User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Chi voteresti in questo scenario ?

Partecipanti
5. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Democrazia Cristiana

    0 0%
  • Unione della Sinistra-Pds-Psi-Prc

    2 40.00%
  • Partito Federalista

    0 0%
  • Rinnovamento Democratico-Italia Onesta

    0 0%
  • Legalità,Famiglia,Ambiente-Verdi-Rete-Nuovo Centro

    0 0%
  • Polo Laico-Pannella-Psdi-Pli-Pri

    0 0%
  • Italia dei Valori

    0 0%
  • Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale

    2 40.00%
  • Autonomia Proletaria

    1 20.00%
  • Nuovo Arcobaleno

    0 0%
  • Non voto-Scheda Bianca

    0 0%
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: 1997,Camera del Popolo

  1. #1
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 1997,Camera del Popolo

    1992 - Le indagini di Tangentopoli vanno avanti già da due anni condotte dal pool di Mani Pulite guidato da Antonio Di Pietro,sono indagati e sotto processo Giulio Andreotti,Bettino Craxi,Achille Occhetto,Giovanni Spadolini,Arnaldo Forlani,Gianfranco Fini,Umberto Bossi (il suo arresto ha provocato lo scioglimento della Lega) e tanti altri leaders di spicco della politica italiana ed esponenti del mondo sindacale come Fausto Bertinotti.

    Attualmente i grandi partiti sono guidati da :

    il giovane forlaniano Pierferdinando Casini è stato eletto segretario della DC
    l'ex-leader della FGCI Massimo D'Alema è segretario del Pds
    Rifondazione Comunista ha come segretario Armando Cossutta
    il PSI è guidato da Claudio Martelli
    il MSI-Destra nazionale è tornato nelle mani di Rauti dopo le indagini su Fini

    le elezioni politiche oltre a nuove formazioni politiche vedono una crisi drammatica del sistema,il crollo dei votanti è disastroso e tragico,solo il 42% degli aventi diritto al voto partecipa alle elezioni,per i partiti è un disastro,la frammentazione del voto verso i piccoli partiti è evidentissima,il Pds perde milioni di voti rispetto al Pci ma riesce a mascherare l'emorragia di elettori (e di iscritti) con il sorpasso (per la prima volta alle politiche) sulla Dc,e molti commentatori politici azzardano la somma tra Pds e Rifondazione come di una vittoria per la sinistra

    Democrazia Cristiana 21,2%
    Partito socialista italiano 10,3%
    Polo laico-Lista Pannella-PSDI-PLI-PRI (cartello unitario) 8,8%
    Partito federalista (formazione progressista federalista guidata da Roberto Maroni) 8,1%
    Legalità ed Ambiente-Verdi-Rete (cartello unitario guidato dal verde Rutelli e da Leoluca Orlando) 6,6%
    Partito democratico della sinistra 21,9%
    Rifondazione Comunista 6,4%
    Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale 7%
    Rinnovamento Democratico (formazione liberaldemocratica guidata dall'imprenditore Carlo De Benedetti,dall'ex-dc Mariotto Segni e a cui pare essersi avvicinato Di Pietro) 6%
    Nuovo Centro (scissione sudista della Dc guidata da Agazio Loiero e dal rampante Raffaele Lombardo) 1,6%
    Italia Onesta (movimento di comuni cittadini mossi dalla sfiducia verso i partiti tradizionali giudicati corrotti e insalvabili) 1,1%
    Altri (minori) 1%

    In realtà il parlamento risulta bloccato,l'assenza di coalizioni e la natura litigiosa delle tre formazioni di sinistra (Pds,Rifondazione,Legalità e Ambiente) non permette la formazione di un governo di colore.

    D'Alema si incontra con Casini,Martelli e Cossutta,ne esce la volontà di formare un governo di larghe intese tra Dc,Psi,Pds e Rifondazione per
    1) riscrivere l'assetto istituzionale dello Stato
    2) per una legge elettorale che faccia riavvicinare la maggioranza degli italiani alla politica e che semplifichi tramite coalizioni o listoni il panorama politico
    3) per diminuire il debito pubblico
    4) per approntare una riforma della giustizia che segni con maggior distinzione l'autonomia tra politica e magistratura

    Il socialista Giuliano Amato è il personaggio gradito sia alla Dc che al Pds,nasce cosi l'Amato I sostenuto da Dc,Pds,Psi,Rifondazione Comunista,Nuovo Centro,Polo laico e con l'appoggio esterno del Partito federalista di Maroni che ha rapporti privilegiati con il Pds.

