User Tag List

Pagina 1 di 17 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 169
Like Tree27Likes

Discussione: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

  1. #1
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,733
    Mentioned
    845 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)


    La Presidenza della Camera dei Deputati di POL


    ai sensi dell'art. 19 co. 3 della Costituzione

    VISTA la materia politica trattata
    RITENUTA l'opportunità che la discussione si tenga sul Forum di Politica interna
    considerati il
    preavviso di convocazione pubblicato due giorni fa
    https://forum.termometropolitico.it/...ti-di-pol.html

    Dichiara aperta la VI Seduta della XVIII Legislatura del gioco di Politica Online
    sul Forum Nazionale







    O R D I N E _ D E L _ G I O R N O


    A seguito del deposito delle mozioni e dei progetti di Legge


    Sono convocati i Deputati di POL


    1) Disegno di Legge del Governo Undertaker sulla disciplina del immigrazione
    2) Mozione Cascista contro le delocalizzazioni
    3)Mozione del governo Undertaker per una riforma della norme anticorruzione sugli appalti (rinviata al parlamento dal Presidente Ronnie per errori formali e ricorretta)
    4) Mozione Thomas Lenin sul abolizione della Legge Fornero





    [email protected]
    Presidente della Camera dei Deputati


    * * *

    Avviso di servizio
    a seguito di precise direttive dell'Amministrazione

    il 3d è riservato - in scrittura - ai Deputati eletti alle elezioni di POL

    i moderatori del forum nazionale accompagneranno, gentilmente per le prime sessioni, i forumisti alle apposite tribune

    speriamo che la trasmissione sul Forum Nazionale delle sedute del gioco di POL piaccia al pubblico
    Grazie per l'attenzione

    * * *

    Ultima modifica di [email protected]; 09-02-17 alle 13:39
    Undertaker and Flaviogiulio like this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,733
    Mentioned
    845 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    A beneficio del pubblico e dei moderatori, ricordo la Lista dei Deputati

    Deputati della Camera dopo la prima seduta della Camera e le nuove chiamate dei deputati aggiunti.

    MAGGIORANZA

    Partito Cristiano delle Famiglie - Rinnovamento Nazionale 8 seggi

    @Giò (23,75 voti) - Deputato Capogruppo
    @Occidentale (43,75 voti) - Deputato
    @Haxel (43,75 voti) - Deputato
    @Maria vittoria (5 voti) - Deputato aggiunto
    [email protected] - Deputato aggiunto (11 voti)
    @Undertaker - Deputato (43,75 voti)
    @Flaviogiulio - Deputato (25 voti)
    @Baboden - Deputato aggiunto (5 voti)

    Progetto Liberale - 9 seggi

    @Supermario (48,75 voti) - Deputato
    @Panagulis - Deputato
    Capogruppo(40 voti)
    @Diegol22 - Deputato (40 voti)
    @Antonio Banderas
    -Deputato aggiunto (1 voti)

    OPPOSIZIONI

    POL Progressista 7 seggi


    @Alepk - (20 voti) - Deputato Capogruppo
    @I-Alca - (15 voti) - Deputato vicecapogruppo
    @Maestrale - (15 voti) - Deputato
    @Lars - (20 voti) - Deputato
    @Garat- Deputato aggiunto (5 voti)
    @Fiume Sand Creek - Deputato (15 voti)


    Pol a 5 Stelle 3 seggi

    @Anna (20voti) - Deputato
    @22gradi (20 voti)- Deputato
    @Triangolo nero (20 voti) - Deputato


    Chtulhu Party 3 seggi

    Perseo (20 voti) - Deputato Capogruppo
    @Bamba De Kraut. (20 voti) - Deputato
    Felipe K. (20 voti) - Deputato (deputato che sostituisce L'inquirente decaduto)


    Partito Comunista 3 seggi

    @Thomas lenin (15 voti) - Deputato Capogruppo
    @olivo (5 voti) - Deputato aggiunto
    @seven77 - Deputato (20 voti)

    Partito Socialista Democratico dei Lavoratori 2 seggi
    @Traiano (12 voti) - Deputato Capogruppo @Kavalerists (8 voti) - Deputato aggiunto

  3. #3
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,733
    Mentioned
    845 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Colleghi deputato buongiorno
    Come primo punto al ordine del giorno abbiamo la proposta di legge del Governo Undertaker per la disciplina del Immigrazione che viene sottoposta al esame di tutti i deputati di questa Camera

    Citazione Originariamente Scritto da Undertaker Visualizza Messaggio
    Come Presidente del Consiglio presento la proposta di legge sull'immigrazione formulata dal mio governo...

