User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree2Likes
  • 2 Post By Haxel

Discussione: Confutazione sulla petizione contro la religione cattolica nelle scuole

  1. #1
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Confutazione sulla petizione contro la religione cattolica nelle scuole

    di recente c'è una petizione ( l'ennesima) contro l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole statali, andiamo a leggere le motivazioni e confutarle

    1) L’Italia è un Paese laico e non è tollerabile che nella scuola pubblica statale si insegni una religione particolare (si parla appunto di I.R.C.), tanto più sulla base di accordi risalenti all'epoca fascista e considerando ormai la revisione del 1984 dei Patti Lateranensi, in base alla quale la religione cattolica non è più considerata religione di Stato.
    la religione cattolica rimane in base alla costituzione e agli accordi comunque una religione importante per l'Italia in quanto è maggioranza nel paese, fa parte della nostra cultura da 2000 anni e non insegna solo la dottrina, ma anche una morale

    2) Gli insegnanti di religione non sono formati e selezionati attraverso i canali con cui lo Stato forma e seleziona gli altri insegnanti: la Curia, rappresentante dello Stato Città del Vaticano, li sceglie ma tuttavia sono pagati con soldi pubblici dello Stato italiano, e perfino più degli altri docenti.
    in realtà non risulta tale privilegio come stipendio, in più gli insegnantii non sono scelti comunque univocamente dai vescovi e basta ( che non sono rappresentanti di nessuno Stato), per altre informazioni, vedere qui: Ora di religione: tra pregiudizi sterili e sfide da raccogliere - Educazione - Aleteia.org - Italiano

    3) La facoltatività della religione a scuola non attenua la sua impropria presenza: in una società ormai multiculturale dovrebbe essere altrimenti offerta la possibilità di scegliere anche altre religioni, tuttavia la scuola statale in Italia non è confessionale ed è quindi opportuno che al suo interno non sia insegnata alcuna specifica confessione religiosa. Perché mai infatti dev'esserci proprio quella cattolica se non ormai per semplice privilegio, dato che non è più religione di Stato? Si porrebbe oltretutto fine al disagio degli alunni che scelgono di non avvalersi dell'insegnamento della religione, che in tale ora devono lasciare la propria aula, vivendo una situazione di divisione dagli altri compagni, fisica e ideologica, che non deve aver luogo nella scuola statale.
    Per chi vuole, ci sono quelle cattoliche paritarie. Non si può pretendere che sia cattolica pure la scuola statale!
    in realtà lo Stato italiano, proprio perché laico, dovrebbe consentire l'insegnamento della religione, laico non vuol dire ateo o che è vietato che ci siano le religioni, in più quella del disagio non è riscontrabile, visto che comunque gli studenti già possono coprire le altre ore, tutt'al più si può creare alternative, ma non in base a un determinato odio si debba negare a chi vuole l'insegnamento di una religione ( soprattutto se questa è maggioranza in un paese e fa parte della nostra cultura e se parliamo di libertà non vedo perché si debba negare la libertà ad altri di voler seguire tale materia)

    4) La religione cattolica a scuola genera un conflitto educativo con altre discipline, laddove particolari aspetti dottrinali della prima possono trovarsi in contrasto con messaggi educativi di carattere scientifico (ad esempio il contrasto creazione/evoluzione scientifica della vita), civico-sociale (si pensi ai diritti delle persone omosessuali, alla piena parità di genere, ai valori repubblicani di democrazia e di libertà di pensiero e di espressione, che contrastano sia con la realtà di Stato assoluto e maschiocratico qual è lo Stato Città del Vaticano, sia con l’accettazione di una verità scritta e immutabile).
    non risulta che la religione cattolica insegni il creazionismo ( già da tempo la Chiesa ha riconosciuto l'evoluzione, in più manca una polemica antievoluzionista come invece è successo nel mondo protestante) ne si capisce dove la Chiesa neghi i valori di democrazia e libertà ( a sentire la petizione, sembra che si ha a che fare con l'ISIS) né che la parità di genere sia anche questa negata ( non ci sono documenti in cui si afferma che la donna sia inferiore all'uomo, verrebbe la domanda del perché la santa più venerata sia appunto una donna, Madre del Dio di questa religione e che ha una importanza maggiore persino rispetto a ogni santo maschile) o che stando negli ultimi documenti e dichiarazioni le persone omosessuali siano negative

    5) La religione cattolica ha già i propri canali educativi per chi sceglie di seguirla: esistono scuole paritarie cattoliche, elementari, medie e superiori praticamente in ogni città italiana, che ricevono soldi pubblici (nell'A.S. 2013/14 le scuole paritarie erano addirittura 13.625 contro le 8.519 statali!), ed esiste il catechismo nelle parrocchie. La sua presenza anche nella scuola statale pubblica e laica appare come una vera ingerenza, come la volontà di monopolizzare, indirizzare e controllare capillarmente la cultura e l’educazione dei giovani e quindi della società presente e futura. Credere non significa prevaricare. La Chiesa ha avuto secoli di monopolio dell'istruzione ma oggi un'educazione che si definisca corretta e oggettiva non può che essere libera e indipendente.
    se è facoltativa, non si capisce l'ingerenza, essendo libera e facoltativa non si capisce dove manchi la libertà e l'indipendenza, né che risulti un lavaggio del cervello ( da vedere tali lezioni se davvero si crede a questo, altrimenti è meglio stare zitti per non fare brutta figura)

    6) Rispetto alle altre discipline presenti nella scuola dell’obbligo, la dottrina cattolica è l’unica non utile ad uno scopo di cultura generale, poiché cultura particolare, a livello sia globale che nazionale. La conoscenza dell’utile portato storico-filosofico della religione cattolica nella cultura italiana e occidentale in genere, al di là degli aspetti puramente dottrinali, viene già affrontata all’interno di altre discipline, come storia, arte, musica, scienze ecc.
    peccato che esiste la morale e che comunque non è affrontata appieno nelle altre materie, visto che parliamo sempre di 2000 anni di storia difficili da ignorare da un giorno all'altro o che è possibile ridurre a pochi commenti o non focalizzare su di esso, quasi il 90% del patrimonio storico-artistico-culturale è cristiano in Italia, negare tale fatto è negare la storia del nostro paese, il resto sono balle anticlericali

    7) Nella scuola dell’obbligo sono vergognosamente assenti materie attuali e fondamentali come l’informatica (o meglio: Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), anziché relegarla ad occasionali e facoltative "briciole" durante le ore delle altre discipline, lasciandoci l'illusione di "nativi digitali" che in realtà sanno solo scattar foto, chattare e usare facebook. Questo accade nell'epoca delle nuove tecnologie (!). Potrebbero essere ad esempio predisposti percorsi curriculari già dalla secondaria di primo grado per il conseguimento della Patente Europea Del Computer. Ed hanno poco spazio ambiti socioculturali anch’essi attuali e di rilievo come cittadinanza-diritti-costituzione, per cui è assolutamente auspicabile che, al posto della religione cattolica, come anche al posto di materie come “approfondimento”, vengano inserite simili discipline. Ricordiamo inoltre come certi ministri dell'Istruzione non si siano fatti scrupoli a falcidiare o eliminare materie come musica e storia dell'arte alle superiori (Ebbene sì, nel Paese dell'arte per eccellenza!) mentre sulla religione nessuno è voluto intervenire.
    veramente l'informatica è presente ( chi segue un istituto di ragioneria o tecnico lo sa) manca è vero educazione civica, ma non per questo si debba usare la scusa di togliere la religione, anch'essa utile per le ragioni sopra esposte dalla risposta a tale petizione

    CHIEDIAMO PERTANTO AL PARLAMENTO ITALIANO

    Di far decadere gli anacronistici accordi/norme che vogliono la presenza della religione cattolica nella scuola pubblica attraverso quanto la normativa consente, ossia una revisione dei Patti Lateranensi assieme alla Chiesa Cattolica, oppure, laddove la seconda non accetti, che si provveda alla revisione dell'art. 7 della Costituzione Italiana, che assimila e perpetua tali Patti. E quantomeno, nel frattempo, di esigere che la scelta degli insegnanti di religione sia fatta attraverso procedure concorsuali statali e trasparenti, analoghe a quelle valide per ogni altro docente e aperte a laureati in storia delle religioni o teologia, togliendo il reclutamento all'arbitrio dei vescovi.
    come è stato detto la scelta non è comunque esclusiva dei soli vescovi

    Firmiamo questa petizione in difesa della scuola pubblica statale, dei valori della nostra Repubblica, della libertà di pensiero, di crescita e di espressione dei nostri ragazzi, contro l’ingerenza di una cultura e di una dottrina di pensiero particolari, che hanno oltretutto generato guerre, odio, morte, discriminazioni e persecuzioni nel corso della storia e tutt'oggi si pongono come ostacolo, soprattutto nel nostro Paese, al raggiungimento di importanti diritti umani e civili, senza neppur lontanamente rappresentare - nel loro potere e nella loro opulenza - quegli ideali evangelici di cui intenderebbero essere le ufficiali rappresentanti nel mondo.
    a proposito di storia, il genocidio della vandea e l'ateismo di Stato comunista dove lo mettiamo? dove la religione ha negato i diritti civili, non lo spiega, lo da per scontato, ma ha realmente studiato la religione? mentre davvero il laicismo è sempre stato pacifico e corretto? una religione come detto di "odio, guerre ecc" come potrebbe creare una morale che parla di amore e solidarietà, da cui ha portato la nascita a opere caritative, che ha dato a livello culturale e artistico opere di grande spessore?

    Firmiamo anche per il generale progresso del nostro Paese e delle future generazioni, per l’uguaglianza di tutti nei diritti e nei doveri e persino per il progresso della religione. Per vivere in un Paese davvero laico. Che non significa "ateo", bensì un Paese dove la fede stessa sia davvero libera e sia fatto privato. Non statale. Basta privilegi alla Chiesa Cattolica! Giù le mani dalla scuola statale!
    negare la religione a uno stato laico, non è laicità, è ateismo di Stato, uno Stato, se è davvero laico, non può ridurre a fatto privato una religione, questo lo accadeva nell'ateismo di Stato, nell'URSS, vogliamo prendere come modello quella realtà?
    Ultima modifica di Haxel; 14-03-17 alle 14:09
    The Palermer and Ucci Do like this.
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Confutazione sulla petizione contro la religione cattolica nelle scuole

    c'è anche da dire che riguardo la morale, tale può benissimo essere condivisa da un laico, musulmano, ebreo o buddista, se non si crede, si invita a partecipare almeno una volta a tali insegnamenti
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  3. #3
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    18 Dec 2014
    Località
    Roma, (purtroppo ancora) Italia
    Messaggi
    11,810
    Mentioned
    149 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Confutazione sulla petizione contro la religione cattolica nelle scuole

    Invece di perdere tempo a "confutare", i cattolici (se veramente in buona fede, cioè, se veramente intenzionati a dufendere la libertà di educazione) dovrebbero battersi per il buono-scuola, unico strumento in grado di garantire parità a tutti (cattolici, atei, musulmani, ebrei etc).

    Per esempio, qui leggo "3) ... Per chi vuole, ci sono quelle cattoliche paritarie. Non si può pretendere che sia cattolica pure la scuola statale!" ma non leggo chi le deve finanziare queste scuole paritarie. I cattolici, con le loro tasse, già finanziano la scuola (statale). Se li vogliamo mandare nelle scuole paritarie senza mettere il buono-scuola significa che i cattolici dovranno pagare due scuole, quella statale (in cui non vanno) e quella paritaria (in cui vanno). Insomma, questi atei vorrebbero andare a scuola con le tasse dei cattolici.

    A proposito di cattolici, io penso che in Italia dovremmo ripristinare subito la pena di morte; i primi a essere fucilati dovrebbero essere quelli che sono contrari al buono-scuola.

    Tra l'altro, che io sappia, l'unico paese senza religione nelle scuole statali è la Francia, che però finanzia le scuole paritarie, quindi i cattolici francesi, se vogliono, possono mandare GRATUITAMENTE i loro figli in una scuola cattolica. In tutti gli altri paesi civili, c'è la religione a scuola ma gli atei, se volgiono, possono mandare GRATUITAMENTE i loro figli in scuole senza la religione.

 

 

Discussioni Simili

  1. No in Kosovo alla religione nelle scuole
    Di l'inquirente nel forum Politica Estera
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 17-09-11, 01:33
  2. 80 - Religione nelle scuole
    Di Conterio nel forum Monarchia
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 21-10-09, 17:13
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-07-09, 07:55
  4. L'ora di religione nelle scuole
    Di Forzanovista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-07-06, 21:03
  5. ora di religione islamica nelle scuole pubbliche
    Di anton nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 08-03-06, 13:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226