User Tag List

Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 83
Like Tree15Likes

Discussione: Abolizionismo anarchico del carcere

  1. #1
    Jerome è defunto
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    54,593
    Mentioned
    954 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Abolizionismo anarchico del carcere

    Abolizione del carcere

    25 Novembre 2016Michel Foucault (1955), filosofo francese, ha descritto l'origine e l'evoluzione del sistema carcerarioLo scopo del movimento per l’abolizione del carcere è di eliminare tutte le istituzioni liberticide come le prigioni, i centri di ritenzione amministrativa o anche i campi di prigionieri di guerra, proponendo alternative più efficaci e soprattutto più rispettose della dignità individuale. Gli abolizionisti sono molto critici nei confronti della giustizia, soprattutto quella occidentale, poiché la ritengono razzista, discriminatoria e totalmente inefficace, sia per il reintegro nella società dei “criminali” e sia per la prevenzione del crimine. Molti di coloro che appartengono al movimento abolizionista sono attivi anche nelle lotte contro le altre forme di controllo sociale e di oppressione, come la psichiatria o la liberazione animale. Per questo motivo, buona parte degli abolizionisti sono attivisti anche del movimento anarchico.
    Storia

    L’azione e il pensiero di diverse personalità ed organizzazioni o comunità hanno permesso di dar origine ad un intenso dibattito, seppur spesso marginalizzato dagli ambienti accademici, che poi ha permesso di far nascere il movimento abolizionista attuale.
    Tra le personalità maggiormente influenti si possono citare il filosofo Michel Foucault, il criminologo olandese Louk Hulsman e i sociologi norvegesi Nils Christie, Thomas Mathiesen, oltre ovviamente a tantissimi membri del movimento anarchico. Tra i gruppi (organizzazioni o comunità) che più di tutti hanno influito nello sviluppo del movimento anti-carcerario si possono citare:

    • I quaccheri (Società degli Amici di Gesù). Essi furono uno dei primi movimenti a proporre delle alternative al carcere in nome dell’egualitarismo, che è alla base della loro credenza religiosa .
    • Fondata all’inizio del XX secolo a Londra, la Croce Nera Anarchica è una delle principali associazioni sostenenti l’abolizione del carcere. Chiamata inizialmente Croce Rossa Anarchica, l’associazione di sostegno politico ai prigionieri, anarchici e non, ha cambiato successivamente il suo nome dopo gli eventi della rivoluzione russadel 1917, per evitare confusioni con la Croce Rossa Internazionale, e d’altra parte per non utilizzare il colore rosso come simbolo, poiché notoriamente associato ai bolscevichi, i quali furono responsabili di diverse incarcerazioni o esecuzioni arbitrarie di anarchici.
    • Raze The Walls!, situato a Seattle, Washington, ha continuato la sua attività per circa dieci anni, prima che le lotte intestine e le differenze politiche con gli altri movimenti anarchici ne favorisse lo scioglimento. Durante la sua esistenza, Raze The Walls! ha inviato libri, fanzine e giornali ai prigionieri, nonché ha sostenuto finanziariamente i loro familiari. Molti dei loro mezzi d’azione e delle loro idee sono ancora oggi ritenute valide.

    Gli anarchici e l’abolizione del carcere

    Storicamente, fino ad oggi, gli anarchici hanno sempre avuto un ruolo significativo all’interno del movimento abolizionista. La principale ragione di questo loro attivismo è la volontà di sopprimere tutte le forme di controllo, di cui il carcere è un esempio classico (controllo dello Stato), inoltre il carcere è intimamente legato al capitalismo, soprattutto da quando si è sviluppata l’idea della sua privatizzazione. L'anarchismo è contro la “galera” perché molti prigionieri non hanno commesso crimini violenti, ma molto spesso sono persone povere e/o emarginate e perché le carceri non permettono che molto raramente la reintegrazione dei detenuti, quanto piuttosto tendono a far aumentare il numero e la gravità dei crimini commessi dai prigionieri ritornati in libertà.
    Al posto delle carceri, molti anarchici propongono dei tribunali, consigli o assemblee, posti sotto il controllo della comunità, con lo scopo di dare soluzioni ai problemi della criminalità. Essi sostengono ugualmente che con la distruzione del capitalismo e l’instaurazione di una società anarchica una buona parte degli atti delinquenziali sparirebbero poiché in genere dipendenti dalla cattiva organizzazione sociale, ovvero dalla proprietà privata e dall’autorità.
    Metodi
    Talvolta le metodologie abolizioniste sono volte anche all’ottenimento di conquiste parziali (miglioramento condizioni di vita dei carcerati, migliori cure mediche ecc.), tuttavia i metodi utilizzati dagli attivisti differiscono a causa delle variegate posizioni interne al movimento.