    Rifondazione è sottoposta alla scissione parlamentare di Autonomia Proletaria,in pratica tutti i deputati e senatori che facevano riferimento a DP si mettono in proprio e bocciano l'idea del governo di larghe intese.

    I leaders dell'opposizione,da Rauti a Rutelli a De Benedetti attaccano duramente l'inciucio tra comunisti,socialisti e democristiani e promettono ostruzionismo e barricate contro qualsiasi legge che fosse in grado di condizionare i magistrati.

    Il governo si concentra per tutto il 92 e il 93 a contenere la spesa pubblica con pesanti tagli ai comparti statali e studia ben tre manovre tutte lacrime e sangue in vista dice Amato "del progetto Europa 98",progetto ambizioso di Comunità Europea alla quale l'Italia potenza mediterranea non può sottrarsi,ma per farlo deve mettere a posto i suoi conti e diminuire il grande debito pubblico ormai al 112%.

    Il ministro delle Finanze Visco del Pds blinda una mega-finanziaria per il 92-93-94 tutta incentrata sulla lotta al lavoro nero e sull'evasione fiscale,la previsione è quella di portare al 92% il debito pubblico nel 95.

    Sul finire del 93 viene istituita la Commissione Bicamerale per le Riforme presieduta dall'Onorevole Violante del Pds e dal suo vice Sergio Mattarella della Dc.
    Dopo un anno di duro lavoro,di scontri e di difficoltà,l'assetto istituzionale votato dalla Commissione e sottoposto al parlamento è formato da questi punti (che stravolgono di fatto le posizioni storiche di tutti i partiti che lo votano)

    1) Si unificano nella figura di Primo Ministro della Repubblica le cariche di Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio,il Primo Ministro della Repubblica è una carica politica di colore,non è quindi soggetto ad imparzialità ed è eletto direttamente da cittadini assieme al Parlamento Sovrano
    2) il parlamento sovrano è formato da Camera del Popolo e Senato Federale
    3) la Camera del Popolo è votata ogni 4 anni assieme al Primo Ministro della Repubblica,il sistema elettorale è formato da un Doppio Turno,al primo turno si vota la composizione del parlamento con un proporzionale (alla quale è allegata una possibilità di preferenza unica),con lo sbarramento dell'8% per i partiti autonomi, del 5% per quelli alleati.
    Il secondo turno (dopo due settimane) è quello per il Primo Ministro della Repubblica che poi dovrà scegliere i membri del governo assieme alla maggioranza nata dal primo turno,diventa Primo Ministro chi dei candidati prende più voti,il candidato deve essere espressione (o deve essere indicato) dei partiti che sono entrati in parlamento al primo turno,nel caso il Primo Ministro ha un colore diverso dalla maggioranza vincitrice dalle elezioni nel caso il Primo Ministro non riuscisse a trovare una nuova maggioranza in parlamento si tornerebbe a votare sia per la Camera del Popolo che per il Primo Ministro.
    La Camera del Popolo è presieduta dal Presidente delle Istituzioni,garante dello Stato e della Costituzione al pari dell'attuale Presidente della Repubblica ,è eletto dalla Camera del Popolo ogni 4 anni ma una volta eletto è slegato dalla sua maggioranza politica,è capo delle Forze Armate e rappresenta l'Italia nello scacchiere internazionale,la Camera del Popolo si interessa delle leggi a livello Nazionale
    4) il Senato Federale è composto da 4 Sotto-Camere (Nord,Centro,Sud,Isole) elette ogni due anni,non danno la fiducia al governo ma si occupano delle questioni delle singole regioni e comunità locali,funzionano come una sorta di elezioni di medio termine (oltre alle regionali e amministrative che rimangono identiche) per testare la fiducia nel governo nelle varie aree geografiche del paese.
    Il sistema elettorale di ogni sotto-camera è simile a quello della Camera del Popolo con due sostanziali differenze : la preferenza è obbligatoria (un voto al partito senza preferenza è considerato nullo) e gli sbarramenti sono molto più bassi,del 2% per i partiti autonomi,dell'1% per quelli in coalizione.

