User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Israele nel cuore!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    Nel giallo della Rosa sempiterna
    Messaggi
    32,314
     Likes dati
    23,190
     Like avuti
    25,511
    Mentioned
    424 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Taranto.Dal caso Ilva alla politica. L'ex pm di Taranto ora corre come sindaco

    Dal caso Ilva alla politica. L'ex pm di Taranto ora corre come sindaco - IlGiornale.it

    Da procuratore capo Sebastio ha indagato sui veleni. Con lui la sinistra e gli ambientalisti

    Da magistrato ha fatto scoppiare il caso Ilva e indagato industriali e politici. Da pensionato si candida a sindaco della città messa sottosopra dalle sue inchieste.

    Franco Sebastio ha rotto gli indugi: correrà per la poltrona di sindaco di Taranto. Ancora indefiniti i contorni della coalizione che lo sosterrà. Sola certezza, la presenza al suo fianco di Rifondazione comunista e di un paio di liste civiche della galassia ambientalista. La stessa nella quale il giudice pugliese (in pensione dal primo gennaio 2016) gode di buona fama grazie alle indagini portate avanti negli anni. In particolare, quella sui veleni dell'Ilva. Tutto lecito: la legge non vieta la candidatura ai togati in servizio purché in aspettativa, figurarsi a quelli a riposo. In Puglia, poi: Michele Emiliano, da magistrato in aspettativa, è stato per due volte di fila alla guida del Comune di Bari e assessore a San Severo, prima del salto in Regione. Il Csm si è ricordato di lui solo quando qualcuno ha segnalato la sua nota condizione (fino a qualche tempo fa) di segretario regionale del Pd: via libera, allora, al procedimento disciplinare, perché un giudice può togliersi per un po' la toga e rivestire cariche elettive, ma non iscriversi ad un partito.

    Un paradosso italiano. Eppure, il dubbio sull'opportunità di lasciare che - prima o poi carriera giudiziaria e prospettiva politica possano incrociarsi resta. Anzi, cresce. Sebastio, ad esempio: tarantino doc, classe 1942, entra in magistratura nel 69: pretore a Gallarate, quindi a San Pietro Vernotico, infine a Taranto. Qui si distingue nella lotta ai reati ambientali: in Pretura mette su una sezione specializzata, che coordina personalmente. E reca la sua firma, nel 1982, la prima sentenza per inquinamento a carico dell'Ilva, all'epoca ancora di proprietà statale. Intanto diventa procuratore aggiunto e, nel 2008, capo della Procura. Ovviamente a Taranto. In questa veste nel 2012 riaccende i riflettori sul colosso siderurgico, nel frattempo passato ai Riva. È l'inchiesta «Ambiente svenduto»: 44 gli indagati, oggi a processo. Alcuni con l'accusa di disastro ambientale. Altri, specie sul versante politico ed istituzionale, di reati legati ad omissioni nel rilascio di autorizzazioni, come l'attuale primo cittadino Ippazio Stefàno. O addirittura di concussione: così l'ex presidente della Regione Nichi Vendola, imputato di concussione per aver esercitato indebite pressioni sulle autorità di controllo a vantaggio dell'Ilva.

    In questa cornice prende ora slancio la corsa verso Palazzo di Città. Del resto, che dopo il rifiuto del Csm di concedergli una proroga Sebastio sarebbe finito in politica, era facile ipotizzare: lo scorso luglio proprio Emiliano lo aveva chiamato nel collegio dei suoi 30 esperti di fiducia. E lui a mezzo stampa già tratteggiava il futuro: «Continuare a lavorare per Taranto non mi dispiacerebbe». In cima ai pensieri l'Ilva, perché «l'attuale sistema di produzione ammoniva garantisce la sopravvivenza dello stabilimento solo inquinando. E ciò non può continuare». Idee da un programma per una candidatura che ci sarà. Come conferma la bocciatura ufficiale dei Cinque Stelle, che hanno smentito ogni possibile convergenza sul nome dell'ex magistrato. Già sabato l'avvio della campagna elettorale. Manco a dirlo, da uno dei luoghi simbolo di «Ambiente svenduto»: il rione Tamburi. Quello che l'Ilva e le sue polveri rosse ce le ha in casa. Ma guai anche soltanto a ipotizzare che tra il Sebastio procuratore capo ed il suo omonimo aspirante sindaco vi sia continuità: sono solo le coincidenze della vita.
    Il SIGNORE disse ancora a Mosè: «Da' quest'ordine ai figli d'Israele e di' loro: "Quando entrerete nel paese di Canaan, questo sarà il paese che vi toccherà come eredità: il paese di Canaan

  2. #2
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    43,712
     Likes dati
    10,446
     Like avuti
    27,152
    Mentioned
    868 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Dal caso Ilva alla politica. L'ex pm di Taranto ora corre come sindaco

    Non si è individuato "dove" (per quale inquinante) l'Ilva fosse fuori legge, fino a proclamare che l'Istituto di Fisica dell'Atmosfera del CNR fosse corruttibile e facesse analisi false.

