User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    SuperMod
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    47,380
    Mentioned
    524 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Ragusa. I probiviri del M5S sospendono la loro consigliera comunale dissidente

    I probiviri dei Cinque Stelle della Regione Sicilia hanno sospeso, per un anno, la consigliera comunale di Ragusa Mariarosa Marabita. La sua unica colpa è quella di avere criticato, da pentastellata, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Federico Piccitto in quanto irrispettosa dei principi del movimento. Quindi, una sorta di “grillo” parlante, una vocina della coscienza fuori dal coro che, pubblicamente, e in più di una occasione, durante le sedute del civico consesso, ha esternato il proprio malessere. E i Cinque Stelle, dopo essere stati incapaci di zittirla, piuttosto che comprenderne il malessere la puniscono buttandola fuori dal movimento.
    Certo, in prima battuta verrebbe da chiedersi come mai la stessa misura non sia stata adottata per l’altra consigliera grillina, sempre di Ragusa, che non ha mai nascosto la propria passione per il fascismo e Mussolini. Ma questa è un’altra storia. Perché è fin troppo evidente che, in casa grillina, è la moda dei due pesi e delle due misure a farla da padrona.
    Quest’ultima vicenda ci fa, però, comprendere una cosa. Che la tanto agognata “honesta” del movimento fondato dal comico di Genova ha un senso unico. E cioè viene applicata solo quando conviene ai Cinque Stelle. Per cui, nel caso della Marabita, non c’è stata remora alcuna ad utilizzare il peggiore atteggiamento di quella politica che i pentastellati dicono tanto di avversare. Sospensione di un anno, addirittura, perché qualcuno in casa loro si è permesso di criticare apertamente il sindaco di Ragusa che, secondo i vertici del movimento, dovrebbe incarnare gli ideali grillini. Niente affatto, almeno a sentire la Marabita. La quale, appunto per questo motivo, è stata, non tanto gentilmente, fatta accomodare alla porta. Anche se con riserva. Se ne riparlerà tra dodici mesi. Strano che questo provvedimento sia stato assunto nei confronti di una consigliera che professa una fede spasmodica per il movimento, che in aula indossa addirittura la maglietta bianca con il logo M5s, insomma una grillina della prima ora.
    La Marabiata ha subito il contraccolpo della censura interna. Ma lei ha già dichiarato che non intende fermarsi. E che continuerà a propugnare, colpo su colpo, la propria passione per il movimento di Grillo. In attesa che qualcuno la ascolti. Anche perché, a sentire quanto sostiene la stessa Marabita, nessuno di quelli che l’ha giudicata ha voluto prendere atto delle sue motivazioni. E’ stata “condannata” sulla fiducia.
    Un passo che ha fatto diventare più problematica la compagine grillina, non più maggioranza da tempo per il sindaco di Ragusa. Piccitto, adesso, può contare su quindici consiglieri rispetto a trenta che complessivamente siedono sugli scanni di palazzo dell’Aquila. Piccitto invece di andare a casa continua a stare incollato con la colla alla poltrona. Invece di prendere atto della sua incapacità numerica, oltre che politica, di governare la città e pertanto di rassegnare le dimissioni, continua imperterrito ad occupare la poltrona di primo cittadino. Ma non erano quelli al servizio dei cittadini? Ma come si fa ad essere al servizio dei cittadini se la linea politica non passa? La verità è che anche i grillini si sono ammallati del potere per il potere.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    10 Dec 2012
    Messaggi
    8,986
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Ragusa: al M5S piace l’obbedienza. Ecco i motivi

    Non ricordo bene... ma non era il sindaco di Ragusa quello che aveva vinto le elezioni al grido "fermiamo le trivellazioni davanti alla costa" e poi, una volta eletto, le ha lasciate in piedi per non incorrere nelle penali insostenibili per il comune?

    Era lui o un altro?
    Urlano "onestà" in piazza e poi fanno i condoni fiscali ed edilizi.

 

 

Discussioni Simili

  1. Minaccia della consigliera comunale partenopea contro Salvini
    Di ugolupo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 14-02-17, 23:55
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 11-12-15, 09:17
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-06-13, 19:44
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-06-13, 14:24
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-05-06, 21:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226