    DDL del Governo Undertaker sull'immigrazione

    Presentazione e annunciazione d'intenti
    La presente legge è mirata al raggiungimento di una seria azione di repressione dello
    sfruttamento del traffico dell’immigrazione clandestina e ad una ordinata disciplina giuridica dei respingimenti , delle espulsioni dei clandestini e della possibilità di ricorso per i richiedenti il diritto di asilo come profughi. La legge è altesi finalizzata alla gestione dei flussi regolari dell’immigrazione e alla disciplina della concessione della cittadinanza agli stranieri


    Capo I
    Articolo 1
    Disposizioni Contro lo sfruttamento e l’organizzazione del traffico dell’immigrazione clandestina

    1. L'articolo 12 della Legge 189/2002 (che inseriva nel Codice penale italiano il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina) è sostituito dall'articolo primo della presente legge.
    2. Con Immigrazione Clandestina si intendono ingresso e permanenza nel territorio della Repubblica senza avere titoli e autorizzazioni previste dalla Legge.
    3. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, al fine di trarre profitto anche indiretto, compia atti diretti a procurare l'ingresso di taluno nel territorio dello Stato in violazione delle disposizioni del presente testo unico, ovvero a procurare l'ingresso illegale in altro Stato del quale la persona non é cittadina o non ha titolo di residenza permanente, é punito con la reclusione da cinque a quindici anni e con la multa di 25.000 euro per ogni persona.
    4. Aggravanti del Reato. Le pene di cui ai commi primo e secondo sono aumentate se:
    - per procurare l'ingresso o la permanenza illegale la persona é stata esposta a pericolo per la sua vita o la sua incolumità;
    - per procurare l'ingresso o la permanenza illegale la persona é stata sottoposta a trattamento inumano o degradante;
    - il fatto é commesso da tre o più persone in concorso tra loro o utilizzando servizi internazionali di trasporto ovvero documenti contraffatti o alterati o comunque illegalmente ottenuti.
    5. Se i fatti sopra indicati sono compiuti al fine di reclutare persone da destinare alla prostituzione o comunque allo sfruttamento sessuale ovvero riguardano l'ingresso di minori da impiegare in attività illecite al fine di favorirne lo sfruttamento, la pena detentiva è aumentata da un terzo alla metà e si applica la multa di 50.000 euro per ogni persona.
    6. Per gli organizzatori del traffico dell’immigrazione clandestina la pena prevista è la reclusione da dieci a 20 anni ed è prevista la possibilità di richiedere l’estradizione degli organizzatori agli Stati in cui si nascondono.
    7. Sequestro e distruzione dei mezzi di trasporto. I mezzi di trasporto utilizzati nel traffico di clandestini (natanti, motoscafi , navi, automobili o camion ) sono sequestrati dalle forze di polizia una volta superato il confine anche se appartenenti ad uno stato estero per essere destinati alla distruzione.

    Capo II

    Articolo 2
    Respingimenti ed espulsioni e possibilità di ricorsi per i richiedenti il diritto di asilo come profughi

    1. Il personale di vigilanza preposto alle frontiere terresti , alle acque nazionali e alle coste respinge gli stranieri che si presentano ai valichi di frontiera e sulle coste del territorio della Repubblica senza avere i requisiti richiesti dal presente testo unico per l'ingresso nel territorio dello Stato.
    2. Il respingimento con accompagnamento alla frontiera, il rimpatrio con mezzi aerei e navali é altresì disposto dal questore nei confronti degli stranieri che entrando nel territorio dello Stato sottraendosi ai controlli di frontiera terrestre o marina, sono fermati all'ingresso o subito dopo. Il respingimento in mare dovrà sempre essere accompagnato da apposito personale.
    2 bis Nelle ipotesi residuali in cui non è per il semestre o per l'anno in corso possibile procedere all'espulsione immediata di alcuni clandestini in quanto gli stati di transito e di origine rifiutano per quel semestre o quell'anno il rimpatrio i clandestini verranno successivamente ed immediatamente espulsi il semestre o l'anno successivo ,o gli anni successivi senza limite di tempo e senza possibilità di sanatorie, non appena lo stato di transito o di origine accetteranno il rimpatrio
    Gli stati che in un anno rifiutano il rimpatrio perdono il diritto di essere presi in considerazione nell'anno in corso per la formazione delle liste dell'immigrazione regolare
    3. Disciplina dei richiedenti il diritto di asilo come profughi. Gli stranieri che fanno richiesta di asilo vengono accolti nelle strutture apposite di permanenza temporanea obbligatoria sorvegliate da cui non è possibile uscire in attesa che la domanda sia valutata. La procedura di accoglimento o respingimento di asilo politico avviene secondo i trattati internazionali vigenti.
    3-bis. Le richieste d’asilo dei minori non accompagnati sono trattate con regime prioritario per farli rimanere nei centri il minor tempo possibile, al massimo per due settimane. I minori senza famiglia vengono tenuti separati dagli adulti. Inoltre, una volta che sono stati trasferiti in uno dei centri, a ogni minore viene assegnato un tutore che si occupi anche di aiutarlo nelle procedure burocratiche.
    4. Espulsione dei clandestini. I clandestini che aggirando o superando i controlli entrano nel territorio italiano vengono trattenuti nei Centri di permanenza temporanea per essere espulsi dal territorio nazionale entro il tempo massimo di un mese verso lo Stato di transito da cui sono pervenuti in cui è presente un ambasciata o un consolato italiano. Le disposizioni hanno effetto immediato ed eventuali ricorsi saranno possibili presso il consolato italiano nel paese da cui sono provenienti in cui verrà effettuato il respingimento, solo una volta effettuato il respingimento.
    4-bis. I clandestini che non ottemperano al loro dovere di lasciare il paese, ivi inclusi immigrati regolari a cui sono venuti meno i requisiti per restare legalmente in Italia, se facenti ricorso e risultati perdenti, una volta espulsi non avranno più la possibilità di entrare legalmente in Italia, in qualsiasi forma, compresa quella per scopi turistici.
    5. Le disposizioni hanno effetto immediato ed eventuali ricorsi per richiedere il diritto di asilo come profughi contro il respingimento saranno possibili al consolato italiano nel paese di provenienza e verso il quale e' stato effettuato il respingimento. Il respingimento è sospeso solo qualora ci siano controindicazioni riguardanti lo stato di salute degli immigrati. In tal caso verranno prestate tutte le cure del caso e l'espulsione avverrà nel momento in cui le autorità sanitarie stesse lo riterranno opportuno.

    Articolo 3
    Disciplina dell'accertamento del diritto alla concessione dello status di profugo

    1. Le domande di asilo verranno immediatamente trasmesse ai tribunali italiani che avranno l’obbligo di valutarle con la massima celerità possibile .Se la domanda verrà riconosciuta fondata dal tribunale il richiedente a cui è riconosciuto lo status verrà trasportato nel territorio italiano ed accolto obbligatoriamente per almeno tre mesi in apposite strutture di accoglienza dislocate nel territorio italiano dal ministero degli interni.
    1-bis. Contro la decisione dei tribunali non sono ammessi appelli in secondo grado. Le procedure di accertamento del diritto di asilo devono essere completate in meno di 6 mesi.
    2. Se la domanda non verrà riconosciuta fondata la richiesta è definitivamente considerata respinta.

    3. Le spese per l'accertamento del procedura di accertamento del diritto di asilo come profughi e per il rimpatrio dei clandestini sono coperte riallocando la metà dei fondi impiegati precedentemente dal governo italiano per la missione Triton. Tenendo conto che nell'arco dell'intero anno 2014 la missione Triton è costata compessivamente all'Unione europea 650 milioni di euro spesi da tutti gli stati dell'Unione e considerando che nel 2013 la precedente missione "Mare Nostrum" è costata all'italia (come dichiarato nella relazione del ministro del interno del 2014) 110 milioni di euro (9,2 milioni al mese) si prevede di destinare da parte del governo italiano, per il 2016, 60 milioni di euro alla Missione Frontex (in considerazione dei ridotti flussi di immigrazione clandestini causati dalla presente legge) destinando 50 milioni di euro per il finanziamento del meccanismo di controllo dello status di profugo e delle espulsioni dei clandestini.