    Il governo di larghe intese dura tutta la legislatura,il debito pubblico è del 97%,ed è stata istituita una Commissione Parlamentare di Controllo Giudiziario che esamina tutti i processi nei confronti dei Parlamentari e-o dirigenti nazioni di partito,questo ha provocato le proteste di grosse fette di società civile e le dimissioni di Di Pietro dalla magistratura e la sua entrata in politica prima vicino a Rinnovamento Democratico poi con un suo partito l'Italia dei Valori in alleanza al MSI dell'amico Tremaglia.

    La commissione ha portato all'allontanamento dalla maggioranza del Polo Laico,sostituito dal Partito federalista (l'avvicinamento di Maroni ha provocato l'uscita di Loiero e di Nuovo Centro).

    In vista delle prime elezioni con il nuovo sistema,le coalizioni per il Primo Turno per l'elezione della Camera del Popolo sono queste

    Per le Riforme : coalizione di centro-sinistra,continua il sodalizio tra democristiani,socialisti ed ex-comunisti (allargato anche ai federalisti) e l'intesa della potentissima banda dei 4 D'Alema-Casini-Martelli-Cossutta.
    I tre partiti storici della sinistra (Psi,pds,prc) si sono riuniti in un cartello unico (Unione della Sinistra),se otterrà i risultati sperati (superare il 30%) si parlerà di partito unitario.
    Per la candidatura a Primo Ministro della Repubblica si pensa o all'uscente premier Amato oppure una personalità del Pds come Napolitano
    Il candidato già annunciato per Presidente delle Istituzioni in caso di maggioranza parlamentare della coalizione è quello di D'Alema
    La coalizione non raggiunge il 51% nei sondaggi a causa del pesante crollo dei voti moderati della DC (ormai limitata al bacino di voti proveniente dalle associazioni,dalle parrocchie e dalla Acli) verso Rinnovamento Democratico di DeBenedetti (in piena sintonia con i Poteri Forti)

    -Democrazia Cristiana
    -Unione della Sinistra-Pds-Psi-Prc (cartello unitario)
    -Partito Federalista

    Giustizia e Libertà : coalizione di centro-sinistra progressista,ambientalista,legalitaria e anti-federalista guidata da Rinnovamento Democratico,ha già un candidato per la carica di Primo Ministro della Repubblica che è quella del leader Verde Rutelli,non ha ancora fatto nomi per il Presidente delle istituzioni.

    -Rinnovamento Democratico-Italia Onesta (cartello unitario)
    -Legalità,Famiglia ed Ambiente-Verdi-Rete-Nuovo Centro (cartello unitario)
    -Polo Laico-Pannella-Psdi-Pli-Pri (cartello unitario)

    Legge ed Ordine : coalizione di destra legalitaria,anti-federalista,giustizialista e autoritaria formata da MSI e IDV.
    Candida Primo Ministro della Repubblica l'ex-pm di Mani Pulite Di Pietro e per Presidente delle istituzioni l'ex-ragazzo di Salò Tremaglia.
    E' una coalizione che subisce il voto utile utilizzato dalla coalizione di De benedetti e Rutelli,soprattutto la formazione di Di Pietro

    -Italia dei Valori
    -Movimento Sociale italiano-Destra nazionale

    Avanguardia sociale : coalizione iperambientalista e neo-comunista frutto dell'alleanza tra Autonomia Proletaria di Giovanni Russo Spena (ex-segretario di DP) e Nuovo Arcobaleno (scissione estremista dei Verdi di Rutelli guidati da Paolo Cento),non hanno candidati per le due cariche

    -Autonomia Proletaria
    -Nuovo Arcobaleno

    Sondaggio

    DC 11%
    UDS 29,2%
    PF 6,5%
    RD-IO 28,3%
    LegFamAmb 8,5%
    Polo Laico 4,8%
    IDV 5,2%
    MSI 4%
    Aut.Prol. 1%
    NuovoArc. 0,5%
    Altri 1%
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1997,Camera del Popolo

    Me piase ! magari fosse andata così :giagia:

    UdS ovviamente !
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  3. #3
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 1997,Camera del Popolo

    si cosi sarebbe molto molto meglio
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

 

 

Discussioni Simili

  1. Krugman nel 1997
    Di Feliks nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-05-13, 17:35
  2. Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 04-04-08, 00:46
  3. Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 01-04-08, 15:15
  4. 31 agosto 1997
    Di Jaki nel forum Hdemia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-09-03, 08:38
  5. 9 maggio 1997
    Di Teutates nel forum Padania!
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 17-10-02, 06:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226