User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree2Likes
  • 2 Post By Triangolo nero

Discussione: Un secolo di imperialismo socialfascista francese

  1. #1
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    16,858
    Mentioned
    65 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Un secolo di imperialismo socialfascista francese

    Ieri

    Attualmente, il complesso militare-industriale svolge un ruolo essenziale nella morfologia del capitalismo francese. È noto il posto centrale occupato dall’esercito e dagli apparati di sicurezza nella Quinta repubblica. Spesso la genealogia di questo stato di cose viene tracciata a partire dalla Guerra d’Algeria e dalle sue conseguenze costituzionali. Tuttavia, si direbbe che una tale posizione delle forze armate affondi le proprie radici lungo tutto il XX secolo, dalla Comune di Parigi alla Guerra d’Algeria, passando per le guerre di conquista coloniale. Appoggiandosi su di una solida concettualizzazione marxista, Serfati, in questo estratto dal volume Le Militaire, traccia un’impressionante genealogia dei dispositivi imperialisti francesi, evidenziando il ruolo della finanza nell’impresa coloniale, ma anche l’impatto dell’esercito sui rapporti sociali
    https://traduzionimarxiste.wordpress...ismo-francese/

    e oggi:
    Spesso rimesso in causa, il concetto di imperialismo è essenziale per la nostra comprensione del mondo. Lungi dall’essere una fissazione cospirazionista, o un sinonimo di colonialismo, comporta una dimensione politica, economica e sociale. Per Claude Serfati è necessario intendere l’imperialismo come espressione degli imperativi dell’accumulazione del capitale. Attraverso tale concetto traccia un quadro impressionante della Francia di oggi: un’industria esangue e un debole potenziale di espansione, compensati da una politica ultra-bellicista, neo-coloniale, appoggiata da grandi gruppi strategici (armamenti, nucleare, petrolio). Questa «economia politica della Quinta repubblica» costituisce una proposta teorica marxista innovativa, che consente di articolare stato e capitale in modo risolutamente dialettico.
    https://traduzionimarxiste.wordpress...laude-serfati/
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    ..ma và a ciapà i ratt..
    Data Registrazione
    28 Jul 2010
    Messaggi
    16,994
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    442 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: Un secolo di imperialismo socialfascista francese

    (...)
    non sono mai stato politicamente corretto, non ho paura delle parole. Non è il tempo dei compromessi. È il tempo delle affermazioni assolute e delle negazioni radicali. Non è tempo di neutralità. Non è il tempo degli utili idioti che strillavano «né con Saddam né con Bush, né con Milosevic né con la NATO». Il privilegio dell'ignoranza e il vanto dell'idiozia li lascio a chi sventolò gli stracci arcobaleno con iscritto «pace». Ai deliranti del «volemose bene» planetario. A coloro che usano termini ammuffiti come colonialismo e imperialismo.
    Il nemico dell'uomo, il nemico dei popoli liberi non è oggi l'imperialismo. È il Nuovo Ordine Mondiale. È il iornalini, l'universalismo. È il cosmopolitismo, la cittadinanza planetaria. Il termine imperialismo proietta le menti in un'atmosfera fuorviante, in un quadro emotivo e relazionale ottocentesco, epoca nella quale ancora vivevano e si mobilitavano le nazioni. Combattendosi l'un l'altra per i propri valori, i propri sogni, i propri deliri, i propri interessi. Legittimi o illegittimi, a noi graditi o meno che fossero.
    Il quadro è radicalmente mutato. Oggi stanno per scomparire tutte le nazioni, stanno per decomporsi tutti i popoli, per divenire sezioni di un osceno ammasso planetario dominato neanche più da una singola nazione, ma da una mostruosa entità finanziaria. Da una entità globale che ha inventato a suo uso e consumo, ed imposto a tutti i popoli, la farsa dei Diritti Umani. Una entità apolide che se ne serve a scopo del più bieco sfruttamento. Il re oggi è nudo, nudissimo.
    L'umanitarismo, il ca­pi­talismo finanziario del quale gli Stati Uniti sono l'espressione più compiu­ta, è il male assoluto, un disastro come il mondo non ha mai cono­sciuto. Per­ché com­porta l'an­nien­ta­mento di ogni cosa. Se in passato qualche si­stema politico ha distrut­to gli indivi­dui, fin dalla sua infanzia il Sistema ha decom­po­sto tutte le culture, attaccato i valori che fanno la spe­ci­ficità delle civiltà, privato l'uomo delle sue appartenenze naturali, ridotto le nazioni a folklore. Quando pure, nella sua giovi­nezza e matu­ri­tà, non ha distrutto, fisicamente, interi popoli.
    Dei suoi complici sono parte gruppi come Amnesty International, gli altermondialisti, i neoglobal -- altro che no global !
    Dei suoi complici è parte il Tribunale Internazionale dell'Aja, responsabile dell'assassinio in carcere di Slobodan Milosevic e del massacro di Libia. Tribunale mobilitato oggi contro il popolo siriano, avallando con la sua «autorità» l'operato dei tagliagole e ponendo le premesse per un'ennesima guerra. Gli «aiuti umanitari» mascherano i più torbidi interessi, quando non dirette forniture di armi. Già disse Proudhon: «Chi dice umanità cerca di ingannarti».
    Se non si capisce che l'universalismo è la tara di fondo, che non è mai esistito né mai esisterà un «cosmopolita», cioè un «cittadino del mondo», che la «vera democrazia» esiste solo nella mente di Giove, che la democrazia è solo questa bieca democrazia reale, non si è capito nulla.
    La differenza non è più tra destra e sinistra, tra rossi e neri, e così via. La differenza è fra mondialisti e difensori del diritto dei popoli ad essere se stessi.
    (...)
    Gianantonio Valli

    Fonte: https://comedonchisciotte.org/forum/...nantonio-valli
    jethrotull and Onofrio like this.
    «Meglio essere un delinquente che un borghese»
    (Ernst Jünger)

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    29 Jul 2013
    Località
    Tegetthoffstraße
    Messaggi
    3,997
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)

    Predefinito Re: Un secolo di imperialismo socialfascista francese

    l'ultima volta che ho letto socialfascista è quando è morto rauti

 

 

Discussioni Simili

  1. L'imperialismo francese in Africa
    Di Hammers nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-05-07, 12:22
  2. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 21-07-06, 02:20
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-07-06, 10:14
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-07-06, 10:12
  5. L'imperialismo del XXI secolo
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-11-02, 12:08

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
// mettere condizione > 0 per attivare popup
Clicca per votare
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224