    • Riforme del sistema penale
    • Riforme delle condizioni di vita delle prigioni
    • Prevenzione piuttosto che punizione
    • Tentare di evitare i programmi governativi che fomentano l’incremento della popolazione carceraria
    • L'educazione
    • Far conoscere la natura del problema alle persone che non hanno conosciuto il carcere

    Argomenti contro l’abolizione del carcere

    • Le carceri sono necessarie per la preservazione dell’ “ordine e della sicurezza” della società.
    • Le carceri danno una punizione appropriata ai crimini compiuti.

    Argomenti per l’abolizione della carcere

    • Negli USA, il terzo emendamento della costituzione non ha abolito ancora la schiavitù, ma l’ha limitata ad alcuni casi in cui si fornisce «una punizione per un crimine». In certi paesi quindi la prigione non è altro che una moderna schiavitù istituzionale.
    • Lo Stato può utilizzare le carceri per liberarsi degli « emarginati » e degli « indesiderabili » (nemici politici).
    • L'accusato può difendersi meglio se appartiene ad una classe privilegiata.
    • La legge è basata sul vantaggio di una classe sociale sulle altre. Per esempio nella maggior parte dei paesi il tabacco è legale, mentre la marijuana non lo è solo perché grosse società, private e nazionali, sono in grado di controllare economicamente solo il tabacco.
    • La polizia e le carceri allontanano e separano le persone dalle loro comunità.
    • Il sistema giudiziario occidentale molte volte punisce in misura maggiore le persone di colore, gli immigrati, i poveri e gli emarginati.
    • Ci sono stati, e ci sono, esempi di comunità, alcune delle quali anarchiche, senza alcun tipo di carcere.
    • Nulla prova che il sistema carcerario renda la gente meno violenta, al contrario pare che accentui la carica aggressiva.
    • Il carcere incrementa molti comportamenti malsani dei prigionieri piuttosto che aiutarli a combatterli. La giustizia è in fondo una sorta di vendetta legalizzata che non ha molte differenze con la vendetta gratuita, contro la quale le persone favorevoli al carcere molto spesso si battono veementemente.


    (tratto da Anarcopedia)




    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Jerome è defunto
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    54,593
    Mentioned
    954 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Gli anarchici sono libertari antimilitaristi scientisti anticomplottisti individualisti socialisti e ovviamente anti repressione!
    Nemo likes this.

  3. #3
    Intollerante
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    8,097
    Mentioned
    493 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Abolire il carcere significa condannare a morte tutta la società.
    La pornografia è il fascismo della democrazia.

    (Catharine MacKinnon)

  4. #4
    Tirtsàkh Elohim milchamah
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    9,625
    Inserzioni Blog
    146
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Prima di tutto bisognerebbe abolire, quantomeno, cercare di eliminare alla radice ogni forma di criminalità - di psicopatia criminale e comportamenti di natura sessuale deviata: tipo gli individui che sono spinti (per loro anormale natura) dall'irrefrenabile impulso di uccidere un altra persona per arrivare all'eccitazione sessuale. Altrimenti sarebbe da irresponsabili abolire il sistema carcerario.

    Ovviamente, per comportamenti di natura sessuale deviata, non mi sto riferendo agli omosessuali..
    Karl Popper:

    Consentire la libertà di parola a coloro che la userebbero per eliminare il principio sul quale loro si basano è paradossale

    Il cibo più amaro mangiato da liberi è migliore del cibo più dolce mangiato in schiavitù - B. Mamash

  5. #5
    Jerome è defunto
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    54,593
    Mentioned
    954 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Citazione Originariamente Scritto da Jerome Visualizza Messaggio
    Per reati non violenti (prostituzione, evasione fiscale, ecc.), soggetti disturbati che dovrebbero stare in strutture psichiatriche, e nel caso della custodia cautelare preventiva, il carcere come strutturato in Italia (con l'eccezione di Bollate o Gorgona che infatti hanno tassi di recidiva bassi) o Usa o Brasile che è lo stesso (ossia un cesso tale quale a un lager, non una struttura rieducativa tipo Svezia, Norvegia, Islanda), serve solo a criminalizzare ulteriormente il soggetto e renderlo peggiore, spingendolo a mettersi sotto la protezione di mafiosi o delinquenti violenti con cui contrae magari dei debiti a vita, e anche solo stando a loro contatto e in un ambiente degradato c'è rischio che diventi disturbato o tossico o violento a sua volta.
    e anche per reati di droga. Così si fa posto nelle carceri, ovviamente quelle attuali fanno schifo anche per chi ci lavora e vanno demolite.