    Un sacco di chiacchiere col risultato che l'Ilva è ferma, l'arsenale della Marina ha ridotto la sua attività per i tagli alla Difesa, il Paperone Siderurgico indiano Mittal l'Ilva se la comprava solo a prezzo di rottame (pensavano di fargli pagare debiti e risanamento ambientale), e giorni fa ho visto in tv uno di Taranto, laureato e sposato con figli, che lavora a 2,5 € l'ora lordi. Si era mascherato perchè non lo voleva far sapere alla famiglia e se fosse stato riconosciuto lo avrebbero pure licenziato.

    Se l'unico problema sono le "polveri rosse" (peraltro innocue) ebbene, coprissero i parchi minerali. Altrimenti si dicesse chiaramente che la più grande acciaieria d'Europa deve chiudere così l'acciaio lo importamo con gran vantaggio di chi lo produce all'estero.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  3. #3
    Israele nel cuore!
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    Nel giallo della Rosa sempiterna
    Messaggi
    32,314
     Likes dati
    23,190
     Like avuti
    25,511
    Mentioned
    424 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Dal caso Ilva alla politica. L'ex pm di Taranto ora corre come sindaco

    ha espropriato i riva per far entrare lo stato con cassa depositi e prestiti per poi dare tutto in mani agli indiani

    vedremo che grandi ambientalisti saranno questi
    Il SIGNORE disse ancora a Mosè: «Da' quest'ordine ai figli d'Israele e di' loro: "Quando entrerete nel paese di Canaan, questo sarà il paese che vi toccherà come eredità: il paese di Canaan

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2010
    Messaggi
    32,012
     Likes dati
    1,539
     Like avuti
    2,839
    Mentioned
    137 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Dal caso Ilva alla politica. L'ex pm di Taranto ora corre come sindaco

    Citazione Originariamente Scritto da Indra88 Visualizza Messaggio
    ha espropriato i riva per far entrare lo stato con cassa depositi e prestiti per poi dare tutto in mani agli indiani

    vedremo che grandi ambientalisti saranno questi
    Lascia perdere i Riva che hanno agito da criminali.

    Per il resto penso che non sia più accettabile che un magistrato possa agire in magistratura per farsi pubblicità (senza magari pensare alla giustizia) e poi candidarsi magari nello stesso collegio elettorale in cui ha operato da magistrato.
    E poi neanche dimettersi dalla magistratura chiedendo l'aspettativa con la quale maturano ugualmente i generosi scatti di anzianità.
    E non è finita:
    A fine carriera politica i magistrati riprenderanno il loro stipendio di magistrati diventato megastipendio grazie agli scatti maturati quando erano in aspettativa. Ma, soprattutto, da magistrati potrebbero vendicarsi dei loro precedenti nemici ed avversari politici, soprattutto nei collegi dove operavano maggiormente da politici.

  5. #5
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    43,712
     Likes dati
    10,446
     Like avuti
    27,152
    Mentioned
    868 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Dal caso Ilva alla politica. L'ex pm di Taranto ora corre come sindaco

    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Lascia perdere i Riva che hanno agito da criminali.

    Per il resto penso che non sia più accettabile che un magistrato possa agire in magistratura per farsi pubblicità (senza magari pensare alla giustizia) e poi candidarsi magari nello stesso collegio elettorale in cui ha operato da magistrato.
    E poi neanche dimettersi dalla magistratura chiedendo l'aspettativa con la quale maturano ugualmente i generosi scatti di anzianità.
    E non è finita:
    A fine carriera politica i magistrati riprenderanno il loro stipendio di magistrati diventato megastipendio grazie agli scatti maturati quando erano in aspettativa. Ma, soprattutto, da magistrati potrebbero vendicarsi dei loro precedenti nemici ed avversari politici, soprattutto nei collegi dove operavano maggiormente da politici.
    l'Ilva nel 1995 ha preso in carico un impianto dove il punto di maggior emissione di diossine era a 786 grammi/anno e lo ha portato a 3,4 grammi/anno.
    Ne abbiamo parlato per mesi quando scoppiò il caso Ilva.

    http://www.seeninside.net/ilva/dossier_taranto2.pdf
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29-03-17, 19:59
  2. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 29-11-16, 19:46
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-06-14, 22:34
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-06-14, 21:56
  5. Risposte: 183
    Ultimo Messaggio: 16-02-13, 11:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •