Usa, va in onda la pubblicità pro ebrei
    Di Walter nel forum Destra Radicale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 05-10-02, 10:52
  4. Usa, va in onda la pubblicità pro ebrei
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-10-02, 18:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224