  6. #6
    Tirtsàkh Elohim milchamah
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    9,625
    Inserzioni Blog
    146
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    L'abolizione del carcere per gli evasori fiscali risuona come il condono penale della Lega: da una parte si mandano in carcere i ladruncoli, dall'altra parte, invece, si cerca di depenalizzare e/o condonare i gran di evasori. Poi, l'evasione fiscale non mi sembra un piccolo reato, anche se qui in Italia coloro che evadono se la cavano con un nulla di fatto.

    Un altro discorso è domandarsi se la tassazione sarebbe ugualmente consentita all'interno di una società anarchica, magari con uno Stato miniarchista.
    Karl Popper:

    Consentire la libertà di parola a coloro che la userebbero per eliminare il principio sul quale loro si basano è paradossale

    Il cibo più amaro mangiato da liberi è migliore del cibo più dolce mangiato in schiavitù - B. Mamash

  7. #7
    Jerome è defunto
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    54,593
    Mentioned
    954 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Bisogna ripensare il tutto, io detesto il concetto punitivo, accetto solo la difesa della società.
    Wu Wei likes this.

  8. #8
    Jerome è defunto
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    54,593
    Mentioned
    954 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    La prigione come concepita attualmente è solo un meccanismo di ingabbiamento o in altri paesi per avere lavoratori gratis. La prigione uccide, in certi paesi come gli usa hanno una popolazione carceraria enorme, il sogno dei fasci.

  9. #9
    Tirtsàkh Elohim milchamah
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    9,625
    Inserzioni Blog
    146
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Citazione Originariamente Scritto da Jerome Visualizza Messaggio
    La prigione come concepita attualmente è solo un meccanismo di ingabbiamento o in altri paesi per avere lavoratori gratis. La prigione uccide, in certi paesi come gli usa hanno una popolazione carceraria enorme, il sogno dei fasci.
    Per questo bisognerebbe riformare il carcere ma non abolirlo, perché sarebbe un assurdità inaudita in un mondo dove ci vivono anche criminali - assassini e stupratori. Totò Riina, Dell'Utri, Berlusconi (osp..), coloro che hanno drogato - stuprato e lasciato morire Desirèe, li lasceresti tranquillamente in libertà per non so bene quale principio..

    Quelli che hanno brutalmente pestato e ucciso Cucchi e molti altri fatti del genere, in assenza di carceri, verrebbero lasciati liberi, tra l'altro, se si abolisce il sistema carcerario si dovrebbe abolire anche quello giudiziario, visto che è funzionale al primo.

    Trovo che sia sbagliato anche buttarla in politica, oppure buttarla sulle ideologie..
    Karl Popper:

    Consentire la libertà di parola a coloro che la userebbero per eliminare il principio sul quale loro si basano è paradossale

    Il cibo più amaro mangiato da liberi è migliore del cibo più dolce mangiato in schiavitù - B. Mamash

  10. #10
    Jerome è defunto
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    54,593
    Mentioned
    954 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Abolizionismo anarchico del carcere

    Non si deve finire in galera per piccola evasione tipo non emettere uno scontrino, reati di mera opinione, roba tipo "offesa al sentimento religioso", ingiuria, diffamazione (basta una multa), critica pesante a uomini politici, istigazione a delinquere, droga, prostituzione, omosessualità, apologia di reato o concorso "morale" in qualcosa.

    Le prigioni non devono sfruttare i detenuti facendo dello schiavismo, tipo in certi posti dove lavorano 20 ore al giorno, l'essere umano ha bisogno fisiologico di dormire almeno 7 ore, è una forma di tortura e punizione degradante e inumana, anche se proprio il concetto dell'essere rinchiusi che gli anarchici criticano, però per certi reati convengo sia una difesa sociale.

 

 
Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 86
    Ultimo Messaggio: 17-06-15, 19:45
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-12-09, 18:06
  3. Dall'abolizionismo di Merlin al proibizionismo di Carfagna
    Di catartica nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 14-09-08, 13:49
  4. L'anarchico
    Di aguas nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 06-08-05, 20:44
  5. L' anarchico
    Di aguas nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-08-05, 15:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226