    Capo III

    Articolo 4
    Gestione dei flussi regolari dell’immigrazione

    1. Gli immigrati regolari che all'entrata in vigore della presente legge hanno già ottenuto il permesso di soggiorno conservano lo status di immigrati regolari.
    2. Per i nuovi ingressi, il Governo stabilisce entro il 1 gennaio di ogni anno un contingente di immigrazione regolare e limitata ai cittadini stranieri senza precedenti penali e con adeguata conoscenza della lingua italiana, tenendo conto delle necessità che le imprese comunicano al governo.
    3. Hanno accesso al contingente annuale di immigrati regolari unicamente cittadini degli stati che hanno stipulato con l’Italia un accordo di gestione dell’immigrazione. Nell'ambito di questi ultimi, il Governo può assegnare una priorità alle domande degli immigrati culturalmente più compatibili con l’Italia.
    4. L'accesso al contingente è regolato con decreto in modo da assicurare, secondo indici il più possibile oggettivi:
    - i) l'omogeneità formativa tra il contingente e la distribuzione per fasce di istruzione della popolazione italiana secondo l'ultimo censimento Istat;
    - ii) l'omogeneità religiosa (o aconfessionale) tra le proporzioni degli ammessi a formare il contingente e la distribuzione per adesione confessionale (o aconfessionale) della popolazione italiana secondo l'ultimo censimento Istat.
    - iii) l'omogeneità demografica (età, sesso) tra le proporzioni degli ammessi a formare il contingente e la distribuzione per età e sesso della popolazione italiana secondo l'ultimo censimento Istat.
    In assenza di candidati omogenei l'accesso è comunque consentito ai candidati disomogenei, fino al raggiungimento del numero massimo di ammessi.
    5. In ognuno degli stati a cui annualmente il governo comunica il numero di immigrati che possono presentare domanda, il consolato italiano, prima di dare il via libera, seleziona i richiedenti stranieri controllando il loro certificato penale e la conoscenza della lingua italiana. Una volta superata la selezione i rappresentanti delle imprese italiane che lo ritengano necessario firmano una dichiarazione di impegno ad assumere il candidato o a richiedere allo stesso una prestazione autonoma. In caso di mancato superamento del controllo o di mancata firma dell'impegno il candidato non può accedere al territorio italiano ed il suo posto è assegnato a un altro.
    6. In ogni momento al contingente annualmente stabilito è sottratto il numero delle domande dei profughi fino a quel momento accolte.
    6-bis. Gli immigrati ammessi privi di cittadinanza in un paese dell'Unione Europea devono presentare garanzie economiche, una parte delle quali è congelata in appositi conti sottoposti alla disponibilità dello Stato per rimpatriarli in caso di necessità o per soddisfare i crediti insoluti vantati da cittadini italiani nei loro confronti. Il Governo stipula accordi con tutte le nazioni dell'Unione che prevedano la disponibilità delle stesse al rimpatrio dei propri cittadini responsabili di reati, perché scontino la pena nel paese d'origine.
    7. Il governo può annualmente sospendere la chiamata del contingente in caso di elevata disoccupazione dei cittadini italiani.

    Articolo 5
    Il permesso di soggiorno

    1. Per il lavoratore dipendente, la durata del soggiorno coincide con quella di validità del contratto di assunzione ed è prolungata nel corso di ognuno dei successivi eventualmente ottenuti. Al termine del contratto, per la ricerca di un nuovo impiego, sono consentiti non oltre sei mesi di permanenza sul territorio nazionale.
    2. Per il lavoratore autonomo, la durata del soggiorno è variabile in ragione del numero di mesi risultante dalla divisione dell'incasso lordo delle commesse validamente fatturate per il reddito medio mensile lordo dei lavoratori italiani, più tre mesi.
    3-bis. Al lavoratore in possesso di permesso di soggiorno è dovuta, alla scadenza del permesso, la restituzione in contanti di parte di quanto versato in contribuzione previdenziale.

    Capo IV



    Articolo 6
    Cittadinanza

    1. Lo straniero, se discendente da cittadino italiano per nascita fino al secondo grado, può richiedere la cittadinanza italiana senza altri obblighi oltre i requisiti al comma 3.

    2. Lo straniero entrato regolarmente e non discendente da italiani, o nato in Italia da genitori non italiani può richiedere la residenza italiana.
    Sono compresi nella residenza tutti i diritti propri della cittadinanza italiana, tranne la possibilità di svolgere servizi nell'Esercito, forze di Polizia o Vigili Urbani, di accedere alla Magistratura, di votare o candidarsi alle elezioni Politiche.

    3. In entrambi i casi è richiesto il rispetto dei seguenti requisiti:
    - a) Non aver commesso reati;
    - b) Aver superato l’Esame per la Cittadinanza, istituito allo scopo di valutare l'assimilazione dello straniero nella comunità nazionale italiana e consistente in una serie di prove scritte ed orali tese ad accertare il livello richiesto di conoscenza della lingua, delle norme costituzionali e delle tradizioni italiane.

    Il Presidente del Consiglio Undertaker

  4. #4
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,733
    Mentioned
    845 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Dato che stiamo esaminando la proposta del governo Undertaker sugli appalti mi pare corretto che cominci io a spiegare in breve gli scopi della proposta


    Il Disegni di legge riprende anzitutto la ampia ed approfondita legge di disciplina sul immigrazione che fu votata (ed emendata) a maggioranza nella precedente legislatura
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio

    L'Italia attualmente non governa l'immigrazione ma la subisce .
    La sitazione attuale è caotica disastrosa e tragica.
    Al momento attuale l'Italia confonde e tratta allo stesso modo masse enormi di clandestini e aventi diritto allo status di rifugiato ogni filtro è saltato e si finisce per essere letteralmente nelle mani di bande organizzate di trafficanti di schiavi che dalla Libia gestiscono le carrette del mare isenza curarsi di far affogare centinaia di persone e le pene che vengono date agli scafisti sono troppo leggere.

    La nostra proposta punta pertanto:
    - prevedere pene severissime per gli scafisti , gli organizzatori e gli sfruttatori del traffico prevedendo in piu sequestro e distruzione dei natanti (quest'ultima cosa attualmente non si fa se non a chiacchere)
    - distinguere da una parte gli aventi diritto allo stato di rifugiato affidando però il controllo della richiesta caso per caso ai tribunali e dall'altra i clandestini
    - espellere i clandestini direttamente e senza intermediazioni
    - accogliere i rifugiati autentici entro numeri ragionevoli
    - Fare in modo che sia L'Italia a selezionare l'immigrazione e non viceversa con regolari flussi di immigrazione selezionata strettamente legati però ai rapporti di lavoro gestiti con flessibilità anno per anno
    - prevedere un oridinato ed equilibrato sistema di regole



    ma aggiunge una correzione su un punto essenziale :la procedura giudiziaria di accertamento del eventuale status di profugo i cui tempi sono resi troppo lunghi dalla possibilità del ricorso




    Infatti cosa succede attualmente in italia se il tribunale (cosa che statisticamente avviene nel 70 per cento dei casi) dichiara che non si tratta di profughi? succede che fanno (non seempre ma spesso) ricorso in secondo grado perdendo cosi altri due anni di tempo e restando nel frattempo in Italia
    Occorre pertanto ridurre ad un solo grado senza possibilità di ricorso il giudizio di accertamento dello stato di profugo (cosa che era persino stata pensata dallo stesso Renzi ae che l'attuale governo Gentiloni sta pensdando di fare)
    Ultima modifica di [email protected]; 09-02-17 alle 10:13
    Maria Vittoria likes this.

  5. #5
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,733
    Mentioned
    845 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Invito pertanto Il presidente del Consiglio ed i ministri Flaviogiulio ed Occidentale a esporrre le ragioni di questo ddl alla Camera
    Ovviamente anche tutti i deputati possono prendere la parola ed fare le loro osservazioni o critiche

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    4,729
    Mentioned
    200 Post(s)
    Tagged
    50 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    La ringrazio on.Presidente.
    È di tutta evidenza come, ormai da diversi anni, il fenomeno migratorio sia diventata una realtà costante e crescente, un fenomeno di portata epocale a cui finora non si è riusciti a dare una regolamentazione soddisfacente né a livello europeo, né tantomeno a livello nazionale. Eppure una regolamentazione efficace e credibile deve essere assolutamente trovata, onde evitare l’ulteriore accrescersi di quelle tensioni sociali già abbondantemente presenti e del senso di insicurezza e sfiducia dei cittadini verso quelle istituzioni che sembrano lasciarli in balia delle peggiori conseguenze di un fenomeno incontrollabile.
    La presentazione di questo ddl va dunque in questa direzione, ponendosi il duplice obiettivo di arrivare ad un più efficace controllo di coloro che entrano nel nostro paese e del motivo per cui lo fanno.
    L’imprescindibile esigenza di dare assistenza umanitaria a chi fugge da guerre e persecuzioni infatti non può diventare un cavallo di troia per consentire un accesso incontrollato nel nostro paese, pena il suo stesso svilimento agli occhi della cittadinanza, per evitare questo abbiamo puntato alla massima chiarezza e celerità nell’accertamento della sussistenza dei requisiti umanitari che motivino una richiesta d’asilo.
    Al di fuori dell’ambito umanitario, chi ambisce a stabilirsi nel nostro paese per migliorare il suo livello di vita, deve farlo all’interno di procedure altrettanto chiare, che possano garantire sia l’effettiva realizzazione di quest’ambizione con un’occupazione legale e dignitosa, sia la sua effettiva integrazione nel nostro tessuto sociale e questo non può che avvenire tenendo conto sia della contingenti esigenze del nostro mercato del lavoro, sia della rispondenza del richiedente a queste richieste.

  7. #7
    in silenzio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    14,680
    Mentioned
    81 Post(s)
    Tagged
    17 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    190

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Non sono d'accordo sull'uso del verbo "integrare" al posto di "assimilare".

    Chi vuole abitare all'interno dei nostri confini - italiani ed europei - deve accettare di assimilare i valori fondanti la nostra repubblica democratica, la cui essenza è il riconoscimento della pari dignità di ogni elettore votante - senza distinzione di genere -.

    Le recenti ondate immigratorie hanno dimostrato che al di là dei nostri confini esistono discriminazioni che noi non possiamo tollerare: per questo motivo chiunque chieda di venire accolto deve in primis manifestare l'intenzione di accettare i valori fondanti la nostra vita sociale.

    PRIMUM NON NOCERE antecede IN VARIAETATE CONCORDIA

    e vale senza distinzione di genere.
    di necessità virtù

  8. #8
    Nichilismo Cristiano
    Data Registrazione
    02 Apr 2004
    Località
    Parma
    Messaggi
    34,499
    Mentioned
    346 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Se noi trattiamo gli invasori allogeni come oggetti che possano essere assimilati nell'Italianità, allora anche l'Italianità finirà per essere trattata alla stessa maniera, e già sta succedendo.

    Il verbo non è assimilare e neppure integrare. Il verbo giusto è ospitare.
    " Solo i Sith ragionano per assoluti. "
    " Si ! "

  9. #9
    SuperMod
    Data Registrazione
    26 Mar 2005
    Località
    Gubbio
    Messaggi
    51,733
    Mentioned
    845 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Vedo che sul disegno di legge sul immigrazione testo a rendere piu veloci i tempi del'accertamento dello ststo di profugo si sono espressi sia ministri che alcuni deputati della maggioranza ma nelle opposizioni si è espresso solo un esponente del CPI.
    I deputati delle altre opposizioni @Garat, @i-alca, @Alepk, @22gradi, @Maestrale, @Anna
    hanno osservazioni da fare?

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    27 Apr 2009
    Messaggi
    23,082
    Mentioned
    841 Post(s)
    Tagged
    27 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Camera dei Deputati di Pol VI seduta - (XVIII Legislatura)

    Sostanzialmente d'accordo con la ratio del provvedimento sull'immigrazione.

    Invito comunque tutti alla ponderazione: negare la possibilità di ricorso significare eliminare la possibilità di correggere la decisione errata.
    Riflettete attentamente.

 

 
Pagina 1 di 17 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 145
    Ultimo Messaggio: 20-01-17, 13:08
  2. Risposte: 173
    Ultimo Messaggio: 14-11-16, 13:15
  3. Risposte: 212
    Ultimo Messaggio: 19-09-16, 12:56
  4. VII Seduta della Camera dei Deputati, II Legislatura
    Di Gracco nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 25-09-11, 20:47
  5. I Seduta, II Legislatura della Camera dei Deputati
    Di Supermario nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 07-06-11, 00:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226