User Tag List

Pagina 15 di 15 PrimaPrima ... 51415
Risultati da 141 a 149 di 149
Like Tree20Likes

Discussione: Gli anarchici mai saranno comunisti

  1. #141
    Bucaniere
    Data Registrazione
    15 Aug 2013
    Località
    Libertalia
    Messaggi
    8,005
    Mentioned
    105 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Jose, ritengo sia stressante risponderti. Vuoi avere l'ultima parola, è evidente. Non entro nel merito della diatriba sulle comunità agricole, su cui so poco, anche se come ho detto in passato , e leggendo vari antropologi di cui parla Bookchin si capisce, che le comunità organiche illitterate non conoscevano la gerarchia e la proprietà privata.
    Mentre sull'applicazione dei valori anarchici, ho già detto la mia anche qui. A parte che io più che di anarchia parlerei di democrazia diretta, che è certamente più pensabile e realizzabile, pur con le sue limitazioni. E non parlo di democrazia modello svizzero, ma partecipazionista, anche utilizzando le tecnologie offerte dalla modernità.
    ...pensando che ho in mano il destino dell'umanità: lo spezzo invisibilmente in due parti, prima di me, dopo di me...
    (FP, 25[5], 1888)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #142
    Trollino
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    25,926
    Mentioned
    147 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Citazione Originariamente Scritto da Dean M. Visualizza Messaggio
    Jose, ritengo sia stressante risponderti. Vuoi avere l'ultima parola, è evidente. Non entro nel merito della diatriba sulle comunità agricole, su cui so poco, anche se come ho detto in passato , e leggendo vari antropologi di cui parla Bookchin si capisce, che le comunità organiche illitterate non conoscevano la gerarchia e la proprietà privata.
    Mentre sull'applicazione dei valori anarchici, ho già detto la mia anche qui. A parte che io più che di anarchia parlerei di democrazia diretta, che è certamente più pensabile e realizzabile, pur con le sue limitazioni. E non parlo di democrazia modello svizzero, ma partecipazionista, anche utilizzando le tecnologie offerte dalla modernità.
    Ma gilanico scrive stronzate peraltro contraddittorie, come faccio a non rispondergli continuamente?
    il patriarcato non è "una fase della storia umana", ma un costrutto variamente declinato (e coartato nella discussione politica) ;-) (Onofrio)

  3. #143
    EUROPID NATIVE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    TELLURILAND
    Messaggi
    5,513
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Una delle più consolidate convenzioni della cultura occidentale è l’associazione del capitalismo con la città. É invalsa la supposizione che esso sia nato e cresciuto nelle città. Non solo, tutto ciò implica che qualsiasi città – con le sue caratteristiche attività di traffico e commercio – sia per natura, e sin dagli inizi, potenzialmente capitalista, e come solo ostacoli esterni abbiano impedito a ogni civiltà urbana di dare i natali al capitalismo. Solo la religione sbagliata, la forma di stato sbagliata, o ogni altro genere di catene ideologiche, politiche e culturali che abbiano frenato le classi urbane, hanno impedito al capitalismo di sorgere ovunque e comunque, sin da tempi immemorabili – o perlomeno da quando la tecnologia ha permesso un’adeguata produzione di eccedenze.

    Ciò che spiega lo sviluppo del capitalismo in occidente, secondo questo punto di vista, è l’autonomia delle sue città e della loro classe per eccellenza: la borghesia. In altre parole, il capitalismo è emerso in occidente non tanto a causa di ciò che era presente bensì a causa di ciò che era assente: i vincoli alle pratiche economiche urbane. In tali condizioni è stata sufficiente una più o meno naturale espansione del commercio per innescare lo sviluppo del capitalismo sino alla sua piena maturità. Unico fattore assolutamente necessario la crescita quantitativa, la quale si è verificata inevitabilmente col passare del tempo (in alcune versioni, ovviamente, agevolata ma non causata originariamente dall’etica protestante).

    Ci sarebbero numerose obbiezioni che si potrebbero rivolgere alle ipotesi di una naturale connessione tra città e capitalismo. Tra le tante, il fatto che esse tendano a naturalizzare il capitalismo, così da occultarne il carattere distintivo come specifica forma sociale storicamente determinata, con un inizio e (senza alcun dubbio) una fine. La propensione a identificare il capitalismo con la città, e il commercio urbano, è stata generalmente accompagnata dall’inclinazione a considerarlo, più o meno automaticamente, come una conseguenza di pratiche antiche come l’umanità; se non, addirittura, un’automatica conseguenza della natura umana, la “naturale” inclinazione, nelle parole di Adam Smith, a “trafficare, barattare e scambiare”.

    Probabilmente il più salutare correttivo a simili assunzioni – nonché alle loro implicazioni ideologiche – consiste nel riconoscere che il capitalismo, con le sue particolari forme di accumulazione e massimizzazione dei profitti, è nato non nelle città ma nelle campagne, in un luogo specifico, e molto tardi nella storia umana. Esso non richiede una semplice estensione o espansione dei traffici e degli scambi, ma una completa trasformazione delle più basilari pratiche e relazioni umane, una rottura con secolari modelli d’interazione umana con la natura, finalizzati alla produzione di fondamentali necessità della vita. Se la tendenza a assimilare il capitalismo con la città è associata con quella a oscurare la specificità del capitalismo, allora il modo migliore per mettere in luce quest’ultima e quello di considerare le origini agrarie del capitalismo.

    Fonte:

    https://traduzionimarxiste.wordpress...l-capitalismo/

    Il capitalismo agrario è comparso tardivamente nella storia umana, ma non si può affermare che sia una cosa recente, visto che le prime società agricole europee coincidono pressappoco con la rivoluzione neolitica (di matrice semitica o proto semitica) e il passaggio dal nomadismo - seminomadismo, al sedentarismo.
    Qui sulla Terra vige un dispotismo gerontocratico-patriarcale, in alcune zone del pianeta matri_patriarcale (gerarchico - autoritarista) di matrice etero-cisessuale.

    E pensare che molti la chiamano "Democrazia e Civiltà".

  4. #144
    Trollino
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    25,926
    Mentioned
    147 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Sto clone odia l'agricoltura, però ama le società gilaniche che erano società agricole.
    il patriarcato non è "una fase della storia umana", ma un costrutto variamente declinato (e coartato nella discussione politica) ;-) (Onofrio)

  5. #145
    EUROPID NATIVE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    TELLURILAND
    Messaggi
    5,513
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Io odio il capitalismo in tutte le sue forme (ancestrali e moderne).

    E poi smettila di darmi del clone o del troll soltanto perché non sono un sostenitore del socialismo (come lo sei tu) ma anche perché la penso in maniera differente dalla tua.

    La lista ignorati esiste grazie a persone come te.
    Qui sulla Terra vige un dispotismo gerontocratico-patriarcale, in alcune zone del pianeta matri_patriarcale (gerarchico - autoritarista) di matrice etero-cisessuale.

    E pensare che molti la chiamano "Democrazia e Civiltà".

  6. #146
    EUROPID NATIVE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    TELLURILAND
    Messaggi
    5,513
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Non ti faccio più la bua, ora che sei in ignora.

    Comunque le origini delle società gilaniche non sono agricole, ma appartengono ai popoli cacciatori/raccoglitori del paleolitico.

    Eu-genio..
    Qui sulla Terra vige un dispotismo gerontocratico-patriarcale, in alcune zone del pianeta matri_patriarcale (gerarchico - autoritarista) di matrice etero-cisessuale.

    E pensare che molti la chiamano "Democrazia e Civiltà".

  7. #147
    EUROPID NATIVE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    TELLURILAND
    Messaggi
    5,513
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    L'arte rupestre paleolitica dei cacciatori raccoglitori è un arte Gilanica.

    Eu-genio..
    Qui sulla Terra vige un dispotismo gerontocratico-patriarcale, in alcune zone del pianeta matri_patriarcale (gerarchico - autoritarista) di matrice etero-cisessuale.

    E pensare che molti la chiamano "Democrazia e Civiltà".

  8. #148
    Trollino
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    25,926
    Mentioned
    147 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Citazione Originariamente Scritto da GILANICO Visualizza Messaggio
    Non ti faccio più la bua, ora che sei in ignora.

    Comunque le origini delle società gilaniche non sono agricole, ma appartengono ai popoli cacciatori/raccoglitori del paleolitico.

    Eu-genio..
    Certo, ma le società gilaniche erano perfettamente presenti anche in piena epoca neolitica.
    il patriarcato non è "una fase della storia umana", ma un costrutto variamente declinato (e coartato nella discussione politica) ;-) (Onofrio)

  9. #149
    EUROPID NATIVE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    TELLURILAND
    Messaggi
    5,513
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Gli anarchici mai saranno comunisti

    Della serie:

    Citazione Originariamente Scritto da Dean M. Visualizza Messaggio
    Jose, Vuoi avere l'ultima parola, è evidente
    Ma loro (i compagni), non lo fanno apposta, gli viene naturale.
    Qui sulla Terra vige un dispotismo gerontocratico-patriarcale, in alcune zone del pianeta matri_patriarcale (gerarchico - autoritarista) di matrice etero-cisessuale.

    E pensare che molti la chiamano "Democrazia e Civiltà".

 

 
Pagina 15 di 15 PrimaPrima ... 51415

Discussioni Simili

  1. a nord i comunisti, a sud gli anarchici
    Di MaIn nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-12-12, 23:04
  2. Articoli dei comunisti anarchici
    Di oggettivista nel forum Socialismo Libertario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-04-09, 23:59
  3. Scissione in Rifondazione? Ci saranno più partiti comunisti che comunisti
    Di Newborn (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 10-01-09, 20:43
  4. NO GLOBAL, ANARCHICI E COMUNISTI a nudo…
    Di natoW nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-02-06, 21:19
  5. Federazione dei comunisti anarchici
    Di alemaggia nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 07-06-05, 22:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224